Gorgeous

… a sentire Solindue, sembra una parola che rende l’idea, anche perché Gorgeous è Gorgeous e non c’è niente da fare, ma devo confessarvi che era la prima volta che la sentivo, d’altra parte come tutte le pieghe più nascoste della rete sanno, io e l’inglese non andiamo molto d’accordo e poi, vuoi mettere che alla fine della fiera vuol soltanto dire “dippiù, dippiù” ?

Evvabè, lo sapevo di essere avanti!!!  😆

Ma non mi voglio dilungare più di tanto.

Solindue, cara amica, nonché mia Socina in quella pazza e sconsiderata avventura che è The Best Magazine, mi ha nominato “THE GORGEOUS BLOGGER”; ovverosia Gorgeous che più di così non si può (parole sue…) e devo confessarvi che mi ha un po’ spiazzato, primo perché (ormai) non me lo aspettavo, e secondo, perché altri (forse) se lo meritavano più di me. (evvabè, un po’ di umiltà non guasta. 🙂 )

Ma al di là di tutto, GRAZIE Solindue per il pensiero, come sempre gradito.

E queste sono le cinque domande alle quali devo rispondere:

  • Quando hai cominciato il blog? Novembre 2008
  • Su cosa scrivi? Che domande… 🙂 , su tutto, forse… !
  • Che cosa rende il tuo blog speciale? Arthur.
  • Cosa ti ha spinto ad iniziare? Ho dovuto farlo, altrimenti chi li sentiva “quelli”…
  • Cosa cambieresti nel tuo blog? Nulla, assolutamente nulla.

Però, se mi è concesso, voglio “disubbidire” alle regole del gioco e anziché nominare altri cinque blogger a cui consegnare questo premio, lo dedico a due persone che da oltre un anno e con molta costanza, leggono i miei articoli, due GORGEOUS NON_BLOGGER, due meravigliose creature che con i loro commenti hanno saputo dare vita a quella condivisione che io amo tanto, che è fatta di gesti e parole semplici, una presenza discreta e sensibile, che proprio perché non fa parte di questo mondo virtuale che in questi spazi trova nutrimento, magari passa inosservata, perché al di là di ogni cosa, l’amicizia così come l’amore, per vivere ha bisogno di esserci: due GORGEOUS NON_BLOGGER dippiù, dippiù.

Grazie Carlotta e Luisa!

Annunci

45 pensieri su “Gorgeous

  1. Congratulazioni, Arthur! Chi più di te poteva meritare questo riconoscimento, sempre presente nel mondo dei bloggers: arguto, spiritoso e divertente, sono sicura che i tuoi fan approveranno la scelta di Solindue.
    Un birichino come te non poteva che passare lo scettro a due amabili fanciulle…attenzione alla blog-gelosia!

    Mi piace

  2. Silvia

    Caro Arthur in effetti concordo con Aracne, un premio meritato, perché hai sempre saputo tenerci compagnia con arguzia ed ironia, senza contare che le discussioni nel tuo blog spesso sono servite per farci riflettere e non è cosa di poco conto.

    Complimenti!

    Un’abbraccio e buona domenica.

    Mi piace

  3. semprevento

    🙂 anche a me piacciono molto Carlotta&Luisa!!!
    Per quanto riguarda il premio…io sono andata a spulciare com’è che si pronuncia…
    pure io non spicco bene , anzi diciamo pure nulla .
    Non volevo fare brutta figura proprio adesso che Pisa si riempie di turisti…un conto è dire
    davanti alle loro facce meravigliosamente estasiate nell’ammirar la Piazza dei Miracoli
    ” it’s gorgeous”, e un conto è dire ” Boia…è spetta’olare”. A me piace più la seconda opzione…ma si sa il progresso va avanti e ci si adatta a questo inglese imperante e un pò famelico che tutto vuol sostituire.
    Caro Arthur, io lo sapevo che l’avresti beccato…perchè due is meglio che uan!!!
    La tua socina ha sempre idee Ganzissime ( altro termine pittoresco), è tecnologica, e sa fare un sacco di cose..lei che pensava di saper far poco!!! maremma bonina!!!
    Comunque …congratulazioni…a te che sei un uomo a tutto tondo…senza contare i difetti ( che potrebbero renderti quadrato 🙂 )…e a Sol che c’ha l’occhio lungo nello scegliere! 🙂

