Così, giusto per…

Ieri sera, parlando del più e del meno con Diemme, così giusto per non farci mancare nulla, ad un certo punto mi raccontava che per i popoli che non possono mangiare la carne di maiale, c’è la mortadella fatta con carne di pollo, che a quanto pare è buonissima.

Personalmente, anche se non la mangio spesso, adoro la mortadella…

… e già, come quella volta a Peretola (piccolo sobborgo della periferia occidentale di Firenze… ), c’era un negozietto con una vetrina illuminata dalla luce fioca di una lampada che vendeva salumi, frutta e q.a., di quelli come c’erano tanto tempo fa, che quando entri la prima cosa che senti è quell’odore forte misto a tante cose, indefinibile, forse di chiuso, di formaggio, di salumi, fors’anche di poco pulito, insomma di tutto un pochetto, ebbene, sono entrato perché m’era venuta voglia di farmi fare un bel panino croccante con la mortadella… “tagliata sottile, mi raccomando… “ avevo detto alla signora che stava dietro al banco, vestita tutta di nero, con un grembiule a quadri, boh, sembravano verdi e marrone, insomma colorato, o forse è meglio dire scolorito.

Lei mi ha sorriso e, presa la mortadella che teneva su di una mensola dietro le spalle, la mette nella macchinetta e incomincia a tagliarla, ma alla prima fetta… “scusi… le avevo detto se per favore la tagliava sottile… “ le ridico scanso equivoci, lei si gira, mi guarda e mi dice: “ ma lo sa che è la prima volta che qualcuno mi dice questa cosa?” e con aria di sufficienza abbozza un sorriso… “ e poi, lo sa che la mortadella va mangiata tagliata un po’ grossolana per sentire meglio il sapore? Comunque, la mia macchina la può tagliare solo così”

Mihhhhh, (che tradotto in siciliano vuol dire mizzica… ), mi stavo già innervosendo, non sapevo se mandarla al diavolo o se per una volta, in nome delle buone maniere e del rispetto vista l’età, mi mangiavo la mortadella nel panino tagliata in modo grossolano, ma poi… “ sa che le dico, mi faccia un panino con il prosciutto crudo… ehhhh, se c’è vicino all’osso… “

Mannaggia che pretese, deve aver pensato, tanto che mi riguarda e mi fa:” all’osso? Beh, in effetti è più dolce, ma siccome è finito, le posso fare un panino con la soppressata… “

Porcaccia, faccio tra me e me… a me la soppressata non piace, e poi è anche un po’ grassa e allora… “ senta, facciamo così, ha per caso uno speck bellino?”

Se le avessi dato una coltellata, mi avrebbe guardato con più tenerezza… “bellino? E che si pensa, forse perché il mio è un piccolo negozietto di paese, che non c’ho lo speck bellino?”

Sbuffa alzando gli occhi al cielo e… “ E no, perché voi di città quando venite da queste parti avete tutti delle pretese… mortadella sottile, prosciutto all’osso, la soppressata è grassa, lo speck bellino… e comunque è finito anche quello e se vuole il panino posso farglielo con il prosciutto cotto stagionato in botti di rovere come il vino dei colli fiorentini, che tra le altre cose ci pensa mio genero che c’ha una piccola azienda agricola che, se soltanto ci fossero più soldi, starebbe con le gambe accavallate… evvabè, ci metto dentro anche due cetriolini, qualche cipolletta sott’olio e dei carciofini fatti con le mie mani, che sono una delizia, così giusto per arricchire il tutto… “

“No, guardi… “ le rispondo, “il cotto lo mangio poche volte perché non ne vado matto, i cetriolini a quest’ora del mattino mi fanno venire acidità e poi, se ci metto anche le cipollette e i carciofini, la frittata e fatta…  il fatto è che passando da qui, mi era venuta voglia di un panino con la mortadella, fatto come ai vecchi tempi,  ma se le cose stanno così… mi dia un succo di frutta e non se ne parla più“

“Senta… “ mi fa con cipiglio e la voce un po’ alterata… “ forse non ci siamo capiti e poi che si crede, solo perché c’ho un negozietto piccolo piccolo che non posso accontentarla? Tutti uguali voi cittadini, venite qua e vai con un sacco di pretese… “

