Noi!

Lo spaccato d’umanità che s’incontra nei forum, nei blog, rispecchia il corrispondente della strada, degli uffici, dei negozi o dei supermercati. L’unica differenza è che il blog è come una vetrina e nelle vetrine generalmente si espongono le cose belle. Ma alle volte, proprio perché si ha voglia di visibilità a tutti i costi, si esagera, non so quanto in maniera consapevole, fatto sta che invece si rappresenta la parte peggiore di sé, e la cosa più buffa è che non ci si rende conto dello spettacolo indecoroso che si offre.

Ma come si suol dire, il fine giustifica i mezzi e allora che importa se si appare meschini?

Ci sono persone che credono di possedere una verità incontestabile, chiusi come sono nel loro piccolissimo mondo, che spesso è fatto di egoismo e presunzione; per loro il bianco è bianco, il nero è nero, le gradazioni, le sfumature non esistono, la loro vita è fatta di tasselli che s’incastrano perfettamente dentro a degli schemi che si sono costruiti a loro misura, perché la possibilità di guardare le cose in un’ottica diversa li manda in crisi. Analizzano con dovizia di particolari ogni frammento, ma chissà perché la conclusione è sempre la stessa, alla fine chi sbaglia è sempre l’altro, mai e poi mai si riesce a dire “mi dispiace”, “forse hai ragione”, “ma sì, dai, facciamo un po’ per uno…”.

Mai!

Ma d’altronde non viviamo forse in un mondo che dell’intolleranza ha fatto un motivo di vita? Per strada, perfino al cinema o in coda al supermercato c’è chi pensa di essere nel giusto; l’altro, si vive come un nemico da combattere, da scansare con disappunto, perché quello che importa è la supremazia a tutti i costi.

IO SONO, gli altri, chi se ne importa?

In rete è ancora peggio, ci si nasconde dietro ad una tastiera per sparare sentenze magari con disinvoltura, come se fosse la cosa più normale di questo mondo poi, chiuso il pc si ritorna alla vita normale, non senza essersi fregati le mani: un sorriso beffardo e la consolazione (amara) di sentirsi i migliori.

Per fortuna io non posseggo nessuna verità e di questo sono fiero, non ho paura di perderci ed anche se dovessi confrontarmi su mie specifiche competenze, lascio sempre aperta una via, perché crescita significa anche questo.

Non sono più bravo, assolutamente no, ma m’interessa il confronto e per farlo, cerco di dare all’altro una possibilità in più: una mano lava l’altra, come si suol dire, e tutte e due, ebbene sì ahimè, lavano la faccia.

ps: voglio tranquillizzare tanti di voi che mi hanno chiamato e che si sono preoccupati per questo mio articolo. Non c’è nessun ritorno di antichi malumori, l’ascia di guerra in questo senso è stata sotterrata in profondità e luogo inaccessibile, così giusto per non avere più la tentazione di andare a recuperarla. Quindi tranquilli, questa è solo una mia riflessione, che ha preso spunto da fatti recenti, che non hanno nulla a che vedere con cose già successe e quanto meno ormai superate.
 
Annunci

28 pensieri su “Noi!

  1. Sai con quanta gente sono arrivata a cozzare per questo motivo? Sono tutti bravi, hanno tutti ragione. Infatti preferisco scrivere scemenze, piuttosto che parlare di cose più serie.

    Mi piace

  2. “Per fortuna, io non posseggo nessuna verità e di questo sono fiero, non ho paura di perderci ed anche se dovessi confrontarmi su mie specifiche competenze, lascio sempre aperta una via, perché crescita significa anche questo.”

    è questa una delle tante cose che mi piace di te Arthur… moltissime persone questa via non la lasciano aperta… e spesso per delle piccolezze ed incomprensioni perdiamo una persona che potrebbe soltanto accrescere il nostro cammino di vita..

    Ma come hai ben detto ci si nasconde facilmente dietro a una tastiera…
    è facile incontrare gente che non la pensa come noi, però la grandezza sta nel capire le ragioni dell’altro, nel mediare una pace (che ovviamente le due parti vogliono) e naturalmente di lasciare aperta quella famosa via, senza di essa tutto ciò sarebbe inutile.

    Mi piace

  3. Sai che non so che dire?
    Cioè, da dire ne avrei…ma tanto sembrerebbero al vento..
    e io il vento lo conosco…almeno quello che soffia a “casa mia”
    Io voglio un vento di pace e pacatezza…che son simili come termini..
    serafico..ancora meglio.
    Il mandare a quel paese a volte ci sta…eccerto…ci mandiamo tanta di quella gente, solo perchè ti ha pestato un piede e manco ti chiede scusa….
    E’ l’offesa gratuita che non mi piace…è l’arrognza…
    Le persone sicure di se mi sono sempre piaciute…almeno sanno quello che vogliono…sanno quel che dicono…ma c’è uno stile…seppur possa essere pungente non deve mai oltrepassare il limite…
    ma che te lo dico a fare? Il tuo è un piccolo appunto su un postit per ricordare a tutti che non siamo infallibili, che la cortesia è una sfumatura essenziale nella vita..
    che l’educazione è d’obbligo…
    poi come dico sempre si può dare dell’imbecille anche al più saccente personaggio, l’importante è farlo con stile…

