“Tu quanti punti hai?”

Certo che non posso proprio lamentarmi, la creatività di chi viene a trovarmi nel mio blog e così dippiù, dippiù, che è impossibile non concedergli ogni tanto questo spazio.

Così, infatti, è successo con Carla; ieri, non so come mai, le è venuto in mente di farmi una bella domandona ed io, cosa faccio? Beh, prendo tempo ovviamente, e  intanto che ci penso, ve la giro pari pari ma, mi raccomando, cercate di non barare.

“Tu quanti punti hai?”

Ieri mi è stata rivolta questa domanda. Lì per lì ho pensato ai punti di sutura messi nel corso della mia vita, poi ho realizzato che intendesse conoscere l’ammontare dei punti fedeltà sulla tessera del supermercato. Ormai in qualunque negozio ci rechiamo, gli esercenti gentilmente ci consegnano la scheda raccogli punti e personalmente ho contato nel mio portafoglio sei tessere dei supermercati, tre dei negozi di elettronica, quattro di negozi di libri, due di pompe di benzina, tre di profumerie, una di erboristeria, una di parrucchiere; a queste devo aggiungere la tessera sanitaria, il codice fiscale, la tessera bancomat per un totale di ventitre tessere se non ne dimentico qualcuna.

E allora ho pensato: perchè non possediamo una personale tessera-individuo?

Così come esiste il libretto d’istruzioni per gli elettrodomestici, della automobili, dei cellulari, dei capi d’abbigliamento per il relativo lavaggio, ecco che noi dovremmo avere un libretto che spieghi tutto di noi, chi siamo, pregi e difetti, usi ed abitudini, realizzazioni e sogni. Accumulare o dissipare punti nel corso della nostra vita a seconda delle nostre azioni, scelte, comportamenti.

Quando conosciamo una persona sarebbe sufficiente poter inserire quella tessera in una specie di obliteratrice ed ecco che esce pronta una schermata con tutto ciò che la riguarda con i relativi punti. La vita è troppo frenetica per perdere inutilmente tempo, appena conosci una persona le puoi chiedere subito  “Tu quanti punti hai?” e leggere la sua schermata.

Avvertenze: la tessera dovrà essere conservata con cura e tenuta lontana da fonti di calore e magnetiche (pile, telecomandi, giochi elettronici, calamite) onde evitarne la smagnetizzazione.

Azzerare imprudentemente quella tessera potrebbe costarci molto caro!

by Carla

Annunci

71 pensieri su ““Tu quanti punti hai?”

  1. aurelio

    Ah ah ah ah.
    Io la vorrei invece, eccome. Perchè non sopporto la donna che fuma, la donna che stravede per quegli insulsi dog-toy, quella che non è mai puntuale, l’elenco sarebbe troppo lungo. E purtroppo tante cose le vieni a conoscere nel tempo invece la tessera ti fa conoscere tutto subito. Hai un pregio lo so subito, hai un difetto meglio non girarci intorno.
    E i punti? Perchè li hai persi? Lì ci dovrebbe stare scritto tutto! Niente furbate.
    Che gusto ci sarebbe nei confronti di quelle che se la tirano, tessera canta e come se canta.
    Io sono per sapere tutto e subito perchè mi gusterei meglio la conoscenza e ci sarebbero altre basi dalle quali decollare. Questo vale nell’amore ma anche nell’amicizia senza distinzioni.
    La privacy in certi casi può attendere.
    buona tessera a tutti
    – Aurelio

    Mi piace

  2. Con quella tessera rovineresti l’universo femminile: siamo state programmate per essere personcine fantastiche fino all’accalappiamento del fesso di turno, per poi tornare alle nostra vera natura molesta e prevaricatrice. Se ci sgami con l’obliteratrice il genere umano è destinato alla fine!

    Mi piace

  3. aurelio

    @ Patrizia

    no no non sono esigente Patrizia cara, però vuoi mettere che goduria leggere in un baleno tutto ciò che riguarda chi in quel momento ti interessa. Ti confesso che sarei disposto anche a passare sopra a qualcosa, in fondo mi metterei in gioco anch’io non credi? No, la devono mettere in distribuzione io già la voglio. Quante fregature mi sarei evitato.

