Mode? Boh!

“Ha molestato una ragazza». E il video del pestaggio diventa virale sui social.

E già, ormai qualsiasi cosa finisce sui social. C’è chi è sempre pronto per farlo: aggressioni, insulti, privacy violata, perfino i latitanti – poi presi anche questo – non riescono a trattenersi, e così postano foto con selfie appassionati, insomma, la mania di protagonismo impazza, ma per cosa mi domando?

Quando ho aperto il blog, e non è poi passato tanto tempo, ho trovato un mondo che aveva voglia di partecipare, sì, il bisogno di essere protagonisti in storie comuni, dove al massimo si parlava male della suocera, ma anche dove il conoscersi, la condivisione, con un pizzico di azzardo che coinvolgeva i sogni, erano l’obiettivo principale. Oggi, blog a parte che proprio per questo sono un po’ in “crisi”, nei social, più o meno quasi tutti, ma per fortuna non ancora per tutte le persone, c’è il gusto dell’esserci anche a costo di fare del male agli altri; un attimo di notorietà, followers a non finire, tronfi nel ritenersi unici, forse.

Che triste realtà che ci circonda!

Evvabè, buon fine settimana e, per favore, almeno il sabato e la domenica, approfittando di un bel sole primaverile, lasciate in pace i Social. Tanto c’è tempo per ricominciare.

Il lunedì!

Ps: il prossimo post sarà dedicato all’arte: Andy Warhol.

Annunci

22 pensieri su “Mode? Boh!

  1. In fondo al tuo articolo c’è la possibilità di condividerlo su sette differenti piattaforme:
    ci sei dentro fino al collo.
    Non è che il blog sia poi così differente da FB o Twitter… solo un po’ più sofisticato per la possibilità di dire la propria idea in maniera più completa.
    Molti blogger scrivono e poi condividono l’articolo sugli altri loro social… così da accontentare tutti.
    Perchè?
    Per farsi conoscere, per condividere, per stare in contatto, per sentirsi meno soli, per il famoso quarto d’ora di fama.
    Poi… ci sono i delinquenti che rubano, stuprano e che niente hanno a che vedere con i social: solo che le notizie arrivano prima qui che in tv o sui giornali.
    I social non sono a mio avviso il “demonio”… per quello basta il genere umano! Ahimè!
    Ps attendo Andy Wahrol 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Hai ragione Arthur, che tristezza i social, il blog e’ un’altra cosa, ci sono belle persone da queste parti che condividono tante belle cose, ti abbraccio e ti auguro un bellissimo weekend, 🙂

    Liked by 1 persona

  3. il contenuto dei social rispecchia la mentalità perversa e misera delle persone che li hanno degradati a tal punto. Tutto può essere utilizzato in maniera intelligente o meschina, se non addirittura pericolosa…ma è la stessa gente che si trova nei locali, in strada o sul lavoro, è questo il dramma! Ciao Arthur 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Aurore2014

    Confermo in pieno i giudizi di Laura e Daniela… una vera tristezza questi social impazziti che hanno stracciato anche l’ultimo lembo di privacy: chiunque può insultare o infangare chiunque… e poveri bambini che sono “allevati” con i social e vedono i genitori sempre presi a scattare foto di ogni singolo secondo della giornata e postarla senza riflettere che questo potrebbe un giorno avere effetti nocivi su di loro.. un mio conoscente postava foto di esibita felicità con la moglie solo tre anni fa, ora stanno divorziando e lei lo insulta pubblicamente sempre sulle stesse pagine incurante della loro bambina che tra qualche anno sarà in grado di vedere e leggere tutto questo e di come potrebbe soffrirne… narcisismo, superficialità e ignoranza regnano sovrani in questa società. Buon fine settimana a te che sei invece una perla rara, caro Arthur.

    Mi piace

  5. Caro Arthur, noi continuiamo a scrivere sui nostri blog e a condividere i nostri post con tutte le belle persone che li leggono e li scrivono! Che importa avere tanti follower se poi l’80% di loro sono fasulli e neanche leggono cio’ che scrivi?! I fenomeni Chiara Ferragni e Fedez (si chiama cosi’??!!!) lasciamoli ai giovani e meno giovani svuotati di ogni cosa che abbia un valore. Non saranno tutti cosi ovviamente ma la maggior parte sono gli stessi che postano i selfie e la loro vita in qualsiasi momento….sono i senza privacy ….without privacy. Buon weekend. Aspetto Andy😉

    Mi piace

  6. Carissimo Re Arthur, bel post, che dire però…. in fondo nulla di nuovo nel regno degli umani, il tempo e quel minimo di intelletto ci regalano solamente nuovi modi di esprimerci, ed il vero guaio è che l’essere umano non ha assolutamente nulla di nuovo da dire, quindi anche con questi diabolici nuovi mezzi di espressione l’uomo non può che fare sempre la medesima cosa, ossia il dimostrare la propria pochezza umana e soprattutto intellettuale, questi mezzi tecnologici ci hanno regalato l’illusione di aver fatto chissà quali passi in avanti, per poi scoprire e scoprirci esattamente quello che eravamo e che siamo sempre stati. nello specifico. il web ci ha concesso di appagare l’atavico bisogno di esprimerci e del sentirci vivi e partecipi, ognuno sempre con le proprie caratteristiche che però dimostrano che siamo dei trogloditi che usiamo delle macchine che non ci servono poi a molto e che sicuramente non ne comprendiamo il potere e le vere possibilità, se non appunto appagare il bisogno di sentirsi vivi ed in qualche modo partecipi, poco importa a cosa essere partecipe, una sorta di sogno di ubriacatura su cosa vorremmo essere e non saremo probabilmente mai. Cerea neh! anzi ciaooo neh! alla prox. AF50.

