E così sono quattro anni di blog…

…già, malgrado sia passato così tanto tempo, al pensiero mi emoziono ancora; è l’emozione di un’avventura vissuta accanto a tante belle persone, è l’emozione di una ricorrenza che si consuma a ridosso della chiusura di un blog, quello di Solindue che, inutile dirlo, mi mancherà tanto.

Ma tralasciando per un attimo certi pensieri, quattro lunghi anni quindi, che voglio festeggiare con una storia scritta appositamente per me da una cara amica, Antonella, il giorno dopo l’apertura di questo blog, il 2 novembre 2008, che avevo già pubblicato, praticamente il mio primo post.

Antonella mi ha seguito fin dall’inizio, quando ancora del blog conoscevo ben poco, la sua è una storia tenera, fantasiosa, farcita con quel pizzico d’ironia, che nelle storie ci sta sempre bene, soprattutto scritta con amore, quello di una ragazza che riesce a esserti vicina anche con i suoi silenzi e dedicandole questo momento, lo dedico a tutte le persone come lei che ho conosciuto tra queste pagine e che camminano ancora al mio fianco.

Grazie!

….vi erano, ordunque, tre splendide fate attorno ad un calderone, indaffarate e concentrate nella loro Grande Opera. I loro veli scintillanti sembravano onde del mare sotto la luce della luna, dai loro occhi trasparivano sapienza, coraggio, amore, fantasia e un pizzico di furbizia.

“ Presto“ disse la prima “ portate l’acqua del mare, affinché il suo sguardo non sia limitato ma sondi le profondità degli abissi e insegua i raggi del sole al tramonto”.

“ Portate un compasso” disse la seconda “ studierà i segreti dell’ Architettura, ammirerà i geni ai quali era affidato il compito di far parlare la pietra”.
“ Aggiungete piume di pavone” disse la terza “ sarà vanitoso e si servirà del suo fascino per trasmettere conoscenza agli altri”.
“ Ancora due gocce di miele, la sua dolcezza sarà un dono per chi saprà toccare le corde della sua anima”.
“ Una pagina di un libro, ma non uno qualunque, ma uno scritto da chi ha saputo far volare milioni di persone” . E il Piccolo Principe finì nel calderone. Le tre fate continuavano a mescolare: sette giri a sinistra, sette giri a destra per ogni ingrediente. La loro dispensa era davvero molto fornita.

“ Un pizzico di peperoncino …”

“ Nooo” esclamarono in coro le altre due “ Cosa fai ? “
“ Tranquille, non vorrete mica farlo crescere noioso ?!! “

Ma dicendo questo, la fata distratta lasciò cadere qualche seme in più nel calderone e da quel momento il piedino di Arthur e la vita della Tremendisia non conobbero più la tranquillità.

“ Scintille di tuono “
“ Scintille di tuono ?? Sei sicura ? “
“ Ma si, si, non vorrete mica farlo crescere troppo mite e remissivo ? “
“ Bene, ci siamo quasi, continuate a mescolare bene, vado a prendere un pizzico di Fantasia in giardino, un pizzico di vento e qualche nota del canto degli uccelli “.

La fata più anziana s’incamminò attraverso l’arco di rose, edera, felci, gelsomino e arance di Sicilia. Inebriata dall’intensità del profumo, espirò intensamente, poi attraverso il boschetto di mele e nocciole, raggiunse la vecchia quercia e chiese al Grande Spirito di concederle quel pizzico di Fantasia necessaria affinché la Grande Opera potesse giungere a termine. Dopo averla ricevuta, tornò nel salone, davanti al calderone e disse:

“ Piccolo Uomo di Samhain , elevati nella luce della Luna e conoscerai il volto di tua madre. Elevati nella luce del Sole e conoscerai tuo padre. Le tre fate ti hanno forgiato secondo il volere del Grande Spirito”.

Il Vento entrò nella stanza, portando il Suono dell’Universo e avvolse il piccolo.
“ Ora la Grande Opera e’ compiuta . Devi solo pronunciare il tuo nome e potrai incontrare gli occhi di tua madre, nutrirti di lei, camminare con le tue gambe nel mondo e far conoscere agli uomini la Fantasia” conclusero in coro le tre fate.

Il piccolo pronunciò il suo nome in modo fermo, deciso, orgoglioso: Arthur

By Antonella

E visto che è il mio compleanno, aggiungo alcune bellissime immagini che mi sono state regalate da Ivana e da Duilio, ai quali dico, grazie di cuore.