    Buona domenica ( ma vuoi mettere come suona buon week end? fa tanto” scic!!!!”
    Dì la verità, son troppo toscanaccia!!!
    Una dose di narcisismo ci vuole…sempre!
    🙂
    vento

    Mi piace

  4. A leggere questo tuo inaspettato e nemmeno lontanamente immaginato riconoscimento…sono svenuta 8 volte!!!!Scusa, ma la verità è che non ci sono proprio abituata a questo genere di elogi e per questo motivo sono un bel pò “spiazzata”anche perchè la fonte da cui proviene tale dichiarazione è più che Illustre 🙂 e, se non bastassi te, ci sarebbe il giudizio di Vento che è.. dippiù! dippiù! come dici tu…mi fermo qui per ora e, possibilmente con tutto il resto, mi riaffaccerò appena mi è consentito ..un abbraccio al nostro Grandeuse(?)(in confidenza,col francese andiamo meglio..)ma è opportuno usare il più consono termine di Sol, Gorgeous…sennò Quelli……….. 😉 🙂

    Mi piace

  5. Luisa

    Mamma mia, dire che sono imbarazzata è poco. Non me lo aspettavo 😳
    Sai bene quanto mi trovi a disagio con queste dimostrazioni d’apprezzamento pubbliche…Ti ho conosciuto grazie al blog di Sol. Mi sono detta andiamo a vedere che scrive st’Arthur, ho fatto il primo commento con una certa nota polemica, che ahimè, di tanto tanto viene fuori. Ti ho dato fiducia e non mi sono pentita. Grazie a te ho conosciuto altri blogger che frequento con altrettanta gioia. E’ stato, ed è un circolo virtuoso che può ancora espandersi…V’apprezzo, ognuno con le sue peculiarità, e ve lo dico…a qualcuno anche in privato. Permettimi però di girare a mia volta il premio all’unica Blog-amica alla quale arriva tardivo: a Juany Garcia.
    Grazie Arthur…e grazie anche a Venticello per la simpatia che mi dimostra 🙂
    Appena possibile, ci si ritrova da Carlotta a gustarci le sue leccornie 🙂

    Mi piace

  6. Grazie anche a Luisa con la quale condivido l’apprezzamento di Arthur..e per l’occasione (chimmelodovevadire..così tanti amici in un battito di ciglia!!)a casa mia siete invitati tutti, non è molto difficile arrivarci ed oltre ad essere un bel periodo per godersi la Divina Costiera qui vicino, è un modo per stringerci tutti la mano e darci qualche bacetto..Fatemi sapere per tempo del vostro arrivo,perchè al di là di ciò che si crede che sia,cioè una cuoca di professione(MAGARI!!),vivo da sola con un figlio e non sono più tanto abituata,ahimè,come un tempo,alla casa piena di amici e ai fornelli per una trentina di persone..un abbraccio!:-)

    Mi piace

  7. Luisa

    @Carlotta…tranquilla, essendo “Da Carlotta” anche un luogo virtuale, ci si arrangia senza problemi. Tu cucini, io faccio la bassa manovalanza, veloce e precisa…poi è facile che i piatti sporchi spariscano da soli, e che la cucina non vada rigovernata, nella realtà è un’altra storia…ma almeno può essere finalmente relax …digli niente… 🙂

    Mi piace

  8. @ Carlotta e Luisa: il mio è soltanto un pensiero, nulla di più, un premio alla vostra costanza nel leggere i miei disorientamenti letterari e non, quindi, meritatissimo.

    Mi piace

  9. @ Semprevento: evvabè… com’era? “Boia… è spetta’olare”? Bellissimo, l’ho sempre detto che il Toscano è la mia lingua preferita (dopo il Siciliano ovviamente… 🙂 )

    Grazie!

