Il cielo che si apre.

© arthur

Aveva smesso di piovere, l’aria era pulita, il cielo con un raggio di sole che spuntava dietro alle poche nuvole rimaste, sembrava non finisse mai, si faceva guardare quasi ammiccando come un vecchio compagno d’altri tempi.

Il momento ideale per fare delle foto. Sono solo, cammino e mi guardo intorno. Non sono un paesaggista, anzi, se riguardo le tante foto di paesaggi scattate in tutti questi anni, sento, vedo che manca qualcosa, come se fossero monche, come se l’anima che mentre scattavo mi sembrava di sentire, si sia improvvisamente dissolta, scappata via. Sì, una bella foto, ma nient’altro.

Amo il volto, amo il particolare, amo sentirmi in simbiosi con la persona che fotografo, uno sguardo, un ciglio che si muove o un sorriso appena accennato, come anche il movimento di una mano, una testa che si gira di scatto al richiamo di una voce, lo sguardo sorridente di chi mi da fiducia messo in posa per una foto ricordo, momenti che alle volte sanno di magia e che, dopo, parlano di emozioni.

La foto è un po’ una dichiarazione d’amore e l’amante è la persona che in quel momento mi trovo di fronte. Parlo, la metto a suo agio, cerco di trovare l’espressione che meglio la descriva, il suo lato migliore; non è facile e non sempre riesce, ma vale sempre la pena provare, perché in ogni caso, ho avuto l’occasione di conoscerla un po’.

E’ la vita che scorre.

Annunci

66 pensieri su “Il cielo che si apre.

  1. La foto che hai scelto, così come l’hai tagliata e incastonata, sembra uscita da una Polaroid. Ti vedo mentre scatti, la foto che esce dalla macchina e tu che la raccogli smuovendola e soffiandoci su affinchè si asciughi completamente e la figura impressa prenda forma.
    E’ vero, i tuoi ritratti parlano di amore e sanno scavare nell’intimo dei volti, degli sguardi. I tuoi volti comunicano la vita.
    Questa foto invece è orfana della vita. Un’istante fermato lì perchè duri un eternità. Un attimo di vita che non scorre più. L’acqua si è solidificata, plastificata e le nuvole hanno smesso di filare lungo il cielo. Nonostante l’apertura del paesaggio e la diffusione della luce questa foto è triste e sa di desolazione.
    … potevi almeno legarci un pedalò colorato a quesi due pali… 🙂

    Mi piace

  2. Non è facile fotografare un volto… ne ho mille di prove! 🙂
    Infatti preferisco essere una paesaggista, rivolgere l’obiettivo alle architetture, ai particolari o agli aspetti della vita quotidiana (per esempio la confusione di un mercato rionale).
    Difficile diventa quando cerco di catturare l’anima delle cose inanimate, che non hanno una vita propria bensì di riflesso.
    Posso dire che vale lo stesso per me: una dichiarazione d’amore la mia e l’amante è ciò che mi circonda.
    E nel profondo sono un po’ come D’Annunzio: le amo tutte!
    Molto apprezzato il tuo post.
    Un saluto,
    Pau

    Mi piace

  3. @ Solindue: oh mannaggia, praticamente mi hai distrutto la foto. Scherzo ovviamente. 🙂

    Ma come sempre (quasi sempre… 🙂 ), hai ragione e infatti non a caso ho scelto questa foto, proprio perchè “è orfana della vita”. Il guaio di conoscersi (anche se non ci siamo mai visti) è proprio questo, in un certo senso mi leggi nel pensiero, anche nella questione “Polaroid”… ‘nnagg… sei sicura che non eri dietro le mie spalle come una moschina e sentivi passo passo il rumore dei miei pensieri? Non voglio dire che avevo pensato alla Polaroid, ma più o meno il concetto c’è tutto.

    ‘porcacc… mi sa che devo stare più attento anche a pensare… 😆
    Beh, non è una novità ciò che ho detto e il viso mi affascina. Peccato non poter pubblicare delle foto di ritratti che sono fantastici, anzi, che idea, quasi quasi lo faccio mettendole in privato, così le vedete solo voi.
    Ci penso!

    Ciao bella socina, Bella Sol’, sei fantastica.

    Mi piace

  4. @ Paula: ho visto le tue foto ed alcune sono molto belle. I tuoi paesaggi hanno quell’anima e si sente, ma anche tu, come me, ami i particolari, mi viene in mente il pianoforte, il bicchiere di birra, la sedia nell’aia, se non ricordo male, sintomo di una sensibilità che va oltre le cose stesse. Beh, sei una creativa e non poteva essere diversamente.

    Grazie.
    ps: hai visto il mio blog fotografico?

