Gente “creativa”.

Stamane ero in giro per lavoro. Arrivo in un grande parcheggio e malgrado buona parte fosse pieno di macchine, in fondo al piazzale c’erano un sacco di spazi vuoti.

E allora mi sono detto: che bello, così parcheggio senza correre il rischio di vedermi le portiere gibollate (sempre e comunque…) ed avendo la vernice nera metallizzata, ogni segnettino si vede e, ‘nnagg… se si vede.

Scendo e riconsidero la cosa. Accanto a me ci sono almeno una cinquantina di spazi vuoti e quindi, vado fiducioso a fare ciò che dovevo fare.

Ma al ritorno, sorpresaaaaaa!!!

La mia macchina era “circondata” da altre due macchine e tutto intorno, manco a dirlo, il vuoto spinto.
Ma come è possibile, mi domando?

‘porcacc… mi sono detto, ma cosa spinge la gente a fare delle scelte così (vogliamo chiamarle) creative?
C’è tutto libero, giusto accanto a me dovevano parcheggiare?

E’ vero, AMMETTIAMOLO, ho anche una bella macchina, affascinante, che al solo guardarla fa venire l’acquolina in bocca (slurp!!!), e che senz’altro mette a proprio agio, la cosiddetta macchina che da sicurezza ma, mi domando e dico, (‘porcacc… ! ) la si può guardare anche da lontano, anzi, è ancora meglio, considerato il fatto che come oggetto del desiderio dimostra tutta la sua bellezza proprio se è lì da sola, mentre invece…

Valla a capire la gente!

E allora, sono andato in una concessionaria e mi sono comprato una macchina nuova… vabbè, quasi nuova.

Thièèè!!!

Annunci

50 pensieri su “Gente “creativa”.

  1. ..ma sei sicuro di averla comperata?
    Uhm…e poi gialla..oddio…un piccolo taxi…la mitica 500 ha fatto sognare e ha fatto pure il giro del mondo…come il Maggiolino…ma te” un ti ci vedo proprio in 500!!!!”
    non che tu sia sbocchioso…( non ti conosco!) ma un certo profilo l’ho fatto…
    forse se ti compravi una giardinetta verde….eri più credibile…
    Si sa, un creativo va a cercar luoghi …scogliere…boschetti…giardini…
    quei piccoli dettagli che ad un occhio attento…non sfuggono mai!
    Ci leggiamo al mio ritorno!
    un bacio
    vento

    Mi piace

  2. Silvia

    mannaggia Arthur, vuoi farci credere che ti sei comprato quella splendita 500?

    Bellissima!!!

    Se parcheggiano accanto alla tua macchina lo fanno probabilmente perché dà sicurezza, appunto. 🙂

    Però concordo con Vento, ti vedrei anch’io su di una giardinetta verde.

    Mi piace

  3. Luisa

    E’ una scena da incubo! Io detesto parcheggiare, ho bisogno d’aria ,di spazio per poter fare le mie centomila manovre. E’ criminale parcheggiare accanto alle altre auto, se c’è tanto spazio vuoto…Comunque hai fatto bene a prendere la decapottabile gialla, sai che bello viaggiarci in primavera col tettuccio aperto, senti tutti i profumi, la musica al volume giusto, perchè c’è l’autoradio, vero?…senti,me la presti? giuro non te la ammacco, starò attenta, se non riesco a parcheggiare nemmeno con questa, regalami il monopattino 😉 anzi, un paio di scarpe da running, che è più sicuro…

    Mi piace

  4. Marta

    Ahahah mi succede anche a me Arthur , che fastidio! Secondo me hanno paura che la loro macchina prendi freddo e così vogliono stare tutti vicini vicini! 😀

    Mi piace

  5. Carlotta

    Mitica la 500 prima maniera, ricordo che era l’auto di mia madre ma che a volte , per comodità, usava anche mio padre (già allora il parcheggio!..) ed è la macchina con la quale sono uscita la prima volta con gli amici, sono andata al mare, ho visto la prima nevicata della mia vita.. mi sono fatta scarrozzare finchè non l’ho guidata, poi ce l’hanno rubata e di quel modello lì non è stata più ricomprata, perchè era troppo facile scassinarla, ma la porto ancora nel cuore e quando ne vedo una provo un irresistibile attrazione. Il parcheggio a pettine lo adoro… ho un’auto che mi hanno sfregiato in mille modi anche con le chiavi, e sono ben felice di essere io quella che una volta tanto fa paura.. Vieni caro Arthur, fatti un giro qui!… 🙂 🙂 smilies