    Mi piace

  10. ;-)..io odio asciugare le stoviglie..specie le posate!!
    ( colpa di mia madre che ogni volta mi chiamava…Ivanaaaaa, su devi lucidare le posate!!!
    Io chissà perchè in quel momento dovevo sempre andare in bagno…ma dopo la terza volta…le posate m’aspettavano imperterrite! 😦
    Però se da Carlotta tutto sparisce all’istante…vengo a brezza!!!
    Ancor prima di suonare son già dentro “Casa WEB Carlotta&Luisa!”
    Che spasso però…se funziona per la cucina…funziona anche per tutte le altre cose?
    WoW….magariiii!!!!
    Dopo questo sogno, posso anche affrontare il resto delle faccende! 🙂
    Buona giornata Donne!!!…si anche a te ArtHur…uomo… con la H maiuscola!

    Mi piace

  11. Uffff…se va per quello esiste anche la lavatrice….ma poi i panni vanno stesi, a modino…
    ritirati e poi stirati, divisi e messi a posto …eh!
    …hai detto nulla!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  12. Evvabè, cosa vuoi che sia, adesso ci sono anche le belle giornate e nel caso, portiamo i panni al mare e lì, vedrai che meraviglia.

    ‘nnagg… che Venticello che sei!!! 😆

    ps: esistono anche le asciugatrici. 😉

    Mi piace

  13. uhmmmmm…..si e quindi?
    Quali asciugatrici intendi?
    quelle industriali , cioè nelle lavanderie ( anche a gettone) che son belle grose e che non ti stritolano i panni e quando escono sono decenti da poter stirare???? Ok, ma ci stai te un ora ad aspettare????…li porti te bagnati, pesanti ecc ecc…e li riporti a casa? ok…
    se intendi quelle di casa….a parte la bolletta da panico che arriva …ma hai visto come escono??? ci vuole non solo olio di gomito a stirarli , ma pure un bel ferro professionale , di quelli che con una svaporata ti stirano pure te a distanza di tre metri!
    Quindi, caro pallino ( rifacendomi all’espressione che tanto ti sorprese , di Mister calzino) vedi di non parlarmi di bucato e quant’altro possa riferirsi lontanamente ad una professione di cui conosco trucchi e strucchi, fatiche, sudate e anche qualche pittoresca parolina….!!!!!
    🙂 :-)…forte eh questo vento!!!
    Non ti resta che abdicare…e poi vuoi mettere stendere le lenzuola al filo mentre il vento le sventola e il sole le riscalda????? …..vien viaaaa!!!!!
    Ciao ciospo!
    ( mi son divertita assai)

    Mi piace

  14. @ Semprevento: cara Ciospetta, forse non ti sei accorta che diciamo la stessa cosa e lungi da me di entrare in cose che non mi appartengono.

    T’immagini il sole di Lipari alle tre del pomeriggio?

    Eccoci!

    E per quanto riguara le espressioni di Mister Calzino, lasciale a lui, ti prego, altrimenti la singolar tenzone diventa duplice tenzone e il duello troppo dispendioso. 🙂
    Vò a lavorare, che oggi ho discusso anche troppo.

    ps: fai lezioni private su lava/asciuga biancheria? 🙂

    Mi piace

  15. Tutto questo virtuale però un pò mi guasta lo stomaco e finisco per avere gli incubi,qualche notte fa,per esempio, ho sognato che mentre mangiavo una scomposta ai frutti di bosco,mi accorgevo che dentro c’erano pezzi di tastiera schermo e quant’altro di plastica..non vorrei che a poco a poco senza rendermene conto, sto rimpiazzando la mia vita virtuale con quella reale avendo più soddisfazioni ed emozioni nell’immaginario che nell’effettivo vivere quotidiano,so bene che ultimamente è un fenomeno abbastanza frequente,ma non ho mai apprezzato il detto”mal comune mezzo gaudio”..sarà il fatto che continuiamo a sentirci più generosi con una tastiera ed uno schermo davanti e quindi giù a far complimenti e confidenze,che poi certamente sentiamo davvero,è pacifico e sicuro,che non fingiamo,ma che sono inusuali nella realtà dove ci costringiamo a “contenimenti”di ogni genere per il terrore di essere imprudenti e,continuo a chiedermi, che atteggiamento assumeremmo se davvero dovessimo incontrarci tutti.Forse è per questo che ci scherziamo sopra ogni volta, con leggerezza di chi scherza sulla venuta degli alieni sulla terra,(che però da ieri tanto scherzo più non sono)….. 😦 ……… io comunque l’invito l’ho fatto per davvero e realizzare qualche cena e pranzo sarebbe certamente un piacere,basterebbe che ognuno portasse un ingrediente dalla propria regione per rendere il tutto ancora più divertente,io come padrona di casa ne metterei due,alici di Cetara con colatura per un primo e secondo di sicuro successo e un chilo e mezzo di spensieratezza..basterà?? 🙂 😉