    @ Goldie

    visto? fesso di turno, tu scrivi. L’importante è essere fesso informato e consapevole di esserlo. Scherzi a parte credo che risolverebbe tante magagne, l’universo femminile è troppo complicato è vero, e apposta che ci vuole la tessera per sgomitolare certe matasse intricate. Brucia eh a voi femminucce non poter far più le misteriose????????

    Baci a tutte …

    Mi piace

  4. 🙂 il mio commento sul “fesso di turno” è perchè sono un’irriducibile maschilista allergica al matrimonio! E poi, visto il gran numero di uomini che, DOPO il matrimonio e la inevitabile riproduzione, si lamentano di quanto lei sia cambiata etc, etc, mi sono convinta che se voi maschietti conosceste veramente la vostra compagna non vi sposereste, e il genere umano sarebbe condannato all’estinzione nel giro di un paio di generazioni! Quindi meglio evitare le obliteratrici alla Arthur, e continuare nei nostri rispettivi ruoli di fesso di turno e compagna perfetta: è l’unica cosa che funziona da migliaia di ani 😉

    Mi piace

  5. Aurelio, la vita è fatta anche di fregate. Avere una tessera che già ti dice tutto della persona che ti piace, toglierebbe il gusto di poter scoprirla a poco a poco. Che gusto c’è sapere già tutto in una volta, soprattutto se risulta essere la persona giusta dopo aver letto la scheda??? No no, molto più bello fare come (esempio strambo) un arancio, quando lo sbucci pezzetto per pezzetto e poi lo gusti spicchio dopo spicchio 🙂

    Mi piace

  6. aurelio

    @ Goldie

    ascolta, scommetto che con la tessera non saresti più allergica al matrimonio come adesso. Saresti ben lieta di essere stata scelta proprio perchè “sei così”. E’ una genialata questa cosa, invece, e basta farsi vedere chicchere e piattini quando siete invece cerbere, acide e megere.
    E come in tutte le cose ci sarebbe chi ci perde e chi ci guadagna. Basta essere se stessi in fondo. Goldie la compagna perfetta esiste davvero, così è solo “certificata ad hoc”

    🙂

    Mi piace

  7. aurelio

    @ Patrizia

    ma è proprio quello il bello. quando sbucci l’arancio sai che sarà profumato, bello polposo proprio come lo volevi e che meraviglia.
    Pensa invece al bell’arancio di fuori e poi quando l’apri tutto secco, avvizzito che rimani come un salame e pensi al detto “dietro liceo e davanti museo….” che fregatura.
    🙂

    Mi piace

  8. Aurelio, preferisco rischiare la fregatura, anche se potrà sembrare strano.
    La faccenda delle tessere toglie succo alla vita stessa, è come essere catalogati, si diventa quasi delle macchine in questa maniera. Niente da fare, la tessera non mi piace

    E pensa che ho preso proprio una fregata da uno con il tuo nome ahahahaha

    Mi piace

  9. daniela

    Assolutamente favorevole alla tessera punti individuo.
    Si soffre anche meno credetemi. Sarà che ho preso le mie belle batoste ma l’aver saputo in tempo certe cosuccie mi avrebbe aiutata.
    La quoto in pieno. Mi piace l’idea.

    Mi piace

  10. @Aurelio: anche Io credo che il compagno perfetto esista, ma resto allergica al matrimonio 😉
    Non si tratta di essere “scelti”, ma di trovarsi, e se il mondo non fosse pieno di “errori”, sono certa che si estinguerebbe…

    Mi piace

  11. aurelio

    @ Patrizia

    per carità la mia non è certo una campagna pro o contro. Io la penso così pronto a capire però l’altro e soprattutto a rispettare il suo pensiero. Il mio nome è fonte di fregatura? Questo mi dispiace. Visto che ancora la tessera è inesistente e quindi non conosci alcuni punti salienti del mio essere, ti porgo le scuse al posto dell’uomo che ti ha causato tale fregatura, fosse solo per lo stesso nome di battesimo. Se ci fosse la tessera però…. 🙂

    Mi piace

  12. E daje con ‘sta tessera ahahahah
    Vedi, poniamo ad esempio che tu mi piaccia, inserisco la tua tessera e leggo tutto su di te. In questo caso mi verrebbe a mancare il fattore scoperta potresti perdere quel fascino che il mistero tante volte aumenta la voglia di stare con una persona e mi scadresti immediatamente. Sarebbe tutto scontato in questo modo. A questo non hai pensato??