    Mi piace

  7. A dire il vero non volevo demonizzare i social cara Martina, sì è vero, li uso anch’io, anche se ciò che uso veramente è solo il blog che a mio parere è molto differente dagli altri social e non solo perché si approfondisce di più, ma perché chi scrive e chi commenta ha un rapporto diverso, quasi più intimo, ma questo dovresti saperlo anche tu. Ciò che volevo mettere in risalto è l’uso che se ne fa di questi benedetti social, dove spesso gli insulti anche per piccole cose sono all’ordine del giorno. Indubbiamente sono lo specchio di una società che non riesce a condividere in maniera civile, vuoi per l’anonimato, vuoi perché spesso la maldicenza viene vissuta come un atto liberatorio o forse è solo prevaricazione. Leggevo l’altro giorno un articolo su una ricerca fatta da un giornalista proprio su questi serial killer dell’insulto, ed è venuto fuori che, loro, nella vita normale non insulterebbero neanche una mosca. Gente normale quindi, forse anche troppo, con spesso un lavoro gratificante. Ma che dietro la tastiera si trasformano diventando alle volte irriconoscibili anche a se stessi.

    E’ di questo che volevo parlare. Però cara Socina Bella, concedimi il lusso di non ritenermi dentro fino al collo come hai scritto, il mordi e fuggi non m’interessa e neanche il famoso quarto d’ora di fama, il mio blogghino ha i suoi “Seguaci” afffffffezzzzzionati, dove ogni tanto oltre che riflettere sulle storture del mondo, ridiamo anche un po’.
    Tutto il resto, beh, per il momento il blog traina, domani vedremo. 🙂

    ps: a breve parlerò di Andy… 🙂

    Mi piace

  8. E già Aurore,alle volte è una corsa sfrenata per apparire di più e sempre di più. La rete se usata nel modo giusto, con “parsimonia” quindi e con intelligenza, offre tantissimo. Infatti, quale miglior ricordo avrò un domani di questa fantastica esperienza blogghiana dove l’unica cosa che abbiamo rincorso è stata la condivisione, soprattutto nelle cose semplici, con parole che non per questo devono ferire, ma che a volte possono fare anche soltanto riflettere?

    Sì, lo ammetto, sono un blogger convinto! 🙂

    Liked by 1 persona

  9. Proprio in questi giorni ho deciso il mio “ritiro” dai social. ..il motivo? Lo stesso che hai esposto tu…
    Selfie? Like?video? Frasi fatte? Gossip ? BASTA!
    Rinvoglio il sole, le stelle e il tempo di guardarle senza pensare di fotografarmi taggarmi e metterlo su Facebook. ….😯

    Liked by 1 persona

  10. “con questi diabolici nuovi mezzi di espressione… ” in effetti un po’ diabolici lo sono davvero, sarà forse per questo che l’uomo mette in mostra la sua “pochezza umana e soprattutto intellettuale” come l’hai giustamente definita tu?
    Buon fine settimana carissimo, a presto. 🙂

    Mi piace

  11. “con questi diabolici nuovi mezzi di espressione… ” in effetti un po’ diabolici lo sono davvero, sarà forse per questo che l’uomo mette in mostra la sua “pochezza umana e soprattutto intellettuale” come l’hai giustamente definita tu?
    Buon fine settimana carissimo, a presto. 🙂

    Mi piace

  12. Tutto social….ahimè. ..una rovina pazzesca.
    E pensare che internet non aveva questo scopo …
    Ma i discorsi seri lasciamoli ai facoltosi.
    Io sono ventosa e si sa .. il vento soffia sempre come gli gira al momento.
    Che fai di bello Arthur ino?
    Mi pensi?
    Pare di no. Ma la Pat si…mi ha fatto gli auguri…ricordi il mio compleanno ?
    8 giugno .Senti come suona bene!
    Gli anni passano e io resto ma non ci sono. Vengo ma non svengo .Amo ma non rende.
    Mah….che casotto !
    Comunque sto invecchiando benino. Non mi lamento troppo. Gli acciacchwtti sono i soliti. Pancetta e panterino vanno a braccetto.
    Ho un nuovo amore.
    Si chiama Logan il famosissimo Wolverin della saga xmwn.
    Che gnocco pazzesco.
    Ma lui non lo sa.Pazienza …lo bacio tutti i giorni sai.
    È sulla schermata del mio cell….lo lovvo tanto.
    A parte questo amore non corrisposto mi amano pazzamente gli ottantenni…
    Va beh il mattino ha k oro in bocca …non la dentiera Maremma zucchina!.
    Quindi per cui procede tutto alla grande ….mi pare.
    Per ora ti saluto capitano caro.
    Baci baci da una pazza ma non poco….smak.

    Mi piace

  13. E come si fa a dimenticare Ventolino? Adesso ti sembrerà strano, ma oggi mi sei venuta in mente e, sì, lo so che 8 giugno è il tuo compleanno, non me ne sono dimenticato e ti pareva che potessi farlo?

    Una sorpresona comunque, quanto è che non vieni a trovarmi? Mi sa che sei tu che ti sei dimenticata del “capitano”, o sbaglio? Ma no, dai… 🙂

    E sulle dentiere, beh, magari c’è dell’oro… 🙂

    A presto, promesso. ‘notte! 🙂

    Mi piace

  14. cavaliereerrante

    Prego !
    Non è un segreto per nessuno che mi piace sia come scrivi, sia come vivi il rapporto interiore con tuo Padre ! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...