Couscous di Cozze e Cozze Gratinate

Nel mio blog non sono arrivate insieme, ma entrambe avevano una cosa in comune, come delle forsennate, me le ritrovavo in post vecchissimi a commentare, insomma, mi stavano studiando, ‘nnaGG… !!! 🙂

Poi ad un certo punto si sono incontrate, non ricordo quale fu il “post” galeotto, ma è stato amore a prima vista. Hanno fatto subito comunella, hanno preso possesso della nave e di tutti gli ormeggi e guai a dividerle, non poteva esserci un commento dell’una senza la risposta dell’altra.

Io le adoro entrambe, diverse ma uguali nell’essere così meravigliose.

 Mi pare siano un paio d’anni che girano tra queste pagine, e vi confesso che non potrei fare più a meno di loro.

Oh, ‘nnagg.. dimenticavo, stavo parlando di Carlotta e Venticello.

Queste due ricette me le ha mandate Carlotta per la sua, appunto, Venticè. Ormai tutti sanno che Ventolino va matta per le cozze e così, poteva mancare una ricetta giusta giusta per lei? Maddai!!!

                                                             Couscous di Cozze

350 gr.di couscous grana media
Acqua
1kg.e mezzo di cozze
pomodori pachino o datterini 200gr
piselli sgranati 100gr. e.v.o.
sale pepe olio
1 spicchio d’aglio e uno scalogno
                                                                    
Esecuzione

Pulire i gusci delle cozze con una retina eliminando la barbetta e metterle in una pentola sul fuoco. Quando saranno aperte sollevarle con un colino e filtrare l’acqua che hanno depositato sul fondo. Metterla in una casseruola (chi ha quella di creta può utilizzarla, come si fa in Marocco) con triplo fondo dove avrete messo a soffriggere con l’olio i pomodorini spezzati con le dita e l’aglio che poi eliminerete e successivamente versate l’acqua delle cozze.
Aggiungete il couscous stemperandolo e livellandolo con una forchetta. Se l’acqua delle cozze non ricopre il couscous aggiungere acqua naturale fino ad un paio di millimetri al di sopra e coprite
con un coperchio. In un’altra pentola,mettete dell’olio con dello scalogno quando incomincia a friggere aggiungete un sorso d’acqua e lasciatelo ammorbidire per qualche minuto. Versate i piselli,del sale e lasciate cuocere un quarto d’ora se sono piccoli, altrimenti un po’ di più. Prendete le cozze sgusciate lasciandone una quindicina intere a parte, e versatele nei piselli. Giratele delicatamente e aggiungetele al couscous che nel frattempo avrà assorbito tutto il liquido. Rimestate sul fuoco, avendo cura di non rompere le valve, aggiungete del pepe e del prezzemolo anche per decorare e le cozze nel guscio e condite con un ultimo giro d’olio.

Servite poco dopo e che il gusto sia con voi!

                                                           Cozze gratinate

1 kg. o più di cozze (secondo necessità)
pangrattato QB
prezzemolo
olio  e.v.o.
aglio 
                                                                                      
Esecuzione

Pulire le cozze come prima,e farle cuocere ed aprire in casseruola sul fuoco. Togliere la parte superiore del guscio e collocarle in una teglia con il guscio rivolto verso la base e le valve a vista sulle quali triterete finemente del prezzemolo, dell’aglio senza l’anima centrale,e aggiungerete il pangrattato appena inumidito con olio e acqua delle cozze. Comporre su ogni cozza una calottina più o meno  livellata e, dopo un ultimo giro d’olio, cuocetele a forno già caldo a 180°per un quarto d’ora (se è anche forno ventilato) altrimenti vi regolate vedendo la crosticina che si fa dorata friggendo un po’. E’un ottimo antipasto estivo di facile esecuzione e soddisfa i palati di tutti,anche di chi sta attento alle calorie. Da accompagnare con un Donnafugata Bianco Doc o un
Kratos Maffini con il quale potrete accompagnare, poi, il vostro Couscous.

E che il gusto sia con voi!

E con questa spero di soddisfare almeno in parte la voglia di cozze di Venticello, ma so bene che sarà appagata solo momentaneamente. Sarebbe un ottimo menù da degustare alla tua casa sulla spiaggia con candele e buffet all’aperto..
da sogno!

Annunci

66 pensieri su “Couscous di Cozze e Cozze Gratinate

  1. Basta leggerle alcune volte per capire la grande intesa che si è creata tra loro, è veramente bellissima e sono di quelle cose che fanno stare bene anche gli altri 🙂

    Buone le cozze, entrambe le ricette mi piacciono, ma quando sono già preparate così mi metto comoda comoda a tavola e mi delizio il palato… umm dovrò decidermi ad assumere una cuoca ahahah

    Mi piace

  2. Arthur: questo è il tuo permesso per lasciare dei link da te???
    Non li ho poi lasciati, sai?
    In cucina diciamo che me la cavo abbastanza e mi ci dedico particolarmente quando sono giù o arrabbiata e mi rilassa molto, anche se preferisco dedicarmi ai dolci, lo ammetto… 🙂
    Corro a trovare i link di cui ti parlavo e te li incollo.
    Un abbraccio forte forte… 🙂

    Mi piace

  3. rh..la mi donna Carlitasss…che donna colla enne maiuscolona!!!
    posso ridere? hahahahhaha troppo bellooooooooooooo!!!!
    Che mi venga un colpo di vento se un son felice come ‘na cozza!!! …ci sono anche quelle pelose però…un l’ho mai viste…come sono i peli??? biondi o sparvieri? via giù , lasciamo perde le cozze straniere e dedichiamoci alla mi bella Carlitasss♥
    Sei una peperina cara mia..m’hai colpito nella cozza più profonda del mi cuore…
    Ma assai di più se—-se le cozze me le fai te!!!
    Sarei si’ura del risultato….Io qui le cozze un le posso fa!!! maremma sventolata di brutto!! la sciagurata della mi bimba un vole sentì l’odor del pesce e derivati coi gusci e le chele..(.Un ha preso da me che trito anche chiocciole di mare per facci i decotti per i calli ..queli a occhio di pesce..accidenti a loro , gl’entrasse un moscino ner mezzo alla pupilla!!!)
    Ma io so aspettare…SON CALMA CALMINA… pria o poi un bell’imbusto col baffetto alla Dartagnan
    mi porterà sulla via del mare e ….vedrai te che vitaaaaa!!!
    Mi vedo…avogliate te se mi vedo…bella piena e distesa come una una sogliola al sole ma sotto l’ombrellone col piatto di cozze sgusciate (eh oh visto che ci siamo me le fo anche aprì)…. e limone a gogò. Che vita, la ventolino sevita e riverita e tanto amataaaaaa ma tantooooo!!
    Ora a parte tutto questo vaneggiamento…ma grazie carlitasss, gioia bella della vita…che ha capito come gira il mondo quando era caduta…ma che ci vuoi fare…gli ultimi saranno i primo e alle mutande ci si mette la toppa!!! hahahahahahhaha Tesora come fò a ditti grazie ???
    dimmelo te…lavorerò m’ammazzerò di fati’a ..pulirò il ponte col sapone di marsiglia..così se caschi un ti vengano nemmeno l’allergie…perchè è tutto al naturale…eh che dici???
    …certo però…devo dì che sei anche pignoletta….qualche millimetro sopra il couscous uhm devo prende il richello sennò , deh, sbaglio le misure di parecchio…
    le stempero…col pennello? ah no con la forchetta…ma di legno o d’acciaio? Va beh…decido li per li …comunque ho inteso tutto l’ambaradan…e che il prete di san Giustino degli impianti fotovoltaici ce la mandi buona…amen!
    Passiamo alla seconda….o che mi scrivi???? mi devi fa lezione di vini…io un sono un’intenditora comm’ tte ( un lo so il napoletano)””” o chi è Donnafugata Bianco Doc????????? ci stava bene la faccina spaurita ma un mi ricordo come si fa!!!
    Devo vedè su internet…. e capì se è donna o uomo…di questi tempi capisci a me…peggio che mai quel Krautus…. no aspetta…Kratos Maffini occhellè???? te lo so ..mi vuoi bria’a tegola…. uh…
    Poi scusa ti pare che io un c’ho il forno ventilato???? è il mi cugino di primo grado!!! ecchediamine!
    Però queste cozzine dolla carotina bellina bellina …devano esse troppo bone…madonnina santina!! mi sento molto Mario Pio di Albertone…. attendo una vocina….un emmesse…..trallallà…ecco qua.
    ma vorrei anche dire una cosina alla lady Pat…io son come te…hahahhahaha eccerto!!!!
    Belle queste donne che non temono nulla…ne paragoni ne lotte interne…Ognuna ha una sua NOTEVOLE Personalità….e l’una abbisogna dell’altra….una carezza, un sorriso , una battuta…
    e tutto scivola nella scrittura che resta lì, a disposizione di una serata magari triste..e ritorna l’anima birichina…Lo so la vita è dietro questo schermo…ma ..anche qui mia si scherza…