    Mi piace

  5. …e io che l’ho vinto a fare il premio giorgino? ( suona Benino vero?)
    c’ho anche la versione italiana di Gorgeous!!!

    a parte la battuta…io son neutrale in quanto tecnicamente non ne capisco nulla
    ma poeticamente parlando…non saprei….le foto sono istanti, attimi indelebili.
    Per quanto magari possano esser senza corpo…io le amo tutte.
    spesso vado a braccia…eh si, abbraccio tutto. Difetto, lo so. rarissimo che io butti via qualcosa…specie delle foto…Ma qui si parla di uno scatto vissuto in tutto il suo momento.
    Sol ormai conosce bene Arthur…io molto meno. E allora che dico di quella foto?
    Dico che bisogna amare l’acqua per fotografarla. Perchè alla fine è pur sempre acqua , specchio che riflette tanti pensieri…
    ..l’acqua non è mai piatta, ha sempre un vento che le dona le sue carezze, lievi increspature che sanno di vita…e con essa la tristezza del grigio o l’allegria solitaria di quel punto scuro lontano…come una gita sul lago, su una barca senza pensieri , gira quasi perpetua tra ombre e cielo…
    E quei pali che si tengono stretti a suggellare una promessa…”tornerò ancora”.
    …e alla fine mi accorgo che quella foto parla di me…l’ho fatta mia senza pensare che chi l’ha scattata aveva un pensiero diverso…una concezione di luce inversa….e poi sorrido…forse non è proprio così…

    ..oggi sarà il mal di testa….Boh!

    Mi piace

  6. @ Venticello: la foto, questa foto, è solo una metafora delle mie parole, che Solindue a colto a modo suo, ma ci sta anche quello che hai detto tu, dimostrazione che ognuno vive e percepisce cose magari diverse dagli altri, ma comunque che fannno parte del suo modo di sentire. E tu che ami l’acqua del mare, non potevi dire diversamente da ciò che hai detto, diciamo una visione romantica e poetica di un luogo? Già, dieri proprio di sì.

    E per quanto riguarda i paesaggi… beh, se li fotografo come se fossero dei ritratti, allora quell’anima ci sta tutta. Ricordi la foro dei vicoli? O la foto delle pecore sarde? O di quel cancelletto in riva al mare? Più o meno è così.

    Ciao Venticello, mi spiace che non stai bene, posso fare qualcosa per te? 😉

    Ti abbraccio!

    Mi piace

  7. Nonostante le migliaia di foto che ho scattato e continuo a scattare, con i ritratti sono proprio negata, ma totalmente negata… e quindi mi dedico ad altri soggetti 🙂
    Ciao, Pat

    Mi piace

  8. Io invece recito le nuvole..quelle dove c’è il sole dietro,che sembrano due occhi luminosi che guardano il mondo e fanno capire che,oltre la tempesta c’è la luce..ma è solo un’interpretazione,così che m’è venuta d’istinto appena vista l’immagine,nel complesso devo dire che questa foto mi procura un pò di malinconia.. :-/

    Mi piace

  9. …allora sei una romantica pure te!!!
    ti lascio questa song, sempre approfittando del tenero ( ma non troppo) Arthur…
    …a me quel goodbye mi fa un sacco bella!!!

    ascoltare per credere!!
    ..però qui nessuno va via 🙂

    Mi piace

  10. @ arthur: certo che ho visto il tuo blog fotografico!
    E che no?!?
    A dire il vero, ci ho fatto una “capatina” anche ora ora: la foto che hai postato oggi è fantastica. E il bianco e nero gli dona…

    Mi piace

  11. Antonio

    La foto è uno splendido modo per comunicare emozioni, se non si usa la macchina fotografica come se fosse un usa e getta. Il paesaggio ha tutta una sua filosofia, diversa dal ritratto e come giustamente dici e dice Patrizia, dipende dalla sensibilità di ognuno.

    Io per esempio fotografo sono in rare occasioni e quando lo faccio, non so mai cosa e come inquadrare, per cui cerco di soprassedere. Oggi tutti fotografano, con la macchina fotografica, con il cellulare e mi chiedo sempre, cosa se ne faranno di tutti quegli scatti? 🙂

    Mi piace

  12. Salve Antonio!!
    L’hai detto tu! la foto è uno splendido modo per comunicare emozioni! …ed io aggiungo, a se stessi e, se ci sono,agli altri….
    🙂 io sono una che scatta continuamente…quando mi prende il nervoso al dito… nulla mi regge!
    🙂 gli scatti inutili si gettano….gli altri si mettono nella cartellina ” Passione”.

    Mi piace

  13. Acciderbolina Vento!!!

    NON ESISTONO SCATTI INUTILI!

