Oggi…

                    Andare al supermercato all’ora di pranzo ha i suoi vantaggi, la gente non è tanta, è l’ora del ricambio della merce esposta e quindi si corre il rischio ( 🙂 ) di trovare cose fresche appena imbustate; non essendoci confusione, ci si sofferma più volentieri, cincischiando, davanti ai banchi sempre più pieni di goduriosi pacchettini che ammiccano senza riguardo e infatti, fermo davanti al banco dei pesci, sto lì a rimirarmeli uno per uno – l’occhietto vispo della cernia del Baltico, le branchie rosee di un pesce spada del canale di Sicilia… – nella speranza di una ispirazione per la cena serale. Cozze? Maddai, già fatte settimana scorsa e poi se dovessi ricomprarle, chi la sente Ventolina di un Venticello che insieme a Carlotta e a Solindue hanno sempre, porcaccia alla miseria, qualcosa da dire?

Ma anche la gente che s’incontra la si guarda con più attenzione. Oggi, per esempio, mi son detto: “Vuoi vedere che tatuandomi da capo a piedi risolvo il problema del cappotto? “ Evvabè, esagero come sempre, ma l’idea mi è venuta vedendo un ragazzo, un bel ragazzo devo dire. – Venticello, non sono gay… – che girava per il supermercato in maglietta con le maniche corte. Era tutto tatuato e visto che fuori ci sono 6 gradi e mezzo, in effetti, era un po’, come dire, atipico, giusto?

                    Come ormai sanno pure i sassi consumati della rete, mi piace guardarmi in giro, trovo che sia molto istruttivo e aiuta a non pensare ad altro.

A proposito di pensare ad altro, in questi giorni, ovunque vada, trovo post che parlano d’amore, da Venticello, ” Una storia come tante”,   a Distratta,  “Tra fantasia e realtà”, dei versi, quest’ultima, che invitano a sognare e allora…

Siediti sopra la scrivania con le gambe penzoloni, sdraiati sulla schiena e chiudi gli occhi.

Hai caldo, goccioline di sudore spuntano sulla  fronte, allarghi le braccia e ti lascia andare, Mi avvicino, con un dito ti accarezzo la fronte, lo passo sulle palpebre, seguo la linea del tuo profilo, disegno la forma delle tue labbra e poi ritorno su.

Mi avvicino per sentire il tuo profumo, cerco di berlo più che posso, sdraiata così come sei, la cintura dei jeans sembra più larga della vita, la tua pancia, contratta, disegna una cavità che invita e lascia intravedere lo spiraglio di un pizzo bianco.

Hai il respiro che è un fremito, la stoffa della tua camicia si tende, si gonfia, fino a diventare piega che si nasconde tra le tante.

Sei calda, quasi bollente, sfioro le tue labbra con un bacio, alzo gli occhi e incontro i tuoi, imploranti, desiderosi di una risposta ed io ti guardo intensamente, con lo sguardo che ha voglia di penetrarti fino a diventare uno con lo sguardo tuo: ogni mio gesto, ogni mio sospiro devi farlo tuo, facendomi sentire, oltre che vedere, ogni sussulto…

‘nnaggia, Dis- a cosa mi fai pensare!!!

Vado a lavorare che è meglio.

Ciao ciao!!!  🙂

Annunci

30 pensieri su “Oggi…

  1. Giuro: se anche oggi tu avessi parlato di mangiare ti avrei ripudiato!
    ma vedo bene che hai altro che ti ruzzola per la testa …. pizzo bianchi … fremito e sguardo penetrante … sarà anche “Dis_tratta” la ragazza … 🙂
    Ma a me sembra sempre ben concentrata! 🙂

    Mi piace

  2. @ Solindue: 😆

    In effetti ero tentato, così, giusto per vedere la tua reazione e indovina un po’ con cosa?