    Basta…ne riparleremo…quest’estate quando il capitano è in ferie..si festeggia …ora mi do una regolata.
    un bacio alla mi Carlitas…e a quelle ciospine tanto care…v’abbraccio forte….è mezz’pra che scrivo….MEOOOOOOOOOOOOO!!!

    Mi piace

  4. Ah sì??? o.O
    Non me lo ricordavo affatto, comunque, ora ti ho messo i link dedicati ai miei bimbi delle lezioni private… 😉
    Ti abbraccio forte forte e già che ci sei, guardati anche i post di cucina…
    Sempre se li trovi… 🙂
    A presto… 🙂

    Mi piace

  5. carla

    Ricettine niente male! Le cozze gratinate sono veramente appetitose, pratiche, veloci da fare e sicuramente riscuotono sempre un buon successo. Accompagnate con un buon vino bianco, bello fresco, deliziano davvero il palato. Ottime. 😆
    Il couscous di cozze è più impegnativo nella sua preparazione ma è un piatto da bongustai. Una volta che è bello pronto non ce n’è per nessuno. 😆
    Che voglia di cozze! 🙄
    ciao a tutti 🙂

    Mi piace

  6. “”Delicato, ricco di profumi floreali e fruttati, al palato è secco, di moderato grado alcolico e dotato di gradevolissima freschezza.
    Compagno ideale di tutti i giorni, ve lo consigliamo anche per un aperitivo tra amici.

    Le sue doti lo rendono adatto ad accompagnare antipasti, caldi o freddi, primi piatti di mare e pesci bolliti””

    L’ho trovato!!!!!
    ma che pesce bollito e bollito..mangialo te lessato il pesce..io amo le ‘ozze..che da noi si chiamano !muscoli! “mi da tre chili di muscoli???” e quello ti tira fuori dalla maglietta un braccio grosso come quello Arnold Schwarzenegger..deh è una pagnotta da 5 kili cotta a legna e lievitata al naturale..insomma , mica tanto…ma come mai i pisani s’inventano certi nomi??? boh…ma io son brava e mi adeguo alla modernità…si chiamano cozze, ignorantoni!!
    Ti va male se il pescivendolo è un uomino secco ri’ucito a soppunto della ricamatrice …e allora da quel pescivendolo un ci vai più…troppo magri i muscoli!!
    Di solito si vanno a comprà al mercato a marina di Pisa…dove prima c’era una bancarella che li vendeva za za….cioè appena pescati. Boni…ma ora un lo so più se c’è perchè siccome ci volevano fare il porto e l’hanno iniziato però ora ora hanno finito i soldi …gao, l’hanno lasciato lì…con l’attrezzatura e tutto…ma che vergogna!!!
    N’hanno parlato per vent’anni e ora che si poteva esse vip pure a Marina..nisba!!
    Vai in domo citrullo d’un beccafi’o addetto al turismo…e ora??? e ora si va dalla tripola , la pescivendola famosa di Pisa che c’ha il pesce più caro di tutti ma è fresco e vai sul sicuro…ci son cresciuta io..quindi …hahahah porella la vento è carente di fosforo…mi sa che il pesce la su mamma l’ha preso alla Standa!!!
    vado a vedè quell’altro vino…

    !!Kratos : potere, dal greco. Un´arroganza di immagine che graffiava il fiano più delicato, quel bianco soave di Maffini, allevato dolcemente dalle brezze. Viene da una terra arida di sole, spazzolata da venti di mare. San Marco di Castellabate. Sette ettari di vigneti a bassa quota. I fratelli del Kratos sono diversi e lontani, sulle colline dell´Irpinia, dove il fiano nasce tra i castagni e l´Ofanto. Nella sua levità è un gigante: lento e morbido nel bicchiere, giallo oro stinto, profumi di erbe aromatiche e miele. !!!”””
    oooooooh ma questo è spetta’olare!!! ..allevato dalle brezze..e mi pareva d’avè l’alito pesante!!!
    hahahhahah grande Carlitass…ma te sei da sposà!!!
    facciamo così..il primo lo bevo con l’antipasto e il secondo mi c’annaffio tutta…mi sento già allegrotta!

    e dopo tanto bere…un bel dolce…se lo vuoi sapere mi piace troppo la panna cotta…con tutto…anche le cozze sopra..la mangio lo stesso… 🙂
    se però c’hai i frutti di bosco o il cioccolato…va bene uguale….e visto che il vino è siculo…che ne dici di un limoncello fatto con le tu manine??? i limoni di sicilia son grossi come poponi…poponello..uhm…non male anche quello. 🙂
    via..passo e chiudo??? intanto mi fo una wodka…poi si vede!