    Ci sono scatti che fanno battere il cuore subito e scatti che restano lì a disegnare il nostro passato nel nostro futuro.

    Mi piace

  14. ..pardon! 🙂
    volevo dire , cioè intendevo per scatti inutili quegli scatto mossi vertiginosamente da non capire più il soggetto…quelli che esprimono nulla proprio perchè son troppo mossi…
    insomma quelli lì!
    …ma lo sai che ho la cartella piena anche di panorami sfocati, astratti e indecifrabili?
    però ogni tanto devo far pulizia.
    ma ti dimostrerò cos’è per me uno scatto dove la storia ha inizio…e allora mi perdonerai dell’uso improprio …inutile.

    Mi piace

  15. Grazie Vento quel Goodbye Malinconia è molto gradito,quando la ascolto in palestra sul tappeto mi fa andare anche più veloce.Però, ti confesso,in parte anche perchè vedendo Tony Hadley,con 15 chili in più, ed invece,all’epoca,era il mio preferito,(i duran duran molto meno!)mi sento invogliata a bruciare calorie ed a vederlo ora conciato così alla Gerry Scotti mi viene.. la Malinconia!!Help!Sono senza via di scampo!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  16. O Carlottaaaaaaa!!!!
    Ecco a chi somigliaaa!!!
    hahahhahahah…sei troppo forte!!!!
    Anch’io a casa c’ho la palestra…un bel tapirulan che prende spesso polvere!!!
    Uff…..è un periodo che c’ho sempre fame…ma non per gola….proprio fame…mangerei anche un la carotina lessa e la cipolla a fettine per dare un certo tocco di classe al piattino!! Ufff…tra un pò se continuo così….invece di camminare rotolo come un fagiolo di Spagna…olè!!
    😦 me a culpa!!!

    Mi piace

  17. @ Patrizia: infatti ognuno di noi ha le sue preferenze, a secondo della sua sensibilità. Comunque sia, parliamo di “anima”, cioè di quel qualcosa che si percepisce in una foto anche soltanto guardandola e la magia sta proprio nel realizzarla.

    Mi piace

  18. @ Semprevento: e così sarei tenero ma non troppo? 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦
    😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦
    😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦
    😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦
    😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦 😦

    Mi piace

  19. @ Antonio: il paesaggio ha tutta una sua filosofia, è vero, ma bisogna secondo me, essere un po’ dei contemplatori, come dire che si guarda e si lascia che lo sguardo vaghi per i fatti suoi.
    Boh, forse! 😉

    Mi piace

  20. @ Carlotta: mi sa che allora ti faccio anch’io malinconia, oggi non ho fatto i miei soliti 7000 passi, mi sono addormentato davanti alla televisione e mi sa che diventerò anch’io come Gerry Scotti, ‘nnagg… !!! 😦

    Mi piace

  21. Buongiorno!
    🙂 alzi la mano chi non ha dormito!
    Una foto, una storia.
    E mi compiaccio del fatto che una volta tanto
    Arthur abbia scritto “”Boh””forse….. 🙂
    Inutile far riferimento alle belle foto pubblicitarie…
    quelle non fanno testo.
    Quelle devono mandare un messaggio chiaro, sono ammaliatrici.
    Le nostre purché imperfette sono perfette…fotogeniche seppur sfocate,
    maldestramente stonate, ma sono in rappresentanza nostra e
    valgono tanto. I nostri momenti…come eravamo…un’eredità da lasciare
    a chi ha camminato con noi…
    Ecco tutto…
    @Sol…..sei esageratamente fotogenica Te!!! 🙂
    un incentivo a non sentirsi mai inutili e sottotono anche quando
    uno scatto non riesce bene. 🙂

    E le ciospine che faranno? uhmm…

    Mi piace

  22. @ Semprevento (Venticello & Ventolino): come sarebbe a dire che le nostre foto nell’imperfezione sono perfette?

    ‘nnagg… 🙂

    No, ma questa volta non sono d’accordo. Le foto pubblicitarie sono un capitolo a parte, proprio perché devono comunicare un messaggio ben preciso. Sono perfette da un punto di vista tecnico, ma guai se non fosse così, visto che gli studi che le producono sono altamente specializzati.
    Domenica ho visto in televisione un servizio dove si parlava di fotografi professionisti, alcuni famosi, uno in particolare era specializzato in ritratti e utilizzava un vecchio banco ottico con pellicole in formato quadrato (tipico delle foto professionali, il massimo) che attraverso un particolare processore, stampava immediatamente la foto realizzata, per vederne i risultati. Ci voleva uno studio solo per la “macchina fotografica” e i risultati erano, come dire, fantastici? Dippiù, dippiù…:-)

    Poi c’era un fotografo che per realizzare le sue foto, usava delle particolari location, con tanto di direttore artistico e direttore delle luci. Risultato: delle foto pazzesche, bellissime, che sembravano dei quadri realizzati negli anni ’60 di iperrealismo.