“ ma no…“ le rispondo cercando di essere conciliante…“ormai mi è passata la voglia e poi si è fatta l’ora… vado a leggere i giornali, così, giusto per sapere le notizie dal  mondo, e magari mi rilasso un po’…“

Mannaggia a me, e a quando mi vengono certe idee…

Annunci

41 pensieri su “Così, giusto per…

  1. Laura

    Che ridere Arthur, immaginavo la scena, la faccia della signora stizzita e ridevo coma una matta. 🙂

    Anche a me la mortadella piace sotttile, quindi dissento con la signora. La fetta grossa non va mangiata secondo me con il panino, ma è solo questione di gusti.

    Mi piace

  2. Beh anche a me la mortadella nel panino piace sottile, specialmente se il pane è stato sfornato da poco e quindi è ancora caldo. Uhhh che goduria 🙂

    Tu forse un pochino troppe pretese, ma pure la donnina però ammappate…ahahahhaha

    Mi piace

  3. @ Diemme: un’idea bislacca? Maddai, è la cosa più buona, più saggia, più tonica e corroborante, più più più che più più più non si può fare.

    E per i problemi con le donne, beh, un grande uomo, Luigi Pirandello, nel suo “Ciascuno a suo modo” scrisse: “Le donne, come i sogni, non sono mai come tu le vorresti.”

    Onde per cui, siamo nati per soffrire (noi uomini), ma che te lo dico a fare? 🙂

    Mi piace

  4. @ Dis-: vediamo un po’, se non sbaglio l’imbarco è per le otto e trenta. Un’oretta e sono da te, pimpante e bisbetico al punto giusto. Che dici, ne possiamo parlare? 🙂

    Mi piace

  5. Perché, secondo te gli uomini sono come noi li vorremmo? (te in primis, 😛 )

    Anche noi soffriamo, soffriamo, soffriamo… solo che noi donne non siamo nate per soffrire, ma per testimoniare la bellezza del creato (cioè, noi medesime 😆 )

    Mi piace

  6. @ Goldie: cara Goldie, mi spiace deluderti, ma la signora aveva torto marcio. Per prima cosa perché il cliente ha sempre ragione (…) e per seconda cosa che se la mortadella la metti dentro ad un panino, non può essere spessa 3 dita, altrimenti cosa diventa, uno sformato di mortadella? 😆

    Maddai, pensaci e vedrai che c’ho ragione, c’ho!

    Mi piace

  7. @ Laura e Patrizia: finalmente due donne che la pensano come me. E allora, pane croccante appena sfornato, mortadella sottile sottile e… a quando l’incontro? 🙂

    Mi piace

  8. @ Diemme: “Le donne sono fatte per essere amate, non per essere capite.” Oscar Wilde

    ps: noi sempre siamo come voi vorreste che fossimo, io per primo. 😆

    Mi piace

  9. @Goldie, mi sa che conosci poco Arthur. Il cliente ha sempre ragione, soprattutto quando si chiama Arthur, nel qual caso avrebbe ragione anche se fosse il venditore.

    Il nostro, cara Goldie, è la quintessenza della democrazia, saggezza e buon senso, ha ragione come cliente, come utente, come committente, come… 😆

    (@Arthur, guarda che il commento è altamente sarcastico eh, non ti montare la testa! 😛 )

    Mi piace

  10. @Arthur: Oscar Wilde? Quello ‘nu pocariello omosessuale? Non è che potresti citare qualche bel maschione, tanto per rendere più leale il confronto tra noi e l’altro sesso? 😆

    Mi piace

  11. io sono dell’idea che il venditore ha (spesso) più ragione del cliente perchè sa di cosa parla! quanto allo sformato di mortadella, ti avverto che stai parlando con una che si fa panini ripieni di arrosto arrotolato ripieno di mortadella (spessa!) frittata (ovviamente riperna pure quella di verdure), e già che cia siamo con un bel wurstel in mezzo! Il panino trucido è un’arte sublime…
    ps. viva le tre dita di mortazza!!!!!! 😀

    Mi piace

  12. @Goldie, sei mitica!

    “Il panino trucido è un’arte sublime” è meglio ancora del gessetto del madonnaro: espressione assolutamente plastica, che m’ispira un’immediata e insopprimibile voglia di panino trucido (SLURP!).

