Saldi

                    Non so voi, ma io quando vado in un negozio dove c’è tanta roba da guardare e da scegliere, non riesco a scegliere e a guardare nulla. Guardo piuttosto (con ammirazione…) le persone che tra la montagna di cose accatastate una sull’altra, riescono a trovare qualcosa da comprare. Ma come fanno mi domando?

Oggi ero in uno di quei grossi centri commerciali, sì, quelli che sembrano il paese dei balocchi, con le vetrine sberluccicanti, con tanti cartelloni ammiccanti che invitano a comprare, sconti, sconti, sconti, persino nel negozio di “tutto mascara” c’erano i saldi e la gente, entra, guarda, palpa, compra (poca roba…) ed esce e poi, rientra, riguarda, ripalpa e… riesce.

Visto che era ora di pranzo, sono andato nella zona mangereccia ed anche lì… un bel dilemma, credetemi, tortelloni ai funghi porcini oppure tagliatelle con speck e zafferano, lasagne di verdure, maccheroni stracciati, riso in bianco, zuppa di verdure di stagione, pennette alla francese, farfalle con chiodini di garofano, spaghetti alla portoricana, spaghetti alle vongole veraci del mar mediterraneo? Baccalà alla vicentina oppure, patate al forno con prosciutto cotto nelle botti di rovere, omelette alla francese con prezzemolo ammollato nel vino bianco, scaloppine al vino bianco, entrecote alla valdostana, pollo alla cacciatora, fegato alla veneta? Pizza farcita, scondita, alla siciliana, ai quattro formaggi, alla cipolla, alle verdure cotte e crude, focaccia, bruschetta, piadina, pane arabo e poi, macedonia di frutta, frutta tropicale, frutta del piacere, ma mi faccia il piacere… insomma, ho guardato, ho girato, ho riguardato e ho rigirato e stavo quasi quasi per venir via, ma poi mi sono detto che tanto in un altro posto sarebbe stato lo stesso e magari… già, magari… scusi, ho detto ad un certo punto alla signorina, potrei avere un toast solo con formaggio e prosciutto cotto?

Beh, mi ha guardato male e allora mi sono deciso per una tagliata di manzo con rucola e grana, con spruzzi di aceto balsamico del Peleponneso, sì, avete capito bene, Peleponneso, là dove il tempo si è fermato… e un contorno di patatine novelle saltate in padella non prima di averle scottate in acqua bollente e condite con burro centrifugato delle Valli Trentine… 🙂

Ma tra tutta ‘sta cagnara, la cosa più sconvolgente è la gente (ma quand’è che lavorano?), ressa dappertutto, e dappertutto entrano, guardano, palpano, qualche volta comprano e poi escono… ma scusate la domanda oziosa, non eravamo in crisi?

Annunci

59 pensieri su “Saldi

  1. Luisa

    Mi piacciono i saldi, se si ha tempo e voglia di girare, qualcosa si porta a casa. Io ho portato a casa poco, quello che mi serviva. Non c’era un cane, ho provato quasi con calma(quasi, perchè vado sempre di corsa). Se mi piace, prendo. Difficilmente ritorno. Ottimizzare è il mio verbo preferito 🙂
    Ma con tutto quel ben di Dio, dovevi ordinare solo un toast?…però poi hai cambiato idea, e forse era ancora meglio il toast…aceto balsamico del Peloponneso,non mi convince…
    “Patate al forno con prosciutto cotto nelle botti di rovere”,me ne procuri una porzione gigante? vorrei provarle, non è un tentativo d’infrangere la dieta, è solo per carpirne meglio la ricetta 😉

    Mi piace

  2. La crisi non esiste!!! E’ una bufala!!!
    Comunque, io per evitare questo problema nemmeno ci vado, nei grandi magazzini o nei negozi in cui c’è troppa confusione. In realtà odio proprio fare shopping ed entrare nei negozi, salvo solamente i supermercati 😆 Poi durante i saldi, a maggior ragione non vado a comprare nulla, anche perchè la confusione mi fa star male e quando c’è la calca o vedo gente che corre da tutte le parti intorno a me, mi sento male, mi si abbassa proprio la pressione e mi gira la testa.