Il regalo di Ivana…

Il regalo di Duilio…

Annunci

64 pensieri su “E così sono quattro anni di blog…

  1. Io non l’avevo mai letta e devo dire che è veramente stupenda questa fiaba di Antonella che vede la tua nascita… beh di peperoncino forse ne hanno messo un po’ troppo, sei proprio “tremendino” (altro che a modino, tzè)… ma quel “tremendino” che rende piacevoli le persone, forse troppo piacevoli per questo dico che ne hanno messo un po’ troppo. Eh si, perché dopo averti conosciuto è alquanto difficile rimanerti alla larga 🙂
    BUON COMPLEANNO CARISSIMO ARTHUR E BUON COMPLIBLOG
    Non te lo avevo mai detto e sai anche che per me non è facile dirlo perché devo crederci fino in fondo, anche perché ho sempre pensato che queste tre piccole parole che però hanno un grande significato ed una grande importanza vengano usate con troppa facilità ma con poca sincerità….
    TI VOGLIO BENE!!!
    Pat

    Mi piace

  2. Augurissimi al mio caro Arturino che se non ci fosse lui…. 😛 Kiss Kiss e ancora KISSSSSSSSS 😀
    e ovviamente auguri al tuo blog!!!
    ‘nnaggia sono già passati 4 anni?!? oh bella non ti ho seguito proprio dal primo anno ma tutti i 3 me li sono fatta… e sembra ieri quando ho iniziato a commentarti… ti ho trovato e non ti ho mollato più! suvvia come si fa a non seguirti, sei un trascinatore nato 😀
    mille progetti, mille amici, tantissime visite… il tuo mondo non potrebbe essere migliore!!

    Bene, una perlina non poteva che dirti: “Vi sono gioielli molto più preziosi di quelli materiali, nel nostro vivere: primo fra tutti è l’amicizia!” ebbene io il mio gioiello l’ho trovato! 😀

    un abbraccio

    Lely

    Mi piace

  3. Silvia

    Ed io che credevo di essere l’unica a quest’ora 🙂
    Auguri Arthur, hai fatto tante belle cose in questi quattro anni e lo dimostrano anche le persone che ti sono vicine e che ti hanno seguito passo passo in tutto questo tempo.
    Io sono una di quelle.
    Auguri ancora. 😉

    Mi piace

  4. Era mezzanotte e un minuto.
    La pioggia aveva cessato di ticchettare sul tetto della mia casa da pochi munuti.
    Ho aperto la finestra di camera e ho guardato alto nel cielo.
    C’erano grandi nuvoloni scuri, ma là in mezzo si scorgeva una magnifica luna piena. Anzi no, leggermente calante.
    Ho controllato a destra e a sinistra per esserne certa.
    Sì, non c’erano dubbi:
    la terra aveva fatto un’altra volta il giro intono al sole.
    Buon compleanno Arthur, a te e al tuo Mondo di…magie.

    Mi piace

  5. Non volevo far passare la giornata senza fare un saluto a tutti e dirvi un grazie grande grande grande. Poi, stasera – adesso sto per uscire ( 😳 ) – parlerò con ognuno di voi e quindi perdonatemi se non lo faccio ora.

    Un abbraccio a tutti e ancora grazie di esserci, e come dice la mia amica Carla, con un sorriso di gioia.

    Ciao… 🙂

    Mi piace

  6. Laura

    Mannaggia come passa il tempo!

    Tanti auguri anche da parte mia Arthur, in questi quattro anno hai saputo tenerci compagnia ridendo a volte, e facendoci riflettere altre.

    E questa volta sono io a dirti grazie.

    Un bacio e tanti auguri. 🙂

    Mi piace

  7. Antonella

    Augurissimiiiiii !!!!!!! Smack Smack Smack Smack e Supersmack finale !!!!!!!
    ( il bacio con l’avvitamento lo facciamo domani eh , ok ? !!!! ).

