Anno nuovo?

Come dire, anno nuovo blog nuovo e sulla scia di questa alquanto “insolita” profezia, stamane aprendo il giornale leggo una notizia che, pur facendomi sorridere alquanto, mi ha tristemente ricordato di come poco siano cambiati i tempi in questi ultimi anni.

Si parlava del bliz delle Femen ieri a Piazza San Pietro, l’azione dimostrativa di quattro ragazze del gruppo delle femministe durante l’intervento del Papa , che si sono denudate al quarto minuto della preghiera di Benedetto XVI e sul loro corpo c’era la scritta: “noi crediamo nei gay”

Ovviamente sono state subito portate via, ma la cosa “simpatica” è l’ira di una vecchietta signora in pelliccia che, mentre portavano via una delle ragazze, l’ha presa letteralmente a bastonate con l’ombrello.

‘nnagg… direbbero gli storici consultati appositamente sull’argomento in un ipotetico anno 3013, ma la rabbia della signora era per quei seni nudi che sballottolavano imperterriti davanti ad un moltitudine di persone, Papa compreso, oppure per ciò che loro urlavano, il riconoscimento di diritti umani che si vorrebbero uguali per tutti?

Boh, credo che non lo sapremo mai.

Evvabè, Buona giornata e…  buona settimana.

Annunci

38 pensieri su “Anno nuovo?

  1. @ EleOnora: protestare nudi è provocatorio e poi la gente se ne accorge e si fa notizia. Non è senz’altro un atto di esibizionismo, ma un modo per attirare l’attenzione che, in caso contrario, passerebbe inosservata. Bisogna comunque essere molto motivati e così tutto il resto passa in secondo piano. 🙂

    Più che altro, chissà che freddo, purelle.

    ‘pranzo! 😉

    Mi piace

  2. aurelio

    buongiorno 😳
    Ehm…. a malapena ho ritrovato la strada di casa, procedo a zig-zag dopo la sosta da Duilio.
    Vado ad acciuffare i miei scellerati e torno….. almeno spero! 🙂
    e quel post “camminare…insieme” ( 😈 )
    ciao a Tutti, Capitano (in)compreso

    Mi piace

  3. @ EleOnora: sì, forse pazze è la parola giusta.

    Come invece non misembra giusto sapere come se nulla fosse, di una pasta e cavolfiore buonissima con tantissimo parmigiano che, tra l’altro adoro, e non poterla gustare sia con gli occhi e poi con il palato, mannaggia. 🙂

    Mi piace

  4. @ Aurelio: Oh porcaccia, da dove spunti fuori tu? Pensavamo che fossi (giustamente) espatriato, magari con un amore incontrato sotto l’albero di Natale di chissà quale baita sperduta in mezzo alla neve, penzsavamo, com molta invidia, aggiungo. 🙂

    E comunque, ben ritrovato.

    Ma scusssssa (sssss=S), perché (in)compreso?

    E’ proprio perché mi comprendono troppo che alla fine scappano via, non senza avermene prima dette di tutti i colori, porcaccia!!! 🙂

    E quel post Camminare insieme? Mannaggia di una mannaggina, direbbe l’amico Alan, come sei misterioso oggi.

    ‘giorno! 🙂

    Mi piace

  5. aurelio

    @ Arthur
    addirittura espatriato…. ullallà! Bruxelles (ma già scartammo a suo tempo la località per il clima). 😦
    Tu (in)compreso (ahahahahah in senso lato s’intende) perchè …. il ns. gruppo non ubbidisce a
    dovere! Niente da fare siamo indisciplinati 🙂 Evvabè, passerà! 🙂
    Quel post (camminare…insieme) meritava una risposta perbacco! ma … aspetta che scrivo, tu sei andato avanti e… risultiamo latitanti pure lì! Peccato 😦
    Sotto l’albero ho trovato …. la sigaretta elettronica! Peccato che io non fumo! 😦
    Poi…. ho capito che sono stati scambiati i pacchetti e allora dovrei dire che cosa ha trovato l’altro 😳
    Un abbraccio, ‘nnagg….
    ‘sera! 🙂

    Mi piace

  6. D&R

    Era solo sana ed onesta invidia.
    Perché quando ci prova lei a saltare, nuda in casa, va a finire che i suoi se li schiaccia sempre sotto le ciabatte
    😉

    Mi piace

  7. @ Aurelio: l’espatriato era solo un’idea che per altro coltivo anch’io, visti i tempi. 🙂

    Il post “Camminare insieme” è ancora lì e se hai voglia di commentarlo ti leggerò volentieri, come sempre d’altronde. Ma non è un impegno, in fondo non ho detto nulla di nuovo. Sarà per il prossimo, non preoccuparti.