    Io non gareggio chiaramente…resto al palo…
    Devo già scapicollarmi nella vita…non posso certo farlo qui.
    E tanto per …un bacio.
    vento

    Mi piace

  4. Nel web è più facile nascondersi per brevi momenti, ma alla lunga il tempo svela gli inganni. Forse nella vita reale impieghiamo meno tempo perchè abbiamo a disposizione più linguaggi oltre a quello della parola.
    In ogni caso l’impronta di ciò che si è rimane la stessa ed è visibile tra le pieghe del dire e del non dire, sia che ci si incontri per strada, sia che ci si scambi una frase che virtuale a volte non è (o tale non rimane)!
    Buona serata
    Ciao

    Mi piace

  5. Conosciute tante di persone così, spesso mi ci sono anche scontrata in maniera forte per poi uscirne con le ossa rotte…. Questo non significa che io sia immune da errori, ma almeno non nascondo di avere un carattere difficile e alquanto scontroso, dico quello che penso forse anche con troppa facilità. Ehhh sapessi quante me ne sono sentita dire per questo motivo, forse perché la verità fa male?? O forse perché in una qualche maniera li mettevo in difficoltà?? e che ne so, probabilmente poi alla fine chi era in difficoltà ero e sono proprio io… pare che sia nata per sbagliare tutto continuamente… un vero disastro. Ma almeno di una cosa sono sicura, anche se mi è stata spesso contestata anche questa, non mi sono mai finta quello che non sono.
    Ciao ciao, Pat

    Mi piace

  6. Nel blog si espone il meglio di noi … tu dici. Mah… Io vedo in giro tanti blog “brutti”, così come non amo molte vetrine del centro.
    Il bello, il brutto, il buono e il cattivo sono astrazioni relative, il voler essere a tutti i costi è però una realtà.
    Ma che vuoi farci: il verbe ESSERE è il primo che s’impara anche a scuola…assieme, ahimè, al verbo AVERE e questi due van sempre a braccetto!!

    Mi piace

  7. @ Lely:in una discussione è NORMALE pensarla diversamente, contrariamente sarebbe strano, ma questa diversità deve unire e non dividere, atrimenti è inutile discutere, ognuno si tiene le sue convinzione e buona notte ai sonatori. 🙂

    Mi piace

  8. @ Venticello: domenica discutevo animatamente con un mio amico di una sua questione personale, eravamo completamente in disaccordo, lui coinvolto emotivamente, si era trincerato dietro a delle convinzioni che a mio parere erano del tutto sballate: Abbiamo discusso, abbiamo urlato, tant’è che ad un certo punto ci siamo anche mandati a quel paese, ma poi ha prevalso il buon senso, lui era in crisi ed io ho fatto una specie di retromarcia, ho cercato di farlo raggionare, ma era necessario che lui si convincesse che esistava un’altra possibilità oltre la sua e così è stato.

    Ho sudato parecchio, ma ne è valsa la pena. Se mi fossi arroccato dietro le mie convinzioni, non saremmo arrivati a nulla. Ecco dove sta la differenza.

    Mi piace

  9. @ Spazio: è vero, anche dietro ad una tastiera siamo visibili, alle volte forse di più che dal vivo. Sarà forse per questo che alcuni si manifestano nel modo peggiore?

    Mi piace

  10. @ Patrizia: però, non l’avrei detto che hai un carattere “difficile e alquanto scontroso” (parole tue… ), sembri tutt’altro. Comunque sia, non sempre la verità va detta fino in fondo, o almeno io la penso così, per tanti miotivi, perché può far male, perché magari non è sempre la verità vera. Essere se stessi è sempre positivo ed è normale alle volte essere fraintesi. Ovviamente poi dipende con chi e per quale motivo questo accade.

    Mi piace

  11. @ Solindue: che dire, cara Solindue, hai detto come sempre una cosa saggia, ESSERE e AVERE vanno spesso di pari passo, ma senza volere apparire a tutti i sosti un puro, che tristezza!!! 😉

    Mi piace

  12. Io invece,vi dirò,passo per una illustrissima,grandissima superlativa-stra-extra scema,perchè questi giochi non li so fare..Casomai avverto il colpo inferto,ci resto male e dopo mi faccio coraggio per ribattere dal momento che conosco il metodo imparato dagli altri ma contro voglia.Comunque chi vuole ragione,perchè vede solo a modo suo,con me riesce a vincere ,mi stanco,anzi,mi sento esausta,quando devo discutere,mi sconvolgo..Proprio l’altro ieri ho avuto una discussione,breve per fortuna, e mentre parlavo mi accorgevo che accumulavo tossine o per meglio dire,veleno.Ma chi ce lo fa fare!Questa veemenza,questa rabbia che sale e deborda come il latte che bolle nel pentolino e poi brucia sul fuoco,mi provoca un tale rigetto che penso spesso di aver vissuto un’epoca sbagliata,se potessi rinuncerei volentieri a questa vita, per viverne una migliore in un altro periodo o luogo e non sto scherzando!Quest’epoca la trovo solo squallida e fatta per gli ipocriti e i senza cuore che si svegliano al mattino con l’unico intento di cercare il nemico da abbattere,e/o fregare qualcuno.