    Poi c’era un fotografo vecchietto, che amava scendere per la strada e fotografare le persone che passavano. Le fermava, parlava con loro, chiedeva il permesso di fotografarle e con una macchinetta digitale tipo quelle tascabili, scattava delle foto bellissime. Lui diceva che una volta avuta la fiducia di chi gli stava di fronte, il gioco era fatto. (e aveva ragione!)

    Come vedi, tanti modi di esprimersi, ma prescindendo dalla foto pubblicitaria che pur nella sua realizzazione conserva delle componenti artistiche, se non addirittura uno specchio del tempo (vedi foto di Oliviero Toscano), ogni foto ha un suo particolare percorso, che è fatto anche di tecnica, esperienza, cultura, e ovviamente occhio e buon gusto, quindi sensibilità e per finire una cosa dalla quale non è possibile prescindere e cioè il fine che ognuno di noi si propone anche se in maniera inconscia, per sua realizzazione.

    Quando dico che non sono un paesaggista, lo dico perché il paesaggio, anche se alle volte mi comunica delle emozioni fortissime, non riesco a sentirlo mio del tutto, così come avviene con un ritratto, la foto di un particolare, ma credo che dipenda anche dal fatto che forse il mio interesse è più “marginale” per cui anche l’impegno in questo senso ne risente. Ciò non toglie che ho foto di paesaggi molto belle (modestamente… 🙂 ), e forse sono io che cerco a tutti i costi quel qualcosa, vogliamo chiamarlo il pelo nell’uovo?

    Ebbene lo ammetto, pur essendo un creativo, non posso fare a meno di essere anche un “perfezionista”, ma solo perché ho bisogno di sentirmi soddisfatto in prima persona.

    Ps: stanotte, ho dormito meglio, qualche mezzoretta in più del solito. 😆

    Mi piace

  23. ….intendevo per” le nostre”, le mie! Ho sbagliato aggettivo 😦 riferendomi anche ad Antonio il quale trova che tutti fotografano di tutto…e cosa ci faranno di tutti quegli scatti? Forse ho interpretato male, anzi sicuramente l’ho fatto, ma ho pensato al superfluo, a quegli scatti inutili , che non vengono bene e di cui non se ne capisce il soggetto. ..che sia un volto o un panorama o un frutto. 🙂

    Mi son persa nel tuo discorso!!!
    ..bello però….accidenti , come fò a spiegarmi????
    ..son partita dal fatto che Sol mi ha rimproverata 🙂 ( metto il sorriso perchè lo so che non è un rimprovero!) del fatto che cestinare una foto non sia esattamente una cosa da fare! Ed ha fornito una spiegazione perfetta ed incastonata ad arte nel contesto del discorso….una filosofia.
    Sia mai che io metta in dubbio certe professionalità. Di quanto lavoro c’è dietro una foto, la tecnica e quant’altro sia legato a tale professione.
    Ecco, se parlo di professione , è chiaro che il mio parere ha ben poco valore…mi capisci no? quando si parlava di preparazione, studio e percorso in tuo post,ci siamo capiti benissimo.
    Qui la cosa mi vien più complessa. Sta di fatto che ” condividere” include un dover accettare i limiti tecnici se davanti si ha una foto fatta per passione….me lo insegni tu con quel vecchietto che fotografa con una macchinetta digitale del tipo tascabile.
    A me strapiace far fotografie. Ormai è risaputo…ma sono una profana…e per giunta ignoro un sacco di cose….colgo il mio momento bello o brutto che sia….
    la Carmen è una bella macchina e mi aiuta un sacco a far foto dignitose, a cogliere un dettaglio che si perderebbe con un altro tipo di macchina, ma questo solo perchè la mia manualità non è a DOC .
    Caro Arthur, anche stavolta m’insegni ma mi rimproveri!!!! 🙂
    cmq, il mio dito nervoso non ne risente affatto…. 🙂
    t’abbraccio solo perchè stanotte hai riposato qualche mezz’oretta in più e sei più indulgente!!!

    ma quanto scrivo???!!!!

