Se ci credi, è per sempre.

La vita, tutta la nostra vita, non ha nulla di definitivo. Pensa a quando nasciamo come siamo diversi e, quando poi cresciamo e ancora, invecchiamo, come siamo diversi.

Fuori, dentro, in tutto.

Quindi, è inevitabile che nulla sia definitivo ma, non perché si deve lasciare sempre una via di fuga percorribile, o che l’essere cosciente che tutto può cambiare nella vita sia un segno di apertura mentale, perché forse la vita stessa non ha mai nulla di definitivo.

In effetti, si nasce, alle volte si cresce, alle volte si muore soltanto.

Piuttosto, nel fare dei progetti, ci piace pensare che il raggiungimento dei nostri sogni sia lo scopo della nostra esistenza. E allora, se c’innamoriamo, se pensiamo a qualcosa in cui credere è per sempre, altrimenti, a cosa servirebbe.

Può, deve esistere la possibilità di credere nelle cose, al di là del fatto che siano o no, definitive.

Se credi, è per sempre.

Queste parole le ho scritte nel giugno del 2007, in risposta ad un articolo scritto da una delle primissime blogger che ho conosciuto in rete, “Blumilk, tra curve e spigoli”, che qualcuno di voi conosce senz’altro. L’ho “riscoperta” guardando oggi nel mio blogroll, è tanto che ha smesso di scrivere, e come lei, tante altre, ahimè; lei, in quell’epoca (che oggi mi sembra passata da un secolo…), mi affascinava per quel suo modo di scrivere, una sorta di cinismo che mascherava una sensibilità d’animo fuori dal normale.

Ci credo ancora in ciò che ho scritto, anche se a volte barcollo nel dubbio, per una strada intrapresa che in quel “sempre” aspetta delle risposte.

Elle, mi ha appena scritto che ammira chi porta avanti le proprie idee, ma ammira di più chi è disposto e ha la forza di cambiarle ed in effetti non cambia granché secondo me, perché in ogni caso, bisogna crederci, anche solo per un attimo, per sempre.

Annunci

40 pensieri su “Se ci credi, è per sempre.

  1. Ciao Arthur, sono qui solo di passaggio e per curiosare un po’…
    Mi ha colpito questo tuo articolo ed anch’io tempo fa riflettevo sui cambiamenti, su come e quanto si può essere diversi da un anno all’altro, ma anche solo da un giorno all’altro e, a volte, anche di meno…
    La conclusione a cui ero arrivata io, però, era che io ero migliore nel passato: il mio modo di scivere lo era, il mio modo di sentire e di esprimere le cose e le sensazioni…
    Non so: in questo divenire io mi trovavo peggiorata…
    Chissà poi se funziona davvero così o se, come qualcuno mi faceva notare, del passato riteniamo solo le cose migliori…
    Mah, chissà…
    Forse sono anche andata fuori tema, non so…
    Ma ci tenevo a lasciarti almeno un saluto e a dirti che, se non ti dispiace sottoscrivo il tuo blog…
    Ripasserò…
    Ciao…

    Mi piace

  2. @ Deborath: ciao, benvenuta, ti leggo spesso da Ivana e mi fa molto piacere se sottoscrivi il mio blog.
    Grazie!

    Per il resto, credo che in un certo senso sia vero ciò che hai scritto, del nostro passato tendiamo (per fortuna) a ricordare solo le cose belle, ma ciò non vuol dire che “adesso” è tutto da rifare, perché nel frattempo si cresce, le idee se non si sono cambiate, si evolvono, così come gli interessi e i gusti e poi ci sta che si possa attraversare un periodo in cui tutto ciò che si fa non piace, è normale, credo. L’importante è, come ho scritto, continuare a crederci, perché anche nel cambiamento c’è sempre qualcosa di buono: tu non sei peggiorata, sei soltanto cambiata. Sta a te trovare il positivo in tutto questo e viverlo con serenità.
    Torna a trovarmi, poi, stasera, faccio un salto da te.

    Ciao e buona serata.

