Un bambino che nasce.

E nell’attesa di trovare nuove ispirazioni, vi lascio con una poesia di mio padre Santi che, insieme ad una mia foto, avevo già pubblicato nel Magazine ScrivereGiocando del Natale 2010.

Buona lettura!

Un bambino che nasce

Un bambino che nasce, è come un fiore
che schiude i suoi petali.
Ma se il vento infuria e
pioggia e grandine offendono il suo stelo,
copritelo, o mamme, vigilate che
non disperda il suo profumo.
Ad aver cura di un bimbo
basta l’amore.

Santi

Bambino_Nasce-Poesia-Scriv-2010_a
 
©_Copyright
 
Annunci

56 pensieri su “Un bambino che nasce.

  1. Quanta dolcezza racchiudono le parole di papà Santi e quanto amore di padre, amore di un uomo con il massimo rispetto per le creature indifese. E’ tenerissima, bellissima.
    Bella anche la foto che hai associato, con quel frugoletto dolce dolce tutto da sbaciucchiare 🙂
    Ciao ciao….

    Mi piace

  2. rosy

    Dolcissima e tenera la poesia di tuo papà.Dona serenità..

    stasera è un po’ tardi, ma non avevo sonno
    Buon giovedì Grande Arthur ^____^
    e sempre piacevolssimo leggere il tuo blog

    Mi piace

  3. Grazie Mari, hai letto le altre poesie di mio padre che ho pubblicato? Se hai voglia, c’è una pagina dedicata. E per la foto, grazie, beh, faccio del mio meglio. 🙂

    Mi piace

  4. Aspettando che il Bandoneón si decida per riprendere a suonare, nel chiacchierio sommesso della sala ci si vede quasi per caso; uno scambio veloce di sguardi, un leggero cenno del capo, e poi avvicinarsi con dei passi lenti al ritmo di una musica che suona solo nella mente, due corpi che s’incontrano senza conoscerne i contorni, ma senza per questo chiedersi perché.

    Una mano stretta nell’altra, ancora un attimo mentre gli occhi negli occhi si abbandonano; e già si sentono le prime note che, come a prendere fiato, delicatamente sgorgano in una lenta armonia nata per avvolgere, la mente, l’anima, o forse soltanto l’inizio di un altro abbandono.

    E in quell’inizio, un leggero dondolio del corpo che lascia una nota dopo l’altra entrare dentro. Il braccio che la cinge su per le spalle, l’abbraccio, l’unione di due corpi che prima si cercano, poi si sentono e poi ancora si riconoscono; la sensazione di una perfetta simbiosi che non ha bisogno di un motivo per esistere.

    Incomincia passo dopo passo, il capo chino da un lato, gli occhi socchiusi e il respiro trattenuto a stento, e nel mentre, armonia di giravolte, volteggi di gambe che nell’aria disegnano sensuale melodia.

    Tango!

    https://ilmondodiarthur.wordpress.com/2013/07/07/tango-2/

    Mi piace

  5. Mi ha colpito molto l’immagine… è di una tenerezza infinita.
    Le parole della poesia mi ricordano una persona: tu!
    Tuo padre ti ha lasciato un’eredità importante: la sua dolcezza, la sua gentilezza, la sua sensibilità, il suo carisma e oggi albergano in te… e questo ti rende una persona singolare agli occhi di chi ti conosce.

    Ho sbirciato un po’ di video da te inseriti… ho ascoltato musica molto coinvolgente… una te l’ho rubata!!!!

    Buon risveglio Arthur..che sia per te una bella domenica… di sole!!

    Mi piace

  6. ‘nnagg… quanti complimenti, mannaggia, praticamente stamattina non cammino, volo, praticamente lievito in una dimensione surreale. Grazie Alessandra, sei molto cara, sì, mio padre era una persona molto sensibile e con molto carisma tra l’altro, sarei felicissimo se avessi preso da lui anche solo una minimissima parte e non lo dico per falsa modestia.

    Ma adesso devo confessarti una cosa, ‘nnagg… 😳 se non fossi passata mi sarebbe sembrato mancasse qualcosa, una voce, la tua, della quale non potrei farne a meno. 😳

    ‘zie!

    Vabbè, mi ricompongo, ehmmm… ho visto il video che hai “rubato”, bellissima la musica, io l’adoro, ottima scelta. 🙂

    Buona domenica anche a te, sole, sole, sole! 🙂

    E visto che si parlava (anche) di tango…

    Ciao…

    Mi piace

  7. Tu per me sei una persona molto cara…fai parte della mia realtà oramai e non potrei allontanarmi da te…quindi..mi avrai tra i piedi per un bel pò!! sorrido!

    Bello anche questo video ^__*

    Scappo al mare…bacio!

    Mi piace

  8. rosy

    Ciao ..qui piove , non sono fortunata come Ale che , beata lei può andare al mare , e sono venuta a dare una sbirciatina da te :)) Ho visto che hai postato bellissimi video di tango.Uno dei balli più sensuali.Adoro ogni tipo di ballo. Vado a preparami ,più tardi, andremo da nostri amici che hanno un casale in campagna e data la giornata lofia,organizzeremo qualcosa per una cena assieme ^___*
    Ti abbraccio Arthur ^___^

    Mi piace

  9. Anche da me, Rosy, ha piovuto tutto il giorno. Oggi ho fatto completo relax e mannaggia, che fortunata che è Alessandra ad avere il mare vicino, mannaggia. 🙂

    Un abbraccio anche per te e visto che è già domani, buon lunedì. 🙂

    Mi piace

  10. Come trovare altra definizione se non:pennellate d’arte che si librano come farfalle,a tratti tenere, ma non effimere;in poche parole l’arte pura delle piccole cose.Un bacio al tuo papà..arriverà senz’altro! 🙂

    Mi piace

  11. Antonella

    e questa mi mancava ….. la metto subito nel mio archivio !!! miiiii che bello leggere queste poesie …….mi sembra di tornare piccola , quando mi piaceva raccogliere le conchiglie sulla spiaggia …..baciotto caro Arthur !

    Mi piace

  12. Helen

    Tenere e dolci rime ..
    .penso che basti l’amore per curare tante cose, ma per un bimbo davvero ne occorre molto di più! Una madre lo sa! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...