Primavera e…

Tanto tempo fa, in un articolo di Elle, si parlava di primavera ed io, rispondendole, le dicevo più o meno così:

Proprio sicura che la primavera promette e illude soltanto?

E’ vero, in autunno cadono le foglie, non prima di cambiar colore, con sfumature esclusive, irripetibili, quasi a voler dire timidamente: c’eravamo, ci siamo, ritorneremo ancora.

Ed è proprio in primavera che ritornano, hanno mantenuto quella promessa fatta sottovoce, ma solo ed esclusivamente per noi.

E poi in autunno piove alle volte, un assaggio di ciò che sarà ed ancora, uno stimolo per la nostra creatività, la voglia di cambiare vestiti, di sentirsi diversi.
E lo si è ancora di più in primavera, perché tutto sorride, è una gioia per i colori, poi dopo un temporale…

E tra le lenzuola, che bello attardarsi al calduccio alla ricerca di coccole!

Concordo, VIVA, non mi ricordo più cosa, anche perché la primavera, come l’estate, l’inverno, e l’autunno, è comunque sempre una rinascita, quasi un ricominciare; peccato che non ci siano più le stagioni!

La mattina esco di casa in giacca e cravatta, nel pomeriggio tolgo la giacca e slaccio la cravatta, la sera rimpiango di aver lasciato a casa l’impermeabile.

Viva l’estate e senza andare alla ricerca di un punto dove andare, portati dentro anche la primavera, vedrai che tutto ti sembrerà ancora più facile!

E’ dedicato alla primavera il secondo numero di The Best Magazine, anche questo mese ricco di collaborazioni, tutto da leggere, non prima di averlo sfogliato su Issuu, per la gioia dei “vostri” occhi.

‘nnagg… !

E poi… la splendida copertina…

Questo mese in The Best Magazine, abbiamo parlato anche di:

Annunci

21 pensieri su “Primavera e…

  1. alanford50

    Visto il medesimo tema, ti lascio la medesima risposta che ho lasciato sul TBM2.

    Odor di primavera…
    La primavera mi ha sempre regalato immagini bucoliche, api che volano di fiore in fiore, fiori immersi in campi sterminati, spettinati dal vento ancora frizzantino che ci ricorda ancora che l’inverno ed il suo freddo è appena passato, la luce regalata da giornate sempre più lunghe e sempre più calde, luce che ti regala lo spettro dei colori, l’aria che si prende l’impegno di portare odori e profumi che ti conquistano all’istante e ti lasciano incapace di resistere loro, odori e profumi che rubano la tua fantasia e la portano via, lontano nel tempo, leggera proprio come quell’aria che ti è entrata nella testa e nel cuore, l’odor di primavera, un ciclico ripetersi di eventi a cui non riusciamo a non concedergli il nostro spirito ed il nostro intimo migliore.

    Che strano bellissimo odore ci regala la primavera che sta arrivando.

    Ciaooo neh!

    Mi piace

  2. Laura

    La primavera è la stagione dei mandorli in fiore.

    Sono stata un anno in Sicilia in primavera ed era uno spettacolo, sole, natura e mare compreso.

    Vado a dare un’occhiatina alla rivista.

    Ciao

    Mi piace

  3. @Alan: caro Alan, per “Odor di Primavera…” ti ho risposto in The Best e per il resto… adoro la primavera, come ho già scritto, mantiene sempre le promesse fatte e poi è allegria, una festa di colori che fanno tanto bene all’anima.

    *** Ciao! ***

    Mi piace

  4. @ Silvia: ciao Silvia, bentornata. Grazie dei complimenti che divido con tutti quelli che hanno collaborato e per quanto riguarda la giacca e cravatta… in effetti succede così… 🙂

    Mi piace

  5. Lo so lo so vado sempre di fretta, ma visto che non so se ci sarai per le feste o sarai in viaggio in qualche luogo misterioso…TANTISSIMI AUGURI DI BUONA PASQUA!!!!!!!

    Ma anche per Pasqua mangi le olive?????????
    Un abbraccio kate 😉

    Mi piace

  6. Infatti era proprio quella la foto di olive che mi era rimasta in mente…..buuuooonnneeee, c’è una ricetta particolare per farle??????

    Smack kate

    Mi piace

  7. Oh! Ragazzuoli… Davvero complimenti per questo secondo numero che e’ veramente uscito ‘na meraviglia. Arthur, la regia artistica e’ fantastica…

    Continuate cosi’!!!

    Mi piace

  8. Carissimo Arthur,

    la primavera è un pigro svegliarsi, quando alla mattina staresti a letto e lanceresti la sveglia contro il muro, con l’aria fresca che ti scompiglia i ricci. I boschi si vestono di colore e gli alberi nei loro abbracci di energia sono più morbidi. Anche gli armadi si vestono di nuovo e con loro la tua voglia di essere nuova. E poi il sole si fa più caldo e le giornate si allungano nel loro calore, tutto esplode in una ventata di sole. Non andresti mai a letto la sera e passeggiare in collina lungo il fiume è sempre un buon momento per un gelato e un bacio. E poi il sole diventa più fioco, le foglie iniziano a cadere, la pioggia ci accompagna nelle nostre giornate sino a scivolare nella nebbia che regna sovrana nei nostri giorni (almeno qui dove vivo io). Nebbia e pioggia e la magia del mistero. Io amo le stagioni e lo scivolare dall’una all’altra perchè sono tante parti di me che vengono fuori. L’autunno grigio come la mia anima riflessiva, l’estate energetica e dinamica come la mia anima irruente, l’inverno freddo e bianco come la mia amica neve, la primavera colorata come i colori del mio cuore.

    Luce primaverile

    Mi piace

  9. @ Monica: la primavera è gioia, innanzitutto, perché anche noi ci risvelgliamo con la natura. E poi… noi siamo un po’ tutte le stagioni, soprattutto nelle fasi della nostra vita, serve soltanto rendersene conto, viverle sapendo che ognuna (le stagioni) in fondo rincorre l’altra, sapendo di essere l’una indispensabile per l’altra.

    E poi… beh, ciao Luce primaverile! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...