    Mi piace

  3. Diciamo che “Se ci credi, quello che provi è esattamente quello che proveresti se avessi la certezza che è davvero per sempre”.

    Per il fatto di cambiare, che devo dirti, cambiare non significa necessariamente perdersi, si può anche crescere insieme, solo che al giorno d’oggi questa sembra un’utopia.

    Per quanto riguarda quello che ha scritto Elle, una cosa non esclude l’altra, chi ha coraggio ha coraggio di portare avanti le idee in cui crede, e coraggio di cambiarle quando non corrispondono più alla sua idea, anzi al suo ideale, di coerenza e giustizia: c’è quel filo sottile tra tenacia e caparbietà che fa la differenza.

    Noto però che torni spesso sul tema di crederci, crederci ancora, crederci per sempre…. beh, non ti si può definire agnostico! 😉

    Mi piace

  4. Grazie per l’accoglienza!!!!
    Davvero farai un salto da me????
    Wow!!!!
    Questa sì che è una bella notizia!!!!
    Sono davvero contenta!!!
    Spero che ti troverai bene, anche se mi trovi in un periodo un pò così….
    Va beh…
    Giudicherai da solo…
    Grazie ancora e a presto…

    P. S. Certo che tornerò a trovarti, è molto bella ed accogliente la tua “casa”… 🙂

    Mi piace

  5. …. “troppo personale” per me.
    Posso dirti solo che io ricordo molto bene le cose
    più brutte…
    a distanza di tanto tempo non sono riuscita a superarle.
    Tu con la tua infinita pazienza potrai dirmi tutto quello che
    è umanamente possibile…
    intanto vesto i miei panni, li tengo addosso,
    e non so ancora come fare per essere “io”
    almeno un giorno nella vita.
    Amara consolazione.
    Tremendamente pessima.

    buona serata.
    vento

    Mi piace

  6. Per sempre è solamente l’attimo del respiro che consapevolmente vivi. Sembra un paradosso, ma il per sempre è ogni attimo che rendiamo tale, che sia un bacio, che sia un sorriso, che sia un addio.
    Ciò che rimane è per sempre, come ciò che abbiamo imparato a trattenere laddove il tempo inciampa ed a volte sembra non poter arrivare.

    Capisco Elle quando dice che ammira chi sa cambiare, oltre a chi con caparbietà porta avanti le proprie idee. In effetti non c’è un’unica via che dobbiamo percorrere, ma tante vie fatte d’incroci in cui scegliere dove andare e come vivere, perchè quel che conta in fondo è non lasciar scivolare nel nulla ciò che il giorno ci concede di essere e di fare.
    “Siamo viandanti ma non per questo dimentichiamo le strade percorse e chi su queste strade abbiamo incontrato e potremmo nuovamente incontrare.”

    Ben tornato
    Ciao

    Mi piace

  7. Luisa G.

    Sempre, parola grossa. Meglio giorno per giorno con entusiasmo reciproco e poi,magari s’arriva ad un traguardo sognato,ma si potrà dirlo solo all’ultimo. Non faccio progetti a lunga scadenza con nessuno, ma segretamente spero a bassa voce affinchè la sfortuna non mi senta. Sono superstiziosa su certe questioni. Gli affetti belli vanno protetti da occhi indiscreti e custoditi gelosamente. Questo lo si impara col tempo e con l’esperienza. Le nostre esperienze passate non dovrebbero scivolarci addosso, un minimo di lezione la si deve imparare, per vivere e per sopravvivere.
    Ciaoooooooo 🙂

    Mi piace

  8. @ Diemme: è proprio lì il bello, credere senza averne la certezza, altrimenti a cosa serve? Sarebbe troppo facile. Come tu sai sono un credente all’acqua di rose, in quel senso, ma ho sempre creduto in ciò che ho fatto, anche se devo ammettere che mi ha sempre supportato una buona dose d’incoscienza e forse il non aver paura delle conseguenze.

    Ci provo, insomma, anche se alle volte non è facile farlo.

