Oooooopsssss!!!

          Che giornata oggi, credetemi, giornata da non dimenticare, una giornata da pensare seduto sulla poltrona preferita con gli occhi chiusi…

… io invece li avevo APERTI, APERTI (gli occhi…)…giusto per non perdere neanche un piccolissimo, infinitesimo, impercettibile, insignificante amorevole particolare.

          Ricordo quella volta che andai a prendere le barbabietole e che, il fruttivendolo giurava e spergiurava che fossero state raccolte in Nuova Zelanda e mio zio si arrabbiò molto, perchè il vigile, che era appena arrivato, voleva fargli bere l’aperitivo, sai quelli che in certi bar ti danno con il supplemento, con la pasta asciutta sputacchiata, le salsine che prima erano gialle e dopo diventavano verdi, perchè come sapete, se prendi il giallo e il blu, mescolato con un po’ di amaranto e un goccetto di rosolio, non quello della nonna di Armando, e meno male che c’è, che ormai non prepara più, ma lo trovi sullo scaffale a destra del supermercato, Cop, Cirocò e Bisbetico Domato, si quel film con la Littizzetto, dove s’intravede anche la Sciura Brambilla, da non confondere con quella rossa tutta tirata che passa alle ore dodici e trenta con l’autobus numero 32 da via Nazario Sauro, quello che con i Mille sbarcò a Positano, perchè voleva mangiare una caprese, ma fatta con lo zafferano e tanto pepe verde appena tolto dalla pianta, e quindi caldo, caldo, come se fosse stato al Polo Nord, sotto l’iglù, di altezza cm 4-8-12, che ha una configurazione diversa dal cassero tradizionale, e la superficie superiore è piana e consente l’impilabilità di un numero maggiore di elementi, e così furono anche tutti felici e contenti…

           *** Oooooopsssss!!! Buon inizio settimana…  ***

Annunci

38 pensieri su “Oooooopsssss!!!

  1. Tutti felici e contenti senza neppure una vetrata riflettente di quelle che dentro sembra facciano ombra e da fuori ti ci specchi per notare che qualcosa non va? “Ma come non va?”, disse la Winnie senza the Pooh, tuatta volant, passanti e pinzellacchere, che ogni volta che passava si specchiava, guardava, riirava, trovandosi sempre più charmante, più attraente per quegli omoni del posto i cui bicipiti sembravano scoppiare sotto ai tattoo dai colori anglosassoni e le tartarughe facevano bella mostra di sé ancora meglio di quelle che la pasticcera esponeva ne suo banco frigo, che teneva a temperatura ambiente per non sprecare corrente.
    Già, le tartarughe, quelle che il mese scorso avevano trovato spiaggiate alla Marina Vecchia, non quella lante della Rovere, che, da Ripa di Meana, é passata ai suoi secondi quarant’anni, noooooooooooo! la marina dove i pescatori passano le notti d’estate per lasciare le loro case, i loro letti e talvolta le loro mogli ai villeggianti di turno.
    ma le tartarughe non sono stupide e, dopo tanto girovagare, hanno pensato di farsi mantenere dalla LIPU, la lega per gli uccelli, ché tanto oggi non si capisce più niente e pure gli animali hanno cambiatoo, copiato, mischiato le loro abitudini. E voi le avete avvistate le tartarughe?

    Mi piace

  2. Luisa

    Ciao Arthur,dunque…anni fa mi sono presentata in un locale alle 18,45circa. Chiudevano alle 19,ho chiesto una pizza. La cameriera yugoslava mi ha detto che la cucina era chiusa,avrei potuto mangiare al locale a fianco. Poi ci ha ripensato,avrebbe procurato una pizza . I Cuochi NON si sarebbero arrabbiati. Già immaginavo la scena,non ho potuto fermarla. M’è arrivata la pizza,l’ho immaginata sputacchiata come gli spaghetti di tuo zio…pensiamo positivo e speriamo che almeno fosse prima della cottura…non illuderti,le salsine non cambiano colore come dici tu.Nascono gialle,coi giorni assumono varie sfumature di colore, al culmine di tutto quel fermentare…ballano la lambada sul tavolo 🙂 ciao,buon fine settimana anche a te:)

