CHIARO!!!

Graffito-Chiaro

Mannaggia, che ridere che ho fatto oggi tra me e me mentre mangiavo il mio Deluxe da McDonal’s – già, ogni tanto me lo concedo guardandomi in giro circospetto come fossi un bambino che è stato preso con le mani nella marmellata – mi scappa l’occhio e nella parete accanto a me piena di graffiti vedo una scritta che testualmente recitava: “Pietro ti amo. Per sempre uniti. CHIARO!!!

E poco più in là: “IO Pietro ti sposo! 6 Mio. I love you.” Con tanto di freccette che indicavano il Pietro in questione.

Caspita, mi sono detto, vuoi mettere che le ragazze d’oggi sono molto più decise e con le più idee chiare delle ragazze di una volta?

Insomma, quel “Chiaro!!!” con ben tre punti esclamativi era molto esplicito, non vi pare?

A questo punto, beh, che fine avrà fatto Pietro? 🙂

Annunci

40 pensieri su “CHIARO!!!

  1. aurelio

    Si aggira fra le nuvole tintinnando il mazzo di chiavi e servendo caffè. Leggendo l’ennesima scritta sulla porta del Paradiso ha esclamato: “è arrivata un’altra comica….”

    Mi piace

  2. SyS

    non so come fossero le ragazze “di una volta” ma credo che le idee chiare non siano mai mancate.
    alle volte mi chiedo piuttosto dove siano finiti le idee chiare dei ragazzi… come quelli di una volta.

    Mi piace

  3. blogandrealiberati

    “…s’è dato” come se dice a Roma (trad. è scappato senza dire niente a nessuno)
    ciao
    Andrea
    p.s. simpatico post 🙂

    Mi piace

  4. Sono una donna di cinquantatré anni, cresciuta con un’educazione sentimentale “all’antica”. Ai miei tempi (eh eh, l’ho detto) il motto era: “l’uomo è la testa della famiglia, la donna è il collo che fa girare la testa dove vuole”. Le donne hanno sempre avuto le idee chiare e il potere per cercare di realizzarle. Cambiano i modi, e intorno a quelli una complessità di sfumature in cui noi, donne mature, ci muoviamo. E credo faccia differenza.

    Mi piace

  5. ‘nnagg… Sonia, hai ragione, oggi ragazzi con le idee chiare ce ne sono ben pochi, ma non sarà perché voi donne ne avete troppe? 😆

    Mi sa che è così, per cui tra fuggi fuggi resta ben poco, mi sa.
    Dove sarà finito Pietro? 🙂

    Mi piace

  6. @ Deborath: ecco dov’era andato Pietro. Ma scusa, una curiosità, l’hai scritto per caso tu quel messaggio? 🙂

    Un bacione anche a te. Poi passo a vedere se c’è qualcosa di nuovo nel tuo mondo.
    Ciao! 🙂

    Mi piace

  7. @ Sguardiepercorsi: intanto benvenuta nel mio blog. Non conoscevo quel detto, ma calza a pennello, pensa che ho avuto due nonni fantastici, mia nonna era piccolina e fragile, mio nonno un uomo uomo, ma quella che comandava era lei, senza ombra di dubbio e questo dimostra quello che hai appena detto, anche se è vera anche un’altra cosa, che noi uomini spesso e volentieri la testa la perdiamo dietro alle donne, non solo la giriamo, mannaggia. 🙂

    Mi piace

  8. Povero Pietro! Spero non si sia suicidato 😉 comunque due sono le cose, o è innamorato pazzo anche lui ed ogni volta che vede quella scritta gli si allarga il cuore …. oppure se ne è fuggito in India a meditare e probabilmente non tornerà più 🙂 🙂 🙂

    Mi piace

  9. Silvia

    Io penso invece che lui è lì accanto alla sua amata e che prima ancora che lo facesse lei, lui le aveva già chiesto di sposarla. 🙂

    Mi piace

  10. Arthur a me quel chiaro sembra una minaccia!!!
    Povero Pietrooooo…. scappaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    Ti aspetto da me nel mio post su Oz!
    Ciao carissimo.
    Luna

    Mi piace

  11. Pietro se l’è data a gambe levate prima di leggere il seguito con le freccette….Son fatti tutti così gli uomini!Ed è per questo che si dice che l’amore è come la fortuna che non ama essere inseguita.Povero Pietro ..Peccato!Casomai lei era la futura miss Italia o forse colei che inventerà la macchina della felicità..