    F.to una che ebbe a far colazione con pagnottella con melanzane marinate e cioccolata con panna 😆

    Mi piace

  13. pensierieperline

    Ossignur!! che ridere 😀 però in effetti se fossi stata la signora mi sarei alterata un po’ pure io!!
    Ricordami che se un giorno dovessimo mai vederci e ci verrebbe voglia di panino.. entriamo nel negozio ma noi non ci conosciamo!! 😀 hahahaha 😆

    A parte gli scherzi.. ora ho capito chi è che compra gli affettati tagliati sottilissimi!! sei tuuuuuuuu!! tutte le volte torno a casa ed è un impresa trovare la fetta e farsi un panino perché le fette si sono tutte appiccicate tra loro formando un “blocco” di affettato :-S aaaaaaaah quante imprecazioni quando capita… devo imparare a dire “tagliato normale” così da non incorrere in questi “incidenti” …

    Sarà solidarietà tra donne chiamala come vuoi ma pure io se non si era capito sono pro mortadella NON tagliata fine!! 😛

    Mi piace

  14. @ Goldie: è la prima volta che sento parlare del “panino trucido” e non ho capito bene se si mangia con quattro mani e due bocche oppure con forchetta e coltello… 😆

    Sei troppo forte e come dice giustamente Diemme, mitica, ma mi sa che d’ora in poi sarà mitoco il PANINO TRUCIDO alla Goldie, anzi, sai cosa ti dico, ne facciamo un business?

    Però, dai, ti prego, non chiamare la gentile e delicata mortadella MORTAZZA… 🙂

    Mi piace

  15. Hai ragione a litigare con me perché un nemico del mio calibro dà soddisfazione, mica pizza e fichi! 😛

    E poi chissà, magari un giorno potresti persino battermi 😆

    Mi piace

  16. @ Lely: porcacc… una volta che le donne fossero d’accordo con me. 😦 😦 😦 ( 🙂 )

    ps: c’ho fatto degli studi, anni e anni, la mortadella tagliata sottile bisogna mangiarla appena presa, così le fette non si appiccicano. Io poi detesto prendere i salumi con le mani… hihihihihiiiiiiiiiiiiiiiiiii… come ormai tutti sanno, sono a modino e quindi… 😆

    Mi piace

  17. …santa mortazza!!!
    ..ma allora è vero quel che si dice!!!
    ..ma me ne sto zitta!
    ..non è per esser contro corrente..ma io avrei accettato il panino con i cetriolini…e mi sarei tolto dalle scatole…
    anzi se ci aggiungeva un po’ di maionese….era perfetto!
    ..ma teeeee , siccome sei..ehmm…si sa come sei….
    vai al succo di frutta!!! Bah!!!!
    un bicchierozzo di vin santo era meglio…
    ..via ….io c’ho in frigo le mortadelline ….della ‘oppe!
    un sono come la mortadellona coi pistacchi ma c’era troppa fila ai salumi…e quindi…io mi accontento.

    Sei troppo a modino….lo dico sempre..ma anche tanto BISBETICO..come una gentil donzella scrive….. 😆
    a proposito…ieri sera hanno messo gli striscioni in lungarno Mediceo….c’era scritto ….A modino a modino si percorre il cammino…l’hai scritto te???? hahhahahhaaaaaaaaaaa
    un ci posso credere!!!
    Era ‘na bufala!…..l’ha scritto Sol….in incognita su suggerimento di tutte quelle povere fanciulle che hai lasciato a bocca asciutta durante le tue fantomatiche soste nelle Baie Portuali!
    ….Giovannona coscia lunga, per esempio, è ancora lì ad aspettare che tu arrivi…all’insaputa del padre ( fa finta d’esse andata a trovà la zia Cosima , perchè si sa che lei , zia Cosima, ama i marinai e le tiene man forte) che siccome è il sindaco del piccolo paese….capisci bene , non vuole imparentamenti con un marinaio , benché Capitano di un veliero, che fugge a modino a modino, dopo una sventagliata passionale lunga una sola mezz’ora….
    eh….ci vuol ben altro.