    Mi piace

  9. @ Semprevento: forse ricordi solo le cose brutte, perché non le hai del tutto superate. Non è male vestire i propri panni, anche se alle volte ci stanno stretti, ma senza cadere nell’inprevedibile, alle volte scappiamo di fronte a delle occasioni che potrebbero farci vedere le cose da un’altra angolazione. So che non è facile scrollarsi di dosso un passato che ha lasciato il segno, ma lo è ancora meno se questo passato ci rincorre, in un certo senso è come se ci tarpasse le ali, ci obbligasse a vedere tutto assolutamente nero, senza sfumature che, invece ci sono eccome se ci sono. Può sembrare un discorso ingarbugliato, ma se ci pensi ha molto di vero.

    Ciao, ‘notte! 😉

    Mi piace

  10. @ Spazio: perfettamente d’accordo con te, l’attimo è per sempre, come riviverlo è per sempre. Spesso lo scordiamo ed è poi quello che in effetti e alla lunga ci frega.

    Ciao e grazie per il pensiero sempre così “lucido” e per il ben tornato.

    Mi piace

  11. @ Luisa: sempre… sembra una parolona, ma dipende da che angolazione la vedi. Come diceva Spazio, anche un bacio può essere per sempre, un sorriso, un addio, perché per sempre è quello che è rimasto dentro di noi. E poi un po’ d’avventura non guasta, e superstizione a parte, pur senza gridarlo ai quattro venti, crederci non costa nulla, se non a farci sentire vivi.

    Mi piace

  12. siamo esseri imperfetti in continuo mutamento e per questo il nostro credere cambia in continuazione. E il raggiungimento dei nostri sogni ha valore se non lo si considera una meta ma un cammino. Una strada che, quella sì, si auspica diventi sempre migliore.

    Mi piace

  13. Io credo che ci credo ma che sia proprio sicura al cento per cento,non credo..ECCOMI!Scrivo dal Timbuctù e credo di essere stata spedita qui per non incorrere ai..”tagli”previsti dal nostro Governatore,ovviamente spedita con un cannone come proiettile umano!A parte il dolore al fondoschiena,voltiamo pagina e ..credo che abbiamo una sorte,un fato,un destino,anche riguardo l’essere ostinati e non cambiare idea,oppure,al contrario,decidere di rivedere le idee seguite fino a poco prima per cambiarle radicalmente ogni volta che lo riteniamo e senza pensarci più di tanto.Invidio coloro che lo fanno,io non riesco a non seguire l’istinto,un filo sottile,una sorta di Monopoli che ,anche se penso di aver modificato il mio sentiero,mi riappare prima mascherato finchè non mi esce fuori in modo eclatante,vi dirò,è la mia battaglia personale con la vita ma,pur apprezzando l’esistenza dell’altra visione in quanto diversa dalla mia,non posso fare a meno di pensare che per me,non ci sono tante alternative,perchè mi circolano intorno sempre gli stessi soggetti,incappo in determinate situazioni e non mi capita mai l’opposto,da che dipende?Mah.. me lo chiedo spesso,ho solo il dubbio che forse tante cose le ho cambiate senza accorgermene e tante ,sibillinamente, si affacceranno ma con un unico filo conduttore che ,forse,mi è più congeniale..Saluti al Guardiamarina ..eehhm… a Semprevento!

    Mi piace

  14. carlotta

    Questo post mi ricorda, in un certo senso, quello di Bree (Vento). Per Bree c’è un pessimismo di fondo nel modo di vedere la vita, mentre per te colgo una voglia di eternità che oggigiorno appare traballante e addirittura impossibile. Credo più nella metamorfosi, negativa o positiva che sia, che porta ad una momentanea evoluzione, pronta per essere sostituita con una differente (non sempre migliore). Come tu dici a volte si nasce e a volte si muore direttamente. ecco io credo in questo, perchè siamo anime in perenne mutamento alla ricerca di un precario e delicato equilibrio che ci regali qualche momento di gioia.
    Un caro bentornato.