    Mi piace

  13. mirko

    Serve ammettere che la tessera è troppo avanti?
    io ci sto. questi sono i miei difetti ma voglio sapere subito i tuoi, no…. dopo!

    Mi piace

  14. aurelio

    @ Patrizia

    il fattore scoperta? ma hai l’universo fra le mani, approfittaaaaaaa
    ma quando ti ricapita una fortuna simile?

    bacio

    Mi piace

  15. Caspita che discussione animata e appassionata, con un Aurelio a favore e una Patrizia e una Goldie assolutamente no.

    Chissà come è contenta Carla a leggere lo scompiglio che ha provocato, chissà, ma veniamo a noi.

    Dunque, se devo essere sincero, malgrado come avete visto la mia bella tesserina è lì fresca di stampa, anche a me non piacerebbe troppo scoprire tutto dell’altro, in un certo senso, e qui hanno ragione Patrizia (bellissima la metafora dell’arancio… 🙂 ) e Goldie ( il fesso di turno e la santarellina… 🙂 ), scoprire a poco a poco l’altro è molto più stimolante, ci offre la possibilità anche di sognarci su un po’, se ci pensate, però…

    Chi mi dice però che la famosa tesserina magari non è aggiornata agli ultimi eventi???

    E’ vero, come dice Aurelio, che nel caso potremmo metterci al riparo da sonore fregature, ma la stessa cosa riguarda noi, mio caro, quindi il rischio è davvero tanto, in un caso e nell’altro. Ma al di là di tutto ciò, bisogna anche mettere in conto una cosa che, a mio parere, non è per niente da sottovalutare. Potrebbe succedere che scoperti gli altarini, l’altra (nel caso nostro, mio e di Aurelio) potrebbe giurare e spergiurare che quella robaccia è acqua passata, e che adesso, se prima era tremendissimamente rompiscatole, oggi è tutt’altra persona e se mettiamo in conto che anche in questo (un pochetto) Goldie ha ragione, e cioè che noi uomini quando c’innamoriamo perdiamo la tramontana, quindi diventiamo il fesso di turno, allora caro Aurelio, ci caschiamo ancora come delle pere cotte e LORO, bada bene, ho detto LORO, cioè l’universo femminile, avrà la meglio comunque.

    O no? 😆

    ps: mentre sto pubblicando, vedo che sono arrivati anche Daniela e Mirko, tessera o non tessera, mi aggiorno e poi torno. 🙂

    Mi piace

  16. Mirko, c’è un’altra cosa da considerare.
    Come ogni cosa, pure questa tessera potrebbe essere alterata e quindi non cambierebbe niente rispetto alla tradizionale conoscenza. Anzi, sarebbe una fregata ancora più grande 🙂

    Mi piace

  17. Con quella tessera mi sarei evitata la fregatura e il dolore più grossi della mia vita. Però anche i giorni più belli. Le emozioni sono armi a doppio taglio, ma pur con tutte le lacrime che mi è costato, io non mi sento di dire che evitare la “fregatura” sarebbe stato meglio…

    Mi piace

  18. mirko

    @ Patrizia. No, noi stiamo ragionando su una tessera assolutamente onesta, sincera. Su basi solide insomma, oh ragazzi qui ci stiamo giocando parecchio mica pizza e fichi. Nessuna clonatura. Ma tu pensa se conosci un uomo e sulla tessera scopri essere una donna o viceversa, l’amore vedi come ti passa al volo, però qualche sassolino me lo leverei nel frattempo grazie alla tessera. Oh, lasciatemi sognare, in un mondo dove tutto va a ramengo, mi gusta sta cosa.
    Bello quel libricino con tutte le istruzioni, conoscere i suoi desideri, i suoi sogni, sapere il suo passato, nooooo troppo troppo bello. Quando conosci una, “non mi ricordo” “è passato tanto tempo” “ci devo riflettere” ma no no io la sostengo a pieno titolo e diritto di verità!
    a me piace da farci una rivoluzione.