    Mi piace

  7. boh, uh eh mah!!!
    son curiosa di senti il comacchiese…l’è come il bergamask???
    o giù di lì??? deh però dovresti sentì anche il pisano…meglio ancora il ventese…hahhaha c’ho mescolato ‘gniosa…un po’ di Toscana…di milanese…ma poco poco…anzi, nulla.so dire o mia bella maduninaaaaaaaaaaa..la canto e mi fermo subito…
    Poi qualche frasetta sicula, avevo un bell’amico fustacchine di palemmo…che voleva sempre un bicchiere di vino rrrrosso con la erre triplo salto mirtale… mi faceva morì da ride..siciliano doc ma ambientato bene a Livorno da diversi anni e la calata sicula impareggiabile..e pure bonazzo…anche troppo..roba che quando passava i mariti tappavano l’occhi alle mogli .era ed è troppo fionzo! ma io non lo guardavo mai sotto quell’aspetto…..hahahahahahahha bugiarda infame che un sono altro! o porcaccia la miseriaccia un mi ricordo il nome…mah…saranno i ricordi che m’affusolano la mente….ce l’ho tanto affusolata che vo a letto… sennò mi ‘.onfesso e succede il finimondo… poi chi lo sente a Qello…il capitano sa che siamo devote a san Crispino dell’Ardenza e se scopre che sono dirazzata verso il Dio bono quanto sei gnocco…fa li gnocchi tutta la settimana e si sa, le patate son bone di più quelle del mec don Aldo….ahahahahah che scema!!! oddio…via sa’ dì dandà???? si vado vado….l’ho sparate a raffi’a stasera!
    a volte un mi freno..vo a discesa sciolta…ma che vuoi stasera son sola..la ciospa è uscita, quell’ingrata m’ha lasciata a casa…prrrrr e io prendo tutto il lettone in diagonale…hahahahahbellooooooo!!!
    Clik..nottina

    Mi piace

  8. MI FATE MORIREEEE…Dal ridere,intendiamoci!Te,Venticello,oggi sei veramente in forma spumeggiante DOCGDFGVF:..eccetera.Ma che c’hai dentro il foco naturale??La seconda ricetta per le persone comuni vuole anche il pepe ma come faccio io a mettere tanto pepe in una ricetta dedicata a Venticello?La vogliamo far schizzare per aria come lo Sputnik in eruzione?Comunque ti faccio anche il limoncello e il Nocino aspetta che quella cavola di casa non mi tortura più di notte e di giorno e facciamo una gran festa.Le cozze te le cucino io e mi travesto pure da omo anzi..mi prendo in prestito le barbette da sparviero delle cozze le appiccico sul labbro con un pò di melassa(quella che sta in cambusa per le scottature da sole quando ci addormentiamo mentre ramazziamo il ponte e il cassero) e mi presento con i muscoli (quelli tua)sulle braccia al punto che mi prendi per Braccio di Ferro,aggiungo anche la pipa (l’ho fregata dal Capitano mentre dormiva che le donnine l’avevano stancato per benino)e ti apro tutte le cozze che le mie hanno la fetta di limone incorporata!’Nzomma faccio tutto a modino come dici te tanto che se passa il fustacchio non ti giri manco a guardarlo anzi dirai anche tu come l’Albertone,Lavoratori!!!…E via di manico d’ombrello!Non mi riconosco più!Una volta, ma non molto tempo fà,ero una donnina tanto tanto femminuccia e per bene ma,si sa,la vita di marinaio ti cambia dentro tutto anche i connotati..PEEE PEEE’………..

    Mi piace

  9. Porca miseriaaaaaaaaaaa!!!
    sei arrivata dopo po’o….ma io ero già arrotolata come l’acciughe nel lettone…c’ho messo le lenzola coll’angeli…così si guarda se tiesco a sta bonina…già perchè sono agitata anche quando dormo….tutti l’omini della mi vita me l’hanno sempre detto…ma che c’avevi stanotte, e ieri notte e quell’altra e una settimana fa???? Oimmei …ma quante ‘ose vogliano sapè..un vi di’o nulla…c’ho i mi segreti io…e difatto ora sono zitella a tempo….nel senso che c’ho il mi omino..insomma tanto omino un è…l’è un giocatore di rugby in pensione..l’è grosso tanto…c’ha le braccia che se ti stringe pare una centrifuga a 1800 giri….dopo son tutta scombussolata. E dicevo…che il mi omino l’è lontano , vive sull’isolina ( bon per lui) e lo vedo ogni tanto….Meglio così almeno un si fa la lotta nel letto per accaparrassi il posto…io dormo in diagonale…mi ci vole spazio.
    Po’erino, una volta l’ho trovato con la gamba ciondoloni , fermo come un un pezzo di legno, deh se si muoveva cascava di sotto, gli ho detto ” O Mary, ma che fai???” boh che strano modo c’hai di dormì!” e lui non m’ha risposto..m’ha solo dato una culata e m’ha spostato d’un metro….”Ecco che c’ho!!!! il letto mica è tutto tuo” . maledu’ato d’un isolano…caratteraccio c’hanno questo sardi… permalosi…la sera dopo ha messo la barricata coi cuscini…antepati’o!!!!
    Eh ma io …l’ho scavalcata..mi sognavo che ero sulla vetta più alta del mondo a bere la grappa e a fare pediluvi con l’acqua fresca! S’è arreso..m’ha sospirato…se tentassi di cambiarti non ti amerei….Gl’è una bella frase d’amore vero???
    è per questo che mi tanta tenerezza….
    ma apparte l’omini di ventolino…ci sono anche altre cose interessanti….anche di più.
    Ora , seriamente..mi vuoi così tanto bene da travestitti da braccio di ferro???? io olivia un la posso fa però…. c’ho le gambe corte e dritte come le verghe del treno che non curva però…sennò sarei Vento sgalembo…e poi io la cipollina con i capelli un me la posso fa…e poi sono bionda tinta…e poi un sono tanto secca….io dico che sono morbidosa come quei puffi enormi che trovi all’Ikea… Quindi…magari basta un grembiulino con la stampa davanti del davice di Donatello…eh che dici?? un è mi’a sconxia…è pura arte…e su questo non si discute!!!
    Poi io non sono abituata a fammi servire…ma il contrario…mi sentirei a disagio..si fa metà per uno allora!!! te fai la cena ( meglio la sera no? così dopo si va a vivere…) e io rassetto la cucina…si fanno i piatti..anzi si fa finta che è l’ultimo dell’anno e si butta tutto via….nel contenitore del vetro.
    eeeeh aspetta!!! vo’ a comprà all’esselunga il servito da 12 euro tutto compreso anche i bicchieri di cartone…Il servito bono si lascia per quando è il tu compleanno…si ma quand’è??? un me l’hai detto…siamo amiche di ponte ma a volte le ‘ose importanti ci sfuggano di mente…
    Io poi son dimenticona…tra un po’ u mi ricordo quando ho partorito…anche se c’ho in mente sempre tutto…e chi se lo scorda più!!!
    Comunque…tesora….vedi di riposatti un attimino…la ‘asa è importante ma anche il rposo fa la su parte…se mi parti scaricata come un carillon un suoni per una settimana…e non va bene….
    Quindi se due più due fa quattro io e te presto ci incontreremo e saranno cuochi d’artificio!!!
    C’ho ni’ ccore anche la Lady….santa donna anche quella…peperina e carattere abivalente …
    Anche lei c’ha l’occhio lunghetto… ma se tanto mi da tanto….c’è la Super Carla….lei è la supervisora…sembra che non ci sai….ma c’è..avoglia se c’è….tiene a bada i su scagnozzi…si fa per dire eh..son du ribelli…combinano guai e tirano i gavettoni da sotto le scrivanie e anche i cetrioli…poi mi devano spiegà come fanno….eh…. poi ce ne sono dell’altre di giovani signorine e signore tanto carine….che sono un po’ più calme….ma del resto ci vuole anche chi ha un po’ di cervello sennò la nave cola a picco…poi chi la tira su??? io no davvero…
    Insomma l’estate sta arivando e io ho già pronto il pareo…bello che l’è ..c’è una cozza gigante nel mezzo che dice MANGIAMI e non te ne pentirai. L’ha creata la Cesira apposta per me…che sarta che l’è, d’altri tempi ma fa un soppunto da favola…si chiama punto invisibile…c’è ma non si vede….ecco perchè quando facevo l’orlo ai miei pantaloni mi strasciavano sempre in terra…ora l’ho capito… 🙂
    Ammmmmmmore ….vado…ciao bella culinaria…sei una fenomena di donna…e marinaia. Soprattutto, grande spirito di combriccola!
    baci ai viandanti. ♫

