Ve la ricordate Erzicovina?

Tra le tante cose fatte durante questa mia avventura blogghiana, ci sono anche alcuni personaggi che mi sono divertito a inventare, ma prima ancora che sul mio blog, in quello di Diemme, dove allora, ospite fisso, tra una chiacchierata e l’altra, nel mitico “Angolo delle Chiacchiere”, ci si divertiva giocando con le parole. Ed è lì che è nata Erzicovina della Contrada delle Valli Ruspantisì, proprio lei che c’ha classe, mica acqua fresca. 

E allora, poteva LEI non sapere di Galateo?

Maddai!!!

Non ricordo quale fu la domanda galeotta di Diemme, fatto sta che Erzicovina chiamata in causa, così le rispose:

Eddai Diemme, con me, Erzicovina, ti puoi confidare, lo sai che ci ho classe!!!

A proposito, il coltello va a destra, la forchetta in mezzo e il cucchiaio a sinistra. Il bicchiere del vino vicino alla mano, (per facilitare la presa… ) quello dell’acqua buttalo pure via che non serve, il tovagliolo va annodato intorno al collo e le gambe, sempre accavallate. Quando bevi, mi raccomando al dito mignolo, che deve stare sempre alzato e dopo aver bevuto un bel sorso, sciacquarsi bene la bocca, cosi ogni frammento di cibo lo porti via. Mangiare sempre con la bocca aperta, così fai vedere al padrone di casa che hai apprezzato il cibo (che ci hai in bocca… ), e se ti viene voglia di un ruttino, fai pure con comodo, che vuol dire che stai digerendo tutto quel buon cibo.
Quando finisci di mangiare, se ci hai le mani unte, puliscile pure sui pantaloni del vicino, tanto stai certa che lui capirà.
Bene cara Diemme, questo è l’estratto del galateo delle Valli Ruspanti, e se qualcuno ti dice qualcosa, non dargli retta che tu lo sai benissimo, io ci ho classe, mica acqua fresca.

A proposito, venendo da te, ho incontrato un bel figone che mi ha detto di salutarti appassionatamente.
Mi pare si chiamasse Artico, no, Arciode, no aspetta, Archimelohafattofare, no, Arthur, credo… che nome inconcludente!!!

Boh!!!

Erzicovina delle Valli Ruspanti

‘nnagg…!!! 

Beh, nell’attesa di inventarmi qualcosa di nuovo, ci sta che Erzicovina vi faccia compagnia e mi raccomando, seguite alle lettera i suoi consigli. 

sì, proprio lei che c’ha classe, mica acqua fresca!!!

Annunci

13 pensieri su “Ve la ricordate Erzicovina?

  1. Ahhhh…
    Ma allora é Erzigovina delle Valli Ruspanti che ha inventato il detto: Quando la bocca mangia e il sedere rende, lascia le medicine a chi le vende!
    Tres chic!
    Bentrovato al padrone di casa e ai suoi ospiti!

    Mi piace

  2. Ma qui si mangia!!!
    Con la Erzi mi ci passerei una serata brava, di quelle che sanno di toccata e fuga ma se si può si resta pure tre giorni e 5 notti.
    Mi piace la Erzi….però mi paiceva tanto la Carlitasss, quella con le ricettine bone bone che se mangiavi ci ritornavi da lei.
    E poi quelle serate a preparar l’elisir di cozze….eh che tempi.
    Dormivo sul cassero , ma anche nella stiva e a volte in cabina….e si rideva tanto tanto.
    Anche perchè avevamo un capitano brigante. in ogni porto tante fanciulle rovinate, mariti traditi e tradimenti.
    Tirar su l’ancora e scappare ormai era una strana abitudine.
    Che poi era il Capitano ma poteva essere anche l’Arthurino dell’Erzigovina o Don Tempestino o meglio ancora il figlio del fornaio, bruttino e pieno di farina.
    mah, alla fine però si scappava tutti…tra abitanti e pescatori era guerra dichiarata al marinaio.
    per questo la notte si faceva l’Elisir di lunga giovinezza…un tritume di cozze, acqua salata e zuccherata e poi l’ingrediente segreto….eh, quello è rimasto tale perchè non me lo ricordo più.
    Comunque ci si manteneva giovani e pimpanti, snelle , pelle ambrata e capelli al vento…mica noccioline!
    Ormai sono ricordi, io sono ingrassata 41kg e 2 etti scarsi, sono anche un po’ rintronatella a dirla tutta.Ho tante rughette ma quelle son’espressione sbigottita e i capelli a suon di stare al vento, se ne sono volati via. Va beh, porto la parrucca e quendo la caplotta mi prude, metto il turbante .
    madò, sembro una diva del porto di Livorno…e si sa laggiù come sono gli scaricatori!
    Mi chiamano da ogni dove….ma io non vado. Potrebbero innamorarsi e perderei la mia libertà.
    dovrei venire a leggere di nascosto ed è una cosa troppo brutta.
    Giusto?
    Bon, detto questo mi ritiro , devo fare agricoltura ai miei piedi e pure bacinnelle galbaniche …hanno quel retrogusto di bietola e tortellini alla ricotta niente male e ho pure tanta fiducia!
    Buonanotte signore e signori.
    Pure io sono chic.E tanto tanto.
    v.

