Complicità!

E così un bel mattino ci s’incontra quasi per caso e dopo i primi momenti di inevitabile incertezza ed imbarazzo, s’incomincia a chiacchierare, dapprima del più e del meno, quasi a cercare il modo migliore per trovare qualcosa che accomuni e poi, un po’ più rilassati, di cose che, magari senza neanche volerlo più di tanto, riescono a coinvolgere in maniera appassionata.

Nel mentre, giorno dopo giorno, il tempo passa, tant’è che anche le domande diventano un inutile fardello; si finisce col chiacchierare senza chiedersi il perché, basta uno sguardo, un tono sommesso di voce, una pausa non voluta e ci si capisce al volo.

Sarà perché questa è la vita?

Annunci

39 pensieri su “Complicità!

  1. @ Stephymafy: sì, la vita a due dovrebbe essere sempre così, la complicità che unisce anche se si è diversi, anche se è passato tanto tempo. I due vecchietti che per strada camminano insieme tenendosi per mano sono così.

    Ciao, stasera passo a trovarti per leggere qualcosa di nuovo.

    Buona serata. 🙂

    Mi piace

  2. Silvia

    Ricordo la foto, è molto bella e riguardo alla tua domanda, sì, la vita dovrebbe essere così, senza se e senza ma.

    Ciao Arthur. 🙂

    Mi piace

  3. Chiacchierare senza chiedersi perché è rilassante solo a pensarci. Quando succede, il tempo scorre fluido e silenzioso, anzi: cresce.
    Così è la vita, e lo sarebbe sempre, se qualche volta non ci ostinassimo a complicarla con quegli assurdi perché.

    Mi piace

  4. No, non è la vita, ma una complicità che diventa sempre più naturale. Un’intesa che non ha bisogno di essere creata ma che si crea da sola, una scintilla che poi diventa fuoco!!!
    Ciao ciao, Pat

    Mi piace

  5. @ Elle: complimenti, sei saggia, giustissimo ciò che hai detto e a proposito di quei “perché”, beh noi uomini alle volte svicoleremmo volentieri… 🙂

    Mi piace

  6. Sì Ondina, bellezza e fortuna, due aggettivi che sono alla base anche per capire che la vita andrebbe vissuta senza sprecarla o buttarla via inutilmente, la consapevolezza di esistere e proprio per questo, esserne felici. La complicità magari arriva da sola, alle vote ci s’incontra e scatta quella molla che fa la differenza, comunque sia va costruita giorno per giorno, come ogni cosa in un rapporto d’altronde.

    Un sorriso anche a te. 🙂

    Mi piace

  7. Mah..si..la vita e’ questa …come la meravigliosa mezza luna che vedo in cielo sopra di me..
    Da quando il mio architetto preferito mi ha progettato questo meraviglioso terrazzo…mi sento in Paradiso..
    Venite a vederlo…..

    Mi piace

  8. @ Laurè: maddai, non dire così, altrimenti le male lingue (ci sono, altro che ci sono e sono anche… beh, lasciamo stare 🙂 ) dicono che me lo sono scritto io questo commento, così giusto per sbrodolarmi un po’.
    E comunque sia, sono felice che tu stia divinamente sul quel terrazzo, ma il merito è del cielo che è sopra di te, azzurro, terso di giorno e pieno di stelle luccicanti la sera, altro che Paradiso.

    A proposito, cosa fai di sabato sera sotto questo cielo? Non sei in giro per il mondo? 🙂

    ‘notte!

    Mi piace

  9. Beh sono mancata perchè un terrazzo l’ho progettato anch’io,l’architetto che m’ispira sei tu e il sorriso della foto mi seduce..per fare del mio meglio.Siete tutti invitati al party!!A presto 🙂

    Mi piace

  10. Credo che la complicità nasca da una sorta di feeling.
    Due persone s’incrociano, cominciano a chiacchierare e non smetterebbero più di farlo..senza capirne il motivo.
    Il realtà il motivo non esiste..si sta semplicemente bene insieme..
    Peccato che questo capiti raramente..assai raramente!
    Ciao Arthur sono rientrata dal mare…ecco perchè sono stata un pò assente dal blog!..buon risveglio :))

    Mi piace

  11. @ Alessandra: feeling, già, se manca manca tutto. Ma non è tanto raro che avvenga, difficile forse e poi dipende dalla disponibilità che si ha d’incontrare, di rimettersi in gioco, ecco, questo credo sia la cosa principale che se manca, manca anche il resto.

    Sei stata al mare? Mannaggia che bello!!!

