*** Ma è quel che appare?

Che strano vederti pian pianino camminare dall’altra parte del marciapiede, un passo dopo l’altro, dinoccolato, come se la fretta per te fosse tutt’altra cosa, eppure ti riconosco da quell’affanno che non hai ancora abbandonato, un respiro lieve ma intenso, così come il tuo sguardo, che sembra fissare qualcosa d’importante, ma che per un attimo si gira come una carezza.

Che strano averti persa senza neanche sapere come mai, sì, persa per strada, nell’attimo in cui mi stavo domandando cos’era che alla fine ci aveva relegato in quella folle corsa nata per rincorrere emozioni, persa per strada, girato l’angolo, l’ultimo a destra, quasi in fondo al viale, prima ancora che pensassi a qualcosa da inventare, prima che capissi il dono migliore da farti come regalo.

Che strano sentire senza percepire di rimando un sentimento, un filo di voce che può voler dire altro, tante parole ma che non hanno più alcun senso, perché ciò che veramente avrei da dire, mi muore in gola e l’attesa per il momento giusto, è ormai passata.

Che strano, oggi c’è il sole che risplende e ciò che mi era parso ieri, forse non ha più alcuna importanza; Bull terrier cucciola di colorazione ambrata, con un occhio color tenerezza, cercasi disperatamene!

Annunci

27 pensieri su “*** Ma è quel che appare?

  1. che dolce questo post..con finale a sorpresa ^__^
    Amo molto gli animali e detesto chi li abbandona, in particolare in questo periodo quando urge sentirsi liberi per partire in villeggiatura. Li considerano un peso.
    Io ho un cane che adoro, per me fa parte della famiglia. Non ti nascondo che è il primo che cerco quando entro in casa e mi ricambia con un affetto che neanche puoi immaginare
    Pensare di smarrirlo è un incubo!

    ‘giornooooo :))

    Mi piace

  2. BuonGiorno Alessandra, è andato tutto bene mare, sole, sole mare mare sole?

    Immagino di sì. 🙂

    Sì, il finale di questo post è a sorpresa, lo confesso, ma è anche molto ironico allo stesso tempo, si tratterà quindi di una cucciola di Bull Terrier di colorazione ambrata con un occhio color tenerezza oppure magari di una donna che camminando dall’altra parte del marciapiede, un passo dopo l’altro, dinoccolato si è persa strada facendo girato l’angolo, l’ultimo a destra, quasi in fondo al viale? E allora la domanda è senz’altro d’obbligo, ma è quel che appare?

    Scusami, ma oggi mi piace giocare un po’.
    ‘pranzo! 🙂

    Mi piace

  3. ma è quel che appare?
    Il cane senza dubbio!!

    Il mare è andato bene, nonostante la tempesta, nonostante il temporale, nonostante la folla, nonostante la noia che ha avuto la meglio!!

    “Scusami, ma oggi mi piace giocare un po’”..solo un pò????
    comincio a conoscerti e oramai la tua mancanza si avverte quando sparisci…senza il tuo modo giocoso di comunicare tutto appare di una desolazione infinita.

    Sto tamburellando le dita sulla scrivania mentre sono in trepida attesa…Dove sei finito oggi???? uff

    un ^_________^ per te!!

    Mi piace

  4. @ Alessandra: no dai, oggi sono stato veramente impegnato e non era un gioco, ho giocato invece con il mio post, quello sì, perdonato? 🙂

    Beh, adesso sono io che tamburello in attesa di un tuo commento in risposta al mio commento, mannaggia di una mannaggissima mannaggina, come direbbe il mio amico Alan. 🙂

    Quindi ieri è stato brutto al mare, qui invece in città, c’è stato bel tempo.

    Mi piace

  5. @ Alessandra: beh, la città l’ho già detto, Alan (Alanford50) è un amico blogger che guarda caso è proprio seduto accanto a te e con il quale, pungolato dai miei post, ogni tanto facciamo delle bellissime conversazioni. E’ anche una colonna portante di questo blog e sono felicissimo per questo.

    Così, giusto per rispondere.
    A proposito, avrei un paio di domande da farti, ma puoi ovviamente astenerti dal rispondermi… 🙂

    Mi piace

  6. sono tutta orecchie….
    chiedi pure!! ^__*

    PS Giusto per dire…ehm..non mi hai mai detto dove abiti…ti stai confondendo con un’altra GRRRRRRRR (sorrido)
    Ho sbirciato il blog di Alan ma credo che sia privato..o forse sono sbadata io!!