    Mi piace

  3. Scusami il ritardo Ventolino, ma sai com’è. A proposito, com’è?

    Ho riso tanto leggendoti, mi sembrava di essere tornato ai vecchi tempi. E infatti ho sentito Carlotta ricordandole che l’avevi citata, quando mtu, lei e Patrizia, anche lei scomparsa (***), ne facevate di cotte e di crude in mia assenza.

    Vado a lasciare un segno sul tuo blog, dove ho visto delle bellissime foto che hai pubblicato.

    Arrivo!!! 🙂

    ps: ma Patrizia, che fine ha fatto??? 🙂

    Mi piace

  4. Mi sa che la Pat è strapiena di lavoro…
    spero solo quello e non influenza ….con questi cambi repentini di clima non si capisce mai che mettersi!
    Torno Arthurino caro….te mi fai scoppià la pancia dalle risate.
    Baci baci

    Mi piace

  5. Aurore2014

    Ai tempi di Erzicovina non avevo ancora incontrato questo bel posticino, caro Arthur, però mi sono divertita molto a leggere questo post che racconta di lei… 🙂 Sai, io vivo in un paese che è proprio in una zona che potrebbe chiamarsi “Valli Ruspanti”, eheh… pensa che abbiamo (davvero) un consorzio che si chiama “Valli Grandi” ma si potrebbe anche aggiungere l’aggettivo “ruspanti”, ci andrebbe a pennello perché qui l’origine “nobile” come quella di Erzi ce l’hanno in tanti e conosco molte persone (ahimé, vivendo qui è inevitabile) che “c’hanno” la sua stessa classe e conoscenza del galateo.. 😀 Perciò se dovessi passare qualche ora con Erzi non sarei poi tanto a disagio, semplicemente mi divertirei un sacco a riconoscere in lei le caratteristiche di molte persone di “classe” che conosco. Invece mi piacerebbe assai di più incontrare quel “bel figone… dal nome inconcludente”… eheh 😉
    Buona serata caro Arthur, un bacione.

    Mi piace

  6. Beh in effetti di Erzicovine ce ne sono tante in giro, sia nelle grosse città che nei piccoli centri, e non sempre sono simpatiche come la “mia” Erzicovina. -:)
    Comunque sarebbe interessante venire dalle tue parti, e magari cerco di convincere anche quel “bel figone” dal nome inconcludente.
    Vedrò cosa riesco a fare cara Aurore. -:)
    Ciao e buon giovedì.

    Mi piace

  7. Patrizia al momento non è strapiena di lavoro, ma ne ha strapiene le pelotas (l’ho detto elegantemente come lo direbbe Erzegovina, quindi non brontolate hihihi) e non ha molta voglia di stare al pc, anzi a dire il vero ci si addormenta davanti e spesso da delle capocciate sul tavolo da tanto è rintronata perché non dorme a sufficienza.
    Comunque qua leggo che si parla di bei “figoni”… ma sicuri che ne esistano ancora?? Mah io non ne vedo molti, ormai sono parecchio artefatti non originali, belli tosti come una volta.
    Di quelli che gli daresti una bella pacca sul sedere, (me lo ha suggerito Erzegovina che si deve fare così con i “figoni” ). Ma ho letto bene?? Ventolino pesa solamente 41 kg????? Ammappate, se tira vento vola via sul serio, è una piumaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
    Mi mancano le serate passate a ridere con tutto quello che veniva scritto, eh sì, ne combinavamo proprio delle belle, soprattutto in mancanza del signorino Arthur hihihihihi, che quando entrava nel suo blog trovava di tutto e di più ahahahah.
    Non è che stiamo invecchiando?? Oddioooo stiamo facendo il blog ospizio??? Naaaaa, non è possibile, siamo sempre pimpanti come prima, solo più impegnati da tante cose, o rogne….
    Bacioni a tutti e buon fine settimana.
    Pat

    Mi piace

  8. Cari miei belli. .son sbucata dalla sotto-stiva entrando dalla grata per il deposito carbone. .Son tutta nera nera. .ma metto in risalto gli occhi! 😉 Un bacio ai miei compagni di avventure, la Carlis è tornata a fare il giretto, per dare un bacetto a quelli che mi ricordano in primis e poi anche agli altri( che poi un bacio non fa male.. và! )Ho portato l’ingrediente segreto per un altro po’ di elisir. .Ahi quante acrobazie si devono fare per sta giovinezza !😄😄

    Mi piace

  9. Mi hai divertito molto con questo post , Arthur, sto ancora ridendo…..La “raffineria ” di Erzi è davvero di gran classe :))) Anche Semprevento però non scherza affatto in materia . Un vero spasso leggere i suoi commenti …Leggendo i vs. commenti mi vengono in mente quei gran machi che trovavi da ragazza quando si andava nelle balere alle sagre paesane …. col fisico da gabbibbo, i capelli col riporto e lo stuzzicadente tra i denti arrivavano dicendo..
    “baliiiii bela bionda” ??
    Naturalmente non ci ballavi mai, ma facevamo delle ghignate enormi. Ahahahahha………
    Ribuonanotte carissimo
    a presto , Bye
    Rosy

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...