A tavola con… Carlotta. Pasta e Patate in Tortiera.

Eccoci, Carlotta ha prontamente risposto al mio appello e così mi ha mandato una ricetta semplice, gustosa ed anche facile da preparare.

E dunque, Buon Appetito!!!

Pasta e Patate in Tortiera

Ingredienti:

  • Pasta tipo maccheroncini (li fa la De Cecco e la Garofalo) 500 gr.
  • Patate 6 medie a pasta bianca
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro 700 gr (molti di noi la fanno in casa, ma và
  • bene anche una passata verace o sapore crudo.)
  • 1 mazzetto di cipolline
  • parmigiano e pecorino insieme 120 gr.
  • basilico
  • pepe origano sale
  • olio e.v. di ottima qualità

ESECUZIONE

Tagliare a fette le patate dello spessore di un paio di millimetri, sciacquarle e metterle da parte.

Una raccomandazione: chiedete al vostro fornitore di fiducia che le patate siano delle qualità più tenera perché altrimenti non avrebbero i giusti tempi di cottura.

In una pirofila di alluminio con fondo in ceramica, versare la passata di pomodoro, quel tanto per ricoprire il fondo, sale, olio e qualche foglia di basilico spezzettata. Aggiungere uno strato di pasta in modo da coprire tutto il pomodoro sottostante e uno strato di patate ben distribuito, facendo in modo che non si sovrappongano le fette una sull’altra, l’origano, sale, ancora un po’ di pomodoro, le cipolline tagliate finemente, il misto di pecorino e parmigiano ed infine ancora il pepe e il basilico. Continuare la stessa successione degli ingredienti in vari strati fino ad esaurimento degli stessi facendo in modo che la pasta e le patate capitino sempre al centro rispetto agli altri elementi che compongono la ricetta. Terminare con le patate, il pomodoro l’olio, il basilico ed il formaggio non abbondante questa volta. Porre sul fornello a fiamma dolce il “materasso” che è un aggeggio circolare di ferro pesante smaltato per fare gli stufati. Se non lo avete, compratelo, è utile per evitare che, durante le cotture lunghe tipo marmellate, ragù ecc. si bruci il fondo. Mettetevi sopra la pirofila e copritela calcolando una cottura di 40 min. circa. Ogni tanto, sollevate il coperchio, fate cadere l’acqua del vapore dentro la pirofila, smuovendo contemporaneamente l’insieme con un cucchiaio di legno creando come delle piccole falle. Completare con una passata in forno a grill per bruschettare la superficie.

Questa ricetta non è napoletana bensì della mia cittadina e, spero, sufficientemente leggera per andare incontro alle esigenze di tutti pur essendo un primo piatto completo e soddisfacente.

NB.: Il giorno dopo riscaldata in padella è ancora più buona e profuma d’estate!

Ciao Carlotta.

Annunci

16 pensieri su “A tavola con… Carlotta. Pasta e Patate in Tortiera.

  1. ..io voglio Carlitass!!!!
    …uffffffffff……o capitano!!!!
    le patate son bonine….
    ma io per sentire l’estate ho bisogno delle cozze!!!!
    impepatina di cozze…..oimmeiiiiiiiii…..
    come l’è bona!!
    O che ci fai qui ??? uhmmmm cozza ci cova???
    ah beh….Cesarina me lo aveva detto che stavi rufolando…
    ti mimetizzi tra le patate ma lo so sai che stai macchinando qualche inciucio di paese…sappi che Fra peppino e don Calogero sono allertati….hanno messo le bimbe sotto chiave..così te un ci puoi far il cascamorto! hihihihiiiiiiiiiiiiiiii sciupafemmine !!!!
    A proposito……lascia sta la mi ‘ognata!!! è promessa al ragionier Conticini, fratello dell’attore che ha aperto il ristorante a Migliarino!..zona alquanto sospetta…..uhm!
    bacio e buon pomeriggio!!!
    ventolina bella

    Mi piace

  2. Solo per Ventolina bella…prossime ricette Cozze e patate,cozze fritte, zuppa di cozze,cozze alla marinara..pasta e cozze.. no,è troppo semplice,pasta fagioli e cozze?Anche..cozze gratinate cozze al limone,insomma sono convinta che non ne potrai più…TUA CARLITASSS!!! 😛 😛

    Mi piace

  3. oooh ammmmmmoreeeeeeeeeeeeee!!!!!
    si si sis sis sis sis sississisiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!
    ecco!
    …ehm però predilico l’impepata di cozze…semplice semplice…ma per te magno tutto!!!
    con i fagioli borlotti viene ottima crema!!!! ( tutto frullato come una pappa!!!
    ciao cuoca…apriamo un ristorantino???
    io faccio la metre…hahahhahaha insomma accompagno gli ospiti…li trattengoun attimino…poi sgommo!

