Tata Matilda

Che bello se la vita fosse come una fiaba… ci pensavo stasera, ancora con il sorriso sulle labbra, dopo aver visto un film che è tutto una favola, la storia della Tata Matilda, la bambinaia delle emergenze, che resta quando non la vuoi e se ne va quando vorresti che restasse…

Un film per bambini ma anche per i grandi, perché c’insegna, nel caso lo avessimo dimenticato, che ciò di cui abbiamo bisogno, in fondo non è altro che un po’ di attenzione.

E poi, a me le storie a lieto fine mi emozionano sempre, tant’è che alle volte ci scappa anche una lacrima e, se sono in compagnia, mi vergogno come un ladro, forse in fondo in fondo, dentro, sono rimasto come un bambino che trova rifugio nelle emozioni, o magari è soltanto il bisogno di lasciarsi andare, chi lo sa, in ogni caso, anche se dura un attimo, è una cosa bellissima.

Resta quando non la vuoi e se ne va, quando vorresti che restasse…

Che bello se la vita fosse come una fiaba!

Annunci

28 pensieri su “Tata Matilda

  1. carlotta

    WOW!..Sono la prima staseraaaa!…Tata Matilda mi é piaciuto così tanto che l’ho visto già 2 volte su sky,e la scena che mi commuove senza limiti,è quella quando la matrigna spezza il sonaglio della più piccola che è rimasta orfana della mamma e scoppia in lacrime..che dire!Tutti noi vorremmo una Tata Matilda che sa come asciugarci le lacrime per le ingiustizie che subiamo nell’arco di una vita e la magia..cosa c’è di più bello della magia usata a fin di bene!E se è vero che ne abbiamo un pò tutti noi,io la mia la utilizzo sempre per vedere qualcosa che cambia in meglio e non in peggio,proprio come farebbe con più pratica Tata Matilda..Ora è già arrivato nelle sale il numero 2,nessuno mi accompagnerà a cinema a vederlo quindi aspetterò pazientemente che lo trasmettono in tv ..

    Mi piace

  2. Anche io sono incredula di essere arrivata seconda sul tuo blog sempre così fitto di persone e di parole!
    Adoro questo film, la prima volta me lo fece vedere la mia piccola. Io ero riluttante dopo aver visto non so quanti insulsi, melensi, noiosissimi programmi per bambini. Da allora l’ho visto non so quante volte. E mi commuovo sempre, Arthur, come mi commuovo quando vedo per l’ennesima volta ET , per esempio, o altri classici che toccano qualche tasto sensibile.
    E trovo magnifico questo pianto che nasce sicuramente nel profondo, ma che resta estemporaneo, isolato, tutto sommato superficiale. Quasi liberatorio.

    Mi piace

  3. Resta quando non la vuoi e se ne va, quando vorresti che restasse…

    eh si sa! Gli imprevisti sono le cose che uno ama di più. In fondo la vita è un po’ come il Monopoli: la carta degli imprevisti è quella che ti fa battere il cuore. Non importa come, non importa il perchè. Il cuore batte e basta.

    Un “messaggio” imprevisto a te e ad Aracne con affetto!
    😆

    Mi piace

  4. Silvia

    Era bella la teoria delle cinque lezioni che, Tata Matilda insegnava.
    Chissà come sarebbe se anche per noi ci fossero cinque lezioni da imparare. 🙂

    Mi piace

  5. Girotondando

    Come vedi, ogni tanto torno e cosa mi trovo? la fiaba di Tata matilda.

    L’ho visto anch’io ieri sera con mia figlia, che continuava a dirmi: papà, se faccio anch’io questi scherzi a zia Paola, dici che si arrabbia? 🙂

    Mi piace

  6. Laura

    Ma sai che non l’ho visto che questo film?

    E come dice Aracne, anch’io trovo magnifico emozionarsi, per dare libero sfogo a qualche lacrimuccia, ed è vero, è liberatorio.

    Vado a noleggiare il film, visti i commenti entusiasti.

