Il blog!

dsc_0292rid

Photo di Ivana (Semprevento)

E cambiando discorso, così giusto per sorridere un po’, volevo oggi parlarvi di un’amica blogger, Ivana, Semprevento, (per gli amici Venticello&Ventolino).

Ci siamo conosciuti tra queste pagine mi sembra ormai un secolo fa e foto dopo foto, quelle da lei pubblicate nel suo blog fotografico, l’ho vista crescere, in un percorso insolito, visto che è diventata quasi da subito davvero brava.

Wow!!!

E sì, lei fotografa con il cuore, ma soprattutto ha quel che si dice, l’occhio fotografico, sa cogliere i dettagli, mai banalizzandoli, con una ricerca accurata, anche se l’impressione è di trovarsi davanti ad una foto estemporanea, quasi casuale. Insomma, il posto giusto nel momento giusto, e lei c’è sempre a quel che sembra.

Oggi scorrendo le pagine della rete, di foto belle se ne vedono tante, un po’ complice le nuove tecnologie -macchine fotografiche sempre più perfette e performanti -un po’ la voglia di sana competizione per fare sempre meglio, ma foto con l’anima, così come le chiamo io, non ce ne sono tante.

Una foto esprime emozioni e chi sa renderle al meglio, ha una marcia in più.

Ecco lei, Ivana, nelle foto la sua anima la mostra senza alcun ritegno, con semplicità, con l’umiltà di chi magari non se ne rende veramente conto, di chi non ha chiaro cosa voglia dire aver talento.

A lei piace fotografare, le piace perché in quel modo vive la vita, con i suoi colori, i chiari e gli scuri, con i suoi odori, e clic dopo clic ce ne regala un pezzettino, ricordandoci che anche così si può comunicare.

Un cuore e un’ anima in perfetta unione.

E questo è il magazine che le avevo dedicato per il suo compleanno…

ps: scusa Ivana, ti ho rubato una foto, potevo?  🙂

Annunci

Scriveregiocando2013

Cop_Scriveregiocando2013-Min_om

La rivista da sfogliare su Issuu          Il Magazine in Pdf da scaricare 

E così – con un giorno di ritardo per problemi avuti nella pubblicazione in pdf del Magazine, per cui scusatemi per questa promessa non mantenuta 🙂  – ci siamo, Scriveregiocando 2013 sia in versione Sito che in versione Magazine è finalmente on-line ed è sempre con immenso piacere che lo comunico qui sul mio blog.

Questa iniziativa Natalizia di Morena Fanti raccoglie attorno a sé sempre tanti amici scrittori, con l’aggiunta quest’anno di Antonella, Calo, Maria Rosaria, Luna, Erik, che ci hanno deliziato con i loro racconti e le loro riflessioni sul Natale.

Come giustamente ha fatto notare Morena nel suo editoriale, in nostro pensiero va anche verso chi, vittima di questa crisi economica che non smette ancora di esserci, non vive momenti sereni, ai tanti giovani che non riescono a trovare una via da seguire, agli anziani lasciati da soli, che giorno dopo giorno fanno i conti con una pensione da fame e la copertina di Scriveregiocando – un po’ la metafora di questi nostri tempi – l’ho voluta dedicare proprio a loro, con una foto che avevo scattato l’anno scorso ad una festa di beneficenza; c’era tanta allegria, era una giornata serena, ma certe verità le scopri negli occhi delle persone, l’unica cosa che ho cercato accuratamente di non fotografare.

Ma non voglio aggiungere altro, vi lascio ai nostri scrittori, credetemi, ne vale la pena.

Buona lettura!

Pioggia

Inquieta, irrequieta, romantica, ingenua, pura, malinconica, sempre alla ricerca di qualcosa, mai sempre la stessa, mai sempre quella giusta, quelle come te, non sono mai nei versi di una poesia, anche se bella, ma tra le mille cose che si confondono in mezzo ad altre mille e mille ancora, che nascono solo da te; quelle come te sono tra le virgole e i punti di un discorso neanche troppo lungo, perché è fatto di parole che non hanno bisogno di essere dette, perché si leggono nei tuoi occhi, perché quelle come te, una goccia accanto ad altre gocce, sono come te, Ivana. Continua a leggere “Pioggia”

Venticello…

                    ‘nnagg… Beh, l’anno scorso a furia di ripetermelo, me lo sono sognato anche di notte e infatti ogni tanto mi svegliavo di soprassalto e mi dicevo: ‘nnagg… vuoi vedere che me ne sono dimenticato?

E così, onde evitare, ho fatto un bel nodo. Dove? Alla camicia ovviamente, sempre la stessa che, in effetti, è diventato il tormentone della mia donna delle pulizie. Lava, asciuga e stira. lava, asciuga e stira, lava asciuga e stira… 🙂

Ventolino, potevo dimenticarmi del tuo compleanno? Mai più!

Ho preso una tua foto del mare, di quelle belle, belle, anzi, dippiù, dippiù e c’ho pasticciato  un po’.

Perdonato? Maddai!

Sai una cosa? Credo che la cosa più bella sia essere nei pensieri di qualcuno.