    Mi piace

  4. Sabato avevo ospiti a cena e ho provato a fare questa ricetta. Non ho il “materasso” e tra l’altro non ho neanche idea di cosa sia veramente (Carlotta illuminaci per favore, magari con una fotografia dell’aggeggio… 🙂 ) e ho fatto cuocere queindi il tutto in maniera tradizionale.

    Al posto della passata di pomodoro ho usato i pelati a tocchettini.
    Risultato: un piatto veramente semplice e gustoso, ottimo l’abbinamento pasta maccheroni e patate, un vero successopne.

    Picccola nota e spero che Carlotta mi perdoni: ho fritto delle melanzane e le ho aggiunte tra uno strato e l’altro.

    Evvabè, ho voluto dare una nota Sicula al tutto.

    Brava Carlotta, perché non apri un blog con tutte le tue ricette? 🙂

    ‘giorno!!!

    Mi piace

  5. @ Venticello: ma insomma, con ‘ste cozze, siamo d’inverno e non è il periodo migliore per mangiarle. Prova la ricettina di Carlotta e vedrai che non te ne pentirai. Che poi lei, Carlotta, è un tesoro, hai visto che ti ha proposto la variante? 🙂

    ‘nnagg…!!!

    Mi piace

  6. Si mia dolce ventolina,è meglio che fai il maitre,come cuoco non ti ci vedo molto.Io sono il Vento dice quell’aria,e tu per far di fretta frulli tutto anche le cozze..no no per carità!Ma ci sto per il ristorante,per come siamo noi due lo si aprirebbe con successo anche al Giglio di fronte alla nave,così potrei vantarmi di aver conosciuto il fratello di De Falco che è di Ischia come tutta la famiglia.Kiss

    Mi piace

  7. 🙂 si ..poi lo sai son di compagnia..alla fine offro un bel limoncello fatto in casa..vedrai quando vanno a pagare….son contenti matti!!!!..e ritornano…. 🙂
    ..anche il fratello è come Lui??? uomini con gli attributi…senza dubbio.
    ..peccato che non era sulla nave…
    ne sta uscendo un quadro davvero disperato e anomalo…retroscena misteriosi…contrastanti osservazioni sull’equipaggio….mah.
    Tornando al ristorante in qualunque posto …basta sia sul mare…
    Ce n’è uno a Cagliari ..zona faro di sant’Elia….si chiama lo scoglietto o scoglio.Vedessi che bel posto…un incanto..ti godi il tramonto in tutto il suo splendore e poi fiondi a tavola…..ma è per i quattrinai e i vips……costa un sacco di soldi..io vorrei un qualcosa più alla portata di tutti….ma niente pizza però!!!
    Un localino particolare…luce soffusa…buona musica e familiarità….si può fare….
    l’arredamento lo lasciamo all’Arthur….Lui ne capisce….credo…un lo so…mah…forse…uhmmm che ne dici???
    O carlitas se faccio il colpo grosso vedi te dove scappo!!
    ..però un investimentino va fatto….e che diamine!
    te pensaci…sei brava….anzi sei la meglio…. 🙂
    vado a lavurà!!

    Mi piace

  8. Cara Vento noi eravamo gemelleee ..c’hanno divise alla nascita!Io ho la stessa idea e poi ,non te l’ho detto io a Cagliari ho le cugine e la zia a Sant’Antioco,conosci la zona?Avevo anche degli amici ma è tanto che non li vedo.Uno so che lì ha creato un villaggio turistico, una capatina la farei ma saranno tutti sposati e le mogli col fucile in mano di vedetta!Il fratello di De Falco è magistrato ottima famiglia ma,non perchè voglia dire,non ci sono solo gli Schettino da quelle parti.Il colpo grosso lo faremmo solo con un bel 6 al superenalotto,ma a me basterebbe anche un 5,che dici ce lo giochiamo?Se mi ricordo..Mah!Notte Smack! 😀

    Mi piace

  9. Laura

    deve essere buonissima questa ricetta, voglio provare a farla, l’accoppiata pasta e patate deve essere deliziosa.
    Grazie Carlotta, ti farò sapere.

    Mi piace

  10. Nessun argggghhh oggi..
    Questa volta Carlotta ha centrato in pieno con questa ricetta i miei gusti!
    Pasta, pomodori e patate … non chiedo molto altro nella vita!
    ..e poi mi sono iscritta in palestra: per me puoi postare anche una ricetta al giorno! 🙂

    Mi piace

  11. Silvia

    Non mi ero accorta che avevi pubblicato una ricetta di Carlotta, visto che sono una sua fans di sempre.
    E’ in pratica uno sformato di patate con l’aggiunta di pasta, sbaglio?

    Buona, buona, copiato tutto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...