Secondo voi, la luna si può chinare da un lato?

Tranne che nella pagina di Nonno Archimede, questo pezzo scritto nel lontano 16 luglio 2008, non lo avevo mai pubblicato qui sul blog e me lo ha fatto venire in mente un post scritto da una nuova amica blogger Alessandra, “Penso all’innamoramento…” 

Un bel blog il suo, che vi invito a visitare.

Nonno Archimede parla, come sempre, dell’amore che è tenerezza, anche se gli anni passano.

Beh, ormai sono un po’ vecchietto e la sera anch’io casco dal sonno come una pera cotta già alle prime avvisaglie del coccodè delle galline, che forse è al mattino che cantano,  boh, per queste cose, non ci ho mai capito niente.

Stasera ho voglia di chiacchierare e allora, visto che siete tutti a nanna e che nell’altra stanza si parlava di famiglie, voglio raccontarvi una storiella, di quelle che fanno forse un po’ sognare e dopo, perché no, persino addormentare.

Cosa credete, non sono stato sempre un vecchietto, e se adesso mi chiamano nonno, un tempo era diverso; alto un bel pochetto, spalle larghe e mani grandi, di uno che sapeva come usarle, e poi per la mia “topolina” ero soltanto Archi , e quando mi chiamava, mi sentivo come trafitto da quella vocina così tenera, così dolce e calda.

L’ho conosciuta che era una ragazzina, la incontravo sempre al bar dell’angolo mentre parlava con Beppino, l’oste gagliardo che con il suo vocione copriva tutti quanti, lei rideva ad alta voce e mentre lo faceva, piegava da un lato la testa e gli occhi erano come se parlassero. Com’era bella e tenera, più la guardavo e più mi si stringeva il cuore, avevo voglia di dirglielo ma  poi mi fermavo, tanta era la paura di non riuscire più a guardarla.

Un giorno gli ho parlato e fu una sera di maggio, che fuori si stava bene; l’ho incontrata quasi per caso nel vicolo dell’Addolorata e proprio mentre l’incrocio, lei mi guarda, mi sorride e con fare disinvolto mi dice: “ Ciao, lo sai che tu mi piaci?” Non vi dico di quanti colori sono diventato.  Ho incominciato a balbettare e quando mi ha chiesto come mi chiamassi, le ho detto: “ Archi… “. “Bello” mi risponde subito senza lasciarmi finire di parlare e da allora mi ha sempre chiamato così.

Quanto tempo che è passato, quante sere insieme tenendoci per mano, quante volte ho continuato a guardarla mentre pensavo che non mi vedesse, ma poi tutto d’un tratto si metteva a ridere chinando la testa da un lato, dicendomi che se n’era accorta e, mentre lo diceva, com’era tenera!

Ora son solo soletto, la sera prima d’andare a letto faccio il giro delle camere, così per controllare che tutto sia al suo posto. Mi siedo sul mio letto e se c’è, mi chino sbirciando fuori dalla finestra e guardo la luna brillare e mentre la guardo, mi sembra di vederla chinata da un lato e allora…

Beh, scusate se insisto, secondo voi la luna si può chinare da un lato?
Boh, di queste cose non ci ho mai capito niente.

Vostro nonno Archimede, un tempo detto anche Archi…

16 luglio 2008

Annunci

33 pensieri su “Secondo voi, la luna si può chinare da un lato?

  1. Sì, è vero, quando ci s’innamora tutto si vive in un’altra dimensione, si diventa persino più belli, lo sguardo è sorridente, gli occhi brillano come non mai, si vive totalmente in balia delle emozioni, tanto che si pensa non debbano finire mai; amore che si consuma nella passione, per vivere ancora dell’amore. E’ forse la stagione più bella della vita e lascia dentro delle sensazioni difficili da dimenticare.

    Poi l’amore nel tempo si trasforma, inevitabilmente.

