Un bel Big Mac…e chi s’è visto s’è visto!!!

BigMac

         Mannaggia, mi sono detto, (beh, in effetti, lo dico troppe volte… ), quale è la differenza tra un panino di McDonald’s, per esempio un bel Big Mac – due gustosi hamburger 100% carne bovina, formaggio cheddar, pane, cipolla, cetriolini, insalata e una salsa inimitabile – e un piatto di spaghettini con pomodoro e basilico fresco tolto con amorevole cura dalla piantina di casa mia?

         A prima vista, tantissimo, nel senso che il Big Mac è bello, pronto, saporito, tutto e subito, mentre gli spaghettini bisogna mettersi a farli, accendere il fuoco, mettere l’acqua a bollire, calare la pasta, preparare il sughetto e andare a cogliere dalla piantina di casa mia le foglie di basilico… uffa, quanta roba da fare, direbbe una mia carissima amica, non si può stringere un po’?

         Allora… lasciando per un attimo da parte il gustoso Big Mac… potremmo fare gli spaghettini con un bel sughetto pronto e già cucinato, di quelli che si trovano nei vasetti della Star, che tra l’altro c’è anche lì’imbarazzo della scelta, pomodoro e basilico, pomodoro e prezzemolo coltivato nelle valli del Trentino, pomodorini pugliesi scottati sulla piastra e conditi con il rosmarino, pomodoro delle Langhe, con l’aggiunta di sale, pepe e un pizzzico di peperoncino, pomodoro fatto in casa con la ricetta della nonna, pomodoro condito con olio di lino che fa bene al colesterolo, pomodoro con dentro carne al ragù cotto per ventiquattro ore, pomodoro, aglio e cipollotto seccato in botti di rovere, pomodoro con melanzane e peperoni arrostiti, pomodoro, zucchine e fave della Groenlandia, pomodoro stufato a fuoco lento e funghetti di bosco e… inszomma, non so se si è capito, ma la scelta è veramente tanta e allora…

         Ma la mia amica carissima non è ancora soddisfatta, (‘mmazza quanto rompe… ), dice che in ogni caso bisogna accendere il fuoco, mettere l’acqua a bollire ecc. ecc…

         ‘nnagg… beh, come mi ha ricordato Elle, ci sono sempre i quattro salti in padella, buoni, gustosi e pronti in quattro minuti… meglio di così se more…

         E’ vero, mi risponderebbe la mia amica, in quattro minuti il gioco è fatto, ma devo comunque accendere il fuoco e con ‘sto caldo, che controspallett…

         Evvabè, magnamoce il Big Mac, e così non ne parliamo più, bello, saporito, tutto e subito e tra l’altro anche con poca spesa, e poi, perché aspettare tanto, non devo neanche lavarmi le mani dopo, perché con i tovagliolini che mi danno, li uso anche per la volta prossima, non devo spadellare, rifare la cucina, non devo, non devo, non devo… eccheccaspiterina, bello, pronto, tutto, maledetto e subito…

         ‘nnagg… !!!

Annunci

49 pensieri su “Un bel Big Mac…e chi s’è visto s’è visto!!!

  1. Eh no, non è così facile, perché è vero che si risparmia il tempo della cucina però, a furia di big mac, si mette su tanta di quella ciccia che per smaltirla hai voglia a faticare!

    Dico per dire eh, nulla di personale…

    Mi piace

  2. Ci tengo a precisare che malgrado “beh, come mi ha ricordato Elle, ci sono sempre i quattro salti in padella, buoni, gustosi e pronti in quattro minuti… meglio di così se more…” io non ne faccio uso, cheri.
    Cucino roba semplice, espressa, per la sopravvivenza, ma i quattrosaltinpadella davvero non li ho mai provati, nemmeno nelle situazioni più disperate ho aperto una busta di quelle.
    Il Big Mac invece sì, una volta ogni tanto si può fare, anche se io preferisco il chicken…
    Sarà che io conosco i miei chickens? 😉
    ‘serata…

    Mi piace

  3. @ Diemme: la mia amica direbbe che si risparmia, e come!!! Certo che poi si pagano le conseguenze, ma a noi?
    Una corsettina, un po’ di palestra e il gioco è fatto.

