Settembre, il mese delle marmellate?

                    Stamattina appena arrivato in studio, mi sono come per magia reso conto che era una settimana che non scrivevo nulla nel mio blogghino e poi, cosa ancora più tragica, che agosto era finito ed era iniziato il mese della vendemmia, inszomma, il mese di settembre e allora mi sono detto, che dovevo scrivere qualcosa ma poi, tra una cosa e l’altra, ho pensato che non avevo molto tempo per farlo, anche se devo proprio dirlo che c’è una cosa che mi piace fare, anzi, due o tre per essere sinceri.

Non lo dico!

Evvabè, le scrivo lo stesso… dunque, la prima, che poi forse sarebbe meglio chiamarla terza, perchè la prima veramente sarebbe un altra, e quindi non insistete, perchè sapete benissimo che poi me lo dimentico e non faccio altro che girarci intorno per cercare di ricordarmelo, a proposito, vi ricordate come fanno le trottole? Io ne avevo una, da bambino, che lanciavo in aria con lo spago e una volta, ho preso troppo la rincorsa e l’ho lanciata fuori della finestra, che tra le altre cose era chiusa per fortuna solo con le persiane, quelle di legno, si quelle che si usano in meridione e che generalmente restano socchiuse di giorno per non fare entrare il caldo, che quando incomincia è veramente insopportabile, perchè si incomincia a sudare, e anche sventolandosi, non si sente per nulla refrigerio, e allora ci tocca andare sotto la fontana, che sempre in meridione, visto che spesso manca l’acqua, sono spesso asciutte con i barattoli vuoti delle marmellate, non quelle di cotogna, che sono tanto buone, ma di albicocca e sorbetto all’amarena e, scusate ho deviato un po’, stavo dicendo che la prima cosa che mi piace fare è andare al mare, che bello, ma che bello, chi non lo sa, non potrà mai crederci, però una volta che ci va, poi ci ritorna sempre, ma vi avverto, è meglio farlo coscienti di quello che si può trovare, bisogna innanzitutto portare l’ombrellone, che se il sole è alto alto, c’è il pericolo di scottarsi, poi ci vuole la scumarola, così se viene voglia di fare i castelli di sabbia, ci serve per scolare l’acqua di mare e raccogliere tutta la sabbia e… scusate, forse questo non c’entra, continuo dopo con la seconda cosa che mi piace fare.

Forse!

                    Evvabè, lo scrivo lo stesso anche se sono sicuro che voi non siete d’accordo, e già, ti pareva, perché trovare qualcuno che alla fine del discorso possa dire che volente o nolente no, forse era nolente o volente, ‘nnagg… non me lo ricordo più e comunque fa lo stesso, anche perché forse qualcuno di voi mi ha capito, forse, forse e, scusate, ho deviato un po’, stavo dicendo che adoro le marmellate, non quelle di cotogna, che sono per alcuni, tanto buone, ma di albicocca e di sorbetto all’amarena, tipica dei mari del nord, dalle parti di Ingolstadt e dintorni, che generalmente si fanno a settembre che, per questo, sarà ricordato nei secoli dei secoli, come il mese delle marmellate.

Eccoci! 😉

Annunci

43 pensieri su “Settembre, il mese delle marmellate?

  1. Che ti sei bevuto questa mattina per colazione??? 😯 😯

    Mi sa che in questo caso la trottola sei tu, ammappate quanto giri con le parole 😯 😯
    Io comunque odio le marmellate, di qualsiasi tipo sono, blehhhhhhhh !!!!!

    Buona giornata, Pat

    Mi piace

  2. Silvia

    La marmellata di sorbetto all’amarena non la conoscevo, ma esiste? 🙂

    Ciao Arthur, bentornato con i tuoi disorientamenti e altro.