    Mi piace

  8. ..wow….ma grazie!!!
    Stare nella tua bella avventura è un vero onore!!!… mi ricordo quella che hai fatto per me, quelle di Pat ed Antonella…. e mi sento orgogliosa!
    Ti senti anche tu un pochino orgoglioso??? :-)..
    Secondo me stasera non ti connetti…sei pieno come un uovo…hai festeggiato e sei bello allegro!
    Domani ci racconti eh!
    Si vuole sapere…cioè, io voglio sapere!!!
    …e penso anche alla Carlitasss…chissà che pensa e che cosa bolle in pentola!!
    Bene, tra poco vado a ninna….ormai è tardi…
    bacio e sogni d’oro ♥

    Mi piace

  9. aurelio

    E meno male che non hai ancora voltato pagina…. sono appena rientrato dalla mia città e non volevo mancare a questo appuntamento.
    E dunque.
    Non voglio dirti “auguri per i quattro anni di blog” voglio dirti “grazie Arthur per i quattro anni di blog”.
    Grazie perchè quel 1° novembre hai deciso di partire in solitaria per la blogosfera contando solo su te stesso, sulle tue capacità, sulla tua persona, sfidando difficoltà e momenti di alti e bassi sempre col sorriso e il giusto spirito. Non hai avuto paura della solitudine e ancor meno hai cercato conferme nel tuo modo di essere. Da subito hai mostrato che il tuo unico scopo, il tuo vero interesse era la condivisione con gli altri di momenti unici, di storie di vita, di pensieri comuni, di riflessioni e comportamenti umani. E questo chiedevi agli altri …. camminare insieme, in un confronto improntato sull’amicizia e sulla voglia di credere in se stessi. Senza nessuna prevaricazione.
    Grazie perchè sei capace di essere uno scoglio immenso e accogliente fra piccole rocce aguzze immerse a pelo d’acqua. Il mare non perdona gli audaci, gli spavaldi, gli impavidi eppure ti ho visto in diverse occasioni afferrare una naufraga mano che cercava lo scoglio in un’accoglienza che ti è propria. E quando una mano ingrata in un corpo colorato di verde bile si è trasformata in un pugno ti ho visto incassare il colpo, esternando rabbia e stupore al momento ma senza tirarti indietro a negare ad altri nuova ospitalità.
    Grazie Arthur per essere il pezzo centrale di un grande puzzle, quello che tiene attaccati tutti gli altri pezzi in questo fantastico viaggio. Un puzzle che vale la pena vivere perchè più bello di qualunque viaggio.
    Grazie Arthur 😉
    Auguri blog 🙂

    Mi piace

  10. mirko

    Blog…. Auguri.
    Bellissima l’introduzione di Antonella.
    Bellissimi i commenti.
    Bellissimi i regali fotografici.
    Blog…. devi essere proprio soddisfatto di essere quello che sei: bellissimo!
    Auguri a te ma soprattutto a chi ti ha dato “vita e parola”.
    Arthur bellissimo il Tuo blog.
    Auguri a Te e a Lui. 🙂

    Mi piace

  11. @ Patrizia: ‘nnagg… sei stata la prima e mi hai fatto diventare tutto rosso, ma non per quel “Ti voglio Bene” in sè, ma per come me lo hai detto e quindi, come direbbe l’Arthur, grazie dippiù, dippiù, perché viene da una persona come te che dai alle parole una importanza che non è mai casuale, che con le parole ci fai partecipi delle tue emozioni raccontandole in versi che, molto spesso ci lasciano in silenzio, ed è come stare seduti vicino a te ad ascoltarti.

    Grazie, anch’io te ne voglio.

    Mi piace

  12. @ Romaguido: e già, cara Rosamaria, come passa il tempo, anche se devo confessarti che questi anni di blog sono stati così pieni di eventi che mi sembrano tanti di più. Tu sei una delle prime blogger che ho conosciuto in rete e quindi i tuoi auguri in questo senso sono speciali, perché anche se alle volte in silenzio, mi hai sempre seguito e di questo ti ringrazio tantissimo.

    Ciao! 🙂

    Mi piace

  13. @ Lely: ‘nnagg… pure a te, Lelyna, sei tu un gioiello prezioso, perché sei una ragazza che ha dei valori bellisimi difficili da trovare oggi nelle persone in genere, credi nell’amicizia e soprattutto non chiudi mai la porta a chi ne ha bisogno. Non a caso ti avevamo eletta la nostra mascotte e devo confessarti che quel famoso numero che ti avevamo dedicato, il solo pensiero di vedere il tuo stupore e la tua gioia ci aveva reso felici. Era un premio ad un modo di essere, un premio alla tua magnifica creatività.

    Questo per dire che ti ringrazio per le cose che hai scritto nei miei confronti, ma come vedi, anch’io, anche noi, non ti abbiamo più mollato, mannaggia. 🙂

    Ricambio l’abbraccio.

