Toccare

Una mostra laboratorio tattile allestita dall’Unione Italiana Ciechi, nella quattrocentesca chiesa di S. Bartolomeo in un paesino in provincia di Bergamo, Albino.

La chiesa, restaurata in modo esemplare, molto bella al suo interno, testimonia con i suoi affreschi di quanto fermento artistico e spirituale ci fosse all’epoca. Da ammirare, il martirio di S. Bartolomeo della bottega del Marinoni, il polittico di Pietro Bussolo e l’opera di maggior valore, l’altare ligneo dorato, restaurato di recente.

La mostra, è un’istallazione “work in progress”, di un gruppo di artisti. “Toccare”, inteso come la percezione strettamente legata all’emozione di un qualcosa che si tocca ma non si vede, quindi che nasce da un moto interiore. E il cammino, al buio e a piedi nudi, aiuta a sviluppare sensazioni che altrimenti chi è abituato a vedere, non conosce.

Era tanto che volevo mettere insieme immagini e filmati girati per l’occasione e finalmente ci sono riuscito. Beh, è passato un annetto nel frattempo, ma come ben sapete, ultimamente i miei tempi si sono ammorbiditi, diciamo così. Quindi, visto che dura anche poco, buona visione.

Annunci

24 pensieri su “Toccare

  1. Aurore2014

    Bellissima iniziativa! Grazie Arthur per la condivisione. Tante volte ho desiderato “toccare” opere artistiche esposte ma nella maggioranza dei casi è vietato per ovvie ragioni di sicurezza e preservazione delle opere; purtroppo però si perde qualcosa di quello che l’arte può trasmetterci.
    Buon fine settimana anche da parte mia. Un abbraccio. 🙂

    Mi piace

  2. Grazie Aurore, è stata in effetti un’occasione davvero particolare e poi il luogo che ospitava la mostra era bellissimo.
    Buon fine settimana anche a te e a quel che sembra, senza troppo caldo. 🙂

    Liked by 1 persona

  3. cavaliereerrante

    Che splendida opera pittorica, mio caro @Arthur … La parola ARTE, e scusami se anche in questa occasione io ricorra alla mia passione per il greco antico, ha la stessa radice del verbo àiro, che vuol dire : io mi sollevo, io brucio la realtà per elevarmi dal banale, e dunque questa tua meravigliosa esposizione, ci solleva dalla squallida realtà quotidiana, rendendoci un poco migliori !!! 😀

    Mi piace

  4. Ma tu il percorso lo hai fatto al buio e a piedi nudi? Ummm se hai fatto le foto, non penso proprio.
    Però devo ammettere che il filmato è veramente bello, forse in alcune immagini un po’ ripetitivo… Beh dai, ti fanno sempre tutti commenti più che positivi, ogni tanto io devo fare il ruolo del bastian-contrario ahahah.
    Molto bella anche come iniziativa, dev’essere emozionante e anche un arricchimento fare un’esperienza di questo tipo. Bravo Arthur, ci regali sempre notizie interessanti e soprattutto non noiose. Dolce notte, Pat

    Mi piace

  5. Sì, filmavo e fotografavo, per cui… Si entrava dentro a quella specie di tunnel a piedi nudi e al buio e percorrendolo, tutto era affidato a delle impressioni sensoriali, per cui, un’emozione unica in questo senso.

    Per il resto, cara patrizia, sì lo so che la tua voce vuole essere alle volte fuori dal coro, mannaggia!!! 🙂

    Le immagini non sono ripetitive, diciamo che si ripropongono alle volte per dare più patos alla storia. Diciamo che è un mio marchio, ma non solo mio a dire il vero.
    Insomma, fa parte di una filosofia di montaggio video, la storia che si racconta per immagini, dove le immagini alle volte sono preponderanti.