    Mi piace

  15. Personalmente ci credo… e fermamente, anche se niente è per sempre.
    Perché di una cosa sono certa: mai avuti ripensamenti e rimpianti di ciò che è stata la mia vita.
    Certo, avrei potuto essere diversa e altrove, se… Ma i “se” non hanno sostanza.
    Si cambia lentamente ed è naturale.
    A volte sono necessari drastici “volta pagina” e anche questo può essere necessario.

    Il mio “per sempre” è un qualcosa romantico durante, ma comunque bello “dopo”.
    Un mio grande amore, che nel suo essere era “per sempre”, eppure è finito; ma meravigliosamente è rimasto dentro di me con i ricordi degli attimi più felici, con le sensazioni, le scoperte, le condivisioni…
    Certo sono rimasti anche gli attimi peggiori degli ultimi giorni, ma niente in confronto al resto.
    È sempre meglio non aggrapparsi alla disperazione! 🙂
    Così è stato anche per altri miei amori, come il pianoforte, la pittura, la scienza.

    E poi ci sono i “per sempre” nelle idee, negli ideali, nei credo…
    L’importante è crederci veramente, senza dubbi, senza indecisioni…

    William James (psicologo e filosofo statunitense) disse: “L’essere umano più miserabile del mondo è quello in cui la sola cosa abituale è l’indecisione.”
    E ancora, Sören Kierkegaard (filosofo e teologo danese): “Esistere significa ‘poter scegliere’; anzi, essere possibilità. Ma ciò non costituisce la ricchezza, bensí la miseria dell’uomo. La sua libertà di scelta non rappresenta la sua grandezza, ma il suo permanente dramma. Infatti egli si trova sempre di fronte all’alternativa di una “possibilità che sí” e di una “possibilità che no” senza possedere alcun criterio di scelta. E brancola nel buio, in una posizione instabile, nella permanente indecisione, senza riuscire ad orientare la propria vita, intenzionalmente, in un senso o nell’altro.”
    Un saluto a tutti!

    Mi piace

  16. Non ho mai seguito un’unica corrente filosofica e/o di pensiero,ritengo che mille parziali verità facciano da contorno ad un’unica grande verità che mai,in questa terra,sara messa del tutto in chiaro..Buondì Capitano!

    Mi piace

  17. … alla mia età il “per sempre” non esiste più.
    Mi fa ricordare il diario di scuola, pieno di frasi zuccherine, ricoperte di glitter colorati.
    I coriandoli e le stelline sui bigliettini a scuola.
    Mi fa ricordare le passeggiate sul Lungarno, mano nella mano.
    Il gelato dal Badiani: un cono per due che è più romantico.
    Mi fa ricordare i sogni di adolescente.
    Un falò in montagna alla ricerca delle stelle cadenti.
    Mi viene in mente il bacio del 29 agosto 2011 alla stazione di Pisa … “Ciao amore”…
    credete davvero voi che sarà per sempre?

    Mi piace

  18. @ Sol
    …chissà!
    forse..però in quel momento mica te lo sei chiesto se era per sempre.
    In quel momento “era” e basta.
    Forse è questo che fa la differenza.
    E’ “per sempre” quando ci credi…in quell’istante infinito in cui pronunci quella parola…
    il resto, son pagine bianche scritte in quel “libro”, il tuo, se dovessi scriverlo.
    Nel mio troppi puntini bianchi…che a leggerli tutti ci metti una vita.

    Sai che penso?
    penso che se anche il sempre non sia per sempre,
    le pagine bianche son da riempire…non sono pagine non scritte in attesa
    di parole il loro sussurro seppur senza suono c’è…
    io lo sento…
    i puntini son parole non dette…restano nel silenzio assoluto.
    o proseguono qualcosa che ormai non ha più voce…
    Può darsi che domani la pensi in un altro modo…
    ma del resto non tutti i momenti sono per sempre,
    Fortunatamente.

    chissà che volevo dire…
    Ciao Sol…mancavi a queste pagine.
    Son spariti pure i fiori ai lati 😦
    vento

