Svegliarsi…

Brilla una luce negli occhi, come di un pensiero fuggitivo che attraversa la mente senza voglia di conferme, le labbra si socchiudono come per dare un bacio e alla fioca luce di una finestra appena socchiusa, il suono di un clic dice che finalmente l’emozione ha trovato il suo rifugio.

E poi, un susseguirsi di frenesie che, tra attimi rubati, s’incastrano, fino a diventare lucide follie vissute ad occhi aperti, tra spazi circoscritti in un immaginario sempre più lontano; fulgida visione di un intreccio di mani e di corpi che si fondono e, senza volerlo, dopo tanto lottare, finalmente è l’abbandono.

Svegliarsi al mattino e tra i vapori fumosi di una doccia, disegnare con il dito su di uno specchio, la curva di una strada che mentre sale, lascia intravedere una lunga discesa che porta al mare.

E gocce di rugiada si staccano una dopo l’altra e nel rigagnolo appena nato, cercano la via per rompere gli indugi, a ritrovarsi ancora insieme verso qualcosa che le porti lontane; il calore di un abbraccio che le asciuga come fossero panni stesi al sole.

Svegliarsi e accorgersi di un nuovo giorno ritrovato.

Annunci

42 pensieri su “Svegliarsi…

  1. Che bello svegliarsi, e scoprire questo tuo lato poetico!
    Altro tassello in comune….
    Sorprendersi di primo mattino è un sogno che inizia.
    Un abbraccio che ti accompagni per l’intera giornata

    Mi piace

  2. e nelle parole molto spesso nascondiamo quello che vorremmo dire ma non lo possiamo fare
    a volte possiamo noi stessi accorgerci che dietro a ciò che scriviamo si nasconde un mistero, o la soluzione ad un mistero
    a volte dovremmo noi stessi rileggere le nostre parole
    per scoprire qualcosa di nuovo di noi stessi…

    buon week end
    😀 lago, sole e amici
    non serve altro.

    Mi piace

  3. D’accordissimo con te, Eppifemili, e tra l’altro sono tutto tranne che un nostalgico ed anche se Diemme ci ha visto nostalgia, voglio dire che in queste parole c’è soprattutto la voglia di riemergere, una specie di percorso a ritroso che recupera l’emozione, ma solo per viverla in un giorno nuovo.

    @ Irish: c’è sempre un po’ di mistero dietro alle cose che scriviamo, magari inconscio, e su questo concordo con te, ma cos’è che intendi veramente?

    Mi piace

  4. Non è mattina, è pomeriggio inoltrato, ma le tue parole sono risveglio per i miei pensieri…

    …dolcezza, tenerezza, emozionanti pensieri, sensazioni magiche…

    e chi lo dice che il risveglio è solo alla mattina???

    Risveglio dei sensi, della voglia di andare avanti…

    un abbraccio magico amico mio…

    Mi piace

  5. Wow, Stellina, ” Risveglio dei sensi, della voglia di andare avanti… ” , hai colto in pieno l’essenza delle mie parole! E per questo, un doppio abbraccio…
    @ Diemme: evvabè, volevo dire che hai provato nostalgia… 😉

    Mi piace

  6. laura

    Ciao Arthur, mi piace questa voglia che hai di vedere le cose con un’ottica positiva e poi, ha ragione Mistral, questo tuo testo è poetico, un po’ magico, quasi musicale…

    Bello, mi è piaciuto veramente. Bello!

    Ciao e buona serata.

    Mi piace

  7. … una sera che si avvicina, lentamente,
    un incontro, complicità di un sentirsi.
    Emozioni che si sciolgono come neve
    e si riversano in un torrente di strette e carezze.
    Il riposo, sereno, accanto ad un respiro leggero.
    Poi il sole sorge e dispettoso riflette sulla parete,
    ed è quel svegliarsi insieme che diventa un sorriso,
    perchè è un nuovo giorno,
    un nuovo giorno per crederci ancora.

    Ps: bravo Arthur. Emozione e fiducia. 🙂

    Mi piace

  8. Silvia

    Non ci sono pensieri che lasciano intravedere qualcosa che non può succedere, quelli si chiamano sogni, che alcuni vivono ad occhi aperti, incuranti della realtà che li circonda.
    Ho letto tante volte questo tuo scritto, Arthur, e più lo leggevo, più avevo la sensazione che tu stessi parlando di qualcosa che “s’incastrava”, per usare le tue parole, tra realtà e realtà vissuta nell’immaginazione, di un desiderio che nel sogno trovava risposte, ma solo come fuga o soltanto come bisogno profondo.