    Ciao Arthur, buona domenica.

    Mi piace

  7. Luisa

    Cavolo, io sono fuori dal mondo da un bel po’, sto film non l’ho mai visto…sono rimasta alla mitica Mary Poppins…chiederò in biblio se l’hanno…Buona domenica 🙂

    Mi piace

  8. @ Carlotta: l’ho visto per la prima volta ieri sera e senz’altro non voglio perdermi il “secondo tempo”.

    Come, nessuno ti accompagnerà al cinema? Maddai, che non ci credo!!!

    Comunque… una cenetta veloce e poi alla multisala, o magari al contrario, prima al cinema e poi a cena… che dici? 🙂
    E nel frattempo, buona serata. (dimenticavo che tu sei la mia commentatrice notturna preferita… ‘notte!!! 😉 )

    Mi piace

  9. @ Aracne: ” sul tuo blog sempre così fitto di persone e di parole…” eddai, ti ci metti anche tu come Sol a prendermi in giro? 🙂
    Comunque, è bellissimo quel film, e poi a me piace molto l’attore, con la sua aria un po’ da imbranato che piace tanto alle donne, sbaglio?
    E’ vero, alle volte qualche lacrimuccia è liberatoria, per quanto una volta avevo un’amica che altro che lacrimucce, sembrava la fontana di Trevi. 🙂

    E per quel messaggio… inszomma, inszomma, la nostra Sol’ se ne era dimanticata… L’hai sgridata? 😆

    Buona serata carissima, a presto.

    Mi piace

  10. @ Romaguido: i tuoi video sono sempre molto belli e un po’ “t’invidio” perché a quanto pare, li trovi senza alcuna difficoltà.
    Grazie Rosamaria, buona serata anche a te.

    Mi piace

  11. @ Solindue: è bellissima quella frase, non trovi? Infatti mi è rimasta impressa, anche perché è molto vera.

    Acchiappo al volo il “messaggio” imprevisto… 🙂

    Ciao e buona serata socina.

    Mi piace

  12. @ Girotondando: pensavo ti fossi dimenticato del mio blog… 🙂

    E comunque, lascia pure che tua figlia faccia quegli scherzi alla sua zia Paola, infondo, cosa vuoi che ci sia di male?

    ‘nnagg… 😆

    Mi piace

  13. @ Grimilde: e sia per Labyrinth (oh, porcacc… cos’è? 🙂 ), tanto a noi non ci costa nulla e poi, più fate e folletti ci sono e meglio è.

    Il re te lo lascio tutto per te. (fa anche rima…) 🙂

    Mi piace

  14. carlotta

    Chi vuoi che mi accompagni a vedere un film per bambini?Casomai dopo una cena,per assurdo,con pizza e patatine e le gomme che fanno le bolle grandi..viviamo in un mondo di gente che fa sul serio(!)mica si fa i monelli d’altri tempi!Per carità và bene anche l’altro ma ogni tanto una ragazzata la farei con o senza la magica Tata Matilda..’Notte eh!

    Mi piace

  15. @ Carlotta: non so, non conosco, forse ( 😉 ), questo mondo di “gente che fa sul serio” (!!!), per mia fortuna aggiungo, perché perdere la voglia, ogni tanto, di fare i monelli, (per usare un tuo termine appropriatissimo…) è un vedo peccato e serve a non prendersi troppo sul serio.

    Non sono un gran giocherellone, ma ogni tanto mi piace giocare e nel farlo, cerco di coinvolgere sempre le persone che mi stanno accanto e soprattutto, ridere con le lacrime agli occhi, fa bene e come dice Aracne, è o può essere liberatorio.

    Poi, c’è sempre tempo e modo per fare le persone serie.

    Mi piace

  16. Un post, che mi ha invitato, ad entrare in una favola.
    La favola di una lacrima che ti sfugge e / mi sfugge verso
    un mondo nascosto, in cui il Cuore, è l’eterno sovrano.

    Grazie, dolce amico
    Caramente
    Gina

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...