    Mi piace

  14. @ api: ma che bellissima sorpresa apina, cavolo, il tempo passa purtroppo, ma se passa così come è passato in questi quattro anni, ben venga.

    So che hai riaperto il blog e anzi, lancio una petizione in tuo favore, chiedendo ai miei amici di venirti a trovare, perché è bello leggerti, perché tu hai un modo “delicato” di raccontare gli eventi, insomma, sei apina, scritto con la a minuscola, così come tu hai sempre voluto, ma con un cuore grande, grande.
    Ciao e grazie, poi passo da te a trovarti. 🙂

    Mi piace

  15. daniela

    Arthur…. augurissimi per il blogghino, anche se indiretti. Sei tu la vera forza sua.
    E meno male che “ti sei messo in proprio” lavori di un bene, ma di un bene che fai invidia a molti che proprio non ci vogliono stare….
    Blog avanti così…. a tutta birra!
    Bravissimo Arthur, auguri blog.

    Mi piace

  16. laura

    Festeggiare “casa”.
    Stavolta non sono i metri quadrati a fare la differenza. Non sono le cose ma sono le persone. Persone che nel tempo si sono avvicendate lasciando ognuna un segno dietro sè. Ognuna a modo suo. Chi un’impronta, una foto, un commento o semplicemente una faccetta. La vita poi ti porta lontano o decide di farti rimanere, magari soltanto per un periodo un pò più lungo. Magari dimentichi quel blog oppure te lo ricordi.
    Ecco, penso che questo blog lo porterò nel cuore perchè per me è stato “casa”.
    Ciao blog, auguri a te da me.
    Portali a casa.
    laura

    Mi piace

  17. Ciao Arthurino…tutti si aspettano da te un grande senso di responsabilità: sei grande oggi!!! 😆

    naturalmente è in senso ironico…. ♥
    un abbraccio immenso e ottima giornata!
    bacio

    Mi piace

  18. @ Semprevento: cara Ventolino, beh, prima che me ne dimentichi, Carlotta che mi ha fatto gli auguri al telefono, vi saluta tutti, con un bacio particolare pittia, mi sa che ci conviene andare da lei a metterle l’Adsl, così torna tra queste pagine a raccontarci della sua casa nuova e poi… ari_mannaggia, quel cuoricino, mannaggia ( 🙂 )… le tue Photo_composizioni sono bellissime, come vedi me ne sono appropriato e le ho messe in questa pagina, così il ricordo rimane per sempre.

    Grazie, ma poi te lo dirò di persona, vuoi che non risenta il tuo “Pooontoooooooooooooooo…” ? 🙂

    Mi piace

  19. @ Silvia: grazie anche a te, lo so che tu ci sei sempre stata e un grazie va anche a questo, ma a proposito, non hai ancora deciso se aprire il blog oppure no? 🙂

    Mi piace

  20. mariagrazia

    4 anni e promette proprio bene il blogghino.
    C’è di tutto e per tutti. Chi ama leggere, cucinare, fotografare, sedersi a fare due chiacchiere o semplicemente ascoltare un saggio nonno.
    Buon cammino verso il lustro. Auguri
    (Complimenti Arthur hai creato un top-blog)

    Mi piace

  21. marcello

    Quando il blog ha questa forza, questi meriti ogni giorno è il suo compleanno. 🙂
    E’ un’opera bella, una creazione singolare dove il merito ha un solo protagonista. Arthur.
    Avevo iniziato a sfogliare i mesi come fossero belle pagine, mi sono immedesimato negli scritti e nei commenti, ho guardato le foto con grande entusiasmo e alla fine stavo dimenticando di dirgli : “auguri”.
    Auguri blog per tanti altri quadrienni vissuti in questo modo.
    Non mollare perchè a noi piace sapere che ci sei.
    Arthur complimenti anche a Te per averci tanto entusiasmato.
    Saluti cari

    Mi piace

  22. @ Carla: sai… ricordi quando iniziavamo i nostri commenti scrivendo più o meno così? Una parola e tre puntini, un gioco, un modo per dire delle cose lasciandone sottintese altre, come quel “E già, l’aquilone… scritto da Nonno Archimede, anche lui giocherellone come il nipote, ricordi?