    Mi piace

  3. Silvia

    perché dici così, i saldi son belli e poi si trova tanta robetta simpatica, magari dell’anno prima.

    Sono d’accordo con Luisa, anch’io vorrei la ricetta delle patate cotte nelle botte di rovere, nel caso mi venisse voglia di farle.

    ‘nnaggia, come direbbe il mio amico Arthur. 🙂

    Mi piace

  4. ‘naggia Arthur!!! sto asciugando la tastiera… visto che ci ho sbavato sopra!! la prossima volta scrivi che il post può dare questi effetti!! HAHAH
    sarà anche l’ora di cena 😛 insomma quante belle robette da mangiare.. però forse pure io (da grande indecisa) alla fine mi sarei buttata sul caro vecchio tost! 😀 che devo dire ultimamente è il mio alleato nei pranzi di corsa 😀

    Saldi?!? mah io sono una che non ama la ressa come dici tu.. anzi mi innervosisce perciò quando vado io o non trovo più niente o per miracolo porto a casa qualcosa.. ed è per questo che io compro quasi sempre fuori saldi…
    la crisi?!? mah in teoria dovrebbe esserci ma molte persone preferiscono un capo in più nell’armadio, una vacanza all’estero in qualche isola sperduta, una crociera… ecc ecc e per farlo di indebitano con le finanziarie.. creando così un circolo vizioso…

    Mi piace

  5. C’è ressa perché fondamentalmente fuori fa freddo e tutti si rintanano nei centri commerciali a guardare, curiosare, palpare, spiegare maglioni, annusare candele, sfogliare libri… e poi esce dai suddetti c.c. con una bustina piccina piccina che dentro ci potrebbe essere un bigné.

    Mi piace

  6. Hanno già fatto tutti quei danni le feste di Natale e la Befana ed ora ti ci metti anche tu Arthur!!! Questo significa giocare sporco!!!! 🙂 Ed io che stavo facendo la ricerca su internet per trovare i semi del pomodoro datterino da piantare in terrazzo l’estate prossima.. si.. proprio cosi! Come la Michelle Obama che ha piantato l’orto davanti alla Casa Bianca, io nel mio piccolo terrazzino, raccoglierò, se Iddio vuole, il pomodorino per l’insalata semplice e dietetica ma ora mi viene voglia di ordinare tutto quel ben di Dio altro che insalate! Ma guarda un pò tu se è possibile tutto questo infierire continuamente! Ciao torturatore di donne a dieta!….

    Mi piace

  7. Non sopporto gli assembramenti nei giorni dei saldi e poi… difficilmente riesco a trovare qualcosa. Quando vengo trascinato nel periodo dei saldi nei negozi mi sento un po’ come quei cani che, contro voglia, vengono condotti a fare il bagno. Un caro saluto, Fabio

    Mi piace

  8. Sono appena stata nel pomeriggio in un piccolo negozietto, di una semplice periferia di Firenze, dove fanno maglieria. Niente a che vedere con i mega shop che frequenti tu. Ho fatto incetta di magliette e golfini a 10 euro.
    Mentre a pranzo ho mangiato in un ristorante asiatico che ha appena aperto: mangi a pranzo tutto ciò che vuoi a 10 euro; bibite extra.
    Io apprezzo queste occasioni, specialmente in periodi di crisi come questo: la crisi c’è e ve lo assicuro…il mio bilancio parla chiaro (ahimè!):

    Mi piace

  9. @ Luisa: ma qui siete tutti a dieta? ‘nnagg… fai come me, ho perso otto chili soltanto camminando (beh, in questa settimana ne ho persi altri due per il mal di stomaco, ma questa è tutta un’altra storia…), quindi, due patatine al forno con prosciutto cotto nelle botti di rovere ci sta sempre bene, anzi, credimi, è persino dietetico. 🙂

    ps: poi ti mando la ricetta, anzi, facciamo così, vengo dalle tue parti, mi metti a disposizione la cucina e te li cucino io personalmente, ci stai? 😉

    Mi piace

  10. @ Silvia: faccio a te la proposta che ho fatto a Luisa, così con due patatine al forno con prosciutto cotto nelle botti di rovere, mi faccio due mega vaganze… 😆

    ps: acqua in bocca con Luisa, mi raccomando.