    Evvabè, ti perdono, se non altro per il fatto di averti risposto in ritardo. Ciao e buon fine settimana, mannaggia. 🙂

    Mi piace

  6. Carissimo, io non scrivo mai per essere fuori dal coro, scrivo quello che penso veramente anche se faccio la parte del bastian contrario. Se dovessi scrivere solamente per essere fuori dal coro sarei fasulla, finta e non me stessa. Dovresti sapere benissimo che dico sempre quello che penso veramente dei tuoi lavori e spesso questo torna utile perché essendo un pochetto permaloso, ti stuzzica e ti porta a dare spiegazioni particolareggiate delle tue scelte, del perché, in questo caso, hai usato più volte immagini simili. Quindi non ho proprio nulla da farmi perdonare, sia chiaro….
    Buona notte e buona domenica. Pat

    Mi piace

  7. Interessante percorso di deprivazione sensoriale. Togliendo la vista si accuiscono gli altri sensi… in questo caso il tatto ma mi viene in mente anche l’olfatto… nella cena al buio (proposta da certi gruppi di persone non vedenti) si affina il gusto e l’olfatto ma anche il piacere di condivisione di emozioni prive di giudizi preconcetti che la vista talvolta porta nei confronti delle persone sedute a tavola. Tutte esperienze di crescita personale molto positive!
    Un saluto
    Dona

    Mi piace

  8. Lauré

    Purtroppo il nostro caro Arthur se n e’ andato..con leggerezza..(com era nel Suo stile).. da Un Altra Parte..ai primi di agosto..😓
    Da Dove si trova..spero riesca a pubblicare quel suo famoso libro..
    Me ne parlava da anni!!

    Mi piace

  9. Faccio una tremenda fatica a comprendere ed accettare questa notizia, in effetti quasi tre mesi di silenzio non erano da lui, R.I.P. carissimo RE Arthur, le belle parole che hai sempre speso e condiviso con noi riempiano il tuo spazio di infinito, Ciao.

    Liked by 1 persona

  10. Ieri sarebbe stato il tuo compleanno, ci ho pensato molto prima di venire a scrivere qualche cosa ed infatti sono qua con un giorno di ritardo, allora ho pensato di legare il mio pensiero ad un palloncino affinché ti arrivi il mio affetto sincero fin lassù dove ora tu segui le persone che ami.
    Ti voglio bene e mi manchi sempre di più. Pat

    Liked by 1 persona

  11. Apprendo solo adesso con infinito dispiacere.
    Arthur era un gentleman, una persona molto garbata, un serio professionista, una bella persona.

    Ciao Arthur,
    non ho parole. fai un buon viaggio celeste accanto a papà Santi.

    Marirò

    Mi piace

  12. Caro Arthur,
    adesso so che non potrai più rispondere ai miei commenti, nè “passare a trovarmi” come facevi alle volte, riuscendo a dedicare il tuo tempo ad un’amica che ti reclamava continuamente.
    Mi mancherai tanto. Ci credevo quando dicevi che saresti venuto in Sicilia.
    Chissà, magari ci saremmo conosciuti di persona.
    Anche se, in fondo, credo di averti conosciuto davvero.
    Una persona bella, come poche.
    Un’anima leggera, un amico dalle parole infuocate ed intense.
    Mi mancherai. Davvero.
    Con affetto. Un abbraccio.
    Luna

    Liked by 1 persona

  13. Arthur scrivo queste parole mentre sconvolta leggo di te che sei andato oltre…da tuo padre. Non mi capacito della cosa mentre davvero sto piangendo. Mi rimarranno nel cuore le parole, che ci scambiavamo in un sentire che ci accomunava. La tua anima poetica , la tua levità nel parlare , il tuo essere sempre gentile e garbato erano caratteristiche di una persona speciale quale tu eri. Mi mancherai tantissimo caro Arthur ma ti garantisco che avrai sempre un posto nel mio cuore. Grazie per lo scambio di opinioni similari che abbiamo avuto. Ti voglio bene , riposa in pace con tuo padre lassù. Isabella

    Mi piace

  14. Aurore2014

    Caro Arthur, l’ho saputo più di un mese fa che ci avevi lasciati e da allora non c’è stato un giorno in cui non ti abbia pensato e abbia pregato per te. Sono molto triste, tu eri ormai un mio compagno di viaggio costante e mi manchi immensamente. Grazie per tutto quello che hai condiviso e mi hai dato in questi anni di amicizia, mi consola solo il saperti felice vicino al tuo papà. Sarai sempre nel mio cuore. ❤

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...