    Mi piace

  3. @ Rosamaria: e se parliamo di disorientamenti letterari, vedo che tu non ti tiri per niente indietro, anzi, vien quasi la voglia di controbattere..,. come quella volta che le tartarughe le vidi davvero, circa nel 14 dopo Cristo, quando le acque ritornarono ad esser tali e i pesci ad essere pescati, anche se in effetti c’era molto da dire su quelle canne da pesca, perché ogni volta che le mettevi in acqua, come per incanto diventavano delle grosse protuberanze, c’hai presente la proboscide, ebbene, tutto il contrario… 😆

    Mi piace

  4. @ Luisa: eddai, Luisa, perché non me lo hai detto che avevi ballato la Lambada sui tavoli della pizzeria “bella Napoli”, quella che girato l’angolo, e fatte le scale a quattro a quattro, fino ad arrivare al sagrato della chiesa, nel vicolo della miseri onda, su onda, qualcuno ritornerà… 😆

    Buon weekend…

    Mi piace

  5. @ Marta: se ): è la faccina triste, questa 😦 cos’è?

    Oggi non c’ho capito nulla, gira e rigira, cambiando l’ordine delle faccine, il risultato non cambia… forse… 🙂

    Cosa fai a casa al computer, invece di essere in giro per il mondo a divertirti?
    (attenta a quello che rispondi, che ti controllo… 🙂 )

    Mi piace

  6. Ciao Arthur, mi gira la testa, sono nel pallone, mi sento
    tirare da tutte le parti, che gran confusione in mezzo alle
    tue parole. Ma che allegria, e tanti sorrisi.

    Con amicizia
    Buona serata
    e serena domenica

    Mi piace

  7. Marta

    Assolutamente una gran confusione. Oggi ahimè , non ero molto invogliata a girare per il mondo. Sarà colpa delle piogge e dei temporali che non ci lasciano un minuto di tregua?

    Mi piace

  8. Luisa

    Mi hai scoperta 🙂 Salsina è il mio secondo nome…pensavo non mi sgamasse nessuno…veramente pensi che torneranno x vedermi ballare? e che faranno pure le scale a quattro a quattro? wow wow, grazie per la fiducia 🙂 ciao,buonanotte 🙂

    Mi piace

  9. alanford50

    Ussignur…. e pensare che il gran caldo non è ancora arrivato, beata gioventù, a noi ultramillenari che fummo beati e beoti (più per assonanza fonetica che per altro) un tempo, queste cose non ci passavano neanche per la mente….ahahah.

    Vista l’ora, buona domenica a tutti, ciaooo neh!

    Mi piace

  10. Non parlare a me di giornate no! Venerdì sera sono andata all’ipersupercoop. era qusi ora di chiusura e avevo la musica a palla con le cuffie. Non ho sentito gli autoparlanti che annunciavano la chiusura. Tutto ad un tratto le luci sono spente e sono rimasta chiusa dentro. Non solo! Ieri era sciopero e nessuno è venuto ad aprire…fino a questa mattina quando sono arrivate le donne delle pulizie!!
    Roba da non credere … ho dovuto pagare anche tutto il vino, le patatine, i gelati, le caramelle e la ciccolata che ho mangiato in qusti due giorni per sopravvivere… e mi hanno fatto pagare anche i giornali che ho letto e le settimane enigmistiche che ho fatto!!
    Però mi sembra una buona scusa per non averti commentato prima 😆

    Mi piace

  11. Maddaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii Sol!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    …mica dovremo crederci…nooooooooooooooo…
    però se fosse verò io me la sarei spassata da matti!

    Nooooooooooooooooooooo non credo che dovrei crederci…

    MAh!!!!!!!!!

    😉 😉 😉 😉

    kate

    Arthur torno a commentare quando leggo con più attenzione l’articolo…mica l’ho capito tanto sono un pò confusa!

    🙂

    Mi piace

  12. @ Sonoqui: passato le tournement de tete (ovvero sia, visto che il mio francese è sull’onda dei miei alle volte disorientamenti letterari, ti è passato il giramento di testa? 🙂

    Mi piace

  13. @ Alan: eddai, ussignur non è torinese, ma se non sbaglio si dice dalle parti dell’Ascolano, sì, hai capito bene, in quella sperduta provincia delle colline triestine, dove si mangia un giorno si e uno pure, la polenta con le olive schiacciate alla maniera della ricetta di nonna Elisabbetta, con due BB e due TT… 😉

    Mi piace

  14. @ Solindue: no, non ci posso credere e tu per tutto quel tempo hai mangiato solo patatine, gelati, caramelle e cioccolata, innaffffffiati dal vino?