    Tu, sei arrivata qui per caso se non sbaglio ma, senza quasi rendercene conto, ci siamo intesi da subito; ti davo il la e tu scrivevi il resto della partitura, già, come una sinfonia che per poter vivere di luce propria ha bisogno di tutti gli strumenti in perfetta simbiosi tra di loro. E di cose, in poco tempo, ne abbiamo scritte tante, facendo vivere personaggi che conservavano dentro un pezzetto di Arthur, di Carla, di Ivana, di Patrizia e così via, perché poi è così se ci pensi, un coro che all’unisono, mentre si racconta, ci aiuta a vedere chiaro un po’ anche dentro di noi.

    Un’altra cara amica, Morena Fanti, mi ha detto che devo essere orgoglioso di questo blog ed io lo sono, è l’orgoglio di aver portato avanti qualcosa che mi ha fatto incontrare persone come voi e, senza di voi, io non sarei stato nulla.

    Grazie, sempre e comunque con gioia! 🙂

    Mi piace

  23. Silvia

    No Arthur, non lo apro il blog, mi sa che è troppo faticoso farlo, ed io non ho la pazienza che hai tu. comunque vedo che non sono l’unica a non avere il blog e così mi consolo.
    Però non preoccuparti, da te ci vengo sempre, non c’è un detto che dice che chi cambia il vecchio per il nuovo poi si trova male? 🙂

    Ciao, vedo che gli auguri continuano ad arrivare. Che bello!

    Mi piace

  24. Un’altra cara amica, Morena Fanti, mi ha detto che devo essere orgoglioso di questo blog ed io lo sono, è l’orgoglio di aver portato avanti qualcosa che mi ha fatto incontrare persone come voi e, senza di voi, io non sarei stato nulla.

    ….non lo so, questo vale per me ovviamente.
    Lo sai che la mia modestia è tanto atapirata….Tu hai scritto ottimi racconti. riflessioni pacate e non…sei uno scorpionaccio, l’ha detto tu.
    ma poi, rifletti sempre…e arrivi anche a chiedere scusa ….sai rivalutare, sai guardarti dentro….
    e col senno giusto sei arrivato sin qui.
    I nemici son sempre in agguato, anche se i non capisco questa parola. Non mi c’entra per nulla nella mia testa. saranno le mie poesiole, i miei pasticci fotografici ma non saprei competere con nessuno di voi. perché io trovo bellissimo imparare…. accettare la critica, e mai compararmi con qualcuno.
    Lo sono nella vita e lo sono qui, chiaramente. Grande difetto? forse si, manca il mordente..quel qualcosa che è tra il sale e lo zucchero.
    Te sei bello così, con pregi e difetti.
    A me hai spalancato le tue porte….io non ho fatto altro che entrare.
    Mi son trovata comoda, ci sto bene….e non temo alcun male…anche perché nulla me ne può fare.
    E poi la mia vita amorosa va alla perfezione…. 🙂 😆
    Quindi: Auguri auguri auguri pippolino caro!

    Mi piace

  25. @ Solindue: ‘nnagg… ma sono almeno stato il tuo ultimo 50.000 contatto? 🙂

    Lo spero proprio, e se non ricordo male, prima di me c’era Ermanno. 🙂

    Grazie Martina.

    ‘nnagg…!!! 🙂

    Mi piace

  26. @ Alanford50: se non fossi venuto, non mi sarebbe sembrato un buon compleanno. Ma lo sai che sei uno dei pochissimi uomini che frequentano il mio blog? Sei sempre stato un caro amico leale e sincero e di questo ti ringrazio e poi, quante belle discussioni abbiamo fatto in questi quattro anni di blog, ricordi? 🙂

    Grazie!

    Mi piace

  27. @ Aurelio: caro Socio, dire che sono rimasto senza parole è un eufemismo, diciamo che mi hai confuso e non è facile che questo avvenga. Nelle tue parole ho ravvisato quello che ci eravamo detti in una e-mail poco tempo fa, una stima reciproca che è sempre un buon punto di partenza perché un’amicizia possa nascere, crescere e continuare nel tempo. Come ho sempre detto, questo blog, nato così per gioco, non avrebbe avuto senso se non avessi portato avanti quel “camminare insieme” che tante volte ho scritto e raccontato. Non è che io non cerchi conferme, diciamo che sono abbastanza cosciente sia dei miei limiti che delle mie qualità, ma credo che sia normale una cosa del genere, visto che non sono più un ragazzino e che di marciapiedi ne ho calpestati tanti, soprattutto per uno come me che ha sempre “cincischiato” con le idee, che ha giocato con la fantasia e le emozioni, confrontandomi e sperimentando, con me stesso e con gli altri, sul lavoro e nella vita privata, come tutti d’altra parte. Se chi sta al mio fianco, riesce a capire queste cose, il viaggio diventa più facile e magari ci si diverte anche.