    Mi piace

  10. Ciao mia carissima amica di penna e di cozza, si, si era fatto tardi ed ero lì che riflettevo… ma rifletto pure sul pareo con la cozza che dice “Mangiami”, se la Cesira te ne fa una copia sarei felice di averla come divisa da marinaia sulla nave del Capitano… anzi io ne produrrei un centinaio di grembiuli per prova e se c’è richiesta. (altro che il David di Donatello gnudo!) vediamo come si fanno i soldi! Il vetro lo riciclo tutto, anche le bottigliette di gocce di vitamina A che prendiamo col piccolo di casa prima dell’estate, ma la plastica la lavo prima di buttarla quindi non val la pena, abbiamo la lavastoviglie e chi s’è visto s’è visto! Tesora io ricordo che il tuo compleanno è fra non molto… sei Gemellina e si vede! Io son d’agosto dovevo nascere Leone ma son finita nella Vergine come tutta la famiglia, ma son meno pesantuccia, perchè son mista con l’ascendente Acquario, insomma ce n’è per tutti i gusti! Ecco fammi sapè se puoi spostarti e venire qui nei dintorni, prevedo una seconda quindicina d’agosto o primi giorni di settembre con casa disponibile per ospitare e un po’ di posti letto. In primis però verrà invitato il Capitano che l’è così bonino con noi. Hai letto? Ha detto che siamo Amorevoli. Ma lui ne é il Principe dell’amorevolezza ( nevvero Venticè?) E noi dove potevamo capitare se non da lui??? A Napoli dicono, “carboni e carboni non si sporcano”, sdegniamo tutti l’invidia e la pochezza d’animo e distribuiamo amore e disponibilità a iosa a chi lo sa apprezzare quindi essendo tutti uguali non ci meravigliamo se ci ritroviamo tutti sulla stessa lunghezza d’onda. E’ vero che il Capitano è un po’ “fimminaro” ma vivaddio, almeno qualche “omo” è rimasto insieme al tuo rugbysta sardo! Io qua manco l’aria fritta, sono tutti… non ridere.. “chiachielli”! Piaciuta la parola? Poi ti dico cosa significa… ciao! 😉

    Mi piace

  11. @ Vento
    Naaaaaaa, il dialetto di Comacchio è unico, non assomiglia a nessun altro dialetto d’Italia
    Ma sicura che nelle ricette di Carlitasss non ci sia qualche cosa di strano tra gli ingredienti??? Son due giorni che sei più scatenata del solito ahahah
    Sei incontenibileeeeeeeee, io invece sono peggio di una seppia, molle molle e stanca stanca, ciò
    una fiacca incredibile, mahhhhh
    sarà che il caldo proprio non lo sopporto, io vivo bene quando c’è freddo, come gli orsi polari 🙂

    Ciao a tuttiiiiiiiii

    Mi piace

  12. Ciao Arthur. Un bel posto, questo post (scusa il gioco di parole) per imparare delle cose culinarie, specie per me che sono praticamente zero in materia. Mi piace come ne discutete simpaticamente, e come sapete scerzarci su mantenendo comunque la “serieta’” dell’argomento…ve lo scrive chi di fornelli non ne capise una H, sono sincero.
    Io le cozze le ho sempre mangiate crude, spruzzandoci un po’ di succo di limone, e’ una squisitezza. Cotte, e condite con….non mi ricordo, sono parimenti una bonta’.
    Chissa’ se mi capitera’ di assaggiare le cozze gratinate. Gia, perche’ si dice cosi’?
    Ciao e buona settimana.
    Marghian

    Mi piace

  13. Ma…”1 kg. o più di cozze (secondo necessità) pangrattato QB(?!), prezzemolo…. “qualcosa di simile! Mia madre le faceva + o – cosi’!!! Lo provero’… (sperando di non dover fare un post” chiuso perche’ non sto bene a causa di cozze *cucinate male da me”….) sono una franaaaa!
    Serena notte a tutti, ciao.
    Marghian

    Mi piace

  14. Carla, Carlotta, vento, Arthur….venite qui da me…non perche’ ve le cucini (tranquilli!!!) ma perche’ a 12 chilometri dal mio paese c’e Marceddi’, villaggio di pescatori che e’ praticamente il Regno delle cozze. Non so adesso, ma le cozze di Marceddi’ erano famose in tutta la Sardegna e non soltanto. Ciao.
    Marghian

    Mi piace

  15. @ Marghian: l’angolo delle ricette è ormai da un po’ che è in fermento nel mio blog e oltre le mie, ci sono quelle della nostra amica Carlotta, che ormai è diventata una scrittrice assidua del mio blog. Quindi, accomodati pure e se hai dei dubbi, ti metterò in contatto con Carlotta che ne sarà felicissima.

    Mi piace

  16. SEEEEE””” Carlotta è mia e un si tocca!! lei sarà anche felice …ma ci credo po’o…ora c’ha du diavoli per capello..con quella casa da risistemà.
    Eh tu hai ragione carlitass mia , c’è la lavastoviglie ..come son contadina certe volte, um’adeguo al progresso…io son di spugna e sapone il mastro lindo coi braccioni, e se penso di buttà via i piatti come a San Silvestro,è perchè secondo me è una gran festa!!!(Che viene una volta all’anno, pe’ capissi!)
    Ho letto che prendi la vitamina A …a che ti serve scusa? mi posso fa qualche flebo anch’io?
    No perchè ultimamente si parte in quarta ma poi arrivo a mezzogiorno che sono una padella riciclata e scartata per mancanza di fondo…mi vo a informà dal mi dotttore…che un ‘è punto serio…tutte le volte che mi vede mi chiede ” ma quant’anni hai??? ” sarà che mi vede tanto poco ma….. e che nacchere mi fa!!! O che gliene frega di sapè i mi anni….va beh..glielo dico e lui…..””ah m allora ti s può abbassare la vescica!!”” ” o dottore , ma sei di forì come i geranei sul balcone della Cesira?? a me un s’abbassa nulla…” ma lasciamo stare questo discorso..se mi ridomanda quanti anni ho gli faccio io la stessa domanda e vedi te cosa gli dico…hihihihiihihih..son ganzatta eh!!
    Ahhhhhhh tussei della vergine!!!! …ecco perchè…anche la mi bimba è della vergine ma c’ha l’ascendente in sagittario, l’è passionale da morì…ma molto pignola…come te.
    Però..anche su pà èdella vergine con ascendente leone…e difatti…l’ho mandato a raccatare le pine nel parco di San rossore…ci sta bene in mezzo ai cinghiali…e le vipere.
    ma te sei un’altra cosa…primo perchè sei donna e poi perchè mi vuoi tanto bene…e ti pare nulla?