    Mi piace

  19. Carla è incredibile, come sempre. E’ davvero un piacere leggere le cose che scrive e questa poi è davvero curiosa e fantasiosa e, forse, ci farebbe davvero risparmiare un bel po’ di tempo e anche di delusioni, però che tristezza, non riuscire a provare il piacere della scoperta… Il conoscere pian piano le persone, nonostante che, poi, a distanza di tempo, scopri che hanno tante cose che non ti stanno bene, ahimè…
    Ma mentre le stai conoscendo, ahhh, che meraviglia!!!
    Che belle sensazioni, che curiosità, che emozione nel sentire le farfalle nello stomaco… 🙂
    Forse sono andata fuori tema, ma va bene così…
    Un abbraccio a tutti e due… 🙂

    Mi piace

  20. Mirkooooooo, questi non sono sogni daiiii e la tessera si può clonare eccome
    No no, ma che libricino di istruzioni. Molto più bello scoprire quali sono le cose che gli piacciono e vedere la sua espressione stupita e sorpresa quando arrivi con in mano magari un cd con la musica che più ama. Semplicissimo esempio il mio è ovvio

    Mi piace

  21. @ Daniela: a questo punto credo che la cosa importante sia un’altra, perché sapere prima quello che ti aspetta potrebbe essere in un certo senso riduttivo, piuttosto, sei sicura che innamorata cotta dell’altro, saputo che lui è un donnaiolo, per esempio, non ci passeresti sopra?

    Il momento, il nostro stato d’animo credo sia importante. Per la rabbia c’è sempre tempo.

    @ Patrizia: ‘nnagg… non so cosa mi capita stasera, ma mi sento saggio, anzi, dippiù, dippiù. 🙂

    @ Aurelio: che grinta, complimenti! Procedo con la stampa della tessera? 🙂

    @ Goldie: c’avrei un amico carino, carino, con un bel lavoro, e tu potresti essere la sua donna ideale, intelligente, perspicace, intellettuale, te lo presento? 🙂

    @ Mirko: se vuoi, te ne stampo una pure a te di tessera… 🙂

    @ Deborath: un abbraccio puru attia. 🙂

    Mi piace

  22. aurelio

    @ Mirko

    mi associo collega.
    Pensa arrivare a leggere tutto su Carla. Non parla neanche se l’implori. Così tacchete, sai perchè pensa così e puoi rimediare, sai che ha passato una certa cosa e stai attento a non ricordargliela, ti accorgi che c’è scritto che …… ecco allora finalmente capirei, Invece non so niente e mi rodo l’animo.
    Le donne quando si decidono a parlare non si fanno capire e quando non parlano avresti dovuto capirle.
    Tessera … a tutti i costi!

    Mi piace

  23. Aurelio, si falserebbe il vostro rapporto di amicizia se dovesse succedere quello che hai scritto
    Ovviamente resta sempre il mio pensiero
    Niente tessera a tutti i costi ahahaha

    Mi piace

  24. Stavo per rispondere come Patrizia (al commento sul cd…) 🙂
    E poi i sogni cambiano anche in base a chi hai di fronte… Quando si inizia a conoscere qualcuno si inizia anche a sognare insieme a quel qualcuno. Una tessera al massimo può parlarti dei desideri del passato esauditi da altri… Vuoi mettere a quel punto l’ansia da prestazione? Già noi donne dobbiamo confrontarci con quanto le vostre madri siano abili cuoche 😀
    P.s. Quanto è carino l’amico 😀

    Mi piace

  25. mirko

    @ Patrizia: pensa arrivare col tortore perchè hai proprio letto certe cose…. che gusto c’avrei. E il cd me lo suono a palla appena arrivo a casa dopo lo scampato pericolo. La musica arriva fino a sotto le tue finestre…… abitiamo vicini per caso? 🙂
    Patriziaaaaaa