    Mi piace

  12. carla

    “Pronto Luca … amore stai dormendo?”
    ”Non ancora ma …sono le due passate di notte, gioia mia che ti succede?”
    “E che non riesco ad addormentarmi senza sentire la musicalità acuta della tua voce un’altra volta e poi sono troppo felice e volevo dirtelo adesso. Stasera quando sono entrata in casa c’era papà sul divano che guardava un vecchio film, mi sono seduta con lui e mi ha promesso che se prenderò un buon voto alla maturità mi lascerà venire in agosto a Malta con te. Non è una meravigliosa notizia?”.
    “Caspita è una vera bomba, dieci giorni tutti per noi, non ci posso credere. E’ fantastico ma ascolta, c’era una cosa che volevi dirmi già da qualche giorno ma poi non mi hai più detto…”
    “E’ vero. Ti volevo raccontare che… sai quel McDonald’s vicino scuola dove ogni tanto all’uscita vado con le mie compagne a mangiare un panino? Ecco lunedì ero lì e ho visto un tizio che mangiava un panino Deluxe e col suo Samsung fotografava una mia vecchia scritta sulla parete dove sbandieravo il mio amore per Pietro in modo diciamo abbastanza categorico. Avevo sedici anni ed era il mio primo filarino, credevo di conoscere tutti i miei confini come il perimetro di una casa poi sei arrivato tu e hai mandato per aria tutto e da quel momento il cielo è diventato di mille colori.”
    “Urca… lo sai che sono geloso”.
    “Ma smettila, sei l’unico capace di compensare i miei dubbi ricorrenti e il panico da vuoto, esisti solo tu amore mio”.
    “Piuttosto … che tipo era quel tizio?”.
    “Normale direi, avrà avuto gli anni di mio padre e secondo me era un Capitano, un vero lupo di mare!”
    “Un lupo di mare da McDonald’s? Mi fa sorridere l’idea…”
    “Sì voglio proprio credere che lo fosse e che quella sera nel suo diario di bordo avesse poi scritto:

    “Mannaggia, che ridere che ho fatto oggi tra me e me mentre mangiavo il mio Deluxe da McDonal’s – già, ogni tanto me lo concedo guardandomi in giro circospetto come fossi un bambino che è stato preso con le mani nella marmellata – mi scappa l’occhio e nella parete accanto a me piena di graffiti vedo una scritta che testualmente recitava: “Pietro ti amo. Per sempre uniti. CHIARO!!!………..”

    “Tu sei proprio pazza amore, hai una fantasia”.
    “Pensa se fosse lui il Capitano della nave che ci porterà a Malta quest’estate, che bello, allora sì che sarebbe tutto chiaro”.

    ‘notte! 😉

    Mi piace

  13. carla

    @ Alanford50
    Quando trovo il tuo avatar mi rallegro sempre, sappilo neh! 🙂

    Capitan Arthur quando ad agosto volgerà la prua verso il mare aperto incontrerà davvero quei due ragazzi diretti a Malta nel loro primo viaggio insieme.
    Fermo sul ponte di comando osservando la scia bianca dietro sé con le onde in sottofondo alzerà lo sguardo dalla carta geografica e sorridendo dirà loro “sta arrivando un buon vento ragazzi, non lasciatelo sfuggire, avete tutto il mondo davanti e la vita va arrembata, coltivate sempre i vostri sogni ed al guinzaglio tenete saldo il filo di un aquilone”.
    Mentre l’odore inconfondibile di tabacco speziato uscirà dalla sua pipa darà ordini di mollare la cima ben sapendo che a lui non è concesso però mollare, mai.
    Nessuno si chiederà più che fine ha fatto Pietro.

    ‘giorno! 😉

    Mi piace

  14. Bellissimo Carla, come dice giustamente Alan, efficacissima la tua analisi, nonché ipotesi, nonché la tua storia, ciò dimostra che l’attesa di un tuo intervento è sempre ben ricompensata e il blogghino, tutto, ti ringrazia. Sì, questa estate probabilmente li incontrerò quei due ragazzi e, come l’altro giorno seduto in quel Fast Food, mi rivedrò riflesso in loro, l’età dei sogni, delle speranze, della voglia o forse è meglio dire del bisogno di buttarsi a capofitto nelle cose e… nell’amore.

    Mollare mai, senz’altro, anche perché l’avventura continua sempre e comunque.

    ‘zie! 😉

    Mi piace

  15. ah beh!!!
    ….il Pietro che conosco io (che poi tutti chiamano Piero)..
    era un pilota d’aerei…che c’azzecca con la nave???
    Di sicuro qualcosa…ma che sia una storia d’altri tempi? Già perchè oggi Pietro ha 60 anni …sposato…una figlia…e sempre accanto alla moglie!!!
    …appena lo vedo gli domando se sua moglie è stata chiara …. 🙂

    Ho letto la storia di Carla…mi fa impazzire questa ragaSSuola…in tre balletti ha inventato un racconto niente male!!
    ..allora lo prendo per buono e…ci credo!

    Ciao Capitano …un abbraccio a tutti/tutte!
    😉 vento

    Mi piace

  16. Bè dai, chiaro è chiaro, almeno Pietro sa cosa l’aspetta.
    Il commento di Carla mi è piaciuto moltissimo! Inoltre è vero, magari è durata di più la scritta sul muro del contenuto di quel chiarissimo messaggio.

    Mi piace

  17. @ Cinciamogia: in effetti è così, il povero Pietro non ha scuse, sa cosa l’aspetta, piuttosto chissà come è andato a finire.

    Sì, il commento di Carla è fantastico, lei ama molto costruire delle storie ed sempre un piacere leggerla, infatti me la “tengo” stretta stretta nel mio blog e guai a chi me la porta via. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...