    Evvabè, non te lo dico, così non metti su calorie inutilmente. 🙂

    ps: Distratta sa molto bene ciò che vuol dire…

    Mi piace

  3. laura

    Devo andare a guardare anch’io l’occhetto vispo della cernia del baltico, chissà che non mi vengano pure a me certe idee. 🙂

    Mi piace

  4. @ Laura: se è per questo, c’erano anche delle triglie che parlavano facendo gli occhi dolci e dei saraghi che con la boccuccia aperta mandavano baci. 🙂

    ‘nnagg… questa è troppo bella, adesso me la scrivo. 😆

    Mi piace

  5. il risotto di funghi di mamma ste cose non me le ispira.
    ma lo scritto di Distratta mi piace assai… eeehhhh mannaggia li pescetti mannaggia…
    ad ogni modo..
    scusa eh.. ha ragione Solondue! starai mica diventando il blog della prova del cuoco!!! 😀
    ciao eh! 😉

    Mi piace

  6. @ Sys: oh mannaggia, ti ci metti pure tu?

    C’ho già un mio caro estimatore che, detto tra noi, ne farei anche a meno, visto che io lo schivo, anzi, ‘un lo vedo neanche e lui invece imperterrito l’è sempre lì a sfruculiare le cose, ‘nnagg… non mi viene il nome… 🙂 e comunque, cara Sys, secondo me tu guardi il risotto con i funghi di mamma dal punto di vista sbagliato. Hai provato a capovolgere il piatto? Ma se lo fai, cerca di non essere da sola e… vien bene anche con la nutella, dicono… 😆

    ps: la prossima volta che Solindue parla male delle mie ricette, giuro che le faccio arrivara a casa con pacco espresso, quattro scatole di bruschette, olio, pomodoro e aglio in abbondanza, fatte con le mie manine, con pane toscano uscito fresco fresco dal forno e cotto con legna di rovere anticata nelle cantine di Rovereto, famose anche per la Panzanella bella bella, e che l’è bona bona, così impara. 🙂

    Ciao neh, tra poco c’è una sorpresa anche per te. (mutu sugnu!!!)

    Mi piace

  7. laura

    La triglia che fa gli occhi dolci e il sarago che manda baci, ma come fai a inventarle?

    Se mi dici dov’è, mando il mio ragazzo a far la spesa. 🙂

    Mi piace

  8. Luisa G.

    Forse faccio male ma…io sarei più interessata al ragazzo tatuato che gira in maniche corte. Domani ci rivai, se lo vedi gli chiedi come fa a resistere così concio( vale sia per i tatuaggi che per il look estivo) 😯

    Mi piace

  9. Come nel film “Harry ti presento Sally”:”Prendo la stessa cosa che ha mangiato la signorina seduta al tavolo lì..”riferito alla simulazione dell’orgasmo(l’ho detto ormai!),io domattina mi faccio il giro del reparto pescheria al supermercato,chissà,forse mi viene voglia di fidanzarmi…Ciao Arthur

    Mi piace

  10. ..mi fate impazzire!!!! 🙂
    la mi DiS..bella come il pane…e buona come l’amore.
    te, Arthur che parli il francese…o mammaaaaaaaa!!!!’ellino che sei!
    ..la carlitass….ma che fai’ la provochi davvero??? attento perchè …l’è tosta la tipa!!!
    ..e io? ho trovato un video …mi ci sono flippata…va guardato bene….c’ho riso su due giorni…
    quando si dice “enfant terrible. 🙂 ”

    Buongiorno a tutti…
    mi fa male lo stomaco….direte voi…e chissenefrega!!!!
    …mi fa male si, ma dal ridere….eh.

    Mi piace

  11. ma vaaaaaaaa……son più tenera della pasta frolla…
    c’hai presente la nube di borotalco nel video???? hahahahah ecco..son così leggeraaaaaaaa!!!!
    son tornata a rivederlo…mi ci diverto da morì!!!
    come vedi mi accontento di poco… 🙂 🙂 🙂
    mi sente lo stomaco….ojoi!!!
    Uhm..il capitano se la tira oggi….ehchecapperiiiiiiiiii!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...