    Mi piace

  26. aurelio

    @ Patrizia

    Credimi…. che il nostro rapporto d’amicizia ne guadagnerebbe invece. Quando se ne sta in disparte e tu non capisci, quando si barrica e tu non capisci, quando non parla e tu non capisci, quando vedi che ha gli occhi lucidi e tu non capisci, quando la chiami al telefono senti che sta giù e tu non capisci, quando …… tessera tessera tessera tessera tessera……..alè oh oh alè oh oh

    Mi piace

  27. Che testa dura che sei Aurelio….
    Se una persone vuole raccontarti, vuole parlarti od altro, lo fa spontaneamente. Visto che Carla non lo fa, con una tessera del genere, invadereste la sua privacy
    Poi non so come la pensa lei su tutto questo, visto che è tutto nato da lei 🙂

    Ora scusatemi, ma devo a tutti i costi lasciarvi. Devo finire del lavoro, rischio di sbagliare le denunce se continuo a fermarmi. Pardon e ciao 🙂

    Mi piace

  28. @ Goldie: molto carino… 🙂

    Tra l’altro, malgrado tutto, ahimè, io le donne non le ho ancora capite, volete togliermi il gusto di provarci (ancora)?

    Sì, lo so, sono irrecuperabile. 😆

    Continuate, torno più tardi e spero di sentire anche la campana di Carla che, a quanto pare, fa la preziosa, ‘nnagg… !!! 🙂

    Buona serara a tutti. A dopo.

    Mi piace

  29. mirko

    @ Patrizia: tortore = randello per picchiare, pure bello tosto.
    Aspetto che leggo la tua tessera e poi vedo se fartelo “assaggiare”…. ah ah ah ah ah
    Ovvio che è tutto per scherzo, serve precisarlo, mia lady?
    Abito tra il Colosseo e San Pietro in una città di cui non mi sovviene il nome…. ma sulla tessera è scritto! ih ih ih ih ih cara, dolce Patrizia e facciamolo ‘st’affare!

    Mi piace

  30. @ Goldie: no, scussa (ss=s), ma noi non siamo i fautori della non tessera? 😆

    Però, dì la verità, c’ho una bella tessera. E poi dicono che il nero slanci…

    Mi piace

  31. carla

    Ehm…. di cosa si parla? 😆
    Permettete che recupero i miei “amati” colleghi e me li porto a mangiare una bella pizza per calmare un po’ la loro irruenza?
    Da un’idea piccola piccola, un timido abbozzo, forse solo una provocazione …. caspita che è venuto fuori ragazzi.
    Se penso che questo era un blogghino tutto per benino, al posto giusto, con l’idea ammiccante…… 🙂
    Si va a mangiare da qualche parte…. buona serata a tutti e grazie per esserci. 😆
    carla

    Mi piace

  32. @Arthur: bhe’, se nella mia tesserina ci metti le cose ficherrime che hai detto di me, tanto vale approfittarne. Puoi aggiungerci “gnocca” e “estremamente geek”, visto che tanto la foto non c’è (parlo per la gnocca, ovviamente!!) Il problema è: si vedono solo gusti, pregi e difetti o anche altre cosucce tipo situazioni emotive-sentimentali…

    Mi piace

  33. aurelio

    @ Goldie

    hai ragione…. serve il dottore, ma quale? la testa ce l’ha proprio a posto credimi. E’ la nostra Madre Superiora. Posso credere che un veterinario risolve il caso? Vado a cercare quello della televisione, dell’Amaro….

    Mi piace

  34. daniela

    Per tutti:
    che spasso leggere tutti i vostri commenti. Il blog è stato “assaltato”, cosa non si fa per una tessera! Non c’è da stupirsi se ne girano tante, per ogni raccolta, per ogni cosa….
    baci a tutti complimenti per come siete agguerriti!