    Il capitano sfiaccato dalle su scorribande ci vuole tanto bene…e vorrei vedè!!!
    Chi gli sistema le su magagne??? NOI!
    Chi gli fa le coccole quando lo bastonano??? NOI
    Chi gli prepara i decotti per l’infiammazione akle gengive?? NOI.
    Chi pulisce la cambusa? le cabine , il ponte …insomma tuta la nave? NOI
    e chi fa la rotta giusta per arrivà al porticciolo dove c’è Gianni il siciliano col bicchiere di vino rrrosso che m’aspetta??? NOI…si perchè Gianni c’ha l’amico, bello come lui…e non è chiacchiello
    o come dici te….insomma poi me lo spieghi…è una parola trugola?? speriamo di no perchè io c’ho paura dei trugoli!
    Siamo tenere eh? e si vede s’è dimenti’ato di quando gli si mise i petardi infilati nell’alluci… fece un salto alto du metri… ma si svegliò benino!! E capirai , la sera faceva casa micciola e la mattina un si voleva mai alzà..ma da quella volta appena sente le nostre vocine …schizza fori dalla cabina che pare un grillo!!
    O. per ora un aggiungo altro…Carlitasss..te fischia…che io arrivo!

    Buongiorno a tutti…io vo a fare le mi ‘osine…l’è grigia anche stamani la giornata…un tempo scemo così era un po’ che un lo vedevo….sarà come me…tutto sconquassato dalla wokda colle banane”

    Buona giornata ciospini cari…mi par millandi di vedè che combinano i du ceffi della Carla …

    Mi piace

  17. @ BuonGiorno Ventolino e BuonGuiorno a tutti. Vedo che stamattina sei particolarmente loquace e sorrido nel leggere il tuo commento, volevo però dire una cosa, sì, è vero che su questa nave tutto brilla che sembra dippiù, dippiù, è vero e come preparare VOI il decotto per le gengive ‘un c’è nessuno, è vero che mi coccolate quando qualche cattivaccio mi bastona, ma, ma, ma, ma, che sistemate le mie macagne, mannaggia… sicuro che ‘un sono io che sistemo le vostre??? 😆 😆 😆

    Evvabè, una mano lava l’altra e tutte e due lavano… ehmmm… ehmmm… ehmmm… la faccia, ecco cos’era, la faccia. 🙂

    Ciao, vado a LAVORARE CHE è GIUSTO L’ORA.

    A dopo e fate (Aurelio e Mirko) i bravi. 😉

    Mi piace

  18. Il mio primo commento da te è in mezzo alle cozze e io mi sento a mio agio 😀
    Amo le cozze e se Vento me ne lasciasse un pochetto mi farebbe un bel favore 🙂
    quasi quasi mi copio anche le ricette perche quella del couscous proprio non la conoscevo
    e certamente la sperimenterò a breve.
    Salutoni a tutti quanti…però!!! che bel clima qui! mi piace 🙂

    Mi piace

  19. @ Eco del Vento: che tu ti senta a tuo agio, non può che farmi immensamente piacere. Sì, qui c’è una bella atmosfera, e se vuoi farti anche due chiacchiere indipendentemente dal post che ho pubblicato e relativio commento, c’è un salottino che ti aspetta, “Da Erzicovina… il salotto della casa al mare” lì l’atmosfera è ancora più frizzante… 🙂
    E per le cozze… beh, non so se Ventolino (Semprevento) te ne lascia un po’, fossi in te copierei la ricetta, non si sa mai. 😉

    Ciao e buona giornata.

    Mi piace

  20. mirko

    @ a tutti…. buongiorno 🙂
    Carlitass ci ha fatto leccare i baffi con le sue ricettine. D’estate dopo una bella giornata trascorsa al mare, sulla spiaggia, al sole, cosa c’è di meglio che una cenetta a base di cozze con un bel vino fresco? E con il suono di una chitarra il dopocena scorre ancora meglio…. 🙂
    Semprevento poi… in giro per la cambusa, ponti e prua, con la Carmen al collo e la sigaretta in bocca, con l’occhietto vispo pronto all’inquadratura, l’orecchio teso a discorsi peregrini, me la vedo arrampicarsi sull’albero maestro e da lì impartire ordini alla ciurma 🙂
    Neanche la Vespucci vanta un equipaggio del genere….. ma chi c’ha inventati in questo modo?

    Mi piace

  21. mirko

    @ Gabry: buongiorno senorita.
    Dedicare le cozze a una donna non è gesto scortese al gentil sesso, ma un’attenzione solo al suo palato!
    Non faccia cruccio e sorrida al nuovo giorno…
    un abbraccio

    Mi piace

  22. daniela

    Mirko… ti arride la vita stamane? sei troppo frizzantino già di lunedì!
    Fine settimana al top o vado errata? Scrivi bene che sei sotto osservazione….
    …. 🙂

    Mi piace

  23. ahahahahhaah maremminaaaaaa!!!!
    il Mirkuccio m’ha già bell’e che inquadrato!!! perfetta vero? avrei da dissentire sull’arrampicata all’albero maestro…però sai, dele volte son senza freni e ci sta tutto…anco quella…la mi figliola un si sorprenderebbe affatto.
    Poi , oh, e c’ho lo scatto per l’evento sportivo..ne fa una marea , ubo dietro l’altro…e ti becco mentre bevi e fai anche il ruttino in silenzio!!! 🙂 terribile vero? però sarebbe uno scoop indelebile!cioè indimenticabile !
    ..e poi se un vuoi che pubblichi la foto…beh…lo sai no?…te dai una mano a me e io sto bene…
    ma ora passiamo oltre…du paroline per la Echina che sarebbe la m’i cugina di sangue…ma lei è speciale…molto speciale…di lei ci può fidà a tutto tondo . Non solo le dò le mi cozze ma anco la mi branda. Quindi a posto..e poi scrive che è una bellezza…un so se mi spiego. difatti mi devo fa correggere du letterine, di quelle sale e pepe e peperoncino…se manca qualche doppia e se i discorsi filano come le sottilette.
    Poi du paroline al Capitano…gao bellino, subito a rinfaccià lui…tò, lo sapevo ..l’omini son tutti uguali , gli dai il corpo e loro te lo tirano nel muro! Boh, cioè volevo dì che insomma , gli dai il dito e te lo stroncano come uno stecchino.
    V beh..ora perchè c’ho la posta a posto…sappi però che m’arriva tutto doppione!!! ora , va bene che sono dimenticona ma avè sempre tutto di due…maremma bonina ..mi s’è tutto raddoppiato!!!
    Boh…sarà che devo prenderci la mano …ma poi però…va risolta questa ‘osina eh???
    ieri funzionava bene…oggi …ci dev’esse qualcuno che me la gufa…popò di sderenato ma proprio a me??’ l’invidia un ha mai fine ma solo l’inizio..lo diceva la mi nonna che fu abbandonata dal marito 4 volte….però anche lei era durina…c’ha fatto 4 figlioli..uno ad ogni ritorno!
    Mah, valle a capì le donne.
    ….bella la battuta di Gabry….un’ ha mi’a tutti i torti…pensa te se arriva a casa il fidanzato e dice…Tesorina, t’ho pensato tanto…e allora passando davanti alla pescheria mi son detto “perchè non una cenetta a base di cozze??? io e te da soli?” uhmmmm vien da pensare!
    Eh..come quando regali il bagnoschiuma..sotto sotto c’è un messaggio….”lavati più spesso!! ”
    Vero??? speriamo di no…
    Quanti discorsi strampalati oggi….ma mi viene in mente quel ragazzino che disse alla sua morosa..”che occhioni grandi che hai , sembri una mucca!”
    Ora, io un ce l’ho con le mucche, son belle e tenere, ma insomma….un po’ di senso critico ci vuole nelle ‘ose!!! ti pare??’ A me mi pare si, è a lui che un gli pareva e difatti la ragazzina lo mollò per strada come si molla una bici forata.
    Via…ora vò..ho detto abbastanza per oggi!