    Mi piace

  19. @ Solindue: sì, credo che quel bacio è (sia) per sempre, perché racchiude dentro di sé un attimo che ti sarà difficile dimenticare. Quindi, torna sui tuoi passi e accetta la possibilità che quel “sempre”, se ci credi, esiste anche tuttora, alla tua età ( “alla mia età…” che brutta cosa hai detto. Ti senti così vecchia da non aver più voglia di sognare? Tu, proprio tu, la Martina sensibile, ironica, creativa, che credo di conoscere? No, non ci credo!), perché non esiste il tempo delle cose da fare o che si possono fare, esiste il tempo della vita che per fortuna e per chi ne ha la possibilità, scorre lasciando a volte delle tracce indelebili, è vero, ma guai se non fosse così, altrimenti avresti ragione tu, quel “sempre non avrebbe motivo di esistere.

    E allora ben vengano i ricordi del diario di scuola, dei coriandoli e delle stelline sui bigliettini di scuola, delle passeggiate sul Lungarno, del gelato dal Badiani, dei sogni da adolescenti, del falò in montagna alla ricerca di stelle cadenti, perché manco a dirlo, saranno ricordi impressi nel tuo cuore e lì dentro ci resteranno, appunto, per sempre.

    “Può, deve esistere la possibilità di credere nelle cose, al di là del fatto che siano o no, definitive.
    Se credi, è per sempre.”

    Scusa se mi auto cito, ma a me piace pensarla così, perché ci credo. 🙂

    Un bacio!

    Mi piace

  20. delicaterose

    che bello entrare nel tuo blog e rotolarmi nelle parole
    gli altri blog sono dei telegrammi…sto bene stop,….sopravvivo stop…mi lamento gnac…..
    allora ritornando al tema……in genere esco fuori traccia da sola, perchè magari leggendo le tue parole inizio pensieri miei e ragionamenti che c’ azzeccano, ma porto acqua ai miei mulini pensierosi,……dando sfogo alla bambina autistica e felice che sopravvive dentro me….yuppy
    veniamao al dunque…..mi hai fatto pensare per associazione di idee a Mark Jacob….credo di chiami così….quello della Apple…lui e Bill Gates hanno iniziato la loro vita lavorativa e non aggrappandosi prepotentemente alle PASSIONI , se uno gli chiede come hanno fatto a fare ciò che hanno fatto, tipo costruire un prototipo di pc in garage e nel giro di vent’ anni essere dei colossi nel settore ti diranno che ci HANNO CREDUTO …fortemente e appassionatamente….
    è questo che lega tutto, sia in amore, che nella musica, nel lavoro, nello sport nelle dinamiche della vita BELIEVE IN MY PASSION FOREVER oddio anche i soldarelli aiutano eh…..( piccola cosa anche che giova nelle relazioni amorose….ma non lo diciamo )
    ok quanto sono uscita fuori traccia, ? ti aspetto fuori per discuterne …

    Mi piace

  21. delicaterose

    wait mi sono ricordata che…Lisa Nichols la mia autrice personal trainer donna tosta…dice che nel momento che smetti di crederci cadi….
    nel senso….non che basta un attimo, ma spesso realizziamo le proiezioni della nostra mente….
    una sorta di mi tiro fuori dai giochi nell’ attimo in cui non mi sento più all’ altezza…e poi non riesco a riprendere ciò che ho perso
    oppure riguardo alla via di fuga….in genere è il piano B della nostra vita, e tutti dovremmo averne uno ….spesso però non è un hobby…nella vita amorosa non corrisponde all’ amante, perchè già il concetto di amante è come sparare sui piedi del partner….ma forse la cosa che giova di più e non prendersi troppo sul serio e vedere il lato ironico delle cose….qualunque sia il per sempre deve essere oltremodo allegro….sennò sai che balls …….