    Mi piace

  13. …uhm….tanto cosaccia non mi pare…
    speravo che tu , come un pentolino avessi trasbordato…
    eh..se ci penso però….sono un pò come te…mi defilo…
    un c’ho voglia di discutere…mi annientano le discussioni…
    Però se penso a quella volta in cui…
    aaaaaaaaaaah che soddisfazione….
    quando ci vuole , va dato!
    e io c’ho dato….

    cara, scrivi più spesso….fa bene.
    notte a te.
    Capitano….ossequi.
    Di là ho iniziato lo sciopero…

    Mi piace

  14. @ Carlotta: ecco perché mi dai sempre ragione. 😆

    Comunque sia, non credo che in un’altra epoca fosse diverso. I presuntuosi sono sempre esistiti e mi sa che l’unica soluzione sia quella di ignorarli, così si smontano da soli. Forse! 😉

    Mi piace

  15. sai cosa penso? penso che il blog è bello perchè è personale. puoi scrivere, dire e fare ciò che vuoi perchè è uno spazio solo tuo. è vero si deve fare tutto nel rispetto delle altre persone…il fatto è che questo spazio è pur sempre uno spazio virtuale e che in quanto tale deve essere tenuto in una giusta e relativa considerazione 🙂 un bacino

    Mi piace

  16. Ciao Arthur, come stai? Sai, penso che
    quando ci esponiamo nello scrivere su un blog, dobbiamo essere sinceri
    prima di tutto con noi stessi, e mettere in conto eventuali: Antipatie, Ipocrisie, Invidia e altro.
    Le prime sberle fanno male, ma, poi, si prendono le dovute contromisure e si tira dritto “lungo il
    proprio pensiero”.
    Un caro saluto
    Gina

    Mi piace

  17. @ Sonoqui: dopo 220 articoli scritti e quasi 9000 commenti, non posso non essere stato sincero. E poi, antipatie, ipocrisie, INVIDIA… beh, se è per questo di sberle ne ho prese tante, ma le ho anche ridate con gl’interessi, per cui… 🙂

    Ciao Gina, buona serata.

    Mi piace

  18. delicate

    buo ngior no ……
    mmmm come l’ ho scritto…..
    inizio il sabato leggendo il tuo blog e mi meraviglio tanto di leggere parole di tolleranza da parte di una persona che colpì duro e a fondo perchè nel MIO BLOG misi una MIA FOTO in lingerie
    ( molto più coprente di tanti costumi che si vedono in giro …), è vero dai dissotterriamo…anzi sotterriamo l’ ascia di guerra, magari è gente che nella vita è tanto per bene…….bhà

    Mi piace

  19. @ Delicate: oopssss…. Sei sicura di quel che dici? Ho colpito duro solo perché avevi messo una foto tua in lingerie?

    No, impossibile, deve esserci un errore, ho stai sbagliando persona, oppure mi hai frainteso. Adesso non ricordo il particolare di cui parli, ma può darsi che io fossi ironico, che magari ti prendessi (bonariamente) in giro. Mi è sempre piaciuto il tuo modo di scrivere le cose e quindi mi sembra strano che io avessi espresso dei giudizi su di una tua scelta. Mi ritengo, senza peccare per questo di presunzione, una persona libera, completamente sgombra da pregiudizi di ogni tipo, sessuali e non, quindi figuriamoci se mi metto a sbraitare su una cosa del genere.

    Per quanto riguarda poi il mio articolo, l’avevo scritto proprio perché m’ero imbattuto su di un presuntuoso pieno di se e con qualche problemino (immagino) sulle relazioni con le altre persone. Cerco di essere tollerante quel tanto che basta per non complicarmi e complicare la vita agli altri, anche per rispetto ed educazione e soprattutto non sparo sentenze come se nulla fosse. In passato, all’inizio della mia avventura in rete, quando ancora non avevo il blog, un paio di volte mi sono scontrato con dei blogger e in quell’occasione ho messo da parte ogni qualsivoglia forma di savoir faire, ma l’occasione lo meritava, secondo me ovviamente.

    Quindi, cara Delicate, rinfrescami la memoria magari riportandomi il mio commento, vedrai che senz’altro mi hai frainteso e nel caso contrario, se fosse come dici, chiedo anticipatamente venia, non era nelle mie intenzioni, per i motivi che ti ho appena spiegato e poi perché mi sono sempre divertito molto a leggerti, mi è sempre piaciuta la tua “invereconda” ironia, soprattutto a trattare argomenti che possono essere (quelli sì…) fraintesi facilmente.

    Quindi, non ho nessuna ascia nei tuoi confronti da sotterrare, anzi… ma scusa, mi sorge un dubbio, mi stai per caso prendendo in giro? 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...