    Mi piace

  24. Caro Arthur,ci sono ottime probabilità che non diventi come Gerry Scotti perchè lui alla tua età era già così,guardiamo sempre il gradino scavalcato,così è più facile superare il prossimo!!Un bacetto! 😉
    @ Vento:Chissà se vivessimo vicino e ci frequentassimo,tu che sei un’esplosione ad inizio giornata, ed io che al risveglio..non è mai volata una mosca!Sono certa che mi si cambierebbe il metabolismo..Un baciotto! 🙂

    Mi piace

  25. @ Semprevento: che tu scriva tanto è bellissimo, quindi ben venga. E poi…maddai, non ti ho sgridato, ho solo puntualizzato alcune cose che ritengo molto importanti. Tu avrai poca dimestichezza con la tecnica, ma hai tanta sensibilità, occhio e buon gusto, che è tutto se ci pensi. Poi la tecnica viene da sola un po’ per volta e visto che hai tanta voglia d’imparare, mi sa che presto sarai tu ad insegnare a noi.

    Quindi vada per il tuo ditino nervoso, se i risultati sono quelli che vediamo nel tuo blog fotografico.
    Ti abbraccio anch’io, ma solo perché questa notte ho riposato una mezzoretta in più. 😆

    Mi piace

  26. ….c’ho un grosso problema Arthur…
    non riesco ad aprire la posta!!!!
    o che è successo?????
    BOHHHHHHHHHH…stavolta lo dico io!
    ufffffffff…ogni giorno ce n’è una…xono entrata con fure fox…..ganzizzimo …si vede in modo diverso….bello il tuo sfondo….prima vedevo solo un bianco e noero e un rosa e azzurro…ora invece …hihihihi bello!
    Ma le scritte son piccinine!!! c’è un mucchio di barre lassù….sembra d’esser collegati con l’America!!! ….dici che mi conoscono anche là?
    Uhm…spero solo che questo problemino si risolva…..rivoglio la mia hotmail….ecco!

    Cara Carlotta, te al mattino stai in silenzio tanto da non far volare un
    una mosca???
    e se vola? 🙂
    Io mi adatto ad ogni situazione….se vuoi silenzio, silenzio sia…vado fuori a chiaccherare col gatto , se c’è…altrimenti trovo qualcos’altro! 🙂
    Io attiro le vecchiette…sull’autobus son tutte mie!!! nah….farò tenerezza!
    ( perchè non mi conoscono….)
    E poi sai che farei? ti scatterei una foto…..sveglia da poco…con gli occhi ancora assonnati….eh…rideresti sai! lo so perchè la mia ciospina ogni tanto , pure a lei le viene il dito nervoso….è di una sfacciataggine quella figliola!!!
    vado a vedè se si apre la mi casellina di posta….
    …..altrimenti, avrei bisogno d’aiuto 😦

    Mi piace

  27. Una fotografia è un dono che fai al tempo che scorre. Conserva parte di te che l’hai fatta, parte del soggetto che la compone ed una parte variabile di chi ogni volta la osserva.
    Buona giornata

    Mi piace

  28. Cara Vento, a me piace chi mi stravolge la vita!Sarà la parte che avrei dovuto vivere e non ho vissuto?E allora ben venga,anche se in ritardo!Io al mattino presto,vado avanti a “si” e “no” a volte anche solo con cenni della testa e mi muovo come se mi librassi nell’aria per non far rumore neanche con i piedi,che sarà mai se qualcuno arriva come in una commedia di De Filippo che ora mi è venuta in mente(quella in cui Luigi,figlio di Peppino,era maggiordomo improvvisato)c’era la scena che lui batteva i piedi a terra per entrare e poi diceva:”Mi pacate domaniii???”Magari un capovolgimento del genere,lo aspetto da anni,se succedono sempre le stesse cose, sembra che hai vissuto poco o niente,la monotonia è un piccolo male che và evitato come la scarlattina,ciao!

    Mi piace

  29. Luisa

    Salve, io e il mio Nokia, c’illudiamo di star fotografando…passiamo il tempo, talvolta vengono pure bene…il 99% delle volte è tutto da buttare…in più strappo anche quelle vecchie stampate su carta…quando ho voglia di far pulizie non si salva niente 🙂
    Anch’io amo i ritratti, in particolare gli autoritratti…ma l’emozione è la foto sfocata…il ricordo di un ricordo…una vaga malinconia e subito un sorriso 🙂
    Scappo, buon pomeriggio:)

    Mi piace

  30. @ Luisa: ami i ritratti? Allora abbiamo gli stessi interessi, non faccio autoritratti e infatti, non vedendomi mai in foto, quando mi vedo dico: Oh mannaggia, chi è quello? 😆

    Grazie, mi fa piacere che ti piacciono le mie modifiche al blog, insomma, ogni giorno di più, LUI cresce e pure io purtroppo.

    Ciao e buona serata.
    Un abbraccio!