    Mi piace

  6. Ma daiiiiiii *__* la 500 gialla col tettuccio nero.. la macchina che guidava mio papà quando era giovane… e che ha fatto guidare anche a mia mamma *__*

    Sai che anch’io mi sono posta la stessa domanda?!? no perché teoricamente è più facile parcheggiare dove non c’è nessun’altra macchina in mezzo a “rompere”.. Bah non mi sono ancora data una risposta a parte quella che le macchine trovano troppo attraente la tua 😛
    certo che Arthur mio la vernice nera metallizzata è troppo BELLA!!! anche se ha un sacco di difettucci uno tra i tanti quello citato da te.. e poi tutte le settimane va lavata se no si vede subito quando si sporca… e la macchina sporca a mio personalissimo gusto non piace…

    Come sempre ci regali (perché penso di parlare anche a nome di tutte le persone che vengono a farti visita nel tuo mondo) degli splendidi scatti 😛
    continua così e non smettere mai di farlo =)

    Notte!!
    Lely

    Mi piace

  7. @ Semprevento: maddai, è ovvio che è una burla. però ammetto che mi ci vedo dentro ad una giardinetta verde, magari con il tettuccio apribile e le portiere con il legno… 🙂

    E allora. aspetto il ritorno.
    Ricambio il bacio.
    ‘notte!

    Mi piace

  8. @ Luisa: visto e considerato che la 500 in oggetto non è proprio di primo pelo, posso senz’altro prestartela, malòe che vada la rendi un po’ più vintage, diciamo così. 😆
    Però, mi raccomando, che un’altra come questa non la trovo più.
    Non c’è l’autoradio, ma ho un mangianastri anni cinquanta, può andar bene lo stesso? 🙂

    E per quanto riguarda i criminali che parcheggiano la macchina vicino alla mia, concordo, bisognerebbe bucargli le gomme, così imparano.

    Mi piace

  9. @ Carlotta: considerando quello che hai detto, se dovessi venire a trovarti per mangiare i datterini, vengo in treno, così non ho il problema del parcheggio della macchina. 😆
    Sì, la 500 è mitica ma anche la nuova è bella. Pensavo di comprerne una, magari cabrio, rossa con il tettuccio color panna… una fricchettonata, non credi?

    Wow!!!

    ps: ovviamente la storia della 500 è una burla. Quella che ho fotografato è mitica, ma per la storia che ci sta dietro. Era di un mio amico romano, che me l’ha prestata un giorno che sono andato a trovarlo a Roma. Era senza freni, senza bollo e senza assicurazione. Ho girato per la città senza saperlo, ma dopo averlo scoperto, ho tirato un sospiro di sollievo per non aver fatto un incidente. Comunque è stato bello. Con me c’era un amico alto 1.95 che non ci stava tutto dentro e così malgrado fosse ancora inverno, abbiamo aperto il tettuccio e lui stava con la testa fuori. 🙂
    ‘notte!!!

    Mi piace

  10. @ Lely: c’aveva buon gusto tuo padre, una machinetta che ancora oggi è un mito.

    Per il parcheggio… non sono una pittimina, ma quando mi vedo le portiere gibollate, beh, mi viene una rabbia… anche perché i carrozzieri oggi costano tanto e quindi… 🙂

    Evvabè, che vogliamo farci?

    ‘notte Lely, tra qualche giorno uscirà The best. A presto.