    Mi piace

  11. @ Pensieri&Perline: maddai, ti è venuta acquolina in bocca? hihihihihihihiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii… 😆

    E’ vero, la gente compra comunque e così le finanziarie ingrassano. E’ un po’ la contraddizione della nostra società, si aspira a quel che non si ha, solo perché c’è l’equivoco del tutto e subito.
    Invece alle volte, anche una sana rinuncia aiuta a crescere meglio.

    Mi piace

  12. @ Carlotta: anche tu a dieta? Maddai, per favore…

    Comunque, mi prenoto per i pomodorini datterini e visto che so che sei una cuoca provetta, anche per una cenetta strepitosa, in barba alla dieta.

    Ciao torturatrice di uomini golosi!!! 😆

    Mi piace

  13. @ Fabio: e ci scommetto che è tua moglie che ti trascina nei negozi nel periodo dei saldi. le donne in questo sono bravissime e poi, loro, sanno sempre dove cercare, sei daccordo?

    Ciao carissimo, ho letto il tuo articolo… magnifico.

    A presto! 😉

    Mi piace

  14. @ Solindue: e ci credo che il tuo bilancio parla chiaro, sei sempre in vacanza (ahimè!!!) 🙂 Sì, sì, lo so, hai sotto di te il cavallo che scalpita… (ahimè!!!) 😆

    Comunque sia, anch’io amo i negozietti piccoli piccoli e magari mentre faccio acquisti, ci scappa anche una bella chiacchierata. ma scussa, una curiosità, dov’è ‘sto posto dove si comprano golfini a 10 euri?

    Il ristorante asiatico è meglio lasciarlo perdere, e poi dalla mia ostessa a pranzo, anch’io pago 10 euro per primo, secondo, contorno a piacere, vino, acqua e caffè, sorrisi e quant’altro… 😳

    Mi piace

  15. @ Solindue: sì, questa foto è molto bella (togliendo la scritta che ho aggiunto ovviamente), l’ho scattata a Pantelleria, nel giardinetto della casa che avevo affittato un’estate fa…
    ma non era questa la foto di cui parlavo, ma quella che ho pubblicato nel mio blog fotografico intitolata “Sardegna!”… ‘nnagg… !!! 😦

    Mi piace

  16. Luisa

    Ricapitoliamo, io e Silvia vorremmo assaggiare la stessa ricetta, tu ti sei offerto di cucinare. Possiamo accordarci e cucini per entrambe. Cerca un punto equidistante dove si possa fare un pic nic…e ti metteremo alla prova, cucinerai all’aperto…bada, sono schizzinosa, sarò severissima…se superi il test, ti assumiamo;)
    La dieta è qualcosa di contrario alla mia natura,ma se il medico dice che devo mangiar meno…potessi, riprenderei il trekking, ma non ci sto dentro con gli orari….sigh 😥

    Mi piace

  17. @ Luisa: ebbene, aggiudicato, cucinerò per voi. Ma perché all’aperto? Fa freddo e poi vuoi mettere una bella cenetta a lume di candela al calduccio di un caminetto scoppiettante? 🙂

    Mi piace

  18. Caro Arthur, la crisi c’era e c’è ancora di più solo per la gente povera.
    E quando si gira tra negozi e centri commerciali, loro fanno numero ma solo per
    guardare. Conosco persone che hanno stretta la cinghia con la lira e adesso con l’ euro
    comprono solo se sono costretti, e unicamente il neccessario per vivere.
    Come è crudele, rivedere quel bel cappotto in vetrina , ora che costa la metà, e neanche adesso poterselo comprare. Così mi raccontava una signora incontrata dentro
    un negozio tempo addietro
    Con Amicizia ti auguro
    una buona domenica
    Gina

    Mi piace

  19. Laura

    Sì, la crisi non è un abbaglio, la gente spende di meno e addirittura non spende affatto. In questo concordo con Sonoqui. E’ anche vero che nei centri commerciali di gente ne gira tanta, ma se i negozi sono continuamente in saldo, un motovo ci sarà e poi dipende sempre di che tipo di negozi parliamo.
    Concordo per la scelta del tuo pranzo, però dovresti togliermi una curiosità, esiste veramente l’aceto balsamico del Peleponneso, oppure è una burla?

