Venticello…

                    ‘nnagg… Beh, l’anno scorso a furia di ripetermelo, me lo sono sognato anche di notte e infatti ogni tanto mi svegliavo di soprassalto e mi dicevo: ‘nnagg… vuoi vedere che me ne sono dimenticato?

E così, onde evitare, ho fatto un bel nodo. Dove? Alla camicia ovviamente, sempre la stessa che, in effetti, è diventato il tormentone della mia donna delle pulizie. Lava, asciuga e stira. lava, asciuga e stira, lava asciuga e stira… 🙂

Ventolino, potevo dimenticarmi del tuo compleanno? Mai più!

Ho preso una tua foto del mare, di quelle belle, belle, anzi, dippiù, dippiù e c’ho pasticciato  un po’.

Perdonato? Maddai!

Sai una cosa? Credo che la cosa più bella sia essere nei pensieri di qualcuno.

A proposito di pensieri, Carla, Daniela, LaUra, Aurelio e Mirko sono in “trasferta”, e quindi non saranno qui per festeggiarti ma, non si sono dimenticati di te. Non li senti urlare?

Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii… 🙂

Evvabè, il fatto è che ti vogliamo bene, ‘nnagg… !!!

Buon Compleanno Ivana!

                    Che strano, ero convinta di conoscere i nomi dei vari venti principali… es. tramontana, grecale, levante, e poi scirocco e ostro, libeccio e ancora ponente e maestrale… ma poi un giorno all’improvviso ho fatto la conoscenza di un nuovo vento, mai sentito nominare dai pescatori, mai letto su nessun libro, mai visto indicato nella rosa dei venti… eppure io l’ho conosciuto anche se potrà sembrare strano.

Forse un vento minore poco conosciuto anche agli studiosi?? No no, non è così, non è un vento minore ma un vento molto particolare, molto speciale. E’ un vento femmina, si proprio così, un vento femmina.

Un Vento che ha un cuore immenso anche se a volte vuole fare la dura, che ama infinitamente il mare e lo accarezza continuamente con la mente, ma anche con lo sguardo ogni volta che le è possibile. Uno di quei venti che quando entrano nella tua vita la scompigliano in modo veramente piacevole, innondandola con un mare di parole alle quali è impossibile sottrarsi. Parole che ti fanno emozionare tantissimo e che racchiudono tutto ciò che le è caro e a volte , anche quello che la fa stare male.

                    Ma questo Vento riesce sempre a trovare la forza per un sorriso anche nei momenti più difficili, soprattutto se si rende conto che qualcuno è giù di morale ecco che inizia a soffiare dolcemente e nello stesso tempo in maniera impetuosa ed è impossibile non accorgersi della sua presenza. Uhh quando poi si scatena è incontenibile, ti fa piegare dalle risate con le sue chiacchierate semi dialettali e con i discorsi che non seguono un filo logico, almeno così sembra, invece poi ti accorgi che un filo logico in effetti lo hanno proprio perché lei é Vento e all’improvviso può cambiare direzione e mentre lo fa non perde occasione per bloccare il tempo con le sue fotografie che poi sa far diventare vere e proprie creazioni di grande bellezza.

Insomma, quando conosci questo nuovo Vento è impossibile non volerle bene.

Questo Vento speciale è IVANA

Patrizia

 Cara Semprevento, anche se non ci conosciamo da molto mi voglio unire al coro degli auguri per la tua festa . Quando Arthur mi ha detto di voler organizzare una sorpresa per te, ho pensato a  questa foto che ho scattato  in un giorno di vento. La pianta credo appartenga ad una specie di papaveracee ma non ne sono molto sicura. E’ alta più di 1.60 e non sai la fatica per fare la foto!! Le lunghe gambe ondeggiavano davanti al mio naso così forte che quasi mi è venuto il mal di mare! Come vedi i petali bianchi  sono in movimento… ecco, questa foto è un po’ come te: il vento c’e’, la solarità pure… te la regalo col cuore e ti faccio di nuovo tanti, tantissimi auguri!!!!

Smack, Ciao.

Antonella

Ciao!