    Mi piace

  11. alanford50

    La supermitttttica 500 (quella unica e vera) è stata la mia prima macchina, una di quelle ancora con le porte controvento (del 1954), vecchissima, 14 anni, 150.000 Km, tre volte il motore rifatto, a quei tempi dopo 40/50 mila Km il motore richiedeva forti interventi, ma andava come una scheggia, la benzina costava 120 Lire al lt, bastava avere un cacciavite, una chiave inglese da 10, un pezzo di fil di ferro ed una candela perchè non si sa mai e si andava in giro per il mondo (si fa per dire) ma giù la capottina e altro che aria condizionata, appena patentato (quindi pischellissimo) da solo mi sono fatto durante le ferie un bel viaggio da Torino a Latina, oggi come oggi non lo farei più nemmeno se mi pagassero ma allora l’età e lo spirito di avventura mi videro sfrecciare per l’autosole come in una specie di avventura in barca a vela in solitaria, che avventura e che macchina, comunque complimenti per l’acquisto……
    Ciaooo neh!

    Mi piace

  12. Succede..
    eccome se succede..
    Ma io, imperterrita, continuo a guidare
    l’auto dei miei sogni.
    Con la 500..
    ( non me ne volete )
    neanche per sogno.
    Vero venticello??
    Un bacio,

    DIS.

    Mi piace

  13. Martina

    Qualcuno mi vende i carrellini che si montano sotto la macchina per farla entra anche nei parcheggi a sandwich??? Avrei la mia bella convenienza…

    Mi piace

  14. Luisa

    Oh Athur, grazie. Mi fa veramente piacere che ti fidi di me al punto di prestarmi l’ultimo acquisto 😉 Approfitto del bel pomeriggio fare un giro sulla 500…ho chiesto ad un amico di fare un video per provare la mia attenzione alla guida…eccolo :mrgreen: Un giorno che non ti serve, potresti prestarmi anche l’auto nera metallizzata?

    Mi piace

  15. Laura

    Pensa che l’altro giorno ho portato la macchina dal carrozziere a fargli sistemare tutte le bottarelle che ci sono e che mi hanno fatto. Devo venderla e quindi, mi tocca farlo.

    Mi hai dato una buona idea. Non è che mi venderesti quella bellissima e fiammante 500? 🙂

    Mi piace

  16. @ Alan: sai che t’immagino sfrecciare sull’autosole con la 500 scappottata che sembra una barca a vela? 🙂

    Eh… bei ricordi d’altri tempi, quando anche una 500 sembrava una jaguar (più o meno…)

    Ciaooo!

    Mi piace

  17. @ Lateladipenelope: Emanuela, che sorpresa che mi hai fatto.

    Qual’è la mia vera macchina? Facciamo così, cerca d’indovinare: lo stemma della mia macchina è rotondo con tre linee all’interno

    Facile, no? 🙂

    Ciao carissima, poi passo a trovarti.

    Un abbraccio!

    Mi piace

  18. @ Luisa: inszomma, inszomma. se tu giudi in quel modo senz’altro ti farò fare un giro sulla mia macchina nera metallizzata, ma guido io, se non ti spiace ( 🙂 ), non per altro, così tu hai la possibilità di guardare il panorama… che dici? 😆

    Mi piace

  19. Carlotta

    ‘Mmore..ho anch’io un’ auto rossa quando compri la tua fammelo sapere che organizziamo l’incontro e le facciamo fidanzare, la mia è più vecchia ma tanto l’età ora non conta più.. Auguri e ..automobiline maschi e femmine…. 😉 Pensa te!! Che matta!……….

    Mi piace

  20. @ Carlotta: oops… siamo in rete in contemporanea.

    Comunque, aggiudicato, ma scusa, se la mia macchina si fidanza con la tua, devo poi aggiustare tutte le tue ammaccature?
    E no, così giusto per saperlo… 😆

    Mi piace

  21. Luisa

    Arthur, per un attimo ho avuto un pensiero maligno, ovvero che tu non ti fidi della mia guida…ma se mi assicuri che guideresti tu per farmi godere del paesaggio, va bene…comunque, mio padre era calvo già prima che io diventassi l’autista della famiglia…si, forse si spaventa un po quando faccio retromarcia…ma proprio non capisco il perchè…