    No, non ci posso credere… 🙂

    Mi piace

  15. alanford50

    Mio caro Arthur, mi dispiace contraddirti, ma, ussignur si dice anche in torinese, lasciamelo dire a me che sono un giuanduiotto puro sangue, pardòn pura nutella……

    A proposito di nutella e di Solindue…..circola voce che dopo quella fatidica notte chiusa nell’IPERSUPERCOOP si siano riscontrate le scorte del sublime nettare della Ferrero quasi esaurite…. fino a qui non ci sarebbe nulla di male se non circolasse anche la voce che medesima sorte si è riscontrata nel reparto majonese, e qui nasce lo sconcerto la nutella dopo la majonese non lega…..il contrasto tra l’uovo ed il limone della salsa con le nocciole trattate della nutella fanno una specie pastone incredibile, duro da digerire, con due soli possibili risultati o la majonese impazzisce o le nocciole della nutella vengono a sapere di rancido, bisognerà farci spiegare da Solindue quali accorgimenti ha trovato per ovviare a questo infausto evento, ha per caso depredato l’alka seltzer dal realtivo reparto? e poi l’alka seltzer riesce a non fare impazzire la majonese? non so se riuscirò a dormire con tutti questi quesiti irrisolti che mi frullano per la testa….
    Resto in attesa di note chiarificatrici… ciaooo neh!

    Mi piace

  16. (ANSA) – FIRENZE,16 MAG – Tragedia sfiorata nella superipercoop. Famosa blogger resta intrappolata nel grande magazzino per due giorni e si ciba solo di patatine con majonese e nutella. All’arrivo dei soccorsi la donna in chiaro stato confusionale mostrava segni di ubriachezza e agitazione di stomaco!

    Mi piace

  17. Il barman urlava a tutto fiato la sua trepidante attesa per la “Domenica Zoccola” mentre , con le sue mani ipertatuate , appendeva fragole al mio bicchiere e ci infilava dietro enormi foglie di chissà quale pianta a fare da ornamento ; tentai di spiegare al mio “esotico” compagno che il barista non intendeva dire ciò che stava dicendo , che quella domenica non era la domenica che si potesse pensare ascoltandolo , ma provando pensavo “ma come gli è venuto in mente di chiamare una serata in disco in quel modo? , e smisi di provare ; la cameriera intanto preparava l’aperitivo mangereccio , con una mano , con l’altra aggiustava un vermicello rasta che le era cascato da quella specie di turbante di capelli che aveva in testa … ogni tanto si aggiustava anche quella sorta di corno che aveva appeso al naso!E’ stato un fine settimana molto folkloristico … soprattutto l’aperitivo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    (e , in questo caso purtroppo , avevo occhi e orecchie ben aperti!)

    Mi piace

  18. Marta

    Credo di non aver ben affermato la parte del ’13 caro Arthur , scusami. Però è vero che il tempo non invoglia , ci siamo giocati la primavera in pratica!

    Mi piace

  19. @ Alan: evvabè, scherzavo… pensavo che “USSIGNUR” si dicesse solo nel bergamasco, mentre invece, oltre che nel bresciano, milanese, si dice anche nel torinese… evvabè… 😉

    Mi piace

  20. @ Koala: la cosa più bella di questi miei “disorientamenti letterari” è che conivolgo anche voi e così vengono fuori dei pezzi veramente eccezzzzzzionali e mi sa che uno di questi giorni, li raccoglierò tutti e ci faccio un post apposito.

    Solindue, Rosamaria, Luisa, Alan, Koala, Kate, Marta, Simple, Sonoqui, api, lettori e lettrici timidi e silenti, fantastiche/ci. 🙂

    Mi piace

  21. Silvia

    Mi stavo perdendo questa chicca.

    Bisogna dire che anche i tuoi lettori sono bravissimi.
    bella anche la categoria “Disorientamenti letterari”.

    Che ridere! 🙂

    Mi piace

  22. @ Silvia: grazie Silvia.
    La categoria “Disorientamenti letterari” è una creazione, nonché intuizione della nostra Elle, rende perfettamente l’idea del mio “stato d’animo” quando scrivo questi, beh, come chiamarle se non disorientamenti letterari? 🙂

    Mi piace

  23. Luisa

    Vada per il giro di salsa Arthur…già m’immagino ballare una bella salsa worchester,o una brunoise con un bel vestito giallo senape…con la musica de las ketchups…. un sogno che si realizza…grazie 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...