    Mi piace

  3. sarò grulla ma mi son piegata in due!!!
    No perchè vorrei proprio sentirti parlare così invece di leggerti!
    Dici che è la stessa cosa??? Mah non saprei… però bisogna provà!
    Wffettivamente ha ragione Pat…( lei HA sempre ragione per inciso 😆 ), ma che hai mangiato stamani? una bobina? Anzi , siccome sei tecnologico al massimo….pure Duil lo è ma lui se ne sta zitto zitto da vecchia volpe quale è, ti sei fatto fuori un CD , di quelli che contengoni una serie di parole da costruire come quel giochino cinese che non fa per me perchè io di parole ne conosco solo tre. al massimo 10, voglio essere esosa!
    Che poi mica mi son dimenticata che non hai detto cosa ti paice davvero…la marmellata e il mare sono una scusa, un piano perfetto che conduce ad una sola conclusione…la mia!
    Mica te la dico, tanto , capriccioso come sei mi diresti che un è vero.
    Eh ma io la so e credo che stia sul trono…cioè che sia la prim perchè la seconda è un po’ troppo open space….e la seconda pure…benchè sul mare io non possa che convalidare che è un’ottima postazione….al primo o al secondo: marmellata mare sempre zuccherosi e salati sono!
    Già perchè chi è zuccheroso , è anche salato, un lo sapevi?
    vedi me medesima…io amo il mare ma a casa mangio sciocco…solo per il fatto che dimentico sempre di metterlo! Quisquilie su! Sara s’arrabbia ma io rispondo imperterrita e rintronante e ridondante che il sale fa male alla pressione! e lì s’azzoppò il ciuco!
    Che c’entra? ah non lo so ma ci stava bene.
    Dunque mi pare di aver detto poco ma è già troppo .
    (Stamani l’enel era dispettoso…andava e veniva veniva e riandava….di sicuro s’è allagato qualche scantinato…ma son così bravi che il frigo non si è scongelato 🙂
    ma queste son cose mie…)
    Un bacio per tutti e per te caro capitano un pizzicottino …dove? fai tu…
    Ps. ieri sera cozze….abbastanza buone ma non voglio fare la principessa , solo che…quelle del mare sardo son “dimorto ma dimorto” meglio! la O si pronuncia molto chiusa.
    Buona giornata fresca.
    vento
    PPSS: che tenero cucciolo innamorato delle marmellate sei!!!….io un le so fa! e nemmeno mi ci metro…farei colla da parati.

    Mi piace

  4. Laura

    Iniziare la mattina con il sorriso sulle labbra non è niente male e quindi, buon giorno Arthur, a te, ai tuoi discorsi trottolosi e a tutte le marmellate, di albicocca, di cotogne, di fragola, di mele, pere, uva e quant’altro, anche di sorbetto all’amarena che ammetto di non conoscere, ma ha l’aspetto di essere buona.

    Buona giornata. 😉

    ps: sono rientrata anch’io purtroppo e dopo tanto mare, mi sembra tutto così grigio che mi viene la malinconia.

    Mi piace

  5. Cara Patrizia, in effetti oggi mi sento un po’ “Trottolino amoroso”…

    …e poi, ma come fai a odiare le marmellate che sono così buone?

    però ti confesso che io mangio solo quella di ciliege e nella briochina mattutina. 🙂

    Mi piace

  6. @ Silvia: ‘nnagg… ti confesso che neanche io conosco la marmellata di sorbetto all’amarena e mi sa che è solo una licenza poetica.
    Hhihihihiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii… 😆

    Mi piace

  7. @ Ventolino: evvabè, ci hai detto che le cozze erano buone ma, il resto come è andato? 🙂

    Comunque, adoro tante cose in effetti e se dovessi dirle una per una c’impiego una vita e mezza, compreso un certo Venticellino che mi dà i pizzicotti che dove non si sa. 🙂

    Comunque, la prossima volta che ci sentiamo al telefono provo a parlare così, solo se tu mi rispondi così. 🙂

    Un bacione anche a te e buon pomeriggio.