    Via…vo a sentì le ultime notizie di paese….dice Filomena che è in arrivo una bufera….ed io devo avvisà Carlitas..c’ha da fà la scorta di tuberi americani…
    bacio e buona giornatina.
    vento

    Mi piace

  18. @ Ventolino: Mon Dieu de la France, non sapevo che certa Giovannona coscia lunga fosse lì ad aspettarmi.
    E dirlo un po’ prima? ‘nnagg… !!! 🙂

    Comunque sia, a modino e bisbetico non sono compatibili, per cui, mi sa che tu e la tua amica Dis- aveta cannato di brutto.
    Hihihihiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii… 😆

    Mi piace

  19. Facciamo il panino “a modino”.Scommetto che quello lo mangiano tutti…piccolo come un mandarino coi semini di papavero e dentro il pecorino di Canicattì, la bufala di Vannulo o il culatello della Valtellina con spezie e lettino di valerianella..ecco le ricette le fò così al volo e senza colpo ferire..Ciao Nì!

    Mi piace

  20. urca!!!!
    eh ciccia…dobbiano discutere io e te..per il progetto del ristorantino…
    sei un portento….ma ho un dubbio..c’entra tutto in un panino piccolo come un mandarino???
    …mai mangiato un panino così…. quindi..me lo devi fa!!!!
    …Pisa è scarsa…di certe cose…mi fo la ceretta e vengo da te! hhhahahhaha..la ceretta????
    seeeee un c’ho nemmeno un pelo!!!
    …Carlitas…..ti rispondo di là….a casa mia..e fo la bimba a modino pure io stasera! ma non dirlo in giro…se poi un ci rieco chiamo “il re degli a modino”…senz’altro lui mi aiuterà!!!
    un bacio a te dalla
    desperata vento”s

    Mi piace

  21. ahhhahahah..bon…io però non metto il rossetto…tanto lo mangio….
    son naturrrrrrrr!!!
    le cozze..c’ho na voglia! pensa te che Sara non vuole sentire nemmeno l’odore!!!
    ma sarà figlia di vento??? uhm…di suo padre però si…di sicuro…nemmeno lui amava le cozze..tze..un capiva un tubero!
    …..dieci…si direi che come aperitivo posson bastare….
    ma hai sentito l’ultima di Arthur a modino???? se la dice pure con la cassiera del supermarket
    indonesiano al’angolo di via dei sassi sgonfi….. numero 856344322219!
    Secondo te quando durerà la tresca????
    nah!!!..qualche giorno…poi andrà alle cave di Carrara…e lì c’è Palmirina che l’aspetta col battipanni e ….ci sarà da ride!

    Mi piace

  22. Boh !Qualcosa mangerà pure la gente qua..prima o poi la prenderemo per la gola ..a meno che non apriamo un bel ristorante dove anzichè dare soltanto da mangiare si tengono lezioni per migliorare i propri difetti fisici e non, tipo mangi il panino e ti miglioro il visino o prendi un unguento e t’aggiusto il portamento, ordini un confetto e t’aggiusto l’intelletto e così via ..si mangia poco e si ricava tanto e finalmente tutti col sorriso.. Hasta la vista Vento !

    Mi piace

  23. “Tu ti rovini…” Me lo diceva sempre un collega, tanti anni fa’. quando durante i viaggi di lavoro, mi facevo preparare un grosso panino con mortadella, formaggio dolce e… maionese.” Ora con la maionese ci vado piano, ma alla mortadella non posso rinunciare. Un salutone, Fabio

    Mi piace

  24. pensierieperline

    @Arthur: già dimenticavo che tu sei a modino… e pure io… anche se delle volte mi lascio andare e il panino per me, me lo faccio prendendo l’affettato con le mani… anche perché se dovessi star li a prenderlo con la forchetta mi verrebbe su tutto in un blocco solo… visto che quasi sempre me lo tagliano fine (E quindi si appiccica tutto) perché passi sempre prima tu dalla salumeria!! :mrgreen:

    Mi piace

  25. ..la mi Carlitas!!! un fenomeno di donna!!!!
    ahaahha io voglio il cotechino…mi sistemi il sandalino???
    s’è rotto il tacco, mi rimandi l’invito di Bacco?
    …come rima fa pena ma ho finito le salciccie ….
    e c’ho solo le lenticchie!
    bacione 😆

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...