    Mi piace

  35. @ Mirko

    Abiti in una città che penso sia carina, comunque siamo alquanto distanti e per tua conoscenza non penso che tu riusciresti a farmi assaggiare il tortore ahahhaha
    Vedi, leggendo la mia tessera lo sapresti subito… vuoi mettere scoprire invece che se tu ti presenti con un tortore te lo ritroveresti sul capoccione?? ahahahha

    Buona serata a tutti 🙂

    Mi piace

  36. (“…con il sorriso sulle labbra ed infatti e’ cosi’ che la ricordo”. Idem Arthur, anche per me e’ cosi’, anche per Margherita.. Ciao Arthur).
    Ciao. Ho messo le parentesi perche’ , si capisce, e’ il mio commento sul mio post “incollato” qui.

    Bella l’idea di Carla…snellirebbe i rapporti umani, “ci si conoscerebbe meglio” ma solo se….gia’, con quali parametri valutare una persona con una card? “Ottimo lavoratore, onesto, ma licenziato tre volte, giudicato da tutti una pesona responsabile (ed il computer che capisce “responsabile ” nel senso di avere colpa di..”tu sei responsabile..) magari “brutti voti a scuola” dicei punti in meno, e solo due o tre punti in piu’ per “saper discutere pur senza laurea…” non e’ faclie, classificare con una card…il bello e’ che si tende a questo..gia’ oggi tutto e’ a base di numeri, di dati….si sta tentando persino di creare l’impronta genetica-se ti ammalerai presto tot punti in meno, se vivrai a lungo..paga una pozizza grossa…”.
    Ma io la accettero’, la card….ma diro’, se possibile, guardate la mia persona, come cammino, come vi parlo…certo, ancche il curriculum….ma con il giusto criterio.
    Ciao Arthur…ciao Carla!!!!
    Marghian

    Mi piace

  37. Carla…tu hai i punti per farti un blogghetto…ma ti tolgo dei punti perche’ il lettore sintetico dice “la signora non ci crede”..solo per questo. Credici, rinnova la card con “la signora ne e’ convinta..” :)e sara’ fatto!!!!
    Ciao Carla:) .
    Marghian

    Mi piace

  38. @ Antonella: guarda che questi ragazzi sono tutti tuoi compaesani, potresti anche incontrarli, anzi, facciamo così, organizziamo una Coda alla Vaccinara??? 🙂

    ‘giorno a te.

    Mi piace

  39. @ Marghian: Carla dice che tenere un blog è troppo stressante, ecco perché non vuole aprirlo. E comunque, a me va benissimo così, lei ogni tanto mi scrive qualcosa e io mi riposo, non male, che dici? 🙂

    Mi piace

  40. carla

    @ Patrizia: nooooo non è giusto! Tiu sei troppo evoluta e sbatti pure gli occhietti. Dimmi dimmi come si fa, è così bellino. Ma posso essere così stupida che lo guardo e faccio come fa lui?????Batte due volte le palpebre così e poi… tac… occhi al cielo. Lo voglio fare anch’io.. aiutami se puoi
    @ Arthur: sbaglio o abbiamo invertito qualcosa? Io scrivo da te e tu ti riposi e tu rispondi per me e io mi riposo. Sai… che è proprio forte tutto questo? Comunque hai risposto benissimo, io un blog non saprei gestirlo, è due mesi che lo conosco così da vicino, mi affascina ma poi mi perdo nei suoi labirinti.
    Ad Aurelio e Mirko ho consegnato ieri sera la loro tessera personale, si chiama “pedigree” 🙂

    Mi piace

  41. carla

    sìììììì è lui. Che bello, guarda muove pure l’angolo della boccuccia!
    🙄 🙄 🙄 🙄 🙄
    scusa proprietario del blogghino, ma sto alla lavagna a fare i compiti!

    Mi piace

  42. carla

    Patrizia…. e quello verde come si fa? cosa vuol dire che è “arrabbiato”? Verde “di bile”?
    mi sveli il trucchetto?

    Mi piace

  43. carla

    adesso provo a fare pure questo:
    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    ecco fatto! vediamo come è venuto!
    n.b. proprietario di blogghino, porta pazienza, oggi s’impara, domani s’insegna!