    Arthur, Arthur. 🙂

    Mi piace

  20. Oggi sono andata in un negozio sportivo perchè mi servivano dei pantaloni e delle maglie per la palestra (vado nei negozi solo quando ho assoluto bisogno di qualcosa). Per fortuna non c’era confusione e ho fatto tutto con calma e tranquillità. Appena vedo le persone che corrono è una tragedia! Io odio talmente tanto andare nei negozi che per non beccare quelli affollati con prezzi bassi o scontati vado a spendere soldoni e soldoni in quelli più seri e meno frequentati. Non bado quasi mai alla convenienza, anche perchè spesso non è sinonimo di qualità. Ad esempio preferisco comprarmi un bel maglione in negozi più importanti che ad esempio da H&M, Promod o Zara, dove le cose ti durano 3 giorni e le puoi buttare.

    Mi piace

  21. Flavia Altomonte

    Sono d’accordo con te sul non capire cosa guardare per prima, non appena messo piede in un negozio. Soprattutto se saltano agli occhi più colori di quanto le pupille riescano a percepire.

    Buona serata,
    Flavia Altomonte

    Mi piace

  22. Vero è che una volta si comprava troppo superfluo, ricordo tipo, le cene anni ’90 nelle quali,c’erano sempre i tovaglioli di una carta che sembrava stoffa e che avevano le iniziali in oro dei padroni di casa… e che dire del famoso risotto con i foglietti di oro zecchino (che orrore!) e tutti i costumi da bagno che compravamo coordinati col pareo, quando poi ne bastava uno solo. Le case erano stracolme di cose e ancora adesso ho roba che volendo potrei utilizzare per arredare un bilocale… in quest’epoca dove lo smaltimento dei rifiuti è un vero problema, vediamo anche l’aspetto positivo e ben venga una sana economia per tutti… mi dispiace solo per coloro che non hanno i soldi del dentista, che è sempre un incubo di spesa!E poi non è meglio coltivare pomodorini in terrazzo senza aver bisogno dell’aiuto del giardiniere, (ricordo una delle mie amiche che chiamava Paghera!) e far venir voglia ad un tale di nome Arthur di auto-invitarsi per uno spaghettino e vino bianco tra le piante di datterini? ‘Na domenica e notte 😉

    Mi piace

  23. @ Valentina: non ho mai comprato cose da Zara, ma a quel che mi dicono, non ho perso nulla. Oggi è tutto omologato, anche il prezzo, i negozi sembrano clonati e ovviamente la qualità va a farsi benedire. Quindi fai benissimo a fare così, l’unico svantaggio è che i capi durando di più, magari li cambi meno frequentemente.

    Mi piace

  24. @ Flavia: è più forte di me, ma forse dipende anche dal fatto che se non devo comprare nulla, non ho voglia di cercare inutilmente. E poi, è più interessante guardare la gente che si affanna e in questo, concedimelo, voi donne siete fantastiche.

    Ciao e buona domenica!

    Mi piace

  25. @ Carlotta: ma come potrei sottrarmi ad uno spaghettino condito con i datterini del tuo terrazzo e ad un buon bichiere di vino bianco offerto gentilmente, anzi, amorevolmente da una tale di nome Carlotta? Mai e poi mai! 🙂

    ‘na domenica!!!