    Mi piace

  31. Luisa

    Lo sfondo attraversa il colore, il grigio fino al bianco e nero. E’ bello rinnovarsi un po:)
    Coi ritratti sono meno di una principiante, i pochi belli sono opera della fortuna. Quando ho cercato di ricreare le stesse condizioni, ho miseramente fallito. Una bella foto ogni dieci anni…pazienza…

    Vento, crea un’altra mail,ma non con Hotmail. Configurala in modo da ricevere la posta di Hotmail sulla nuova ma senza cancellare gli originali. Fai in modo che risponda con lo stesso account alla quale viene inviata la posta. In caso d’emergenza non sei bloccata. Poi devi fare una pulizia regolare di quello che hai già letto, ed è fatta, potrai accedere alla posta da entrambi gli account. 🙂

    Mi piace

  32. semprevento

    ahahahahahahahah….hahahhahahaha………………hahahahhaahahah
    O Luisaaaaaaaaaaaa, ma te mi sopravvalutiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii e di parecchio anche!!!!
    come diceva mia nonna:: Sò assai ‘ome si fa!!!! tradotto::ma che ne so come si fa!
    E sei ganza te!!! fai qui fai lì metti di lì collega di lò….stai a vedè che poi mi ritrovo nella posta di Amici della Filippi…e Maurizio che mi rincorre!!!
    fortunatamente va tutto ora…comunque sottoporrò il caso al dottor House…
    avevo una mail…se non erro ma non ricordo più come l’ho scritta!!!
    La pulizia la fò la fò…..vai tranqui….è da lì che è nato il dito nervoso…sempre a clikkare!!!
    ……e pensare che credevo d’avere a che fare solo con una cuoca…invece l’è na ciospa di nulla!!!! ….che donnaaaaaaaaa!!!!

    @ Arthur arriverà intorno alle una come da copione…quello lì chissà che ti combina…!!!
    Lo sfondo bello mi sa che l’ho visto attraverso il collegamento con fire fox…..di solito usiamo Crome…e la schermata appare grande grande…..
    così ci vedo bene bene pure io!!!! con questa vedo im bell’azzurro e rosa alla mia sinistra, e un bel bianco e grigio a destra….mai pareva d’avello sempre visto così…eh!!!!

    Vo a ninna…son stracca infinita…..
    un bacio ai naviganti…domattina faccio pianino…così Carlotta non si stravolge…. 🙂

    Mi piace

  33. ………….stamani calma piatta!!!
    Soffia bonaccia…si fa per dire…come farà a soffià ??? Boh…modi di dire particolari. 😦

    Mi auguro che Carlotta si sia svegliata a modino… tranquilla tranquilla….zitta zitta!!!
    Io son stata brava…come vedi arrivo alle due….ora per la pennichella..e quasi quasi…
    uhmmmm..che fò , ci vado? una mezz’oretta sul lettino…la finestra accostata , arriva un bel venticello….copertina di pile…la tv come sfondo musicale….e si daiiii…ci vò, mi fiondo tra i miei sogni e un se ne parla più!
    Ciao Arthurre, direbbe il mi ‘ugino volterrano…..trafelato stamani èh ?
    Vai , ci guadagni in salute… 🙂
    così stasera sei bello stanco e vai a ninna presto!!!

    a bientò!!!

    Mi piace

  34. @ Semprevento: ‘nnagg… Ventolino di un Venticello, meno male che ci sei tu che ogni tanto t’affacci per dare una sistemata al mio blogghino che, lo ammetto, ultimamente sto un po’ trascurando. Ma gl’impegni, il primo caldo, la sveglia che al mattino suona presto e che la sera s’appisola sul tardi, la primavera, The Best che tra poco sarà in cantiere, l’agendina che ogni mattina alle 8.30 suona per ricordarmi che l’OTTO GIUGNO c’ho un appuntamento importante, imnsomma, tante e tente cose e allora, mannaggina di una mannaggissima, come direbbe il caro e buon Alan, latito. 🙂

    E già, Carlotta oggi non si è fatta vedere, vuoi mettere che si è fatto il fidanzato?

    Evvabè, ci sentiamo più tardi, a bientò!!! (‘mmazz… come parli/o fotbito stamane… 🙂 )

    Mi piace

  35. 🙂 prima di scappare…
    ho qualche soluzione per te!
    Allora:
    1-il primo caldo…tesoroooo portati un cappellino di quelli che c’hanno le ventoline…
    ( nOOOOO !!! non due donnine che ti fanno vento!!!) ma le pale del ventilatore a pile…roba cinese…. 🙂
    2-la sveglia buttala dalla finestra…
    3-…di conseguenza, se l’hai buttata un s’appisola più!!!
    4-la primavera? che sei anche te meteorico???? 🙂 vai col meteo??’ ma è roba da donneeeeeeee!!!!! cmq, qualche vitamina e du spremutine, vedrai ti passa.
    5-TheBest…eh, quello un si pole cancellà! quindi organizzati.
    6-seeeeeeeee…..l’agendina…gnamo….le ‘ampane devi usà!!! ( ma ti pare che uno usa l’agendina…mah!) Quello l’è troopissimo importante…stai attento bimbo…un te ne dimenti’à perchè mi sa che poi ti si rovescia addosso un uragano, tipo la tempesta perfetta!! un so se mi spiego!
    8- 399euri ..grazie!!! con tutti i consigli che t’ho dato nemmeno” Pintus ti farebbe lista più bella!!!