    Buon rientro quindi e a presto. 🙂

    Mi piace

  12. E sì, cara Carlotta, vogliamo dirla tutta? Mi trascuri, ebbene sì, mi trascuri. 🙂

    Scherzo dai, lo sapevo che eri impegnata e immagino che il terrazzo sarà venuto bellissimo. Tu sei brava anche senza i miei consigli, quindi organizziamo che così facciamo una festa megagalattica. Ti aiuto a fare gli stuzzichini, un po’ di Piripacxchio, melanzane alla parmigiana, moscardini con la polentina gialla, acciughe sott’olio e… ‘nnagg… mi vedo già nella tua cucina a spadellare, prima tu e poi io, mannaggia!!! 🙂

    Mi piace

  13. Buongiorno caro!!!
    …anch’io sono una complice!!
    ..nel senso di complicata…
    Scherzo!!
    ma lo sai che sono sempre tanto ventosa…
    lo si capisce e bene.
    Ma lo sai che è davvero una foto meravigliosa?
    ..e mi ricorda il sorriso dell mia Saretta….
    per la spontaneità e la bellezza!

    un abbraccio complice…si perchè t’attacco il raffreddore!!
    baci e abbracci.
    v.
    PS: qui è festa , San Ranieri….uff

    Mi piace

  14. @ Semprevento: beh, tu hai il dono della complicità, sei disponibile dentro e non lasci che si creino delle barriere per conoscersi e questa è una grande dote. Oggi è festa da te? Allora più tardi ti chiamo così facciamo due chiacchiere.

    Ciao Ventolino, buon lunedì. 🙂

    Mi piace

  15. ….chiacchierata portata a termine….
    uuuuh ne ho sapute dellllle bellllle!!!!
    Tutto quello che combina wuando sparsce….cioè …Carlitassss ascolta, ma tanto lo sai….
    quando trovammo quei mutandoni stesi al vento…sul cassero….si era seduto sul decotto dell’ elisir di lunga giovinezza….un trito di cozze e e ricci di mare…alghe asprine …e gusci di lumaca…con fichi d’india….ecco.
    Poi quella volta del fornaio….del macellaio e delle canarie con rispettive canarine…
    ma facciamo finta che abbiamo parlato del caldo del mare e via ciabelando di scarpe gomme masticate appiccicate alle suole…
    …ma non siamo complici …siamo amici vocali…e come lui un c’è nisba…
    Vado a ninna…ciao bella gente …non fate caso a me…solo Carlitas mi capisce perchè è l ‘unica che mi sopporta. …e mi ama così come non sono.
    ciao capo!!

    Mi piace

  16. In effetti cara Venticello, la complicità che c’è sempre stata tra te e Carlotta è innegabile, voi due avete tra l’altro gestito in mia assenza l’intera baracca, diciamolo pure, con qualche ammutinamento qua e là, diciamolo. Ma io vi ho sempre lasciato libera scelta, ma t’immagini se invece di Carlotta ci fosse stato un Carlotto e viceversa, che storia sarebbe nata? 😆

    In compenso ci ho guadagnato io, due belle donne a mia disposizione, cosa chiedere di più?

    ‘nnagg… ‘notte! 🙂

    Mi piace

  17. Maddai Gabry, cinica tu? No dai, non sei il tipo.
    Forse un po’diciamo un po’ sfortunata magari, però se può consolarti sono cose che capitano.

    Però un parere potevi lasciarlo ugualmente, tu sei una bella donna Sicula con molta comunicativa, quindi conosci senz’altro la complicità, anche quella di cui parlo io, la complicità tra un uomo e una donna, mannaggia. 🙂

    Mi piace

  18. No dai, sfortunata non nel senso di poveretta, nel senso che magari non hai incontrato le (la) persone giuste. Sapessi io quante sfortune che ho avuto in questo senso!!! 🙂

    Mi piace

  19. buondí gigio….
    sono in stazione…il treno ritarda….
    la voce avverte dei 10 mn di attesa in più e si scusa.
    Il barrista di Tiffany mi ha detto ..cara ricorda si vive una sola volta…e ha continuato a ballare e cantare il motivetto della radio…Ma cosa hai messo nel caffé….
    Ha perfettamente ragione. Si vive una sola volta e lui sa farlo bene…in tanti anni non l’ ho mai visto incavolato…eppure avrà pure lui i suoi problemi.
    E’una persona unica…sempre e dico sempre, disponibile, di quelli che la complicità ce l’hanno nel DNA….mi ha fatto ridere…e benché mi sia svegliata senza voce , raffreddata come un elefante quando spruzza l’acqua dalla proboscide….mi son detta che c’ha ragione….ho fatto la carrellata di tutte le cose belle che mi son capitate nella vita…(diciamo che ho fatto prestovpresto.) e respirando profondamente ho bevuto il macchiatone ….Vero!!! Si vive una sola volta,
    gli ho strizzato l’occhio , ho pagato e sono uscita….La mattina abbia inizio!!!

    Salutissimi alla ciurma . Un baciotto a te che sei il mio cocco..ssi che penso….? che a te o tidi ama o ti si odia..ed io ti amo. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...