    Mi piace

  26. ahhaha stessa cosa capita a me, non trovo mai nulla mentre altri trovano di tutto. Io poi che nei centri commerciali vado solo per fare la spesa grossa, la scorta, visto che non riesco ad andare spesso, cerco sempre di andarci in orari che solitamente sono tranquilli, perché dopo un po’ in mezzo al caos vado in tilt e non capisco più niente. Comunque se ti ha guardato male non è atipico, ogni volta che qualcuno sceglie semplicità anche nel mangiare e soprattutto che non sia tra la vasta gamma di scelta sembra che abbiano di fronte un pazzo, mahhh
    Ciao, grazie per i complimenti

    Mi piace

  27. Odio i saldi……tanto non trovo mai niente di quello che avevo visto il mese prima!
    E poi tutta quella folla che sgomita………
    No, non fanno per me.
    Grazie del passaggio e complimenti per il tuo blog.
    Buona serata,
    Luciana.

    Mi piace

  28. Luisa

    Ma sei sicuro sicuro che non ti interessa un pic nic in alta montagna, in una splendida giornata di sole? Non si può sfidare la sorte( e un po la salute) e tentarcela? i russi riescono, e vuoi che non ci riusciamo noi? con un po di grappa non dovrebbe essere difficilissimo… 😉 comunque sia, stiamo prendendo accordi sulla location, ma il cuoco è comfermato, sarai tu 🙂

    Mi piace

  29. @ Patrizia M.: il fatto è che in genere quando vado a comprare qualcosa, ho le idee abbastanza chiare e allora, entro, guardo, scelgo, pago ed esco. Insomma, sono più veloce della luce… 🙂

    Benvenuta!

    Mi piace

  30. Bello! Più roba c’è e più difficile è scegliere…non riesco a comprare quasi più niente soprattutto quando i negozi sono presi d’assalto per i saldi o per altre festività.
    Sarà grave?

    Mi piace

  31. Carlotta

    Ricapitolando: i Saldi ammattiscono, fanno Saltare, endono Sordi e il peggio sordo è quello che non vuol sentire… fanno spender Soldi, fanno ingrassare, fanno fare inviti a cena (virtuali),non si capisce niente e non si sa più dov’è la crisi, che comunque per alcuni c’è, perchè per loro esiste da quando sono nati… a questo punto, auguriamoci che finisca presto.. Cosa, il periodo dei Saldi?.. O la crisi?.. O il Mondo?.. Mah! Per ora Buona Giornata! 😉

    Mi piace

  32. @ Carlotta: cara Carlotta, nessuno meglio di te sa ricapitolare e fra Salti, Saldi, Sordi, Sarde e Sarte, mi sa che ho perso il filo del discordo, ma a proposito, chi è quello sfacciato che si è invitato ad una cena (virtuale) così senza colpo ferire?
    Porcacc…. dimmelo, che gli faccio subbbbbitissssimo una di quelle romanzine che di più non si può… ‘nnagg… !!! 😆 😆 😆

    ps: l’altra sera mi hanno detto (si dice il peccato ma non il peccatore… ): ma come è carina e simpatica Carlotta, mi piace molto.
    Ed io ho risposto: poteva essere diversamente visto che viene a trovare me? 🙂
    Evvabè, (per ora) buona serata Carlotta e buona serata a tutti i naviganti.

    Mi piace

  33. Martina

    Ti ringrazio per l’ennesima bella foto di pianta grassa… Questa Aloe ce l’ho!!!!
    Io e i saldi ci siamo abbandonati consensualmente anni fa…Sono troppo normodotata o standard per recuperare qualcosa di decente fra i banchi dell’abbigliamento!

    Mi piace

  34. Carlotta

    Lo sfacciato è un Tale che ha il Blog…ma quando si auto-invita a cena nessuno gli dice di no perchè tra saldi soldi sordi salti e sarde (che poi con gli spaghettini e i datterini son buonissimi) è una festa continua….!!! 😉 😉

    Mi piace

  35. @ Carlotta: maddai, detto così potrebbe sembrare che sono io lo sfacciato, però adesso che mi ci fai pensare, bella l’accoppiata SPAGHETTINI/DATTERINI/SARDINE… 🙂

    E allora, mi sembra logico farti leggere una mia ricetta “Pasta con le Sarde” buona, buona, anzi, dippiù, dippiù… 😉

    ‘notte!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...