Ed io che sono un uomo, mi vergogno.

Leggo stamane su Repubblica un articolo “La pagina della vergogna” che parla di una pagina che è stata postata su FB che per i suoi chiari contenuti incita all’odio razziale.

Sembra che da più parti siano arrivate proteste perché questa pagina fosse rimossa, e proprio in questo momento, mentre scrivo, sembra sia stato fatto.

Non sono iscritto a FB e men che meno ci tengo ad esserlo, ma al di là di queste bazzecole personali, mi domando cosa spinga le persone a scrivere cose che chiunque dotato di buon senso dovrebbe ritenere offensive per tutto il genere umano e di conseguenza per se stesso.

Non discuto sulle idee e sulle convinzioni personali, ognuno è padrone di pensarla come vuole e per fortuna aggiungo, la libertà di pensiero è come l’aria, toglierla sarebbe come soffocare, ma cosa c’entra tutto questo con quanto scritto in questo post e nei vari commenti?

Esprimere le proprie idee vuol dire necessariamente mettere alla gogna mediatica della gente che ha come unica colpa di voler vivere una vita più dignitosa al riparo da ingiustizie e povertà?

Quanta di questa rabbia espressa con parole cieche, senza alcun senso, nasconde una violenza ancora più grande?

Non esprimo un giudizio morale sulla cosa in sé, non m’interessa, ma temo per me, per loro, per noi tutti insieme, tempo per chi di fronte alla morte non ha neanche il pudore di stare in silenzio.

Ho paura di fronte a chi per un attimo di visibilità passa sopra ogni cosa, anche sopra al più elementare dei diritti dell’uomo, la sua sopravvivenza.

Annunci

26 pensieri su “Ed io che sono un uomo, mi vergogno.

  1. Un signore mi disse che la mia libertà finiva dove iniziava la sua…Certi confini sono così sottili.

    Il rispetto è evidentemente qualcosa che esula da ogni “grazia di Dio”.
    Spesso l’essere umano dimentica le proprie origini. Il rispetto si insegna qualora se ne fosse dimenticata l’esistenza.
    ..e anche la decenza.
    Mi spiace leggere queste cose..
    fb è uno strumento strano. Spero perda la sua potenza mediatica

    ciao Arthur…
    v

    Mi piace

  2. Detesto FB proprio perchè spesso viene utilizzato per colpire le persone e invadere la privacy di chiunque.
    Non sapevo di questa notizia e resto senza parole.
    Certo che la gente non si ferma dinanzi a nulla, non conoscono la vergogna e il rispetto!!
    Ciao Arthur…trascorri una bella serata!

    Mi piace

  3. Non sapevo di questa pagina perchè non sono su FB, dire vergognosa è poco. Ma purtroppo non è solo questa ad esserlo, si sentono commenti in giro da far venire i brividi e indurre alla rissa (per chiudere con un cazzottgo per sempre le loro bocche); dici bene che ognuno è libero di esprimere i propri pensieri, ma accidenti qui la cosa è grave. Un pensiero espresso dovrebbe portare alla costruzione di qualcosa e non ad avere pensieri irosi come stò avendo io in questo momento.

    Mi piace

  4. Cara Ventolino, purtroppo le persone parlano solo perché hanno la bocca e non si rendono conto di quanto male facciano per prima cosa a se stessi.

    Ciao cara Ivana, buona serata. 😉

    Mi piace

  5. Il rispetto cara Alessandra, cosa è? Viviamo nell’era dell’indifferenza, a furia di vedere nei media cadaveri e sangue dappertutto, non abbiamo più la cognizione di una realtà che va man mano disgregandosi. La colpa è anche di chi fomenta questo odio per scopi personali, magari per una manciata di voti e questo è ancora più vergognoso.

    Ciao Alessandra, trascorri una buona serata anche tu e riguardati. 😉

    Mi piace

  6. @ Fulvialuna: la rabbia è tanta, così come la vergogna che si prova nel leggere certi commenti, come se la vita umana non avesse nessun valore. Alle volte mi domando, ma si rendono conto di quel che scrivono?

    Secondo me no, è tanto l’odio che provano che tutto il resto non conta.

    Che immane tristezza!