    Mi piace

  44. @ Carla e Patrizia: ‘nnagg… vi ho beccato… 🙂

    E per i commenti… Carla, beh in effetti dovevi rispondere tu… non è che mi abbiano preso molto in considerazione, mannaggia!!! :mrgreen: ( 😆 😆 😆 )

    Ringrazia comunque i tuoi amici da parte mia, sono stati simpaticissimi e rammenta loro che li aspetto sempre ormai.

    Guarda il mio blog fotografico… 🙂

    Mi piace

  45. aurelio

    Arthur non noti la fluidità e lo splendore della nostra chioma? Io e Mirko abbiamo ricevuto uno shampoo degno del miglior coiffeur ieri. Prelavaggio, lavaggio e balsamo, tutti in una volta. Siamo troppo discoli, dice, niente da fare.
    Burle, celie, scherzi a parte…. ci siamo divertiti da matti a scorribandare. D’altro canto va detto che con noi due è particolarmente severina (ce lo meritiamo) però vedi adesso è di là che prepara una cartuccella che avremmo dovuto fare noi (mica la sappiamo fare bene) e poi ce la manda sul nostro pc e noi la inviamo a chi di dovere prendendoci fama e gloria. Fa bu-bu però non la cambieremmo con nessuno (23 anni insieme ci pensi?).
    Ogni tanto faremo delle incursioni stai tranquillo perchè come dici anche tu… gli amici di Carla sono i nostri Amici!
    ci leggiamo presto e saluti a tutte le dame del blog

    Mi piace

  46. Ho perso la tessera!!!!
    🙂 DICO LA MIA?
    Sottovoce….dunque…non so da dove cominciare..ma son più per la non_tessera.
    Se si va a parare sull’uso al fine di conoscere l’anima gemella…ahimè, la vedo dura trovare l’altra metà della mela…
    Uhmmm, ma suddivisa pure in pregi e difetti? eh perchè qui si fa complicata….
    questo si,
    questo si , questo proprio no e neppure questo e quest’altro….e allora che resta? meglio una bella fuga.
    Per amicizia? beh lì forse è un po’ più facile…o sei amico o no.
    per non dilungarmi , avete scritto ‘na cifra….credo sia meglio scoprirla una persona…magari si possono smussare certe angolature… oppure accettarli consapevolmente…
    faccio presente che io ho solo la tessera del codice fiscale…smagnetizzata..perchè l’ho lavata insieme ai jeans….quella della coppe ce l’ha Sara e tutte le altre pure.
    lei è molto più affidabile di me 🙂
    Carlitassss..e te?
    ci facciamo du spaghi e ne parliamo?
    🙂

    Mi piace

  47. E tirando un po’ le somme, devo dire con estremo piacere che l’idea partorita da Carla ha avuto un enorme successo. Fantastico!

    Come ho già detto, anch’io sono per la “non card”, perché alla fine un po’ di mistero nella vita non guasta, soprattutto nel rapporto tra due persone.

    Qualcuno mi ha chiesto quale sarebbe il numero dei punti se avessi veramente una card – probabilmente pochi – e sinceramente non saprei rispondere, anche perché forse bisognerebbe chiederlo agli altri, a quelli che mi conoscono, alle persone che hanno vissuto un pezzetto della loro vita insieme a me. Ma la stessa domanda potrei farla a chi, in questi tre anni e mezzo, mi ha seguito in questa mia avventura, un po’ mi avrà senz’altro conosciuto, e forse anche apprezzato, visto i riscontri che ho avuto.

    Comunque sia, e lo dico con molta amarezza, di certo ho più punti di chi, malgrado io non vada a rompergli le scatole, si ostina a mandare e-mail alle persone che mi frequentano qui sul blog, per dissuaderli dal frequentarmi – che Arthuraccio che sono, motivo? Perché non dirmelo di persona?- oppure di chi, senza alcuna ragione, malgrado sia stato sempre trattato con tutti gli onori, mi abbia voltato le spalle – ci sarà lo zampino di qualcuno? – oppure di chi ama fare battute poco intelligenti sul mio conto – sempre le stesse a dire il vero, sinonimo di poca fantasia – malgrado io continui ad ignorarlo. A quest’ultimo sono disposto a pagargli un paio (?) di sedute da uno psicologo, per chiarirsi di certe sue fissazioni che, ahimé, incominciano a diventare preoccupanti. Visto l’occhio querulo, avrà qualche deficit erettivo?

