Bentornata Emanuela!

La cosa più bella che ho sentito in tutti questi mesi, parlando al telefono con Piccola Ema, è proprio il battito del suo cuore, quando mi rispondeva con un “Ciaooooooo…” appena riconosceva la mia voce, quando rideva lasciandosi andare alle mie battute a volte un po’ sciocchine, quando raccontava di se, del risveglio dopo il coma, delle cartelle cliniche che andava a leggere per sapere ogni cosa, della gioia nel vedere il polso che appena appena si muoveva, e poi di quante cose avrebbe voluto fare, di quel cavallo che scalpitava sotto di lei, ma che teneva a freno perché fiduciosa degli insegnamenti ricevuti, dei primi passi o della sua caviglia che, mannaggia, andava per i fatti suoi, dei capelli corti alla Giovanna d’Arco, della sua voglia di sentirsi donna e di piacere ancora, delle linguacce a chi la guardava perché seduta sulla carrozzina… parole che non si sono consumate inutilmente, che mi hanno fatto respirare forza e coraggio, che mi hanno fatto provare tanta tenerezza, sentendomi al tempo stesso amico e compagno d’avventure… e allora, cara Emanuela, un piccolo balzo ancora e poi sei pronta per spiccare il volo.

 

Bentornata tra noi Piccola Ema!

Annunci

27 pensieri su “Bentornata Emanuela!

  1. Tra le foto di Emaki forse questa è quella che preferisco.
    Mi ricordo ancora il post che scrisse con questa foto ed il mio commento, in cui le dicevo di ammirare la posa e lo sfondo seppia…
    Ne è passato di tempo e di cose ne son successe tante, ma…finalmente si torna a casa!
    A presto piccola Ema.

    Mi piace

  2. Che meraviglia, capitare qui e trovare questo dolcissimo post!
    Non mi dilungherò in parole vane, perché più d ogni cosa parli tu, Ema, e la tua storia.
    Perché tu sei… vita, carissima, vita che insegna ancora a sperare, a sognare e ad essere!

    Un caro saluto a te, e un bacio al papone, che ha aperto questa bella finestra!

    Mi piace

  3. Ieri Emanuela è arrivata nella sua nuova casa, dove continuerà le cure in day hospital per una guarigione definitiva. Nel pomeriggio mi ha mandato un sms con scritto “LIBERA” e io le ho risposto con un EVVAI!!!.

    Non ho avuto ancora modo oggi di sentirla al telefono, ma senz’altro sarà contenta per i “bentornata” e per le belle parole di ognuno di voi e quindi, sicuro di interpretare il suo pensiero, un grazie da parte sua, a Rosamaria, Elle, Laura, Pan, Engel e Sancla.

    Ovviamente, un grazie anche da parte mia a tutti voi, a chi ha commentato e a chi ha solamente letto.

    Mi piace

  4. è la gran voglia di vivere la miglior medicina
    è bellissimo leggere chi per un attimo ha avuto davanti una vita finita, scopri dei significati e delle importanze che non conoscevi
    brutto dirlo ma spesso per apprezzare veramente qualcosa si deve arrivare quasi a perderlo
    il mio bentornata con tutto il cuore
    sorridi e la vita ti sorriderà
    a questa ragazza il sorriso non manca..

    Mi piace

  5. Un elogio a te che ce l’hai presentata, a lei che ha voluto restare tra noi portandoci un messaggio. E a noi che forse impiegheremo anni per capire, ma forse riusciremo alfine a comprendere l’ineluttabile caducità della nostra esistenza.
    Grazie Arthur, sapevo di non aver sbagliato indirizzo, scegliendoti.
    Un abbraccio infinito

    Mi piace

  6. Lo spettacolo ha inizio, stringo mani e… una fitta dietro la nuca, e milioni di stelle mi invadono gli occhi, e li chiudono, un battito di ciglia non da ammaliatrice ma da preda catturata.
    Accecata, cedo al loro brillare e al calore, anche se sa di inferno, che quella luce, che arriva dal cielo o comunque da un luogo lontano, sprigiona.
    Il calore si espande, fa un giro veloce di giostra e poi mi sceglie.

    Cedo, cado.

    Mi arrendo, libera, così credo, mi sgancio dalla terra e non mi interessa più il controllo del mio corpo.
    Non devo posare per alcuna recita.
    Non c’è recita alcuna, per me, stasera.