    Mi piace

  16. Luisa

    @Carlotta. Potersi incontrare un giorno sarebbe bello. E’ una questione di tempi. Poichè ho avuto le prove che amicizie nate in modo “inconsueto”,quando il feeling è reale e lo si è fatto solidificare con pazienza, durano, l’incontrarsi dipende solo da quando ci si sente pronti. Non bisogna avere fretta, tu che cucini sai che mentre la torta sta cuocendo, non si apre il forno per non creare sbalzi di temperatura dannosi…idem dicasi per gli incontri prematuri. Sui tempi necessari non tutti siamo concordi. Io l’attesa me la gusto tutta e aspetto che i tempi siano maturi. L’anno scorso, per motivi vari, è saltato l’incontro con una ex blogger con la quale mi sento sempre volentieri. E’ una donna tanto cara, un’amica. Ti dirò, forse è meglio che l’incontro sia quest’anno, ci conosciamo un po di più. Bisogna lasciar fare al destino. Se le cose devono accadere, accadranno. Come il destino ti ha fatto incontrare in modo inconsueto persone che nel tempo sono diventate parte di te e senza le quali non sapresti pensarti, così te le farà incontrare fisicamente, se è così che deve andare 🙂

    Mi piace

  17. Non so se esista una corrente filosofica che si avvicini a questa mia teoria,ma sono del parere che le forzature umane nelle azioni che non seguono il naturale corso e disegno del Fato(o Divino che dir si voglia..),sono pari a quelle che,per altri motivi, producono inondazioni ed uragani,quindi sono d’accordissimo con te, ciononostante sono del parere che almeno la buona intenzione bisogna mettercela altrimenti finiamo per diventare tutti epicurei senza scampo.. ;.)

    Mi piace

  18. P.S.Spero che Arthur prima o poi vorrà intervenire quale Capitano della nave perchè ormai da parte mia e di Luisa è in atto un vero e proprio atto piratesco essendoci ormai impossessate anche della stiva, io in questo momento sono davanti ad un coccio di specchio per vedere come mi sta la bandana e la benda nera sull’occhio e tra un pò chiamo a raccolta l’equipaggio….”Mi sa che scelgo quella che fa pendent..”..Torna a casa Arthur!!!!

    Mi piace

  19. semprevento

    …e allora io vò sul cassero!!!!
    Almeno lì c’è vento…ecco!
    Belle donne che siete…questo mondo l’è così…
    Posso dire una cosa? ma si la dico…Del mondo virtuale..che poi corre parallelo a quello reale…Io ho conosciuto alcuni miei contatti del vecchio Windows Live….e posso dirvi che son rimasta estasiata…i tempi quando saranno maturi lo capirete..nessuna forzatura…le cose capitano e onestamente spero per voi due presto…
    Giocare qui va benissimo…qualche volta forse andrà bene anche scontrarsi, sempre con garbata misura, nonostante io sia contraria …
    Io credo che spesso questo sia un pò come un giornalino a fumetti, si inventano personaggi , ci si rifà a quelli che sono fatti quotidiani, si ride ( io ci rido davvero) e magari si fanno pure dei film!!! ..o incubi!!!!
    Questo è un fumetto, non va dimenticato…e come tale ci possiamo trovare personaggi esilaranti che hanno una loro morale e possono insegnarci qualcosa…Io dico che imparo sempre qualcosa..anzi , diciamo che imparo molto…Ho ottimi insegnanti.
    … scusate devo portare giù il mio Kiro, l’omo di casa Vento, un akita meraviglioso.
    Son certa che ne riparleremo….e mi ripeto”” Carlotta&Luisa””, siete davvero belle insieme!!
    vento