    Mi piace

  7. ..dipende sempre dall’ uso che se fa delle cose….
    internet è terra di tutti e alla fine di nessuno. Fb è solo un’ isola in-felice come tante altre….finirá anche questa epoca ma ne arriverà un’altra e cosí via…
    La cosa brutta è che siamo uno strumento nelle mani invisibili di chi muove questi fili che sono una lama a doppio taglio.
    La società è quello che vedi e che leggi.La trovi qui e su fb, su Twitter e su altre piattaforme magari meno famose ma sempre raggiungibili e leggibili.
    E’ un mondo cosí spaccato il nostro che onestamente non lo capusco piú.

    Oer ora baci grandi
    v.

    Mi piace

  8. Più che altro Marta queste persone pensano che solo perché hanno qualche sicurezza possono permettersi il lusso di sparare sentenze contro chi magari avrebbe bisogno di altro.

    Gente pretestuosa e ignorante.

    Mi piace

  9. Hai ragione Ivana, siamo manovrati, uno strumento per scopi ben più importanti, ma l’odio non ha mai portato a nulla, se non a tragedie immani, il problema è che quella gente non se ne rende conto. Come tu sai non parlo mai di politica nel blog, ma credo che ogni tanto bisogna farlo, è l’insieme delle voci che fa la forza, spero che sia così, anzi, ci voglio credere.

    Mi piace

  10. Ebbene caro Arthur che dire, ognuno dimostra quello che è in ogni circostanza ed in ogni modo possibile, FB non è diverso da ogni altro spazio del web e del reale, spazio nel quale come dappertutto ci sono persone che sono intelligenti, oneste, sincere e leali e non si nascondo e queste persone generalmente non si nascondono neanche nella vita reale, e poi come in ogni forma di rapporto umano c’è chi ne approfitta per esprimere il peggio di se o anche solamente quello che nella realtà è, FB essendo uno spazio che consente di scrivere senza limiti di numero di parole consente la gestione più approfondita di tematiche che molto spesso vede le persone divise in fazioni (chi è pro e chi è contro) ma come succede anche nel reale c’è chi lo sa fare usando la lingua madre nei modi più consoni e chi sa solo esprimere la propria insoddisfazione ed ignoranza e di conseguenza usa anche termini e modi indicibili, resta poi da dire che il livello della cattiveria delle persone è estremamente alta, e più il tema (quasi sempre politico) è scottante e di attualità, più il tema tocca le persone da vicino più si incorre nella vera realtà umana, quella che non si riesce e non si può nascondere, quella del livello più basso per intenderci.
    Poi c’è una categoria a parte i cosiddetti “TROLL” che in genere si nascondono dietro a dei Nick fittizi e di scarsa fantasia, gente pagata e non, o che lo fa anche solo per il gusto di farlo, oppure per visione contraria al contenuto del post, gente che si infila nei gruppi diciamo avversari per spargere zizzania e cattiveria condite con falsità ed insulti che hanno molto poco di corretto e di umano, gentile ed onesto, ma così è la vita anche nel reale, solo che non abbiamo il mezzo di accorgercene, nel reale quasi tutto avviene alle spalle dell’interessato.
    Nel panorama politico attuale c’è poi un movimento di cui ovviamente non faccio il nome che utilizza la rete per portare a conoscenza dei cittadini il loro punto di vista e il loro lavoro nelle sedi istituzionali, perché convinti che sia il metodo più democratico per portare la democrazia a livello dei comuni cittadini, ovviamente questo movimento semirivoluzionario è molto osteggiato dai classici partiti politici, specialmente nelle sedi istituzionali e dai media che si sono coalizzati per combatterli, di conseguenza sono seguitissimi su FB e di conseguenza sono molto presi di mira dai vari TROLL mandati dai partiti avversari, e si sa che in politica ogni arma è consentita anche quella che colpisce le persone innocenti e serie e i colpi bassi fanno parte del gioco, sta a chi legge (FB) saper trovare (documentandosi) la propria verità cercando di imparare a distinguere e non tenere conto di chi invece viene sul web per interesse e tornaconto proprio o del partito di sudditanza, questa categoria di persone non hanno l’intelligenza di non mostrare il peggio di sé, facendosene addirittura un vanto, un punto di forza, dimostrando ulteriormente la propria pocaggine, peggio per loro, bisogna comunque stare molto attenti a queste persone sia sul web che nel reale.