A proposito di pensieri, Carla, Daniela, LaUra, Aurelio e Mirko sono in “trasferta”, e quindi non saranno qui per festeggiarti ma, non si sono dimenticati di te. Non li senti urlare?

Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii… 🙂

Evvabè, il fatto è che ti vogliamo bene, ‘nnagg… !!!

Buon Compleanno Ivana!

                    Che strano, ero convinta di conoscere i nomi dei vari venti principali… es. tramontana, grecale, levante, e poi scirocco e ostro, libeccio e ancora ponente e maestrale… ma poi un giorno all’improvviso ho fatto la conoscenza di un nuovo vento, mai sentito nominare dai pescatori, mai letto su nessun libro, mai visto indicato nella rosa dei venti… eppure io l’ho conosciuto anche se potrà sembrare strano.

Forse un vento minore poco conosciuto anche agli studiosi?? No no, non è così, non è un vento minore ma un vento molto particolare, molto speciale. E’ un vento femmina, si proprio così, un vento femmina.

Un Vento che ha un cuore immenso anche se a volte vuole fare la dura, che ama infinitamente il mare e lo accarezza continuamente con la mente, ma anche con lo sguardo ogni volta che le è possibile. Uno di quei venti che quando entrano nella tua vita la scompigliano in modo veramente piacevole, innondandola con un mare di parole alle quali è impossibile sottrarsi. Parole che ti fanno emozionare tantissimo e che racchiudono tutto ciò che le è caro e a volte , anche quello che la fa stare male.

                    Ma questo Vento riesce sempre a trovare la forza per un sorriso anche nei momenti più difficili, soprattutto se si rende conto che qualcuno è giù di morale ecco che inizia a soffiare dolcemente e nello stesso tempo in maniera impetuosa ed è impossibile non accorgersi della sua presenza. Uhh quando poi si scatena è incontenibile, ti fa piegare dalle risate con le sue chiacchierate semi dialettali e con i discorsi che non seguono un filo logico, almeno così sembra, invece poi ti accorgi che un filo logico in effetti lo hanno proprio perché lei é Vento e all’improvviso può cambiare direzione e mentre lo fa non perde occasione per bloccare il tempo con le sue fotografie che poi sa far diventare vere e proprie creazioni di grande bellezza.

Insomma, quando conosci questo nuovo Vento è impossibile non volerle bene.

Questo Vento speciale è IVANA

Patrizia

 Cara Semprevento, anche se non ci conosciamo da molto mi voglio unire al coro degli auguri per la tua festa . Quando Arthur mi ha detto di voler organizzare una sorpresa per te, ho pensato a  questa foto che ho scattato  in un giorno di vento. La pianta credo appartenga ad una specie di papaveracee ma non ne sono molto sicura. E’ alta più di 1.60 e non sai la fatica per fare la foto!! Le lunghe gambe ondeggiavano davanti al mio naso così forte che quasi mi è venuto il mal di mare! Come vedi i petali bianchi  sono in movimento… ecco, questa foto è un po’ come te: il vento c’e’, la solarità pure… te la regalo col cuore e ti faccio di nuovo tanti, tantissimi auguri!!!!

Smack, Ciao.

Antonella

Ciao!

Tipica mattinata in redazione… The Best Magazine

© arthur

“E allora, cosa facciamo, incominci tu o stavolta ci penso io’”

“ Uhmmmm, aspetta che ci devo pensare un attimo, sai com’è, in fondo… “

          “Maddai, cosa vuoi pensarci, ti rendi conto che fin’ora abbiamo scherzato e che con il numero uno dobbiamo pensare di fare le cose un po’ più sul serio? E poi… “

“Oh cielo come corri… non siamo mica a cottimo, pensiamoci un pochino, sai come si dice? Chi corre a gambe levate,  fa le gattine cecate… hhihihiiii…  “ 

          “Sì, ridi… scherza… vedo che oggi sei in vena… “

“ Ma no, non te la prendere, lo dico solo per farti capire che non c’è fretta, sono giù in contatto con un paio di probabili collaboratori,  facciamo un programmino per organizzare il tutto e… il gioco è fatto. “

          “Evvabè, voi donne volete avere sempre ragione e… scusa, ma chi si occupa della rubrica musicale? E no, perché a te vengono anche le idee, ma poi… “

“Ehhhhhh… come la fai tragica, c’ho un asso nella manica per questo, e onde evitare che poi mi dici che parlo, parlo, parlo, te lo dico all’ultimo momento, piuttosto, il blog dl mese… hai pensato a chi fare la recensione?”

          “Ehhhh… come la fai tragica!!! Hihihihihihihii… “ 

“Sì, sfotti pure, ma nel frattempo non hai risposto … “

          “Allora, avrei un paio di possibili blogger, un uomo e una donna, con gli uomini si sa com’è, se gli fai i complimenti magari pensano chissà a cosa, con le donne invece… anche, mannaggia… e se recensissi il mio o il tuo blog?   

“ Che idee che ti vengono!  Favoloso, facciamo così, io parlo di te, tu parli di me, la rivista … io la leggo a te, tu la leggi a me e poi, io commento te, tu commenti me… “

“… … … “ Continua a leggere “Tipica mattinata in redazione… The Best Magazine”