    Mi piace

  8. @ EleOnora: ‘nnagg… possibile che nessuno conosce la marmellata di sorbetto all’amarena? E no, perché devi sapere che nel 1427, nel bel mezzo dei Vespri Siciliani, una signora tra il dire e il fare s’affacciò alla finestra e gridando con tanto fiato in gola, disse al suo compagno l’Esmeraldo del Vicolo Stretto, che stava lì ad asciugare il mulo dopo averlo lavato per benino con la canna dell’acqua, si quella che si usa anche per fare la mostarda che poi se non ci sono i pinoli, perde di gusto, perché è come dire che tanto va la gatta al lardo che ci lascia la michetta pronta da fare imbottita una sera d’estate al chiaro di luna, mentre Camillo, detto l’uomo dalle mille sorprese, versa nei bicchieri di onice il sorbetto al limone, che dopo una lauta cena è sempre il benvenuto, soprattutto se lì c’è anche sora Gaudenzia, esperta nel mescolare l’amarena e che insieme al sorbetto ci fa anche la marmellata.

    Capito? 😆 😆 😆

    Mi piace

  9. @ Emiliana: il burro è il Re della tavola, crudo, spalmato sul pane, per condire la pasta in bianco, per accompagnarlo alle marmellate, fritto, infornato, di quello giallo giallo che più giallo non si può… 🙂

    Mi piace

  10. Che non ci sta bene è un gusto personale, io il gusto della marmellata lo vorrei sentire appieno nella mia bocca. Che fa male, beh, non addentriamoci in discorsi pericolosi.. (sono vegetariana non vegana e il burro ogni tanto lo uso).

    Mi piace

  11. @ Emiliana: in effetti hai ragione, il gusto della marmellata è meglio al naturale, il burro è solo una goduriata in più, alle volte. 😉

    Comunque,. a parte gli scherzi, uso pochissimo il burro, anche in cucina, preferisco l’olio extra vergine di oliva.

    Mi piace

  12. Kissssssssss ahahhaha

    One, due, tre, four.

    Un bellissimo spreco di tempo
    unimpresa impossibile
    linvenzione di un sogno
    una vita in un giorno
    una tenda al di là della duna

    Un pianeta in un sasso, linfinito in un passo
    il riflesso di un sole sullonda di un fiume
    son tornate le lucciole a Roma
    nei parchi del centro lestate profuma.

    Una mamma, un amante, una figlia
    un impegno, una volta una nuvola scura
    un magnete sul frigo, un quaderno di appunti
    una casa, un aereo che vola.

    Baciami ancora
    Baciami ancora

    Tutto il resto è un rumore lontano
    una stella che esplode ai confini del cielo.

    Baciami ancora
    Baciami ancora

    Voglio stare con te
    inseguire con te
    tutte le onde del nostro destino.

    Una bimba che danza, un cielo, una stanza
    una strada, un lavoro, una scuola
    un pensiero che sfugge
    una luce che sfiora
    una fiamma che incendia laurora.

    Un errore perfetto, un diamante, un difetto
    uno strappo che non si ricuce.

    Un respiro profondo per non impazzire
    una semplice storia damore.

    Un pirata, un soldato, un dio da tradire
    e loccasione che non hai mai incontrato.

    La tua vera natura, la giustizia del mondo
    che punisce chi ha le ali e non vola.

    Baciami ancora
    Baciami ancora

    Tutto il resto è un rumore lontano
    una stella che esplode ai confini del cielo.

    Baciami ancora
    Baciami ancora

    Voglio stare con te
    invecchiare con te
    stare soli io e te sulla luna.

    Coincidenze, destino,
    un gigante, un bambino
    che gioca con larco e le frecce
    che colpisce e poi scappa
    un tesoro, una mappa,
    lamore che detta ogni legge
    per provare a vedere
    che cè laggiù in fondo
    dove sembra impossibile stare da soli
    a guardarsi negli occhi
    a riempire gli specchi
    con i nostri riflessi migliori

    Baciami ancora
    Baciami ancora

    Voglio stare con te
    inseguire con te
    tutte le onde del nostro destino.