    Mi piace

  24. mirko

    @ Semprevento: io e te si va lontano. Si prende un bel tandem, quei trabiccoli di bici in due, tu davanti che ti spari tutte le foto che vuoi e io dietro a pedalare come un mulo. Ma non fa niente. Tu fotografi e io pedalo. La bicicletta l’ho voluta io in fondo ed è giusto così! Scorrabandiamo in quel di Pisa in lungo e in largo, si gira intorno alla Torre sghilemba, una bella frenata sotto il Battistero e tutti i turisti venuti da lontano a fotografar le nostre gesta e le nostre risa. Ti faccio ripigliar di sentimenti cara mia e dopo aver fotografato mezza Pisa, con le gambe ridotte ormai a due tronconi scendiamo dalla bici e andiamo a cozze. Un localino all’aperto e via, a cacciar le mani dentro la pirofila piena e stracolma di gusci neri. Prendi tu che prendo anch’io ed è tutto un succhio e risucchio tra l’ilarità dei soliti giapponesi che ci scatteranno qualche istantanea. 😆

    La vita a raccontarla si perde tempo, salta su in bici… che è tutto un soffio! 🙂

    Mi piace

  25. @ Daniela: ciao Daniela, ma che fine ha fatto Aurelio? L’avete chiuso nella stanza della fotocopiatrice?

    Maddai!!!

    Ah, già, dimenticavo, oggi manca Patrizia… 🙂

    Mi piace

  26. Un ci posso crede!!! O Mirko, ma sei sicuro sicuro?????
    Maremmina benedetta…. ma te sei una favola d’omo!!!
    Mi porteresti a giro dappertuttoooooo?????????
    Però scusa…io Pisa la conosco…e ci sono nata…anche se tante strade un so dove sono…diciamo che a braccia e in linera d’aria, ma prorprio aria e ci so arrivò…magari se si va a Livorno…tanto la bici si pole anche montà suittreno…un so il trabiccolo a due..magari se piega a metà come le lenzola, si po’ fa…poi mi basta fa du moine al macchinista …se è omo…se è donna ci penzi te che sei anco bellino e simpati’o.
    Poi se un ti sta bene Livorno si pole ‘ndà a Oliveto terme…c’è anche la piscina oligo….mentre fai il bagno bevi pure…ti fa tanto bono all’intestino.. e se un ti piace nemmeno oliveto…ovvìa si resta a Pisa….ti fo’ vedè via delle belle torri… che l’è la strada più antica di Pisa e fresca anche…c’ho lavorato tant’anni , mi salutano tutti….così ti presento…poi deh se mi vedano in tandem col moraccione…fo un figurone…sei moro vero? ma va bene anco pelato, fa più fascinoso.
    e mi sta bene le ‘ozze e ciuccià i gusci come le nonne …poi qui di giapponesi ce ne sono ‘anti ne vòi…vedessi come son buffi certe volte…c’hanno sempre l’ombrellino biamco cio merletti…ma l’è cinese l’ombrellino…ma tanto ora si fa un casotto li riconosci dalle macchine fotografiche…son bardati bene bene, e poi portano il cappellino…sempre! anche la sera.
    insomma ho capito bene che tipino tussei…e si fa casa micciola mi sa…speriamo bene quest’estate…io c’ho in mente sempre i petardi….ma un lo so se il capo li gradisce ancora…
    trik e trak forse son meglio… boh..poi si vede…chiedo a carlitasss che lei di botti se ne intende bene…tra un po’ la sentirete…un ne pole più.
    Qui tirava libeccio..poi si ferma di brutto..ma io l’ho immortalato..eheheh un mi scappa nulla sà
    ora mi metto a fa du osine colle foto…c’ho da fa un post su quell’artista che lavora con gli scarabei…insomma quelle piattole che perdano i gusci…il bello è che ha detto che andava in giro per i ristoranti a raccoglierli….ma che posti frequenta quel tipo??? boh!!! che schifino però…

    Mi piace

  27. mirko

    @ Semprevento: Ti posso chiedere una grande cortesia? Quando puoi… dà un grosso bacio alla Tua Mamma, così quasi all’improvviso, coglila di sorpresa.
    Se ti chiederà perchè dille che glielo manda un gruppo di amici … e dille anche “grazie”.

    Mi piace

  28. @Arthur, ciao. Eh, se dovessi esprimere i miei dubbi in quanto a cucina, ricette e fornelli, non so se bbsterebbe un intero blog….sono completamente digiuno-caso di scriverlo!-in materia. Chiedero’ qualcosa di tanto in tanto alla bravissima Carlotta…che saluto.
    @Ventice’, “carlotta e’ mia e non si tocca…” facciamo una cosa, tu e lei insieme mi insegnate qualcosa, okay? ma c’e un “quid”, un “qui pro quo”…tranquilla, ora smetto con il latino.

    Con calma, “festina lente”…il bello e’ che volevo smetterla con il latino…, mi insegnerete qualcosa. Il “quid” e’ che non so quanto io mi impegnero’ a cucinare….ma tu e lei, provateci.
    Ciao a Te, vento, ciao alle due carle “et cetera”… :)ancora!
    (Ah, una cosettina….vi invito, Vento e Carlotta, qui
    marghemarg.wordpress.com/
    Dove ho un post su Atlantide…..ecco, li’, a scrivere di ste cose, me la cavo benino, vero ventice’?)
    Margy