    Ci si conosce di più, l’amore diventa complicità, e ha bisogno di una nuova dimensione per vivere una trasformazione che è fatta di quotidianità, di vita comune quindi, di bisogni, come anche di segreti inconfessati, si ama ugualmente ma in modo diverso e se si riesce a reggere nel tempo, quella complicità iniziale diventa tenerezza, bisogno uno dell’altro, una visione un po’ romantica della vita, lo riconosco, ma è la tenerezza di due vecchietti che camminano per strada tenendosi per mano.

    Mi piace

  2. Che belle le tue parole:
    “Poi l’amore nel tempo si trasforma, inevitabilmente.
    Ci si conosce di più, l’amore diventa complicità, e ha bisogno di una nuova dimensione per vivere una trasformazione che è fatta di quotidianità, di vita comune quindi, di bisogni, come anche di segreti inconfessati, si ama ugualmente ma in modo diverso e se si riesce a reggere nel tempo, quella complicità iniziale diventa tenerezza, bisogno uno dell’altro, una visione un po’ romantica della vita, lo riconosco, ma è la tenerezza di due vecchietti che camminano per strada tenendosi per mano.”
    Una risposta perfetta per mio post!
    ps Grazie di cuore per avere citato il mio post nel tuo blog…la cosa mi ha emozionato parecchio..sei una persona molto cara!

    Mi piace

  3. Grazie a te Alessandra, parlare dell’innamoramento e dell’amore è una cosa che ci appartiene per tutta la vita e quindi, quale occasione migliore?

    E poi tu hai un bel blog, un po’ di pubblicità non guasta mai, anche se non ne hai bisogno, visto che hai molte persone che ti seguono.

    Per il resto, Nonno Archimede è un nonno tenerissimo che somiglia, chissà come mai, molto a mio nonno, è lui che m’ispira. 🙂

    Mi piace

  4. La storia di nonno Archimede è molto bella..dolce e tenera.
    “Ora son solo soletto, la sera prima d’andare a letto faccio il giro delle camere, così per controllare che tutto sia al suo posto. Mi siedo sul mio letto e se c’è, mi chino sbirciando fuori dalla finestra e guardo la luna brillare e mentre la guardo, mi sembra di vederla chinata da un lato e allora…”
    …e la luna gli sorride!
    Sai che mi capita spesso di ammirare la luna..dritta, storta, piena..non ha importanza..la sua luce rischiara tutte le ombre che albergano in me ^__*…è magica!!
    Una carezza per te!

    Mi piace

  5. Io sono nata sotto un segno zodiacale governato dalla luna …… Prova ad immaginarti come posso essere!!!
    La luna si può benissimo chinare da un lato e anche dall’altro e se non ci si crede basta immaginarlo 😊
    Romanticissimo questo pezzo scritto da nonno Archi. Forse io sono l’ultima delle romantiche, ma non credo, fortunatamente stiamo tornando piano piano ai bei tempi del grande amore, comunque sia questi scritti mi emozionano ….. sempre.
    Ciao
    Marta

    Mi piace

  6. Rileggendo il mio commento ho sorriso. Devo fare una correzione: ho scritto luna storta/dritta, ovviamente intendevo calante /crescente.
    Devi sapere che mio nipote di 3 anni quando vede la luna non piena mi dice “zia oggi la luna è storta/dritta” e io gli rispondo “ Certo Lorenzo la luna è storta come l’umore della zia di prima mattina”
    Oggi di getto ho riportato le parole di mio nipote..scusami
    Che figuraaaaaaa..rido!…

    Mi piace

  7. Cara Marta, che tu fossi romantica me ne ero già accorto, e romanticismo è secondo me la capacità di lasciarsi andare, bellissimo quindi, soprattutto in un’epoca dove chiunque è chiuso in se stesso e oltre al suo orticello, che non chiamo appositamente mondo, non guarda.