    @ Fra: è vero, potrebbe essere un’alternativa anche quella che ci prospetti tu, ma valle a capire le donne… 😆

    Mi piace

  4. Cara Elle, mi sa che devi provare allora, i quattro salti in padella sono buoni, gustosi, tutto e subito, e soprattutto sono un’ottima alternativa agli spaghettini pomodoro e basilico.

    Li ho mangiati, e non me ne vergogno, anzi… quindi, provali, e poi mi dirai.

    Vedo invece che sei un’esperta di chicken, vuoi mettere che anch’io conosco i miei Mac? 😉
    ‘notte…

    Mi piace

  5. nooooooooooo…… al MacDonald’s si va solo quando si ha veramente troooooppa fretta….oppure quando si è talmente giù di spirito che sentiamo l’irrefrenabile bisogno di farci male fisicamente 🙂
    consiglio per il futuro: non c’è nulla – e dico nulla – di meglio da mangiare d’estate che le fantastiche frise di orzo o grano pugliesi. Per chi non lo sapesse, sono taralli di pane biscottato, due minuti di ammollo in acqua, e poi olio, sale, pomodorini e capperi a volontà……….mmmmmmmmm delizia suprema!!

    Mi piace

  6. @ Liviana: mmmmmmmmmm, senz’altro delizia suprema e stai pur certa che la proverò.
    E per il Big Mac… ogni tanto un po’ di male non guasta, anche se due spaghetti pomodoro e basilico sono sempre il massimo… 😉

    Mi piace

  7. come dice Fra, pizza al taglio o kebab, di sicuro più genuini. Oddio, negli ingredienti della pizza sai che ormai ci mettono di tutto, il pomodoro può essere diossinato e la mozzarella clorata. Ma almeno sai cosa mangi.
    Nel big mac invece, c’è tutto tranne che carne.
    Ma puoi sempre fermarti da un bottegaio e farti un panino con la bondola, o no?

    Mi piace

  8. Beh, tutto è relativo. Alcuni anni fa mi trovavo in America; l’albergatore, intendendo farci cosa gradita, ci preparò un pranzo al sacco in cui troneggiava, come piatto forte, un’intera teglia di penne al pomodoro per ogni persona. Arrivata l’ora di pranzo, affamati per il tanto girare, aprimmo i contenitori d’alluminio e, alla vista di quella “prelibatezza” che, preparata nelle prime ore del mattino aveva continuato a cuocere per un bel po’ di ore, già stavamo votandoci al digiuno, quando, come un’oasi nel deserto, avvistammo proprio un Mc Donald’s dall’altro lato della strada; inutile dire che dopo cinque minuti eravamo tutti nel fast food col nostro bel piatto di chicken e patatine fritte
    Vi posso assicurare che, dopo lo scampato pericolo, mai pranzo ci parve più prelibato.

    Mi piace

  9. poi devi andare alla dispensa, aprire, rovistare tra i barattoli e cercare quello della citrosodina, poi prenderlo aprire il barattolo, cucchiaino, versare nell apposito bicchiere e aggiugere acqua e mescolare al fine del Burp! finale.
    che stanchezza!
    🙂

    pure aglio olio e peperoncino però…

    Mi piace

  10. Il cibo di quel tipo è finto, è morto, energeticamente non ha PRANA, e quindi non nutre, tutt’al più ingrassa.

    Una volta comunque all’anno si può anche fare.

    Direi che una volta all’anno si può far quasi tutto….ma non prendetemi in parola, e ricordatevi che negherò sempre di averlo detto! 😉

    Mi piace

  11. @ Pan e Presidente: vada per la pizzetta sfiziosissima, sanissima (?) ed economica, però ogni tanto un bel Big Mac, giusto per farci del male, ci sta tutto, ehhhhh…. 😉

    Mi piace

  12. @ Sonia: in effetti… aprire i barattoli, rovistare alla ricerca della citrosodina… quanta fatica per niente, un bel BIG MAC, e dopo un bel po’ di acidità… e che vuoi che sia? 😆
    Aglio, olio e peperoncino va alla grande…

    Grazie della visita!

