Like Twitter!

like_twitter

@ilmondodiarthur ma guarda chi si vede da queste parti! “ mi scrive la mia amica Martina, “ho trovato la mail cinguettosa che mi diceva che l’Arthurino era su twitter!! “ tweetta (si scrive così?) a sua volta Lely.

‘nnagg… sì, ho fatto il grande passo, mi sono iscritto a Twitter, dopo molto pensare a dire il vero.

Ero curioso e, in effetti, il primo approccio è stato positivo; c’è tutto un mondo – proprio perché il “cinguettio” non da troppo spazio alle (troppe) parole – che va di corsa, lasciando agli altri il compito di uniformarsi, così come avviene nella vita reale, ahimè. Un po’ variopinto, a volte tra le righe, ho scoperto con mia grande sorpresa che è anche un mezzo per tenersi informati su ciò che accade, per esempio, mostre, incontri, modi di esprimersi e di intendere, insomma, tutto da scoprire e mi concedo un po’ di tempo per farlo.

Credo (però) sia il mio ultimo approdo nei social. Sono su ISSUU con i miei magazine, su Pinterest alla ricerca di pezzi di storia, su YouTube con i miei filmati e ovviamente su Google. Ma mi fermo qui.

Per il resto, rimango un appassionato e convinto blogger, come dire che il primo amore non si scorda mai. Nella comunicazione non possono esserci vincoli di sorta, soprattutto in un’epoca dove non sempre la parola detta si accompagna felicemente alla parola scritta. Qui ho scoperto una umanità che ha il desiderio di esserci, non a caso parlo di occhioni curiosi che guardano, perché ognuna delle persone che visito la immagino così, ne vedo i tratti, a volte anche l’espressione e di qualcuna sento persino il cuore che batte, tanta è la forza che riesce a comunicarmi. Una piccolissima cerchia però, accuratamente selezionata, racchiusa in una dimensione difficile da immaginare, un po’ come gli amici che incontri nei giorni di festa, senza i quali, tutto sembrerebbe un’altra cosa.”  La Vetrina 15/01/2009

E intanto che su Twitter colgo ( Like!) quell’attimo, qui sul blog mi fermo, leggo, rifletto un po’ e poi, finalmente scrivo.

Così, giusto per esserci anch’io!

Annunci

30 pensieri su “Like Twitter!

  1. Aurore2014

    Buon approdo su Twitter car Arthur! Sono certa che cinguetterai sempre in modo piacevole.
    Io non ho proprio il tempo di dedicarmi ai social, ma sono contenta così con i miei pochi fedeli amici che passano a salutarmi sul blog e che anch’io visito a “casa” loro ogni tanto.
    Buona serata, un abbraccio. 🙂

    Mi piace

  2. Apperò ti sei socializzato……..diciamo che twitter lo conosco poco, in verità quasi nulla, anzi per dirla tutta decisamente nulla, l’unica cosa è che ho l’impressione che sia lo spazio giusto per battibeccare, nel senso di poche parole, ma lapidarie taglienti e definitive, una mia impressione ripeto, quindi per un iper logorroico ultramillenario semiconfuso come me direi che non è il posto giusto, qindi da bravo higlander quale io sono preferisco posti più accoglienti e tranquilli (si fa ovviamente per dire) dove la parola seppur coscientemente supervalutata viene lasciata almeno libera di esprimersi con i soli limiti della decenza e dell’educazione ma almeno non quello della quantità, con la consapevolezza che al limite l’altrui si prende la libertà di non leggerla, dopo i primi anni laddove i forum la facevano da padrone per poi passare ai blog ambiente molto più di nicchia dove i contenuti assumono una parvenza di valore, si è arrivati infine ai social, difficile sfuggire all’evoluzione dell’uso della parola, l’evoluzione umana va dall’urlo mugugnato dei nostri antenati alla parola frettolosa, quasi isterica, sicuramente misurata ma altrettanto quasi senza significato quanto l’atavico mugugno urlato, nel mio caso oltre a fare qualche sporadica capatina qui nel tuo bellissimo spazio, tanto per adeguarmi minimamente alla modernità, preferisco cimentarmi con F.B. Come al solito mi sono divertito a lasciare la parola senza guinzaglio, libera di sporcare dove capita e come vuole, al solito ciaooo neh! l’ingrato compito di fungere da punto e a capo.

    Mi piace

  3. Io invece non so perché ma FB non mi attrae per nulla, ma forse è solo per tutto quello che leggo su questo social, dove credo ci sia una enorme equivoco,che sta nella parola “richiedere l’amicizia”. Forse ho un’idea diversa dell’amicizia per poterla relegare a un fatto meramente formale. Ma è la mia idea ovviamente. Ho voluto scrivermi su Twitter perché da inguaribile curioso quale sono mi attraeva l’idea di scoprire modi diversi per comunicare, ma come ho scritto, rimango un inguaribile blogger e qui di parole ne abbiamo scambiate veramente tante, con interlocutori – anche un certo amico Alan – di classe.

    Quindi… 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Cip Cip 😀 😀
    Felice di leggere che il primo approccio è stato positivo. Ma tu non immagini nemmeno la sorpresa che mi ha dato quella mail, non pensavo ti saresti mai iscritto a qualche social.. credo che se arriverà un tuo post dove dirai: “gente sono anch’io su FB” allora si che mi farai fare zac 🙂
    Comunque hai ragione, il blog anche per me rimane come prima forma di comunicazione (ora tralasciamo il fatto che non sto scrivendo più) e pure io vedo twitter più come mezzo di informazione. Insomma non mi sento di criticare i social ne di osannarli.. diciamo che li vedo più come un arma a doppio taglio, bisogna senz’altro stare molto attenti a come li si usa.

    Ma senti, il prossimo passo sarà instagram? 😀

    Mi piace

  5. Ma come Lely, dovevo comparire su Twitter per farti uscire fuori dalla tana? Mannaggia!!! 🙂

    E comunque, sì, per il momento trovo che sia un’esperienza interessante, ho anche conosciuto cose e persone interessanti e sai com’è, da inguaribile curioso quale sono trovo tutto questo abbastanza eccitante. Ma FB no, ti prego, non credo mi vedrai mai e forse è un mio limite. Sono però su Pinterst, Instagram non mi scrivo perché un blog fotografico ce l’ho già e mi è difficile starci dietro pure a quello, per cui… 🙂
    Ma se mi dai le tue coordinate vengo a trovarti volentieri. Ciao lelyna, buon fine settimana e mi raccomando… 🙂

    Mi piace

  6. Ti dirò, mi sono solo iscritto per curiosità e devo ammettere che non è malaccio. Ma anche per me il blog resta il solo amore, dove si può “urlare” senza far troppo chiasso, ‘nnagg…!!! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...