    Grazie a te, carissimo. 🙂

    Mi piace

  28. @ Daniela: già, meno male che mi sono messo in proprio, t’immagini me sotto le dipendenze di un altro? No, dai non avrei retto più di tanto. 🙂

    Grazie, grazie, grazie.

    Mi piace

  29. @ Laura: grazie Laura, hai detto una cosa bellissima, un blog, questo tipo di blog, è un po’ come una casa dove ognuno mette qualcosa di suo.
    Che bello che questi sia avvenuto. 🙂

    Mi piace

  30. @ Mariagrazia: a questo punto anche il saggio Nonno Archimede ringrazia, anzi, mi sa che devo tirarlo per la giacchetta, perché è tanto che non scrive, mannaggia. 🙂

    Grazie.

    Mi piace

  31. @ Sys: ciao Sonia, in effetti ripensandoci, sai che mi sento un giovincello? 🙂

    Tranquilla, non mollo, anche perché se lo dovessi fare la prima a tirarmi le orecchie sarebbe Morena, che mi ricghiamerebbe all’ordine per il nuovo numeri di Scriveregiocando.
    A proposito, hai scritto qualcosa? 🙂

    ‘zie! 😉

    Mi piace

  32. Caro Ventolino, te l’ho sempre detto che non devi essere troppo modesta, perché sei brava, sempre più brava, tu hai una creatività genuina che nasce e si genera dalle emozioni ed è la più bella. Sei in un certo senso un po’ Naïf, la tua ingenuità a volte è disarmante e credo sia il tuo segno, la cosa che ti distingue dagli altri, sia che tu dipinga, sia che tu fotografi, sia che tu faccia quelle foto composizioni che non nascono mai dal caso, ma da una mano che è direttamente in contatto con il cuore.

    Insomma, sai che ogni tanto torno alla carica, quand’è che facciamo una bella mostra? 🙂

    E adesso, prova a contraddirmi?

    ‘sera e… grazie! 🙂

    ps: ma Patrizia, si è eclissata veramente? ‘nnagg… !!! 🙂

    Mi piace

  33. La dolce Pat , l’aveva detto e l’ha fatto!!!
    Pufffffff sparita!!!
    ma ritorna la pippolina, torna come il figliol prodigo!!
    ..io invece resto sempre qui…a far la guardia…
    E domani nuovo post???? 😆
    Tu fai una mostra??? ma che bello!!! …dai che vengo….con tutte le bimbe ♥
    ( ignoro ciò che hai scritto… 🙂 ) Buona serata…. bela bella.

    Mi piace

  34. Shhhhhhhh buona Ventolino che ci sono hihihi
    Una capatina veloce per augurarvi un buon fine settimana…. poi torno….. forse… forse…..
    Ciaooooooooooo

    P.S. La mostra non può farla, perché ancora non mi ha conosciuta ahahahah

    Mi piace

  35. ‘nnagg… ecco dove sono, mannaggia. 🙂

    No, Pat, la mostra la fa Ventolino, magari possiamo fare quel che si chiama una istallazione, cioè una specie di performance dove altre alle foto, quelle di Ivana, c’è una musica in sottofondo e qui potremmo coinvolgere Margian e una voce, quella di Alan, che declama delle poesie, le poesie di Patrizia. Io faccio l’Art director, cioè quello che organizza il tutto, si occupa delle pubblicazioni, magazine, della scenografia e quant’altro. Delle Public Relations si occupa Carla, aiutata da Aurelio e Mirko per i rapporti con gli Emirati Arabi, quelli con la grana per intenderci, come fotografo di scena senz’altro Duilio, i ragazzi con la loro classe e savoir faire, Daniela, Marcello, Laura e Mariagrazia intrattengono gli ospiti facendo gli onori di casa, Antonella, la nostra esperta in finanza e risorse, si occupa dei finanziamenti e degli sponsor, Carlotta del Buffet, Lely dei Cadeau fatti esclusivamente con le sue manine e… mi sono dimenticato di qualcuno? 😆

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...