    Mi piace

  22. Carlotta

    Arturino Arturino!… che dire! Le ammaccature sono un segno di vita vissuta, sono guai superati, sono lo sprezzo dei pericoli e tu vorresti ripararle??Ho fatto tanto per farle venire (come disse la Magnani parlando delle sue rughe) e tu vuoi togliermele? Eh no!La mia auto se ha superato tanti guaietti procurati da tanta brava gente che fa manovre insulse quando parcheggia o mi fa le “ondine”sulla portiera per cattiveria (purtroppo capita anche nelle migliori famiglie!) supererà anche il fidanzamento “che non s’ha da fare” secondo il don Rodrigo lombardo oriundo siculo, mentre l’Agnese pietosa accetta la sfida..e ti pare poco?? Arturino, la mia gloriosa auto è rossa e sorridente ed ha un’aria condizionata che sembra l’aria del Trentino in primavera… come dire… un buon DNA ce l’ha… THE END!!!! 😉 🙂

    Mi piace

  23. Io una Station Wagon… e non ti dico che acrobazie al mattino per posteggiarla visto che lavoro in un piccolo paese dalle vie strette. A volte desidererei una macchina piccola ma poi mi toverei incasinato per tante altre cose. Un salutone, Fabio

    Mi piace

  24. @ Luisa: uhmmmm… ( 🙂 ) non mi permetterei mai di far guidare una donna, vuoi scherzare? Starai lì (sul sedile…) comodamente seduta per gustarti tutto ciò che la natura vorrà regalarci, mentre tra il dire e un altro dire, andiamo a spasso per le vie della città (?)… o montagna… o campagna… o lungomare… evvabè, quel che sarà. 😆

    Buona domenica!

    Mi piace

  25. @ Carlotta: sai cosa mi piace di te, cara la mia Carlotta? La tua infinita saggezza e infatti, ad ascoltare le tue illuminate parole, mi sento come un ragazzino alle prime armi (evvabè, più o meno… 🙂 )

    E poi, come non prenderti sul serio, dopo avere ascoltato un messaggio così caloroso? E allora, gloria nelle strade del mondo alla tua gloriosa e sempre verde(nel senso di senza età) auto rossa e sorridente, con aria condizionata che sembra quella del Trentino in primavera e con un DNA di tutto rispetto.

    Alleluvia!!! 😆

    Vado a meditare. Buona domenica!!! 😆 😆 😆

    Mi piace

  26. Carlotta

    PS. visto che ancora non sei connesso aggiungo: le mie illuminate parole che tu apprezzi (grazie! 🙂 ) sono frutto di utili riflessioni che TU spingi a fare,se poi nelle mie frasi ogni tanto c’è un pò di provocazione, so che non ti dispiace, anzi ti stuzzicano ad ulteriori valutazioni sul mondo che stiamo vivendo pieno di sfumature di ogni genere, positive e non.. e chissà che un giorno non potremo raccoglierle tutte per realizzare un libro, unico nel suo genere, che potrebbe aprire una nuova finestra su questo nuovo mondo della rete in veste di arte moderna e virtuale.. Ciao Buon Inizio Settimana! 😉

    Mi piace

  27. Dunque…….. dunque…….. un cerchio con tre linee all’interno………vado per esclusione, visto che non c’è nessun animaletto………io direi……..mercedes? 😉

    Ho indovinato?
    Un abbraccio,

    Ema

    Mi piace

  28. @ Carlotta: Ecchime!!!

    Sì, lo ammetto, le provocazioni(intelligenti) mi piacciono, perché mi stimolano la mia parte ironica ed essendo, come te d’altronde, un giocherellone, mi ci butto dentro a capofitto, anzi, dippiù, dippiù. 🙂
    Sugli svilutti futuri delle sfumature di ogni genere e sull’idea di fare un bel libro sull’argomento, beh, mi sembra ovvio, CI STO, CI STO, CI STO, inszomma, è un invito a nozze per me, perché quando si tratta di fare cose soprattutto creative, non mi tiro mai indietro.
    Quindi, buon inizio settimana anche a te e… EVVAI!!! 🙂

    Mi piace

  29. Arthur…pardon, ma sapevo che la tua era solo una provocazione…
    del resto, ribadisco…sulla 500 non ti ci vedo proprio!
    🙂
    ho beccato un pastore e diverse pecorelle…
    ma mai belle quanto le tue…:-)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...