    Lascio il corpo in preda a se stesso e la mia mente aperta alla folgore.
    Senza barriere, senza porre limiti, questa arriva, mi invade ed io mi lascio andare, e la folgore mi possiede.

    Una scintilla, esplosione silente ma che io vivo come un fuoco di artificio a me riservato, che dura poco più di un istante.

    E poi si spegne lasciando una piccola bruciatura, un sottile filo di fumo, nella mia testa, dentro la mia testa.

    Ma quel piccolo segno ora è padrone di me. Ed io, impotente, non posso far altro che sentirla dominante.
    Mi arriva un brusio indistinto di voci, dal mondo che fino a poco fa era il mio, ma non riesco a far miei quei suoni e decido di non preoccuparmene.

    Ecco che arriva il Re del Sonno, reclamando la sua parte, un piccola parte di quel segno nella mia testa è suo, sostiene.
    Ed io accolgo Morfeo che mi abbraccia, mi isolo dalle voci, ora più forti e timorose, e mi adagio.

    Ma brucia qualcosa. E nel fuoco un freddo che attanaglia; e il battito dei miei denti, il tremore delle mie palpebre,
    un urlo di sirene, e il buio …………..

    Kristalia

    Ps: l’hanno dedicata a me, e io ora la dedico con tutto il cuore alla Piccola Ema.
    Ce la farà anche lei. Un dolce bacio.

    Mi piace

  7. @ Irish: in effetti Emanuela, che io chiamo Piccola Ema, che sembrava una ragazza molto fragile, ha dimostrato di essere molto forte, ha creduto e crede in se stessa e tanti risultati li ha ottenuti grazie a questo suo modo di essere e per questo è stata, non solo una rivelazione, ma anche un grande insegnamento per tutti noi.
    Un grazie da parte sua, che quando riuscirà ad organizzarsi, lo sentiremo dalle sue parole.

    Mi piace

  8. @ Kristalia: che dire, cos’altro posso aggiungere a queste bellissime parole che mi hanno emozionato tantissimo…
    Domani le leggerò al telefono a Piccola Ema, e intanto, da parte sua, un grazie grande grande.

    Mi piace

  9. e sarà un vero piacere leggerla, una testimonianza che saprà trasmettere quella voglia e quella grinta che vengono a mancare ogni tanto
    ed è sbagliato
    grazie, un abbraccio a lei da parte mia.

    Mi piace

  10. Piccola Ema, non ti conosco ma bentornata…

    Ti dedico il motto del mio blog:

    sorridi anche se il tuo sorriso è triste, perchè ancor più triste del tuo sorriso triste è la tristezza di non poter sorridere

    L’hanno dedicato a me più di vent’anni fa quando mi stavo perdendo nel tunnel dell’anoressia, quando volevo mollare tutto e non avevo voglia di lottare per un male invisibile che mi stava portando via la mia vita.

    E io ora lo dedico a te, alla tua tenacia e alla voglia di riprenderti tutta la tua vita a due mani. Pensa solo a tutto cio’ che di bello felice e solare ti aspetta.

    Un abbraccio di luce, di forza e di energia…

    stella

    Mi piace

  11. Che belle parole, Stellina… e un grazie anche a Michela.

    Domani leggerò tutti i vostri commenti a Piccola Ema e sono sicuro che saranno per lei un’overdose di coraggio e di ottimismo, per continuare ad andare avanti nel percorso che ha intrapreso sei mesi fa.

    Mi piace

  12. Giovanna Amoroso

    La tua “lettera aperta” a Emanuela esprime tanta voglia di vivere…

    Un bellissimo INNO ALLA GIOIA!

    Giovanna

    Mi piace

  13. Ieri sera ho sentito Piccola Ema, è felice della sua nuova casetta, c’è anche il cagnone dei padroni di casa che quando la vede le fa tante feste leccandola tutta, il suo papà è tanto amorevole, le sta vicino, le fa le iniezioni sul pancino con una perizia da professionista, continua sempre le sue cure e tra l’altro è informatissima sui vari termini tecnici, tanto che all’improvviso mi sono sentito un ignorantone… 😉 mannaggia… 🙂

    E’ tenerissima, l’ho lasciata che stava vedendo un film su DVD e… un abbraccio e un saluto per tutti voi.

    Mi piace

  14. Ma quando si ricollega Emanuela?

    Mi ha detto che dove risiede adesso (vicino alla clinica) non c’è copertura, e la chiavetta non va.

    Stava lavorando a una soluzione…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...