    Ricambio l’abbraccio, ‘nnagg…!!! 🙂

    Mi piace

  8. Siamo talmente mitragliati da paillettes, lustrini, luci e cotillons che ormai siamo incapaci (nonostante il bombardamento di mille notizie e conocenze) di vedere e soprattutto di comprendere la realtà che ci circonda e che ci viene imposta, siamo al punto che è necessario rendere sempre più ecclatante la notizia per avere un minimo di possibilità di essere ascoltati e soprattutto compresi, se non c’è la Tv la notizia non esce e non passa ne viene ascoltata ne ovviamente compresa, non viene presa nella minima considerazione.
    Siamo ormai un popolo di ciechi e di sordi o almeno adduciamo queste scuse per coprire le nostre pochezze e le nostre incapacità di gestire il nostro presente.
    Ciaooo neh!

    Mi piace

  9. Beh se per farsi sentire e fare circolare la notizia bisogna sempre ricorrere al nudo stiamo proprio messi male…. che poi dopo averne parlato per alcune volte torna subito nel dimenticatoio.
    Sull’argomento sul quale hanno voluto attirare l’attenzione ci sarebbe molto da dire, che poi la Chiesa sia contraria non è certo una novità e penso che difficilmente cambierà opinione
    Però avrei voluto vederla la vecchietta che prendeva a colpi di ombrello una delle ragazze 😆
    Anno Nuovo?? Forse come numero ma per il resto non è cambiato nulla, almeno per ora…. ma siamo solo all’inizio e quindi spero che se ci saranno dei cambiamenti siano positivi, altrimenti, ahiooo sono dolori…..
    Ciao ciao

    P.S. Noto con piacere che è tornato Aurelio, bella sorpresa. Ciaooo, salutami tutta la ciurma carissimo Aureliuccio!!!

    Mi piace

  10. @ Alan: sì, caro Alan, hai perfettamente ragione, anche se in effetti la protesta si è sempre cibata di manifestazioni eclatanti e a volte anche creative nella rappresentazione. Come dire, purchè se ne parli!
    Più che altro, nell’epoca del trangugia e inghiotti, pensi che qualcuno si ricorderà ancora dei veri motivi che hanno indotto le ragazze a fare quella manifestazione?

    Dubito purtroppo.

    Ciao! 😉

    Mi piace

  11. @ Patrizia: ho giusto appena detto ad Alan che per farsi sentire, oggi come ieri d’altronde, bisogna sempre trovare delle escamotage, dei modi che prima d’ogni cosa provocano l’attenzione degli altri, con il rischio però di far dimenticare il vero motivo per cui si manifesta.

    Ci sta, altro che ci sta. 😉

    La vecchietta, mi spiace dirlo, è la rappresentazione di un’epoca stantia, ma non in quanto “vecchietta”, ma per i modi e la reazione che ha avuto nei confronti di quella ragazza. E vecchio è tutto ciò che non si vuole conoscere, al di là delle ragioni sacrosante o meno.

    Evvabè, direbbe l’Arthur a quest’ora della sera e per l’anno nuovo le speranze sono tante, non quanto ai cambiamenti, ma alla normalità.
    Visto che Aureliuccio ha fatto capolino e alla grande pure?

    ‘nnagg… !!! 😉

    Mi piace

  12. 😆

    L’avrei giurato che me lo avresti chiesto. Ci sta il fatto che la gente si ricorderà dei seni nudi di quelle ragazze e non del motivo della loro contestazione.

    Giusto? 🙂

    Mi piace

  13. Beh, non equivochiamo, indubbiamente a qualcosa è servito, se non altro che si parlasse del “problema” gay, visto che in contemporanea nei telegiornali si è anche parlato di un’altra manifestazione avvenuta in Francia, di segno opposto però, quindi a qualcosa è servito. 😉

    Mi piace

  14. Sai, forse sarò bacchettona, ma io trovo che per parlare del “problema” gay queste cose non servano poi a tanto, perché sviano dal vero motivo.Ha fatto notizia che si siano denudate in Piazza San Pietro e non più di tanto il motivo per il quale si sono denudate…