    Ma come ci siamo detti già altre volte nel web come nel reale si trova di tutto, il buono, il cattivo, il bello ed il brutto.
    Ciaooo neh! Alla prox.

    Mi piace

  11. Concordo con tutto quello che hai detto caro Alan, ho solo una speranza, che il livello di comunicazione si evolva in qualcosa di migliore, la rete non può essere la mera rappresentazione di una realtà già fin troppo compromessa, ma lo stimolo per migliorare, per trovare nuovi modi di espressione, spero non sia soltanto un’utopia.

    Grazie per il tuo commento e buona giornata. 😉

    Mi piace

  12. Non lo so Arthur, forse la domanda più in generale è “cosa spinge la gente ad odiarsi”.
    Quasi su ogni argomento c’è gente che si scanna, e si scade nell’insulto alla velocità della luce. Per farti un esempio stupido, se vai sui forum di moto prima o poi qualsiasi discussione degenera in harlisti/bmwisti contro tutti, così come se vai sui forum di informatica degenerano in utenti windows contro utenti linux.
    Forse c’è un istinto alla divisione insito nell’uomo?

    Mi piace

  13. La civiltà è pregio e virtù a questo punto!
    Abbiamo esempi di grandi trascinatori di pensiero….come di grandi opportunisti…
    Il mondo sarà sempre diviso in due, o tre e quattro postazioni dalle quali ognuno tirerà l’acqua al suo mulino .
    La ragionevolezza dovrebbe essere esempio preso da chi è esposto ai media…ma lo sappiamo tutti che tipo di persone son mescolate tra le prime file.
    Partendo dalla scuola a tirar su è uno sfacelo!
    Non voglio fare, e non è mia intenzione accusare nessuno, di tutte le erbe un fascio. Qualcosa di buono c’è e resiste a questo vento gelido.
    Ci sono situazioni drammatiche in cui è chiamato lo Stato per poterle risolvere, ma non c’è “volontà”, altra parola chiave.
    Noi cittadini abbiamo il potere di decidere ma a me sembra tutto così grottesco che non credo più nelle istituzioni da un po’ di tempo.
    You tube, canale dalle molteplici funzioni, rende merito a tante situazioni tenute sotto banco…
    le iene lavorano rincorrendo politici ignoranti, scoprendo vari altarini che altrimenti ci sarebbero ignoti. ma cerchiamo di prendere tutto con le pinze ed analizzare bene i fatti. Non tutto può esser vero…ma che c’è una divisione netta nella razza umana , questo si, io ci credo!
    Chiaramente è un mio pensiero….
    Ciao Art!

    Mi piace

  14. Si condivide spesso l’inutile… si condividono scemate… o cose abberranti…. spesso perchè “così fan tutti” o perchè “altrimenti sei tagliato fuori”…
    E in tutto questo non si capisce che siamo responsabili del nostro dire e del nostro fare. nel bene e, soprattutto, nel male.
    Buona serata.

    Mi piace

  15. rosy

    Ultimamente Fb e similari sembra facciano a gara a chi si esprime in modo più grezzo e dissacratorio. Personalmente non mi piace fb,lo considero al limite dell’idiozia, leggermente meglio twitter . Mi fa un po’ paura questo modo di esprimersi da parte di certe persone che non hanno nessuna vergogna a scrivere simili imbecillità .

    Dolce notte Caro Amico e buon giovedì
    ^___^

    Mi piace

  16. @ Cinciamogia: sì, l’uomo per istinto probabilmente tende a odiarsi, altrimenti non si spiega il perché di certi atteggiamenti, ma la cosa più vera credo che sia il fatto che la gente, tanta gente, è ignorante, parla solo per il gusto di farlo e poi oggi c’è un po’ la cultura dell’indifferenza, soprattutto verso il male degli altri.

    Ecco!

    Mi piace

  17. Si Calo, si tende con estrema superficialità a condividere tutto, come giustamente dici tu, ma per il resto l’ignoranza e l’indifferenza la fa da padrone purtroppo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...