* L’immagine che noi riflettiamo…

Immagine

E così nell’attesa di nuove ispirazioni ( sì lo so, ogni tanto lo dico, mannaggia, perdono, perdono, perdono… ), vi ripropongo un brano che avevo scritto nel numero di sett./ott. 2010 nella mia rubrica “l’Opinione” di The Best Magazine_#6,  e che mi è venuto in mente leggendo su Repubblica un articolo dal titolo molto emblematico ” Ama il tuo corpo: la diversità è un punto di forza” dove gli autori alla fine concludono ” Magari invece di mirare solo al miglioramento fisico, nel 2016 dovremmo concentrarci sul cambiare i nostri atteggiamenti e comportamenti proprio per quanto concerne la diversità e l’accettazione di noi stessi”. Continua a leggere “* L’immagine che noi riflettiamo…”

Annunci

Insieme!

Pedalando

Non esiste secondo me solo il ricordo di un amore, tolto il tempo che è passato e qualche inevitabile piccolo rancore, dev’esserci qualcosa di più grande, altrimenti perché mai lo si è vissuto?

Ci pensavo l’altra sera, lei come sempre se ne stava in silenzio in un angolo a leggere un libro assorta nei suoi pensieri ed io ugualmente distratto di chi mi trovavo accanto. Ho sempre sostenuto che nella vita di coppia crescita vuol dire anche questo, insieme e allo stesso tempo da soli, senza per questo vivere la percezione dell’abbandono o, che è peggio, di sentirsi dimenticati, quella sorta di sintesi che è frutto di una consapevole conoscenza profonda. Continua a leggere “Insieme!”

E’ Primavera!

Primavera

È primavera… svegliatevi bambine
alle cascine, messere Aprile fa il rubacuor.
E a tarda sera, madonne fiorentine,
quante forcine si troveranno sui prati in fior.

Queste parole scritte da Michele Galdieri su musica di Giovanni D’Anzi, appartengono ad una celebre canzone “Mattinata Fiorentina” scritta nel 1941, cantata alla radio da Alberto Rabagliati che, inutile dirlo, con l’arrivo della primavera inneggiava all’amore.

Scrivevo un po’ di tempo fa: “E’ vero, in autunno cadono le foglie, non prima di cambiare colore con sfumature esclusive, irripetibili, quasi a voler dire timidamente, c’eravamo, ci siamo, torneremo ancora. Ed è proprio in primavera che ritornano, hanno mantenuto quella promessa fatta sottovoce anche per noi.” Continua a leggere “E’ Primavera!”

Giovanna e Giovanni!

© arthur

La mattinata non era incominciata malaccio. Fin dalle prime ore del mattino l’aria tiepida e il cielo terso, facevano pensare ad una bella giornata, l’avvisaglia che la primavera stava finalmente per arrivare.

Giovanni non si era alzato molto contento quella mattina, aveva dormito poco per un dolore al braccio sinistro che ogni tanto lo affliggeva nelle notti di luna piena. Giovanna, sua moglie, camicia da notte lilla e calzini di cotone purissimo ricamati a mano dalla sua zia preferita, non sembrava da meno e la cosa lo innervosiva ancora di più. L’unico modo per non scontrarsi, era quello di girare lontano l’uno dall’altro, ma non sempre la cosa riusciva come avrebbe dovuto. Continua a leggere “Giovanna e Giovanni!”