    Quindi, viva le donne romantiche come te e viva il romanticismo, l’occasione che ci diamo per sognare, per provare emozioni… sempre.

    Ciao, grazie e buona serata. 🙂

    ps: nata sotto il segno della luna, quindi? 🙂

    Mi piace

  8. Alessandra, che figura e perché mai? Guarda che è più bello dire che la luna è storta e dritta, piuttosto che calante e crescente. E’ la fantasia di chi ama un po’ sognare e tu stessa dici che spesso la guardi e facendolo, ti aiuta a rischiarare le ombre che albergano in te.
    Quindi, va benissimo così, pensa che non me ne ero neanche accorto, tanto mi sembra giusto il tuo modo di vedere la luna.

    A proposito, cos’è che dici a Lorenzo? Che la luna è storta come l’umore della zia di prima mattina?

    ‘nnagg… parliamone! 🙂

    Mi piace

  9. Silvia

    Ricordavo la storiella di nonno Archimede, l’avevo letta nella pagina che gli hai dedicato, una storia dolce e tenera, è l’amore maturo, quello che cresce negli anni e che non cambia per questo.

    Andrò a leggere il post di Alessandra sull’innamoramento, un argomento molto dibattuto da Alberoni qualche anno fa, e mi pare avesse scritto anche un libro sul’argomento, ma non ne sono sicura..
    Vado a leggere. 😉

    Mi piace

  10. @ Silvia: sì, Amore e innamoramento è un libro che ha scritto Francesco Alberoni, e lui diceva che le persone s’innamorano quando sono pronte a mutare, per iniziare una nuova vita, che poi io ho tradotto con il mio mettersi in gioco e finché non lo fai, non sei pronto per ricominciare.

    Sull’argomento le teorie sono tante, ma questa credo sia la più giusta e la più vera.
    Innamorarsi? Amare? Non sempre le due cose vanno di pari passo. 🙂

    Mi piace

  11. @ Luna: in un primo momento avevo pensato cos’è che potevi, poi ho realizzato, e così anche tu sei come l’amore di nonno Archimede, che quando sorride china da un lato la testa. Come la Luna appunto. 🙂

    Ed è verissimo anche quel che dici dopo, la paura di perderci è una cattiva compagnia e quando non c’è, ci s’innamora anche.

    Ciao a te e buona serata. 🙂

    Mi piace

  12. Antonella

    a proposito di luna, hai visto che bella nei giorni scorsi ? sul web ci sono foto bellissime , in alcuni luoghi era veramente enorme ! un bacione caro Archi, sei proprio un bel tipo !

    Mi piace

  13. Behhh non posso che condividere e approvare in toto il tuo pensiero sull’amore duraturo e maturo e… che anche se meno effervescente degli inizi resiste alle tempeste perché appunto sincero, reale e… vero.
    E’ un bellissimo pensiero… Nonno Archi compreso…
    Mi vien da raccontarti di un film che adoro… e che è andato in tv molte volte… si chiama “Le pagine della nostra Vita” http://www.youtube.com/watch?v=eO0SXYNFgFQ
    In questo meraviglioso racconto di un amore forse anche banale… c’è tutto il senso dell’amore che spero tutti noi si possa conoscere…
    Cambiano le anime, i pensieri… le vite, ma se ci si ama… e si vuol stare insieme… behhh la luna riesce a piegarsi mille volte a notte se si guarda dal proprio verso.
    **

    Mi piace

  14. @ Altrove: benvenuta innanzitutto, sì ho visto il film di cui parli, molto bello. L’amore secondo me attraversa diverse fasi nella sua vita, se si ha il coraggio di rimanere a vederle e quindi a viverle, io lo chiamo camminare insieme, complici e cosapevoli, come i due vecchietti che camminano per strada tenendosi per mano. 😉
    Grazie!