    Mi piace

  22. delicate

    wait mi sono ricordata che…Lisa Nichols la mia autrice personal trainer donna tosta…dice che nel momento che smetti di crederci cadi….
    nel senso….non che basta un attimo, ma spesso realizziamo le proiezioni della nostra mente….
    una sorta di mi tiro fuori dai giochi nell’ attimo in cui non mi sento più all’ altezza…e poi non riesco a riprendere ciò che ho perso
    oppure riguardo alla via di fuga….in genere è il piano B della nostra vita, e tutti dovremmo averne uno ….spesso però non è un hobby…nella vita amorosa non corrisponde all’ amante, perchè già il concetto di amante è come sparare sui piedi del partner….ma forse la cosa che giova di più e non prendersi troppo sul serio e vedere il lato ironico delle cose….qualunque sia il per sempre deve essere oltremodo allegro….sennò sai che balls …….
    uffa uffa uffa il tuo server mi odia e no n mi fa metter il secondo commento lo metto nel post successivo…tanto tu scrivi sempre le stesse cose……hi hi

    Mi piace

  23. @ Pan: carissimo, come sempre sei un saggio, hai detto una cosa giusta oltre che bella… (il raggiungimento dei nostri sogni ha valore se non lo si considera una meta ma un cammino)

    Mi piace

  24. @ Carlotta (Carlitass): per non inciampare sempre negli stessi soggetti, non serve cambira posto, ma soltanto abitudini, forse.
    Che poi una grande verità è formata da mille altre è anche vero, ma il credere comporta una dose di incoscienza, e allora “forse” qualche buon obiettivo s’intravede nell’orizzonte.

    Buona serata e fai la brava, mi raccomando.

    Mi piace

  25. @ Carlotta: innanzitutto, grazie per il caro bentornato e poi… mi piace l’idea di essere un’anima ” in perenne mutamento alla ricerca di un precario e delicato equilibrio che mi regali qualche momento di gioia…. “
    Verissimo! 🙂

    Una buona serata anche a te.

    ps: torno più tardi… 🙂

    Mi piace

  26. Solo a me “fai la brava”?Devo pensare che ci ho scritto sulle righe(non posso certo dire “in fronte”) che non la faccio quasi mai..Ebbene si!NON faccio la brava e mi diverte un pozzo, vabbè??..Scherzo! 😛 😉 Dai Capità,si và a dormire un pò, cossì si recupera sonno e faccio ..la brava bravina…..almeno CREDO.. ‘Notte! 😛

    Mi piace

  27. ..son tornati i fiori con qualcosa di diverso…acquarellati… che trucco è mai?

    Buondì Capitano
    riflessioni all’alba…son troppe..meglio un buon caffè e uno sguardo alla luna che non c’è.
    Buona giornata…
    vento

    Mi piace

  28. @ Delicate: e riprandendo il discorso… mi piace l’idea di vederti rotolare tra le mie parole, una metafora appropriata, sì, mi piace.
    E poi, l’esempio di Bill Gates che hai fatto calza a pennello, se non credi alle cose, difficilmente poi li riesci a realizzare, anche se una dose di fortuna e un po’ di pelo sullo stomaco non guasta, immagino.

    Ma come hai giustamente detto, vale per tutto, lavoro, amore e bla, bla, bla.

    Sto per uscire fuori, vieni? 🙂

    Mi piace

  29. @ Venticello: ieri, nel rispondere a Solindue, mi hai preceduto e vedo che siamo della stessa idea. Mi piace la cosa che hai detto, cioè che “il sempre non sia per sempre, le pagine bianche son da riempire…” è verissima e soprattutto aiuta a sperare, fortunatamente.

    Ari_’giono Ventolino, come vedi Carlotta è tornata. Querl piedelungo!!! 🙂

    Mi piace

  30. @ Paula: mi piace l’idea che “per sempre” sia qualcosa di romantico. Anch’io non ho rimpianti della mia vita e quelsiasi cosa non sia stato per sempre, la ricordo con tenerezza.

    Condivido parola per parola delle cose che hai detto, perché crederci non è soltanto importante, ma aiuta a vivere anche con un sorriso.

    Buon fine settimana.

    Mi piace

  31. … e così non avete creduto al mio non credere al per sempre… eppure mi sembrava di essere stata così convincente … si vede che in questi mesi ho perso un po’ smalto … certo che quel falò in montana me lo ricorderò per sempre… 🙂

    Mi piace

  32. Pingback: … il bacio! | arthur…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...