    ciao ….ora scappo!!!…è meglio… 🙂

    Mi piace

  36. @ Venticello: 399 euri? beh, non si può dire che non sei a buon mercato. Prendo tutto il pacchetto, Luisa e Carlotta comprese… (oh mannaggia, vuoi metere che ho esagggggerato? )

    ps: in effetti non uso nè agendina nè campane, perché ho tutto impresso nella mente. 🙂

    Mi piace

  37. Ehi ..ehi! Noi costiamo 399 euri l’unaaa!Mo’ vuoi troppo.. Almeno avessimo fatto 4oo (!),ma lo sconticello accattivante tipo ipermarket col ’99’ è opera di Vento non mia,quella fa la furba,io voglio i 400 tondi tondi,perchè ora ,come hai detto tu,c’ho il fidanzato non fidato e vuole la dote,quindi preso o lasciato!

    Mi piace

  38. Luisa

    Certo che funziona! Se resisti a 38’di questa roba senza nemmeno uno sbadiglio…ti rimane solo da contar 399pecorelle…ti mando veramente il file…poi fammi sapere 😉
    Facendo due conti, anzi tre…cifra tonda per far prima…400€ a Vento per la consulenza non ho capito di cosa, 400€ a Carlotta per la consulenza in cucina, 400€ a me per il file soporifero…ebbene,abbiamo i soldi extra per le spese prima dei saldi :mrgreen:

    Mi piace

  39. Mi affascinano i bei paesaggi. Ma i ritratti ancora di più. Credo comportino una maggior difficoltà per il fotografo che deve cogliere il soggetto nella sua spontaneità senza, peraltro, mai violare l’intimità dei suoi sentimenti. Un salutone, Fabio

    Mi piace

  40. 😦 nessuno, dico nessuno ha capito i 399 euri….un eurino lo lasciavo come omaggio per un caffè al signor Arthur.
    epoiepoiepoi…..ma che tutto il pacchetto!!!
    Gao bellino…diventan 1199….sei bravo a scrive, a fa le foto, a dormì poco…ma i conti un li sai fà!!!
    tiè!!!

    ………..uff sto tentando di scrivere…ma un mi riesce!!! 🙂

    Mi piace

  41. Del fidanzato un mi so fidato ergo già lasciato! ;-)Ventolinaaaaa!!!Io vado a preparare i finocchi al gratin così ci manteniamo leggere leggere.. Ti do un tema:apologia del finocchio al gratin,fa tu!! 🙂

    Mi piace

  42. a quest’ora???????
    cucini a quest’ora!!!!
    e il finocchio al gratin…porello…
    io mai cucinato..in casa mia passata e presente , solo esclusivamente tagliato a fettine fini
    fini e lasciato un pò nel limone…che strige tanto!!!
    a dirla tutta , ma perchè si dice gratin? devo infornare a temperatura altissima?

    …come piatto però è sempre tristino 😦
    sai che c’è? io vò alla sagra del porcellino a Casciana terme…c’è la pasta alla petraiola…
    li per lì mi pareva d’aver letto alla pitraiola…c’ho avuto paura mi tirassero le pietre!!!

    la dieta? che roba è? finocchio gratin?…no grazie!!! ..mi fa senso pensare a quel povero ortaggio messo a tutto fòo…però se mi fai du cozze….due sole…allora chiudo gli occhi e lo mangio..per amor tuo!!!

    Mi piace

  43. Vedi che non è porello!Si fa con la bechamelle ,il grana il finocchio lessato, un pò di noce moscata e un pò di pepe in una teglia col pangrattato sotto e sopra ed il sapore è buono..anzi..l’è bono e deli’ato al tempo stesso.Da retta a me provalo una volta,lo servi tiepido e quando lo fai mi fai il fischio..MAMMA MIA CHE SONNO!L’ho finito che era quasi mezzanotte ho spento il forno ed ora vo’ a nanna anch’io!Buonanotte a tutti!