    Mi piace

  15. La luna si rivolta, il mare si capovolge, le stelle corrono impazzite per l’universo e tutto è più colorato, i gelati sono più buoni,il fuoco di un caminetto ti fa sognare..Ok!Ma tutto questo quanto dura?E soprattutto,è vera felicità?Ho commentato sul blog della tua amica Alessandra:”L’Amore come la Felicità bisogna nutrirlo non inseguirlo,altrimenti si sciupa!

    Mi piace

  16. arrivo ….in ritardo!
    Sara mi chiama….
    giorni duri questi, ma un pensierino a te lo lascio, mio caro capitano…
    belle donzelle ti circondano, perchè sei un cucciolotto adorabile ..hihihiihi
    dai sto giocando perchè a questo post se dovessi rispondere ti direi tante cose…io da incallita romanticona fuori moda ….guardo sempre quella che un tempo era mia sorella….amavo definirla così quando rientravo a casa e lei era alta o bassa in cielo…
    Mi ha fatto compagnia tante notti insonni…con lei ho riso e pianto…lei sa tutto di me…
    Le raccontavo i miei sogni la guardavo e sentivo che potevo fidarmi…
    Lei restava ferma e incantata …ed io pensavo che rotolasse sulla sabbia, si specchiasse sul mare, danzasse col vento…e nel vento….
    L’ultima volta che l’ho vista innamorata era a specchiarsi sul mare…tanto tempo fa…come Narciso
    rimirava di bellezza …poi misteriosamente è scomparsa…ma di lei ricordo tutto….
    Eh quante cose sa fare la Luna….una tra le tante è quella di non fasi mai dimenticare.

    (((((…un bel bacio alla mia Carlitasss..mi manca il cassero…e le cozze…e non solo!!! ))))
    Ciao capo…
    PS
    ho un problema con il convertitore…non mi converte!!!
    Il jpeg porca miseria….
    Ho fatto le foto in Raw ( o come cavolo si scrive) ma quando vado a visualizzare le foto ..mannaggiaaaaaaaaaa non me fa vedere, mi dice che sono inesistenti o danneggiate..eppure mentre le convertiva le vedevo!!!
    oimmei maledetta tecnologiaaaaaaaaaaaaa!!! aiutamiiiiii …evvabbbé te l’ho chiesto!!! uffff 😦

    Mi piace

  17. Lo so cara Venticello che sei una romanticona ad oltranza e quindi non mi meraviglia leggere che parli con la luna e che le racconti tutti i tuoi sogni. 🙂

    Grazie per “l’adorabile”, ma sai che se non fossi passata mi sarebbe sembrato mancasse qualcosa a questo mio post?

    ‘nnagg… domani ci sentiamo e così ti spiego gli arcani del RAW. 🙂

    ‘notte!

    Mi piace

  18. wow…che tempismo perfetto!!!
    ti lovvo!!!
    hahhahah bacio e notte..passo e chiudo…chiudo e passo !
    tvb ..vedi come son moderna???
    ma solo in teoria….perchè in pratica sono una frana!!

    Mi piace

  19. beh…e io che pensavo di trovare una barchetta in mezzo al mare…o un tuo racconto che parlava di un’estate particolare
    Del resto le tue parole : “Evvabè, da me troverai la soluzione del quesito. :-)” la raccontavano lunga!!
    Devo aver perso un passaggio..(rido) vado a rileggere il tuo commento, intanto ti auguro una buona serata! ^__*
    ciao..a domani!!

    Mi piace

  20. Buongiorno a te cara Alessandra, arrivo in ritardo, lo so, ma l’odore del buon caffè c’è ancora, per cui mi siedo e lo sorseggio piano piano, malgrado sia ormai freddo che, tra l’altro, a me piace proprio così. ‘zie! :-9

    Anche dalle mie parti la giornata è meravigliosa, ma non è certo una nuvoletta dispettosa che non me la fa vivere tutta, al contrario, nel caso m’impegno di più.

    E vista l’ora, ‘pranzo :_)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...