    Mi piace

  20. Luisa

    Cavolo…come nei film di pirati che guardavo da ragazza…posso avere la bandana e la benda in seta colorata?ehm…anche la camicia in seta?
    Vento porti veramente tanta allegria 🙂

    Mi piace

  21. @ Carlotta: Virtuale, reale… ho sempre ritenuto che pari sono, che comunque sia dietro ad una tastiera e ad un video ci sono delle persone che pensano, che respirano e che provano delle emozioni.

    Ci ho scritto molto sull’argomento, e ho sempre pensato che il non vedersi non è assolutamente un deterrente, anzi, alle volte fa si che ci si lascia andare senza remore di sorta. Si è più propensi ad ascoltare, proprio perché si è scelto di leggere in quel momento l’altro, insomma, c’è più disponibilità rispetto al “reale”, ma credo dipenda soltanto dal fatto che le occasioni siamo noi a cercarle per cui alla fine risulta tutto più naturale.

    Non so se incontrandoci cambi qualcosa, ma non credo, altrimenti sarebbe tutto un fuoco di paglia, comunque sia, dipende sempre dalle aspettative che ognuno ha nei confronti dell’altro, ma non credo che una gamba di legno o un occhio di vetro possa fare la differenza… 😆

    Per il resto, cara Carlotta, Luisa e Venticello, arringate pure la ciurma, tanto il CAPITANO sono sempre io, non dimenticatelo, divertitevi senza problemi, ma al mio ritorno ognuno nei suoi ranghi.

    Piuttosto, hai pensato a cosa prepararci di buone? Per te so cosa farti fare, ma mi è poco chiaro cosa faranno Venticello e Luisa… ‘nnaGG… CI DEVO PENSARE UN PO’… 🙂

    ‘notte!!!

    Mi piace

  22. :-)….io sto sul cassero a rimirare l’orizzonte!!!
    Occorre tenacia , occhio sveglio (uh) prontezza di voce se per caso all’orizzonte si affacciasse una nave pirata…
    e comunque …quando non c’è il CAPITANO, i mozzi ballano!!!
    E come al solito il Capitano con tre parole ci ha liquidato.
    Oh ma insomma, e lasciaci sognare!!!
    Scherzo, hai perfettamente ragione…a volte la vita ci porta a delle belle conclusioni, altre ce ne fa stare lontano ….altre ancora ci offre l’opportunità senza che l’andiamo a cercare ….
    Credo che qualcuno si sia spaventata all’idea di incontrare una persona “virtuale” e allora ha messo dei paletti…..giustamente.
    Occorre tempo, e soprattutto fiducia.
    Il resto viene da se…cmq, io Carlotta&Luisa le incontrerei volentieri!
    A te un pò meno….mi fai paura!!!! sei troppo intelligente, e poi smanetti con il pc che sembri spidigonzales!!! sei supertecno, e super parte!!!
    Componi belle storie , c’hai un sacco di fan’s, e oltretutto non te la tiri nemmeno!!!!
    ‘nnaggia!!!!
    Care Bimbe, ( termine toscano: anche se hai 70 anni ti chiameranno sempre bimba!)
    questo qui l’è un bel ciospetto!!!
    Alla fine che ho detto? NULLA!
    🙂 buona giornata a tutti!
    ..oggi non sono molto ispirata…ma la storia dell’incontro tra donne l’è carina!!

    Lascio un video che mi fa schiantà dalle risate…non c’azzecca…ma fa niente!

    buona visione
    vento

    Mi piace

  23. @ Semprevento: no, scussa (ss=s), inszomma, inszomma, tirando le somme, Carlotta&Luisa le vuoi conoscere ed io con la scusa che smanetto con il computer, no. 😦

    Evvabè, vuol dire che se vado a Firenze a trovare Solindue, al casello di Pisa tiro dritto… oh Bimba!!!