    Baciami ancora
    Baciami ancora
    Baciami ancora
    Baciami ancora
    Baciami ancora
    Baciami ancora
    Baciami ancora
    Baciami ancora
    Baciami ancora

    Mi piace

  13. seeeeeeeee!!!!
    Io son troppo seria!!! mica mi riesce…bisogna essere molto più sciolti che seri….ho sbagliato termine pardon 🙂 Tu sei serio…sono io che sono leggera leggerissima..
    E se poi mi scappa il pisanaccio …te non mi capisci mica tanto….e allora te lo devo fire in italiano francerizzato….o spiattellarti una nella pronuncia all’ inglesina volante come come l’olandesina bionda….Si fa complicata eh? Prendimi come sono!!! gnamo!
    un bacio e buona serata bella e fresca…io …ehmmmm esco!

    Mi piace

  14. Davanti ad un buon piatto di fagioli di Controne doc a zuppa,con le cozze ed il peperoncino,per cui sono abbondantemente riparata da ogni superlativizzazione,mi sono ricordata della marmellata della mia mamma,che in questo periodo preparava,nella casa di campagna,la marmellata di pere “Mastantuono”.Il signor Antuono o Antonio,che dir si voglia,(probabilmente da costui prendeva il nome),aveva creato un innesto in una pianta di pere che si coltiva da queste parti e il pero della suddetta pianta, produceva un frutto profumato un pò granuloso che si trasformava in una marmellata sui generis,dorata, profumata e dolce al punto giusto nonchè oggetto di dibattito in famiglia,nell’anno che veniva preparata da mia madre,ancor più buona o meno,rispetto all’anno precedente.Tutti i vasetti in fila nella dispensa a vetri,facevano pendent con la tenda e il sole che la attraversava e la ricordo come una tra le cose più prelibate ,insieme alle pastiere di grano,che circolavano in casa nostra,annualmente,possedendo in giardino,un albero della rinomata pera.Mia cugina poco tempo fa,ha ricordato l’evento ed ora tu me l’hai riportata nettamente alla memoria.Io non la mangiavo mai,perchè gli spicchi di pera,seppur trasparenti di color oro e seppur tradotti a composta,non sono molto amati dalla maggior parte dei bambini,ma ora mi riportano ad un periodo scanzonato e spensierato della mia vita.

    Mi piace

  15. @ Carlotta: beh, a questo punto una bella ricettina ci starebbe bene bene. 🙂

    ‘notte anche a te e ‘notte a Patrizia e Antonella, entrambe da qualche parte e a Lely che senz’altro passa più tardi.

    ‘notte e tutti. 🙂

    Mi piace

  16. La marmellata di sorbetto all’amarena?? ma Arthur esiste?? urca se esiste devo assolutamente provarla!!!!
    La trottola di legno ce l’avevo pure io!! 😀 hahahaha però non ho mai avuto incidenti come il tuo mezzo scampato con le persiane (per fortuna non erano i vetri!)…

    Mi piace

  17. @Arthur: ma come!! noooooooooooo e io che mi immaginavo già con un barattolo di marmellata tra le mani.. cercando di placare la voglia a cucchiaiate che sembravano essere sempre troppo poche!! hahahaha
    eh beh magari un giorno ci sarà pure quella.. che poi sorbetto è tutt’altra cosa ma magari per una preparazione diversa o un ingrediente particolare potrebbe avere la freschezza che ricorda il sorbetto.. mmmmm perché non ho doti in cucina se no iniziavo già i miei esperimenti.. ovviamente poi per il packaging e tutto il resto ci avresti pensato tu! insomma potevamo mettere su un business niente male 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...