    Mi piace

  29. avoglia te Marghy!!!
    Te la cavi , sono io che non cavo un ragno dal buco….ma lasciamo stare…e poi un parlà òatino perchè io ho studiato a modo il pisano ..e qualcosina di inglese e franxese…però è meglio che stia zitta perchè son parolacce..quasi tutte!
    C’è lo zampino anche di Saretta ma lei si diverte così tanto quando le pronuncio…mah…eppure c’ho una pronunxia niente male..ailoviu….senti suing!
    Per il quidde ..o ce l’hai o non lo compri al mercato da Mirandola…l’ha finito da mo’ e un fa più affari…porina, gli lascio qualche spicciolo per la pagnottina di pane saraceno…w lei le piace tanto.
    Domani passo a vedè l’atlantide…e cerco di capì se c’era o no questa benedertta città coi pesci se era sott’acqua o sopra e poi c’è andata a finì sotto…anche la storia un è punto concreta però!
    Ti abbraccio Marghy, e buona serata…
    @Mirko
    Passiamo ora alla mi mamma..l’è piccina picciò…c’ha l’occhiali e un bel profumo…pare un mazzolino di fiori che vien dalla montagna.
    I baci …quelli li dò sempre…sono una sbaciucchiona..e poi lei ci sta ai miei palpeggiamenti… si arrabbia un po’ ma le piace assai…è abituata a tante cose con me…difatti quando nel lontano millenovecento e qualcosa presi la mia strada lei mi disse ” e ora? chi me li fa i dispetti? chi mi fa ride?” io dissi che c’era babbo….anche lui non scherzava…e la mi mamma poi sapeva fare Jerri lewis ..insomma quel comico strepitoso di tanto tempo fa..si lui, hai capito.. io ivece son più moderna , so fare Topogigio…una favola!!
    L’è bellina la mi mammina, si chiama Rita…è cambiata tanto da quando il su maritino non c’è più però si cerca di andare avanti come meglio si può…poi lei è tanto orgogliosa..mamma mia com’è dura…ma glielo dico sai..e lei dice con quell’aria da bimba “….allora che ci posso fare? son fatta così….”
    “E tussei fatta male, mamma!”
    Io però son peggio…quindi devo sta dimolllto zittina….
    Allora bene così…quando vado le schiocco un bacio in fronte..le piglio quel musino che c’ha e gli dico che è da parte di un gruppo di amici …uno gliel’ho già dato da parte di Carlitass….son si’ura che si domanderà che gente frequenta la su bimba…. 🙂
    Ora vo di là a fa du chiacchiere un ci capisco più nulla..salta qui salta là…poi mi perdo…lo sai che non c’ho il senso dell’orientamento!

    Mi piace

  30. Son tornata ..che Dio vi benedica!Per fortuna che ancora non m’hanno mitragliata..ebbè l’invidia l’è una brutta bestia direbbe la mia cara Ventuccio.A proposito,rassicura la mamma qui si è tutti “regolari”(niente contro “gli Altri”ma si sa,le mamme la pensano all’antica)Grazie a Marghian,vuole la cenetta pure lui ,sono sicura che quest’estate sul veliero,quando il Capitano si da per disperso noi facciamo salire parecchia gente,c’è posto per tutti e,una volta a bordo, quello che può succedere non lo sappiamo nemmeno noi,sappiamo solo il finale..e tutti risero! 🙂

    Mi piace

  31. MMMMMHHH! Ma si può???E detto alla locale,per poco non finivo ricoverata nel reparto “una bella paliata”e tutto per aver sfiorato il paraurti di un’auto!Che tempi!!!I Buzzurri sono tutti usciti dalle fogne.. attenti!

    Mi piace

  32. @Vento La vitamina A si prende prima di andare a poppa(capisci a me!”)quando il sole prende il martello e serve per contrastare l’invecchiamento delle cellule dai raggi UVA soprattutto se hai la pelle chiara..Questa ragazza!Prima la devo ‘mparà e poi la devo perde…

    Mi piace

  33. Ciao Ventice’, o ventuccio eh? O in inglese a meta’ “you-ventino”, che non importa mica se non sei della juve (tanto io tengo per nessuna squadra…- , prendilo come “tu venticello”.
    So’ tutte parolacce? Eh, sono le prime che si imparano, invece io le ho imparate dopo..strano?
    No, perche’ in un metodo con un libro con le lezioni e venti musicassette con registrate le lezioni mica ci sono parolacce… 🙂 chiaro no?
    Ottima pronuncia, “ai loviu'”, anche se la dovrei sentire, ma mi fido. Prova a pronunciare questo, “deu ti iscriu cun prexeri”. Provaci, poi leggi come si pronuncia:
    “deudiscrìugunprescèri”…c’eri arrivata? Ah, “prescèri” devi leggere la “sc” come la “g” frangese di “visage”.riprovaci….. je la fai? E significa “io ti scrivo con piacere”.

    Ah, non sapete una cosa, o forse si’, Vento conosce la Sardegna, che chiama l’isola dal cielo basso basso…vero Ivana?
    “Il quiddo al mercato di Mirandola….che cosa e’? Non lo conosco, e …*ora non sto scherzando, se si tratta di “mirandola” dove c’e il terremoto, i mercati e la gente, oh cielo….mah, speriamo che trovino la forza di farcela, che’ ce he va tanta.

    Di sicuro a “mirandola” ci possiamo comprare un poco di memoria A Mirandola ci era nato un certo signor “pico”-della mirandola, che ti leggeva un libro una volta sola e te lo ripeteva anche alla rovescia, e di cose ne sapeva tantissime.
    Ciao Ventice’, a domani….fra poco, ecco in tema, mi faccio la cena, pastasciutta e non so, forse bistecca, forse sofficini, o un po’ di formaggio da tavola, che sempre ci va, esclusa la mattina alle 7, li’ meglio il caffellatte, vero…Carlotta?

    *Ciao Carlotta, sono contento di averti conosciuto seppure, ahi noi, indirettamente.
    Avrai senz’altro capito che io e Vento ci scriviamo in questo modo-te ne parlera’ lei, sui dialetti ed i modi di dire, tra sardo e toscano.
    Vento e’ mia amica di blog da…forse dal 2008, si faceva chiamare “vento del deserto sand”, eravamo in quel di Windows Live Spaces, e a Vento le aggradano tanto gli argomenti come l’universo, le stelle, i misteri, anche se lei dice di “non caverne un ragno dal buco”, Carotta, non crederle, vento ne sa, le’ modesta la ragazza!!!!
    Si’, saro’ pronto a salire sul veliero, ed il capitano… beh, il..finale? ???!!!!
    Ciao Carlotta.

    Marghian

    Mi piace

  34. @ Vento, ancora una cosetta, non ho capito questo…”e cerco di capì se c’era o no questa benedertta città coi pesci se era sott’acqua o sopra e poi c’è andata a finì sotto…..” se e’ esistita era sopra, magari i pesci li pescavano, e forse con navi e modi avanzatissimi, chi lo sa….e se e’ finita sotto, ecco…. i pesci l’hanno popolata, questa atlantide, come fanno con le navi relitto che stanno sotto il mare…ah, non era una citta’, era una..una terra diciamo, con..delle citta’ se mai, e non e’ detto che adesso stia sotto il mare!
    Lo “sprofondamento” puo’ essere, forse, una metafora per dire che “una grande civilta’ perse la sua potenza”, e non e’ detto neppure che atlantide fosse un…luogo preciso, ma.si dicono tante cose, che nessuno ci capisce qualcosa di preciso.

    Tornando al “mercato di mirandola” mi par di capire che “La Mirandola” e’ una persona….o no?. Ciao.
    Marghy

    Mi piace

  35. Ciao Marghian..dal tipo di gravatar scelto si direbbe che tu con i misteri l’universo e lo spazio ci vai a braccetto!Visto che sei “alieno”sarai il primo a salire sul veliero al prossimo ammutinamento della ciurma del Capitano.L’anno scorso abbiam fatto faville con la Vento e..vento in poppa(scusa il gioco di parole) era tutto un tormento di scherzi e trastulli vari,se non ci credi torna indietro e leggi..Eeehh..Bei tempi!Noi corsare abbiamo veleggiato per mari e per cozze ammutinate ad oltranza senza tetto nè legge solo le stelle a farci compagnia!