    Mi piace

  13. @ Rosamaria: non sono mai stato in America (mi vergogno un po’… ), ma credo che a conti fatti, un bel Big Mac è ancora meglio di qualche intruglio americano che magari scimiotta la cucina Italiana. 😉

    Mi piace

  14. E comunque, a parte gli scherzi, io vado ogni tanto al McDonald’s e il Big Mac lo mangio sul serio. Le patatine fritte sono le migliori che si possono trovare e alle volte prendo anche dei gamberi che non sono niente male.

    Mi voglio fare del male? Ebbene si, e poi ogni tanto ci sta anche questo.

    Credo di essere un buongustaio, ma una porcatina ogni tanto ci vuole, è un modo come un altro per infrangere le regole, altrimenti, a lungo andare, sai che noia… 😆

    Mi piace

  15. Beh, Arthur, neanch’io avrei mai deciso di andare in America, non l’avevo mai messa in conto nella lista dei miei desideri. Ma, senti e trema. Un giorno, sul finire delle vacanze di Pasqua, mi arriva una telefonata:
    – Senti, stiamo scegliendo gli accompagnatori per il viaggio in America: è tutto gratuito, ma non è previsto alcun compenso. T’interessa?
    – Beh, fammici pensare.
    – Non, non c’è tempo. Dimmi si o no.

    Ed io dissi si e partii; se ci avessi pensato su, probabilmente mi sarei persa quella esperienza (Cascate del Niagara, Boston, Filadelfia, Atlantic City, Montreal, New York).
    Quando si dice “i casi della vita”…

    Mi piace

  16. Oh mio Dio, Rosamaria, dici che non sono gamberi quelli che mangio?
    Però c’è la coda che si vede e quindi… potrebbe essere finta? Mannaggiatte!!!

    E a proposito di quella telefonata, e magari passare l’indirizzo agli amici, ehhhhh??? 🙂

    Mi piace

  17. Ebbene si, Caterina, non hai ragione, ma ragionissima, gli spagetti sono molto meglio, se poi fatti con amore, due pomodorini freschi e quanche foglia di basilico, un pizzico di peperoncino e dell’olio extravergine d’oliva, ancora di più… 😉

    Buona gionata!

    Mi piace

  18. Ahahaha mi hai fatto morire dal ridere con questo post. Mi hai fatto ricordare un discorso tra me e un mio ex sulla cucina. Lui voleva mangiare a tutti i costi il big Mac, io proponevo un trancio di pizza o un pranzetto veloce a casa mia, per variare un attimino (tanto eravamo già in zona).

    Lui, candido come un bimbo, mi guarda e mi dice “amore, sarai sicuramente una cuoca provetta…ma credi davvero di potesser esser capace di cucinarmi qualcosa che mi dia orgasmi palatali come il big mac?”

    Da allora l’ho fatto affondare nel suo mondo fatto di big mac e io mi son trattata bene con la mia cucina 😀

    ah comunque piacere, sono Dawn 🙂

    Mi piace

  19. bè diciamo che non fa proprio schifo, c’è di peggio ecco…
    però se l’alternativa è una buona pasta al pomodoro
    ci metto mezzo secondo a scegliere 😀
    a dire il vero cadrei anche sulla pesca al posto di….
    gusti son gusti giusto!!
    se fosse per me tutti stì panini super-gonfiati farebbero la fame 😛

    a rilento…hai presente le ridotte?
    ecco, uguale…
    buona giornata Arthur

    Mi piace

  20. Il piacere è tutto mio Dawn e leggendo la tua storia, hai fatto ridere anche me.
    Non sono un fruitore accanito di BiG Mac, ma ogni tanto mi piace e quindi, capisco perfettamente il tuo ex, però, visto che mi piace anche cucinare, un buon pranzetto a casa non lo scarto assolutamente. 😉

    Mi piace

  21. Ma si Irish, è chiaro che anch’io preferisco un buon piatto di pasta al pomodoro, ma la mia amica protesta sempre… che ci posso fare? 😆
    Buona giornata anche a te.