    Mi piace

  15. ..m’associo a SyS e a D&R…..conosco una che ci palleggia come Maradona 😛
    ma a parte questo…la Pat ha centrato il problema… E l’Arthur giustamente risponde…
    domattina quando prendo l’autobus scateno il palleggio pure io!!!
    Secondo me ci son problemi che non avranno mai fine ne principio…
    E’ una mossa astuta scatenare l’inferno…un senocidio ci vorrebbe…come quel fotografo che fotografa sempre tante persone nude centinai e centinaia …come carne da macello…male o bene basta che se ne parli e intanto lui va avanti…
    Quando si parla di infanzia si finisce sempre nel dire che i bambini vanno amati…amati amati….ma da chi??? coppie etero? e se le coppie non sono etero, che succede???
    Ho visto programmi in cui si parla di coppie omosessuali combattere per l’adozione e ci sono riusciti…si spulcia nella loro vita, si guarda al portafoglio, si scandaglia l’equilibrio psichico…tutto deve essere super perfetto.
    Ma non è l’amore quello che conta??? …i bambini non nascono con i pregiudizi, nascono liberi…siamo noi che gli inculchiamo che il ruttino da piccoli è da applauso e con la crescita si tacciano di grave maleducazione…poverini, vanno in confusione!
    E allora !!! Due papà o due mamme sono migliori o peggiori di una coppia etero?
    la famiglia è vero che è alla base di tutto….ma i tempi cambiano…cambia il mondo e possono anche cambiare le morali.
    Ci son sempre due correnti ben distinte e qualche ” non saprei”….noi siamo italiani e si sa certe cose come vanno a finire…a tarallucci e vin santo!
    ..brevemente….
    baci
    vento

    Mi piace

  16. aurelio

    @ Semprevento…. carissima donna ♪♪♫ il tuo amorino sta combattendo col computer “fumato” di Carla 😳 .
    Da quel che vedo si palesa una dura battaglia 😦 Ha aperto ed estratto fili, ha disgiunto e poi riunito, ha cancellato tutto senza fare nessun backup e se i dati sono andati tutti persi temo che….. domenica Mirko sarà a San Pietro con le terga scoperte a chiedere diritti ….. tanto per non andare “off topic” con il post di Arthur. E la vecchietta diabolica spero proprio sia lì a brandire l’ombrello perchè in questo caso (ma solo in questo caso! 🙂 ) “è d’obbligo”!
    Sta estirpando -come fosse gramigna dal campo- un lungo filo di colore celestiale ed io vedo avvicinarsi la Basilica…. sempre più! 🙂
    Dice …… che si può togliere che tanto non serve 😦
    Dico …… che a mezzogiorno di domenica l’Amorino ♥ te lo vedi “in diretta”! 🙂

    @ Arthur: scusa l’invasione al “post”…. ma è quasi calzante! Più o meno! 🙂

    Mi piace

  17. “L’avrei giurato che me lo avresti chiesto. Ci sta il fatto che la gente si ricorderà dei seni nudi di quelle ragazze e non del motivo della loro contestazione. ”

    Magari…. caro Arthur, magari fosse così, il mio iperrealismo (che qualcuno ogni tanto scambia erroneamente per pessimismo) mi porta a credere che la verità più vera e quindi inesorabile e cruda recita che nessuno si ricorderà più di nulla, ne dei seni nudi ne tanto meno del motivo della contestazione, tutto cade inesorabilmente nell’oblio e nell’inutile silenzio del passato.
    Ciaooo neh!

    Mi piace

  18. @ Alan: nell’epoca dei complimenti gratuiti e spesso di forma soprattutto qui sul blog, devo fartene uno che è però sincero e cioè che c’è una cosa che mi piace di te ed è che con le tue risposte non banalizzi mai il concetto, anzi, alimenti la discussione, rendendola sempre nuova e interessante. Ma non è un mistero tutto questo, così come non è un mistero il piacere che provo tutte le volte a disquisire con te.

    Detto questo, pur essendo un inguaribile ottimista, come tu ben sai, devo darti ragione, ma lascio ugualmente una porticina aperta, qualcuno si ricorderà dell’avvenimento, gli interessati e ciò vuol dire che in qualche modo lo tramanderanno.

    Si spera! 🙂

    Ciao e buona giornata.

