Musica… Tango!

© Fabian Perez

Una chitarra, una fisarmonica, un amore a prima vista.

Il tango e la sua musica.

Annunci

20 pensieri su “Musica… Tango!

  1. Adoro il tango, musica che fa sognare, che ti prende i sensi e….poi il ballo wowww che meraviglia, quanto avrei voluto imparare a ballare il tango figurato. Ma un sacco di patate non è adatto per questo ballo e quindi me lo godo guardandolo ballato da chi invece ti emoziona attimo dopo attimo con i suoi movimenti, le espressioni, la sensualità che sprigiona e che è innata dentro loro. OK, il saccoo di patate sta già sognando e ti saluta augurandoti una buona serata. Kiss patatoso hihihihi

    Liked by 1 persona

  2. alanford50

    Premesso che non ho mai amato particolarmente il ballo, sarà anche perché un balenottero spiaggiato è più agile ed armonioso nei movimenti di me, ma il tango, specialmente quello argentino mi piace molto (specialmente vederlo ballato da chi lo sa fare bene), lo trovo differente da qualsiasi altra forma di ballo e di danza che in genere sono sempre caratterizzati da passi simili e abbastanza ripetitivi, mentre il tango può essere rappresentato sempre in modi diversi, questo perché a parer mio è capace di rappresentare ed esprimere sentimenti diversi, anche se dal mio punto di vista è sempre legato ad una forma di sublimazione dei sentimenti che rappresenta, quindi proprio per questa sublimazione viene sovente legato ad un amore travagliato, sofferto, vissuto fino all’ultimo spasimo per poi lasciare spazio ad una sorta di distacco, di separazione successiva.

    Un ballo che si può fare su palcoscenici diversi, in una milonga a condividerne il patos ma anche solo in due su di una qualunque strada, tanto la musica è nel cuore ed accompagna ed il pavimento di legno lascia il posto a freddi ciotoli di pietra ad accompagnare un ultimo ballo ancora.

    Un ultimo ballo ancora, un ballo antico su di una strada antica, solitaria, quasi dimenticata, regala la sensazione di un qualcosa che sa di ultimo e di finito, un ultimo passo per non dimenticare, un ultimo abbraccio e un ultimo sguardo per ricordare, una sensazione da condividere con il proprio cuore e la propria ombra sul selciato che fedele ti segue e riesegue le esatte movenze, per rivivere per un’ultima volta il passo appena eseguito, a creare una struggente condivisione, prima del distacco dell’ultimo saluto, dell’ultimo abbraccio e chissà dell’ultimo bacio.
    Ciaooo neh! alla prox. A.F.50

    Liked by 1 persona

  3. cavaliereerrante

    @Arthur … ma ti sei dato alle danze ??? 😯
    Bah … il tango è bello ma … ehm … ad onore della tua sicilianità dovresti darti al saltarello e/o alla tarantella ! :mrgreen:

    Mi piace

  4. Belle cose che hai scritto Alan e soprattutto una, e cioè che il tango argentino non è come tutti gli altri balli, ha una sua grazie e armonia che a seconda da chi la esprime, lo rende diverso, ed è verissimo.

    Poi certa musica è avvolgente, entra nell’animo, che è poi la stessa cosa che accade ballando, perché in balia di quel ritmo che diventa a seconda dei casi atmosfera, i due corpi diventano uno, in una sintonia che non ha precedenti.

    Insoma, emozione pura e così è spiegato il motivo perché è meraviglioso vederlo ballare.

    Mi piace

  5. Belle cose che hai scritto Alan e soprattutto una, e cioè che il tango argentino non è come tutti gli altri balli, ha una sua grazie e armonia che a seconda da chi la esprime, lo rende diverso, ed è verissimo.

    Poi certa musica è avvolgente, entra nell’animo, che è poi la stessa cosa che accade ballando, perché in balia di quel ritmo che diventa a seconda dei casi atmosfera, i due corpi diventano uno, in una sintonia che non ha precedenti.

    Insoma, emozione pura e così è spiegato il motivo perché è meraviglioso vederlo ballare.

    Mi piace

  6. Ops, non sapevo di essere un sacco di patate trasparente. Vabbè fa niente… ti lascio ugualmente i più sinceri Auguri di BUONA PASQUA, estesi a tutti i tuoi ospiti del Blog, anche se sinceramente con tutto quello che sta succedendo intorno a noi, questa Pasqua è alquanto insanguinata…sugh!!
    Pat

    Mi piace

  7. Aurore2014

    Caro Arthur, anche questa volta potrei fare un copia e incolla del commento di Pat perché è andata per me come per lei e provo per il tango le stesse sensazioni… forse però, nel mio caso, non mi definerei un “sacco di patate” ma solo una un po’ impacciata: per indole non amo sentirmi osservata specialmente se dovessi esibirmi in una danzae e soprattutto avrei sempre timore di mettere in difficoltà anche il mio patner sbagliando i passi o pestandogli i piedi 😀 però quando ascolto la musica del tango sento il fuoco dentro di me, vorrei davvero lanciarmi in quella danza che sprigiona passione… mi devo accontentare di guardare (e invidiare) quei formidabili ballerini e sognare di poter essere al posto loro (come sai sognare è la cosa che mi riesce meglio 😀 ).
    Magari in un’altra vita sarò meno timida, prenderò lezioni di tango e incontrerò un cavaliere con la mia stessa passione, mmm, allora sì mi scatenerò, ne sono sicura!
    Un grande abbraccio in mezzo alla pista da ballo 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...