    Dici che le tue parole esprimono voglia di riemergere e mi sembra di coglierlo in quella strada che sale e che lascia intravedere una lunga discesa che porta al mare, che tra l’altro è molto bella come immagine, e vuol dire è indispensabile credere che le cose possano cambiare, se soltanto ne abbiamo voglia.

    Il tuo messaggio è positivo, e il modo che hai usato per esprimerlo, quasi poetico, lo rende ancora più veritiero, perché lo esalta. E’ una cosa autobiografica? Stai parlando di te, o di qualcuno che ti è vicino?

    Scusa tutte queste domande, ma mi ritrovo in questo tuo modo che hai alle volte di configurare la realtà, che poi, tu dici che sono metafore e in quanto tali, forse più rispondenti alla vita di ognuno di noi, che si approccia per vederci ciò che gli è più congeniale, per la sua storia, per ciò che sta vivendo in quel momento.

    Ciao e buon fine settimana.

    Mi piace

  9. Non c’è niente di più bello di una luce che “brilla negli occhi, come di un pensiero fuggitivo che attraversa la mente senza voglia di conferme…”, uno sguardo d’amore, di quella dolcezza profonda che traspare dalle pupille ed è un po’ come se il soffio caldo dell’anima usasse quella strada, quel canale, per trasferirsi da una persona all’altra.

    Un respirarsi addosso con gli occhi che a volte rimangono impressi dentro di noi come un marchio sulla pelle.
    Ci si naufraga dentro quel mare, ci si addormenta e ci si sveglia, senza via di scampo, senza tregua, chè la speranza di riemergere e far asciugare la vita al sole è più forte di qualsiasi cosa.

    Uno dei tuoi pezzi “giocati” sul filo delle emozioni Arthur, bello, da “degustazione”…

    Mi piace

  10. Giovanna Amoroso

    Rimpiango i bei tempi andati quando la domenica dormivo fino alle 14…

    Ah, beata gioventù…

    Buona giornata carissimo.

    Giovanna

    Mi piace

  11. antonella

    Questa foto mi colpisce e mi fa pensare a quanto noi donne esprimiamo femminilita’, sensualita’. La figura di questa signora e’ quasi materna per me. Di classe pur nella sua semplicita’. La trovo bellissima, quasi dolce.
    Per le parole che posso dire ? Piacere d’averti ritrovato poeta !! Mi piace soprattutto il riferimento al risveglio , al nuovo giorno ritrovato e al calore di un abbraccio.

    Mi piace

  12. Wow, Antonella, che bella sorpresa che mi hai fatto…
    Felice di sapere che il post, foto compresa ti sia piaciuto e sull’avermi ritrovato poeta… beh, detto da te che hai curato le origini della mia nascita, è un vero complimento e quindi, grazie, e giusto perchè da queste parti non ci facciamo mancare nulla, ci aggiungo anche il calore di quell’abbraccio… 😉

    Mi piace

  13. antonella

    l’abbraccio me lo prendo tutto e visto che non ci facciamo mancare niente aggiungerei pure un baciotto !!! ( zona franca , giusto ? non e’ giurisdizione sua , vero? dimmi di si, ti prego, o devo ricominciare a correre anche su questo blog ?) . Ritrovo con piacere il pezzo che scrissi a Novembre e i relativi commenti. Certo che per essere stato il mese dei morti ce la siamo spassata !!!
    Continua cosi’ , a quando il prossimo post ? che bolle in pentola ?

    Mi piace

  14. Baciotto? Triplo, quadruplo Antonella e non preoccuparti, qui vai tranquilla. 😆
    Il pezzo che avevi scritto era bellissimo, un vero successone e invece, a quando un altra delle tue performance? Quando vuoi ti ospito volentieri.
    In pentola ci sono tante cose che bollono, anche se il tempo purtroppo mi limita un po’, ma quanto prima parlerò finalmente del naturismo, così visto che ci siamo quasi…

    Baciottissimo e… non scappare, torna presto. 😉

    Mi piace

  15. Ma quanto siamo spiritosi!

    Ma sì, scherza pure con Arthur, che è virtuale, mentre io mi cucco il Figlio del Sole, che non è né virtuale e speriamo neanche virtuoso 😛

    *** 😆 ***

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...