    Mi piace

  36. Al solito…un vulcano di cose …Marghy..la Mirandola l’è una persona…
    io c’ho tutte conoscenze che son donne…e qualche ometto…
    eh caro Marghy…belli i tempi del LIVE…qui c’è più tecnologia… e paroloni…io son la sempliciona, lo sai…e non sono modesta..sono io e basta. 🙂
    Ne riparleremo…ora stendo la lavatrice…cioè quello che c’è dentro..l’è troppo pesa la lavatrice!!

    Ciccinaaaaaaa…e si ritorna a veleggiare..lo sai no? c’hai bell’e pronto anche te il pareo con la cozza..Mangiami!!! Son potente io , c’ho i mi’ agganci…tranqui pupa…ahahahahhahha
    ciao gnocca!

    Mi piace

  37. Ciao carlotta!!!! Gia’, “alieno”…si’, sono argomenti che mi hanno sempre affascinato. Nessuno di noi ha tempo, eh.anche io sono di fretta, quasi le 22 oops….ti inviterei ad un mio post, “come nascono le stelle” o ad altri come “il sole”, “giove”, dove spiego cosa e’ una stella, come e’ fatto giove, o come e’ fatto il sole….” ma, piano, piano…..a leggere le cose che ho scritto ci va…beh, forse con copia incolla ne verrebbe un libro sai?

    La nave….ah, mi ci vorrei!!!! E ci saro’, nell’equipaggio..si mangia bene…ah, c’e anche la mia astronave eh? Sta li’, parcheggiata in orbita geostazionaria a 36mila chilometri, ed un campo energetico la rende invisibile e…. 🙂 scherzo, e’ chiaro..ma un viaggetto su Marte o su Saturno e le sue lune sarebbe bello no? Accontentiamoci di navigare sul mare, almeno li’ si pescano i pesci, mentre nello spazio proprio…..*Sono contento di conoscerti, Carlotta.

    Ventice’!!!!!” Il vulcano erutta ancora” fu un file di immagine, un vulcano con scritto “io sono marghy!!!!” che mandai alla Marisa, tempo fa. Se ce l’ho ancora lo mando anche a te, vedremo.

    “La Mirandola”..sulle prime anche io ho pensato ad una persona, poi dato che in questi giorni…ho pensato ancora alla “persona” dato che su Mirandola citta’ non vengono le battute… ma il dispiacere per quello che e’ successo li’….. che le’ la citta’ natale di quello che era la memoria in persona, Pico della Mirandola, che era anche folosofo platonico, pare che conoscesse quasi tutto “lo scibile” di allora, Rinascimento…era anche amante dei misteri, alchimista ed esoterista pure….certo che , con una menoria cosi’….

    Certo che WLS, “live” era bello…non che qui sia difficile, ma mi sembra che li’ tutti quanti ci frequentavamo di piu’…mi sembra.

    Vi saluto Carlotta e Vento, devo cucinare…ah sti fornelli… 🙂 scusa carlotta, so che a te piacciono!!!! Ciao…Ciao Arthur, a presto…
    Marghian

    Mi piace

  38. Prima di staccare vi lascio questa battutina..ricordate “arancia meccanica”? (e che c’entra?).
    *Pensate ad un cellulare, possibilmente nero. come ce l’ho io….se lo aprite, lo chiudete, ecco, dalla “arancia meccanica” siamo passati alla….*guardate bene questo cellulare come e’ fatto, nero con due “valve”..ecco, la “cozza elettronica”!!! Non piu’ “arancia meccanica”, ci siamo evoluti…vero, Vento? Ciao sul serio adesso…e’ tardissimo!!! Un abbraccio…

    Marghian

    Mi piace

  39. @ Marghian: ciao carissimo, vedo che hai trovato buona compagnia, Carlotta è una buona cuoca e quanto meno sulla nave non si muore di fame.
    Passerò a trovarti.
    Ciao e a presto.

    Mi piace

  40. Ciao carlotta….grazie della tua buona notte. Stavo…dormendo? Non so, fami fare un conticino…il pc-o meglio WordPress- mi dice, sull’orario del tuo commento, “ore 00.12, mezzanotte e dodici minuti…. 🙂 ero ben sveglio, carlotta!!!! Non vado mai a letto prima dellìuna, anche in inverno. In settimana, rientro a casa dopo il lavoro (quando sono di rientro), ho da fare qualche commissioncella, una chiacchieratina con qualche amico-amica e mi metto al pc, si fanno le 22 ed ho da cenare. Quando faccio le 6 ore, “800/10,00”, dopo mangiato, che poi son le 15,30 mi riposo un’oretta, esco e..solita cosa, al pc….la cena…..e fra fare piatti e tutto, ecco che mai riesco a coricarmi prima del’una di notte.

    Quando e’ mezzanotte e mezza dico “ah, ce l’ho fatta a coricarmi un po’ prima!”.
    Se non mi coricassi un po’ tardi…non so proprio se avrei un blog, ci lavoro solo alla sera, un’ora, due al massimo. Solo quando non lavoro faccio qualcosa verso mezzogiorno mezzogiorno e mezza, ma in settimana…..
    Arthur ha ribadito che sei una bravissima cuoca, ed io ci metto la mano suo fuoco..del fornello-in senso figurato eh?-. Cosi’ mi insegnerai qualche ricetta, ma…”piano, piano, dolce carlotta” (ricordi quel vecchio film? “Piano, piano, dolce carlotta”, con la grande Bette Davis).

    Ciao Arthur….vienimi-venitemi- a visitare quando vuoi-volete-…avrei piacere che spulciaste qualche mio post di quelli vecchi, ma ce ne sono anche di nuovi, andando sulle seguenti categorie: “scienza”, “mistero”, “riflessioni”, “poesia”….. …sono tutti posts firmati Marghian…non per altro, mettere una cosa copiata e citare la fonte, magari e’ cosa migliore delle mie ma….. mi gratifica di piu’ se sono “farina del mio saacco”. ci va tempo, c’e tanto da leggere.ma …piano, piano, dolci…amici. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

  41. ventice’ sa anche un’altra cosetta, che ora vi rivelo….c’e anche musica…mia…musica, ma non in WP. i (miei) brani sono linkati a WLS, solo che quel coso non mi apre piu’ il singolo file (“sentite questa musica….”link…) ma mi apre tutta una cartella, e cosi’ non sapete cosa sentire, e magari ascoltate quella che m’e venuta peggio…..posso darvi alcuni titoli? ma ascoltate sooolo quelli-faccio per dire, naturalmente-: ANGELS’ MUSIC, MINER, PAN, MEDIOEVAL 2 ARPA.. che sono quelle che mi son venute meglio. A fra poco per il link con il coso…”sky drive” di WLS, cartella “my music”.
    Come la faccio la musica? Uso il pc soprattutto per questo, per fare musica: tastiera musicale, cavo che la collega al pc e programmi che mi “scrivono ” quello che suono..vero Ventice’ ? E….’divertentissimo!!!!!!!! A fra poco.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...