    Mi piace

  44. Ciao a tutti,così.. tanto per non far spaventare nessuno! 🙂 Son due giorni che qui non si scrive e qualcuno potrebbe preoccuparsi,ma siamo tutti in ottima salute,il black out è dovuto certamente alla preparazione di “The Best”attesissimo magazine che viene pubblicato due volte all’anno..Ancora qualche giorno di pazienza poi Arthur,si sa,inventa sempre qualcosa per stuzzicare la curiosità.Ciao Arthur..Buon week end a tutti! 😉 🙂

    Mi piace

  45. Errata corrige:Finora sono tre le volte che è uscito “The Best”,ricordavo male il mese di uscita del numero invernale, ma eravamo già nel 2011..Ehi,c’è nessunooo???

    Mi piace

  46. @ Carlotta: oh mannaggia, vedo che non hai studiato a sufficienza. Fin’ora i numeri di The Best Magazine pubblicati sono stati 9 (NOVE), all’inizio la pubblicazione avveniva una volta al mese e poi, visto che il tempo è tiranno (come sempre), Solindue ed io (la redazione di The Best… 🙂 ) abbiamo deciso di pubblicarlo una volta ogni due mesi ed essendo ogni volta pieno zeppo di articoli, poteva essere diversamente? 😆

    ‘nnagg… di una mannaggissima Carlotta, adesso ti tiro le orecchie… 🙂

    Per il fatto che il blog era un po’ fermo (ma solo un pochino, dai… ), chiedo venia, ma gl’impegni lavorativi sono tanti e allora ogni tanto diserto questo mio blogghino, bello bello e carino.

    Buon fine settimana anche a te.

    ps: comunque sia, stiamo lavorando per VOI! 🙂

    Mi piace

  47. scusaaaaaaaaaaa…stavo spennellando!!!!
    un t’ho sentito!
    …c’è silenzio perchè manca il capitano…tutto peso dalle su’ ‘ose!!!
    Sol, anche lei l’è tutta trafelata…io c’ho poca testa…la mano occupata dai colori…preoccupata per l’evento( di cui scriverò tra qualche gg)…nooo che hai capito….non mi sposo …tranquilla!!
    ..è che io devo…insomma…oimmei…devo andà….si…insomma…uff..un trovo le parole.
    le troverò tra qualche giorno..son sicura..la cosa mi emoziona e mi spaventa allo stesso tempo…sai.io son per le cose semplici….e lì..ehmm…di semplice mi sa che un c’è nulla!

    Via…faccio na frittatina all’occhio di mucca….come sono???? beh un pò cecate come me!!! hahhahahhhahah si spappolano i tuorli!!!

    ti sei svegliata bene???
    io son stata zitta zitta…Arthur l’è latitante…starà a rincorre qualche donnina con la gonnella!!
    Luisa si dev’esse persa nelle paludi…di Coltano….apparte che Coltano è stata bonoficata da Mussolini…forse sarà al laghetto si Massaciuccoli!!

    e dopo questo delirio…volo via…
    Baci a tutti
    belli e belle perchè
    qui di brutti c’è solo il capitano!!!! 🙂
    ihihihihi…bacione

    Mi piace

  48. Luisa

    Ciao, si, beh, mi sono un po persa fra… 🙄 il cambio di stagione nell’armadio…ho tanta roba che non mi sta più perchè troppo piccola, altra temo non mi stia più perchè sono dimagrita…non butto niente…uffa…poi pioviggina…insomma, giornataccia…

    Mi piace

  49. Wè!.. ho detto dall’inizio del 2011 e qui ho studiato bene.. acciderboli!!!Quello che è successo in passato non l’ho seguito, perchè non esistevo ancora per voi!Ma almeno una cosa l’ho ottenuta,vi ho risvegliati tutti, chi perchè teme di non aver comunicato che và a fare una bella vacanza,chi perchè pensa di non aver dichiarato ufficialmente di avere quest anno un fisico bestiale..anche con le mie ricette(!) (‘>>Ciao Vento!Ciao Luisa!.. Tu Arthur,lavora per noi e noi ti perdoniamo per i disagi…….a presto

    Mi piace

  50. Luisa

    Ciaoooo Carlotta…per il fisico bestiale non è ancora detta l’ultima, temo…ci sto lavorando, biscotti e ricette gustose permettendo…ma la golosità è sempre in agguato 😥
    Già che ci siamo, buona domenica a tutti 🙂

    Mi piace

  51. @ Gabry: maddai, sei sempre la solita scherzona e poi non è vero che esci male, ho vito una tua foto e sei una bella ragazza e non dirmi come ha fatto a vederla, perché è un segreto. 🙂

    Mi piace

  52. E’ proprio vero… una foto è una dichiarazione d’amore non solo quando ti dedichi a una persona per coglierne gli aspetti che più che ti colpiscono, ma con tutto ciò che scegli di immortalare perchè vuoi che resti esattamente come l’hai visto in quel momento 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...