Un sorriso! Aspettami che arrivo.

Ventaglio_riflessi

La scena sempre la stessa. Passano gli anni, cambiano le abitudini, la tecnologia imperversa ma le speranze e gli approcci in amore non cambiano mai.

Oggi – solita pausa pranzo, solito centro commerciale – ero a mangiare qualcosa e, tanto per non cambiare abitudine (…), tra un boccone e l’altro mi guardavo intorno. Accanto al mio tavolo c’erano tre ragazze e due ragazzi; loro, le ragazze, molto carine, spigliate, loro, i due ragazzi, insomma, che dire, due bortolotti senza arte ne parte, giusto per parafrasare un famoso detto che non passa mai di moda.

E così, battute e risate, mani che si sfiorano, occhi ammiccanti come per dire… sì, sì, mi piaci, non te ne sei accorto?

Loro, le ragazze, lanciatisime, loro, i ragazzi, beh, come sopra.

Guardandoli mi venivano in mente quei tempi fatti di speranze che cambiavano nell’arco di un mattino. Allora eravamo un po’ meno sicuri forse, ma la voglia di provare a confrontarsi uguale, uguale. Emozioni allo stato puro che, proprio perché tali, erano in balia di se stesse.

Che bello!

Ho continuato a guardarli, augurandomi in cuor mio che quei sorrisi e quella spensieratezza riuscisse a rimanere così com’era. Per loro, una speranza, dove nessuno si sveglia al mattino con una pistola o un macete in mano.

E magari, dopo, uno di loro che come me guarda sorridendo con tenerezza altre risate, altre mani che si sfiorano, occhi ammiccanti come per dire… sì, sì, mi piaci, non te ne sei accorto?

Annunci

30 pensieri su “Un sorriso! Aspettami che arrivo.

  1. Guardandolo mi sono venuti in mente i fatti di questi giorni, le morti inutili e allora pensavo, come sarà mai il loro futuro? Un mondo migliore è un mondo che da speranza ed io spero che ci sia.

    ps: sbaglio o ti eri dimenticata del mondo di Arthur? 🙂

    Mi piace

  2. Il tempo passa e molte cose restano uguali, vero, anche se io non ho ricordi netti di ragazze lanciatissime, almeno io non lo ero. Oggi sì, loro, le ragazze lo sono e questo mica mi piace tanto.Sicuramente ai nostri giovani auguriamo un futuro migliore di quest’oggi che stiamo vivendo. Crediamoci e impegniamoci perchè sia.

    Mi piace

  3. L’impegno c’è tutto cara Marirò, ma ho l’impressione che non basti, c’è troppo rancore, odio, una follia che non trova risposta, e credere che la vita sia un bene prezioso non basta.

    Oggi leggevo di una ragazza diciassettenne che ha ucciso i suoi genitori, come è possibile mi domando?

    Temo che un futuro così incerto possa creare delle altre incertezze e questo è in vero pericolo.
    Vabbè, un sorriso, sempre e comunque. 🙂

    Mi piace

  4. Lauré

    Oh..Arthur..che ideona aver ingrandito Solo un particolare del ventaglio..
    Creativita’ da vendere..allo stato puro..
    E..il Kenya..Simo..l’ estate..fanno Ormai Parte di Un’ Altra Vita…e siccome ” non voglio farmi del male” li lascio in deposito nel garage del Mio Profondo..
    Certo! Basta un pezzo di ventaglio..x’ Tutto torni a galla…
    Un kiss

    Mi piace

  5. Beh, in quanto a creatività come ben sai non ci facciamo mancare nulla… 😑
    Per il resto non posso darti torto, ma è un angolo della mia vita impossibile da dimenticare e quindi ogni tanto ci ritorno, ma solo per lasciare che il ricordo mi coccoli un po’.
    Un bacio e buon fine settimana.