    Mi piace

  7. Naaaaaaaaaaaa, non sempre è quel che appare, anzi spesso ci sono dietro delle fregate…. sto dicendo in generale ovviamente. Molto bello quello che hai scritto, si legge stupendamente e poi c’è il finale che coglie di sorpresa, ma con te non mi meraviglio, c’è sempre da aspettarsi di tutto hihihi, tremendooooooooooo!!
    Baciotto, Pat

    Mi piace

  8. Cara Alessandra c’è tempo per chiedere, c’è tempo e vedrai che prima o poi spunterò fuori, discretamente però e invece per quanto riguarda Alan ha chiuso il suo blog l’anno scorso mi pare, ed è stato un vero peccato, ma non è scappato via come tanti blogger che hanno chiuso, anzi, c’è sempre stato e continua ad esserci in un confronto leale e lo ringrazio per questo, la sua presenza è preziosa, perché mi da la possibilità e non soltanto a me, di riflettere, di dare un senso insieme ad altri a questa mia avventura, che è nata principalmente per comunicare dei pensieri, non importa se diversi, delle sensazioni, delle emozioni. Ha anche partecipato all’avventura di The Best Magazine, ha scritto un pezzo strepitoso su una mia foto, che poi ho pubblicato sia sul mio blog fotografico che sul magazine di Teh Best Magazine. Se vuoi leggerlo lo trovi nel mio blog fotografico a questo indirizzo, lui ovviamente scrive benissimo : http://ilmondodiarthurphoto.wordpress.com/2012/04/13/vicoli-2/

    Eccoci! 🙂

    Mi piace

  9. Devo dire la verità che anch’io all’inizio ho pensato ad un donna, poi alla fine parli di un cane, ma potrebbe comunque essere una donna con la quale hai chiuso una storia d’amore, che ha un bull terrier femmina alla quale ti sei particolarmente affezionato e che ora ti manca tantissimo, più della donna! 😉
    A proposito che colore è il color tenerezza ?
    Ciao
    Marta

    Mi piace

  10. @ Marta: Cos’è il color tenerezza? E’ il colore dell’amore, quello stesso di chi quando ti guarda china da un lato la testa e ti sorride con tenerezza appunto. 🙂

    La storia è controversa e a dire il vero mi sono divertito a scriverla. C’entra una donna, senz’altro, poteva non esserci un finale a sorpresa? In una storia che si rispetti, dove c’è una donna, sempre. 🙂

    Ciao carissima, buona serata. 😉

    Mi piace

  11. @Alessandra & @Arthur
    Grazie per Vostre bellissime parole, siete trooooppppo buoni, trooooppppo buoni, in realtà, tanto per farmi conoscere un pochino da Alessandra è solo che solo un vecchio millenario, difatti è ormai risaputo che con i miei 999.999—–>9 anni forse e badaben, dico forse, sono l’ultimo degli Higlander e vivo là nel profondo Nord/Ovest, dove fischia il vento, scivola il camoscio e urla la bufera, ovviamente scherzo 🙂 🙂 .
    Caro Arthur, ancora grazie per le belle parole (i miei due neuroni ancora vivi, stranamente anzichè litigare come di solito, quaesta volta gongolano 🙂 ) grazie per la bella considerazione che hai di me, considerazione che ben sai è assolutamente ricambiata. Ciaooo neh!

    Mi piace

  12. Caro Alan, grazie e di cosa? Dicevo proprio ieri che quello che apprezzo di te è la lealtà, una qualità rara ai giorni d’oggi e qui se chiamiamo in causa i tuoi due neuroni, mi sa che questa volta mi danno ragione. Indubbiamente tu fai parte di quelle persone che hanno aiutato questo blog a vivere e a crescere, io ci ho creduto e chi mi ha seguito, mi ha aiutato a crederci, in un cammino che come tu ben sai, non sempre è stato libero da imprevisti, ma la vita è questa, virtuale o reale che sia. Sarai anche millenario, ma l’ironia non l’hai mai persa ed è una cosa fantastica. 🙂

    Mi piace

  13. @ Alan
    che simpatico che sei Alan..peccato che sono arrivata tardi
    Hai unito armi e bagagli e ti sei rifugiato nel profondo Nord/Ovest, dove scivola il camoscio ,urla la bufera e dove fischia il vento, lasciando appunto il tuo blog in balia di correnti non sempre calde.. ^__*
    Nella vita mai dire mai..e io spero in un tuo ritorno
    Così..giusto per conoscerci un pò!! :))

    Mi piace

  14. @Alessandra
    Grazie per il simpatico, noi ultramillenari siamo così 🙂 :), a parte gli scherzi, circa il mio eventuale ritorno posso dire che come giustamente afferma il buon Arthur in realtà non me ne sono mai andato veramente, semplicemente ho litigato con le parole, sono giunto al punto di non credere più troppo in loro, quindi ne ho preso una certa e sana distanza, ma ogni tanto, spinto dai miei due teribbbbili neuroni ancora vivi faccio capolino nei blog’s di Arthur e mi regalo l’ardire di commentare i suoi bellissimi post e le sue bellissime immagini fotografiche, quindi anche se saltuariamente l’incrociarci sarà un vero piacere.
    Ciaooo neh!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...