    Questa è la dimostrazione di come la parte peggiore delle persone venga fuori anche nei luoghi dove la serenità e il relax dovrebbero essere la norma.

    Mannaggia di una mannaggissima, come direbbe il mio amico Alan, vuoi vedere che vogliono che io chiuda? 😉

    Evvabè… per il resto, questa esperienza mi ha insegnato che dietro ad una tastiera e a un monitor ci sono persone meravigliose, e di questo le ringrazio tantissimo.

    La loro Card è piena zeppa di punti.

    Evvai!!!

    Mi piace

  48. Beh caro Arthur che dire.., il sommo vate nella Divina Commedia diceva:
    Non ragioniam di lor, ma guarda e passa
    (che poi comunemente è diventato – non ti curar di loro ecc ecc)

    Arrivare addirittura a mandare mail per screditare una persona mi pare veramente eccessivo. Solitamente uno le proprie beghe dovrebbe sbrigarsele da solo e non chiamare rinforzi per formare l’ Armata Brancaleone…. e solitamente per correttezza sarebbe sempre meglio sentire entrambe le parti prima di prendere posizione, anche se sinceramente non trovo nemmeno giusto uno schieramento a favore di uno o dell’altro se personalmente non ho avuto problemi con nessuno dei due…

    E vabbè, si sa che nel web c’è di tutto e di più, il negativo ed il positivo ecc ecc ecc ecc

    By by Arthurino 🙄

    Mi piace

  49. per ora non ho ricevuto nessuna mail…e credo anche che non ne riceverò.
    Essendo una pisanaccia…sai dove lo manderei?
    ma non mi piace neppure battibeccare…è una cosa che detesto.
    i botta e risposta secondo me vanno bene nella vita…quando sei in autobus, al lavoro e qualcuno ti manca di rispetto.
    l’eccesso non mi piace ne qui ne fuori di qui.
    So che a essere amati si cade in quella rete dell’invidia…anonima, un po’ da codardi e molto infantile.
    Esiste per caso una gara tra blogger? Non lo sapevo. Non potrei mai gareggiare…la gara di sopravvivenza è altrove, lo dico sempre.
    beh, avevo scritto un bel po’ di roba ma …lasciamo stare…..ho cancellato. Non sono a casa mia.
    Caro Arthur,
    tu vai bene come sei…con pregi e difetti , li abbiamo tutti.
    Se qualcuno ha qualcosa contro di te..digli di prendersi una camomilla…se non si calmerà almeno gli farà fare molta plin plin.

    Sono d’accordo con Pat, sul web trovi di tutto, ma si imparano un sacco di cose… 🙂 come ad esempio le bifore e trifore….Ogni volta che le vedo ci rido.
    Ecco, io ci sorrido su…Ognuno le cose le vede come a modo suo…
    Il bello delle cose si svolge sempre dietro questo schermo….quando è possibile.
    A noi manca solo incontrarci…e il gioco è fatto… 😆
    Quanti punti mi dai adesso????

    Notte serenissima….troppo serio questo post.
    Un po’ ti conosco Arthur…e conosco anche chi sembra avercela con te…ed è altrettanto un’ottima persona per quel che mi riguarda…non credo essere tanto sciocca nelle mie opinioni…
    me lo ha detto anche Kiro 🙂
    A Carlitass: aspetto sempre tue notizie bella signora…e non essere gelosa perché a me piacciono giovani…sui 40 per capirsi…biondi o mori non fa differenza…potrei anche diventare daltonica…

    ecco ..per capire il genere..pure il biondo inquadrano….
    Ti consiglio di guardarlo…tanto per…
    (Sorridete gente…
    la salute è la cosa più importante…se qualcuno si rode prima o poi gli viene un attacco di bile…
    poi va tolta per esubero di lavoro… 🙂 )

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...