    Mi piace

  6. Aurore2014

    Caro Arthur, come mi sento in empatia con te quando scrivi questo genere di post! Sì è bello lasciarsi ogni tanto coccolare dai bei ricordi della nostra giovinezza, così come restare a contemplare un po’ dei ragazzi che hanno ancora tante speranze, sogni e tenerezza… Quella è per me l’età più bella, che purtroppo non tornerà più… Speriamo che questi ragazzi riescano a migliorare il mondo in cui vivranno perché com’è adesso è davvero pieno di cattiveria, tragedie e insicurezza.
    Un abbraccio grande, buona serata e buon inizio settimana. 🙂
    Aurore

    Mi piace

  7. E’ bello essere in sintonia e vedere le cose della vita allo stesso modo. Oggi, ne parlavo giusto sabato con una mia nipotina (un po’ cresciutella a dire il vero, ventanni… 🙂 ) malgrado i mezzi e le opportunità che ci ritroviamo, secondo me si comunica poco, e in questa carenza di comunicazione, le speranze così come le aspirazioni, sono relegate in un cantuccio e non trovano sfogo in un confronto che è comunque sinonimo di crescita, perché è insieme che si cammina, in un percorso di solito pieno di ostacoli. Ho parlato a lungo con la mia “nipotina” e lei era come un fiume in piena. Aveva voglia di raccontare, di parlare del suo essere donna oggi, da studentessa tra l’altro, del suo essere donna domani, in una società che spesso è sorda alle esigenze di tanti.

    Loro sono il futuro e spero che riescano a risorgere da macerie che non hanno avuto il tempo di creare.
    Lo spero davvero.

    Liked by 1 persona

  8. Va beh ragazzi, per raggiunti limiti di età e constatato che i miei due neuroni ancora vivi sono stanchi e non hanno più nulla di interessante da dire, vi comunico che vado in pensione e dono loro il meritato riposo, metto la tastiera in naftalina, saluto tutti molto caramente e vi ringrazio per questi momenti molto belli, vi lascio con il mio più classico dei ciaoooo neh! e buona vita al blog e a tutti/e Voi….

    ciaooooo neh! :ciao: :ciao:

    Mi piace


  9. E visto e considerato che siamo in agosto e che un po’ di relax è d’obbligo, con questa bella immagine di Portovenere targata ovviamente “Arthur”, auguro a tutti Buone vacanze.

    A presto! 🙂

    Liked by 1 persona

  10. Buone vacanze a te caro Arthur e a tutti gli amici del tuo blog.
    Alan, spero anche io che “pensione” stia per “vacanza”..

    Saluti a tutti, io tanto per cambiare non vado in vacanza.
    Ciaooooo, Pat

    Mi piace

  11. michelarosa

    Venni e sfogliai il tuo bloggo , sempre grande patrone di casa sei, che centro commerciale era? Mi mancasti, anche se non ti conobbi.

    Mi piace

  12. michelarosa

    Venni e sfogliai il tuo bloggo , sempre grande patrone di casa sei, che centro commerciale era? Mi mancasti, anche se non ti conobbi.

    Mi piace

  13. Un tempo caro Arthur si viveva con semplicità e tutto andava avanti da sé senza false costruzioni. Si viveva tutti serenamente anche talvolta con ingenuità ma con tanta speranza in più. Il nostro essere stati giovani sicuramente per alcuni versi assomiglia a quello dei ragazzi che tu osservavi, seppur noi ragazze di un tempo eravamo magari un tantino più timide. Quello che oggi purtroppo manca ai nostri ragazzi, oltre la speranza e il credere in qualche prospettiva di cambiamento, trovo sia la freschezza. Quell’essere giovani dentro, quel meravigliarsi di ciò che ci circonda, credere nella vita. E questo essere adulti prima del tempo è la cosa peggiore che possa esistere. Un caro abbraccio e buone vacanze. Isabella

    Mi piace

  14. Ma sai Isabella, al di là della mancanza di speranze che purtroppo sta diventando una cosa comune, credo che la spensieratezza e quel vivere con la testa per aria ci sia ancora oggi, solo che le tappe si consumano troppo velocemente. T’immagini ai nostri tempi se ci fossero stati i cellulari? Sarebbe stata più o meno la stessa cosa, come dire che la colpa è di questa società che ha scavalcato ogni piccola barriera, infrangendo sogni che, al contrario, sarebbero rimasti così come erano ai nostri tempi.

    Loro non sono più adulti, secondo me, sono solo meno consapevoli, inseguendo una chimera – LA TECNOLOGIA – che li rende uguali gli uni verso gli altri.

    Evvabè! 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...