    O forse devo incominciare a tirarmela anch’io come certe vecchie conoscenze? 😆

    Inszomma, inszomma!

    Mi piace

  24. @Arthur:
    Tira tira dritto, ma tanto fori!!! Tiè!!!
    @Carlotta: secondo me la corrente filosofica esiste, basta cercarla. ce ne sono a bizzeffe.
    Ma vuoi mettere un bel discorsetto fatto con parole nostre? Mie , tue e sue? aaaah meraviglioso….e poi per finire un bell’abbraccio di quelli alla Leo ! Si, Leo Buscaglia , il professore dell’amore! Che pianti c’ho fatto …mi son commossa un Fottìo ( tantotanto) leggendo il suo Vivere, amarsi , capirsi. Che uomo straordinario, di una semplicà unica!
    Epicuro…lasciamolo ai suoi pensieri…o vuoi che scriva una lettera a Meneceo?
    Uhm…io aspetto il feeling…e intanto sorrido.
    Ora vò a leggere il raccontino del Capitano!!!
    vento

    Mi piace

  25. L’ho letto anch’io quel libro lì, ricordo pure l’episodio della mamma che gli metteva l’aglio in tasca da piccolo e tutti che dicevano a scuola,” gli italiani puzzano d’aglio”..Grandioso!Kiss………

    Mi piace

  26. @ Semprevento: oh porcacc… vuoi mettere che foro davvero? Eddai, Venticello, scherzavo, vuoi che vada a Firenze dalla nostra Sol’ senza di te? Maddai… però andiamo dai fratellini a mangiare le bruschette con i fegatelli. ci stai? 🙂

    ps: il feeling… 🙂

    Mi piace

  27. 🙂 era il cappottino dal taglio femminile e se non sbaglio rosa, che la mamma gli mise quando ormai il suo non gli stava più!!!….se non altro non avrebbe avuto freddo!
    Che “donne” queste mamme!!!..e che tempi!!!
    @Arthur!!!! e lo so sai TE perchè mi porti a Firenze!!! c’hai paura di forare davvero!!!
    🙂 🙂 🙂 ..son sicura che quando ti succederà, mi penserai!!!!
    Cmq, le bruschette e i fegatini….mmmmmh troppo buoni!!!

    Mi piace

  28. @ Venticello: e no, cara, ti sbagli, sai perché ti porto con me a Firenze? Perché partendo dal Lungarno Pacinotti a Pisa e procedendo per via del Buongusto, in quei circa 100 chilometri che ci separano per arrivare a Santa Maria Novella, dove Solindue con molta pazienza ci aspetterà, mi beerò sentendoti parlare del mare, così come lo sai fare solo tu.
    Ti pare niente?

    E comunque, giro sempre con otto ruote di scorta, ‘un si sa mai!!! 😆

    Mi piace

  29. omammaaa!! otto? facevi prima a girà con un trattore!!!
    ..ma dì la verità… sotto banco, tu vendi ruote!! 🙂
    …però procedendo per via del Buongusto s’arriva alla Rotonda sul mare… 🙂
    non è che sbagli strada? e ci ritroviamo alla vecchia fattoria iaiaooo!
    …..vado…è meglio!
    🙂

    Mi piace

  30. Ecco, uffa… Nessun ringraziamento al tuo nipotino, che ti ha “iniziato” per PRIMO al mondo dei blog, ispirandoti curiosita’, interesse e voglia di metterti in gioco? Ah, quant’e’ brutta l’ingratitudine! :-))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

    Dino

    PS: Al di la’ di questo, la penso come Solindue. Gorgeous Arthur! La tua creatura, anzi le tue creature digitali sono bellissime, speciali, e riflettono pienamente quella tua meravigliosa capacita’ di saper fare davvero bene le cose che piu’ ami.

    Mi piace

  31. E già, nipotino, hai perfettamente ragione, ma sei sicuro di avermi consigliato bene? 🙂

    Grazie comunque, non ho girato il premio perchè ho voluto dedicarlo a due amiche NON_BLOGGER, ma se lo avessi fatto, sarestio tato senz’altro tu il prescelto, che in quanto a creatività non ti manca. Degno nipote dello zio? 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...