    Mi piace

  22. nooooooooooooooooooooooooooo
    stai scherzando vero???
    vuoi mettere il sapore del preconfezionato con la meraviglia dei sapori genuini, tradizionali ed inimitabili della nostra terra???
    per farti alcuni esempi il basilico, il pomodorino, il limone, la mentuccia, la melanzana, la ricotta salata, l’olio di oliva, i pistacchi…
    …che se dobbiamo fare il peccato almeno col piacere di mangiare bene!!!
    Un bacio grande…e menomale che arrivo a stomaco pieno se no sai che sofferenza!!!
    😉

    Mi piace

  23. Evvabè, Barbie… mannaggiatte… lo confesso, scherzavo, anche perchè mi hai fatto venire in mente un piatto che amo in modo particolare e che propino sempre agli amici: spaghetti pomodoro e basilico, con melanzane fritte e ricotta salata infornata grattugiata sopra… piatto rigorosamente siciliano… dire che è una delizia è un eufemismo, perché è dippiù, dippiù…

    Però ogni tanto… 😆
    Ricambio il bacio!

    Mi piace

  24. Rosamaria, intanto che tu quoti, mi è venuta voglia di due spaghetti con le melanzane fritte e stasera me le faccio senz’altro…

    Il basilico siciliano?

    Beh, non vorrei apparire di parte, ma in effetti… ricordo che un paio d’anni fa, sono stato a Pantelleria e nel villaggio che mi ospitava, a pranzo e a cena, cera la verdura cotta in tutte le salse, melanzane alla parmigiana, caponata di melanzane, melanzane e peperoni grigliati, zucchine, pomodori… insomma, tutta la cucina siciliana in tutte le sue varianti, ma la cosa che mi aveva “sconvolto” era il sapore di quella verdura, un sapore che non conoscevo più e che mi faceva ricordare la mia infanzia.

    Che faccio, Rosamaria, aggiungo un posto a tavola? 🙂

    Mi piace

  25. Certo, Arthur, volo! Anzi voliamo, visto che con questi argomenti, rischi di emulare il pifferaio magico.

    Il basilico siciliano, di cui non ho trovato immagini su internet, è una varietà particolarissima, con foglie minuscole e molto profumate; in Sicilia, qualcuno usa mescolare queste foglioloine al formaggio (o, come dici giustamente tu, alla ricotta salata), in modo da distribuirle uniformemente nei piatti.

    Mi piace

  26. Anche se vivo lontanissima dalla Sicilia, in parte sono originaria di lì. E se questo aggiungiamo il fatto che, oltre a voler visitare una volta nella vita la terra dei miei parenti,vale la pena assaggiare il basilico siciliano…beh quanto prima devo venire da quelle parti 😀

    (e intanto mi avete messo appetito, mannaggia :P)

    Mi piace

  27. E allora, cosa aspettiamo?
    Rosamaria chiama Elle e Apina e porta il basilico, Dawnofcthulhu la voglia di assaggiare ed io preparo le melanzane fritte, il sugo di pomodoro e cuocio gli spaghetti e… chi porta dalla Sicilia la ricotta salata infornata?
    Laura, avverti tu gli altri? 🙂

    Mi piace

  28. Wow!!! Allora, ricapitoliamo, Sancla (grazie dell’invito… ), mi cucina la Paella, Infinitylive (grazie dell’invito… ), mi fa trovare tutto pronto, Giovanna (grazie dell’invito… ), prepara il pesto, Rosanmaria (grazie dell’invito… ), porta il basilico… evvabè, a questo punto mi siedo comodo e magno… 😆

    Mi piace

  29. @ Sancla: vado spesso a Treviso a palazzo Carraresi, quando ci sono delle belle mostre di pittura, ti faccio un “fischio”?
    La paella, la fai di carne o di pesce? La mangio ottima, quella di pesce, in un ristorante Spagnolo a Garda, sul lago di Garda… 😉

    Mi piace

  30. Qui dove abito io non ci sono specialità culinarie particolari ma se volete sono bravissima a cucinare piatti etnici, tipo pollo al curry e simili. Quindi se volete porto un tocco etnico 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...