    Mi piace

  19. .. finché ci saranno tanti bambini in cerca d’amore… ci saranno seni nudi…e coppie gay senza bambini….
    e poi chissà, magari i pregiudizi cadranno e si apriranno nuove porte e accoglienti case e tutti saranno felici senza farsi la guerra ,
    ripensavo stamani al tuo articolo…e onestamente non ragionavo così, anzi.
    Non so se è giusto o meno che un bambino cresca con una coppia gay…forse il futuro ce lo dirà….intanto mi guardo dentro e vedo tanti piccoli sguardi perduti…
    la carezza di una madre che non può avere figli…la carezza di un padre che rassicura …
    c’è bisogno dell’uni e dell’altro…
    guardo me e rivedo la mia infanzia, quello che mi ha dato mio padre e quello che mi ha dato mia madre… cose diametralmente opposte ma cariche di una stessa sostanza: Amore.
    Tutto qui.

    Ciao capitano…giorni un po’ così..tra il nulla e un tremore di mani…
    baci a tutti.
    vento

    Mi piace

  20. Le due ragazze hanno fatto la mossa giusta.
    Si contesta (nudi o vestiti, legati in catene o digiunando) affinchè noi umani insensibili ci si accorga di una situazione “insostenibile” (almeno per alcuni).
    Il fatto che in un blog a caso di un Italia a caso se ne parli e non a caso a favore delle ragazze-nude-pensiero è per loro una vittoria.
    L’anziana signora con l’ombrello avrà qualcosa di più da raccontare la sera ai suoi nipotini…che magari da grandi saranno gay…

    Mi piace

  21. @ Arthur:
    Sai che il piacere dell’interloquire tra noi è assolutamente reciproco, d’altra parte un incallito iperrealista ha sempre qualche cosa da dire ad un incallito ottimista, non trovi? Una specie di teoria degli opposti, ahahah, ovviamente il piacere del dialogo vale per e con tutti gli amicici che frequentano questo bellissimo blog.
    Ciaooo neh!

    Mi piace

  22. Ciao Arthur, finalmente trovo il tempo (chiaro, non sono al lavoro..) per salutarti e scrivere qualcosa anche da te.

    Io non sono un puritano (figurati, credo ma non vado nemmeno in chiesa…) ed il fatto che sia “davanti al papa” e’ per me irrilevante – il fatto avrebbe avuto *per me la stessa valenza anche davando al Quirinale od in una piazza senza la presenza di nessuna “autorita’”. Cio’ che mi fa scandalo e’ che si sia caduti cosi’ in basso. Massimo rispetto per i gay (dobbiamo pensare che forse si nasce gay.), e ricordiamoci che fra loro ci sono persone discrete che dicono “sono gay” solo agli amici fidati…chiaro, non c’e nessun male ad esprimere cio’ che si e’, anche in tal senso. Pero’..diciamocela tutta, noi siamo nati con organi genitali maschili e femminili, cio’ significa che al nostro livello attuale die evoluzione (fra 200mila anni magari saremo androgini, o ci saranno tre sessi, ma ora….) siamo uomini e donne. Ecco che il Papa, almeno su questo, ha ragione.

    Il matrimonio deve essere fra maschio e femmina (la convivenza gay pero’ la accetto…ma senza adottare figli…purche’ questi siano grandetti. 15/16 anni e sa che sono “due nuovi zii” o “due nuove zie” e purche’ questi “facciano i igay” in totale privacy, anche nei riguardi dell’adottato).
    “Detto questo” e’ giusto che anche i gay avanzino le loro rimostranze su certi “altri diritti” ,ma nei modi dovuti…senza avercela con noi eterosessuali ,che’ non siamo tutti “omofobi”. :)Ciao Arthur.

    Marghian

    Mi piace

  23. Ciao Arthur,finalmente sono riuscita a riconnettermi con voi e con il mondo intero dopo un periodo un pò ..”così”..(tra l’altro per due giorni mi si è bloccato il sistema)riguardo i gay,mah..nei lontani (ormai)anni80-90,una coppia di gay frequentava casa mia ogni volta che avevo ricevimenti o altre serate e li trovavo regolarmente invitati a casa di tutti i miei amici.Da allora è trascorso tanto tempo e tanti matrimoni sono saltati..PUF!!..per aria.La coppia non coppia è rimasta stabile,e con molto glamour continua a fare la sua vita ospite a destra e a manca,in ville importanti come in barche di grossa stazza e hanno anche la puzza sotto il naso.Ora io mi chiedo,sarà andata così bene perchè ognuno viveva con mammà sua e non avevano problemi di convivenza ma facevano solo le cose belle insieme, o sarà stato un caso?Meditiamo gente..meditiamo!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...