Tempo libero

Cattedrale di Siviglia – © Arthur_

Ed eccoci nella pagina del tempo libero, una rubrica nata per segnalare mostre, avvenimenti, curiosità, che si svolgono durante l’arco dell’anno, con anche la possibilità di visitare luoghi di interesse storico e architettonico, insomma, cose da vedere, che magari non sono particolarmente pubblicizzate.

Ogni mese la rubrica si arricchirà di notizie da seguire “in diretta” sul blog, qui troverete soltanto i riferimenti agli articoli già pubblicati, per una consultazione, nel tempo, più immediata.

Buona lettura!

Incomincio subito segnalandovi una mostra di “Arte Povera”, che si terrà dal 17 dicembre al 28 marzo 2010 nelle Scuderie e nelle Sale di Villa e Collezione Panza di Biumo a Varese, dove saranno esposte circa 25 opere, tra le quali spettacolari istallazioni appartenenti alle Collezioni del Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto. L’Arte Povera, energia e metamorfosi dei materiali…

Eccoci… prima di iniziare, voglio chiedervi una cosa: quando visitate una città per la prima volta, cosa fate di preciso?

Beh, non è una domanda oziosa la mia, perché ognuno di noi ha un modo tutto suo per approcciarsi ad una città, c’è chi s’affanna ad andare per musei, chi gira senza meta fissa, magari alla ricerca di un buon ristorante, chi, guida alla mano, non lascia perdere neanche un monumento…

Carissimi, eccomi tornato all’ovile, questo mese è stato davvero pieno d’impegni, tra cui la preparazione del secondo numero di The Best Magazine, che tra poco, fiato alle trombe, sarà on line, con una sorpresa spettacolare.

Sabato sera sono stato ad un concerto di musica medievale in una bellissima Pieve romanica, Santa Maria in contrada Vecchia a Manerba del Garda…

 Oggi inizio questa mia rubrica, parlandovi di una delle più belle città d’arte Italiane, Lucca.
Per chi non la conoscesse, è una bellissima città a metà strada tra la piana di Torre del lago Puccini, dopo Viareggio e Firenze, che merita di essere visitata ed ammirata come esempio, raro e prezioso, di centro storico che si è preservato pressoché integro…

… con questo motto, la Fai, Fondo Ambiente Italiano, in occasione del 150esimo anniversario dell’unità d’Italia, promuove la quinta edizione di “I Luoghi del Cuore”, con la segnalazione fino al 30 settembre 2010, di quei luoghi inconfondibilmente Italianinoti o sconosciuti, a rischio o

da restaurare…

Nella mia rubrica “Qualche idea per il tempo libero… “ avevo già parlato del Fondo Ambiente Italiano, FAI, che da oltre 30 anni, si occupa di salvaguardare e proteggere con interventi di restauro e conservazione, un patrimonio artistico Italiano che va “dai castelli e complessi monasteriali, ai giardini e luoghi di natura, dalle ville e case d’arte alle piccole gemme che impreziosiscono il territorio…

 Prendendo spunto da alcune belle foto che Duil ha pubblicato nel suo blog, riprendo la mia rubrica “Qualche idea per il tempo libero…” che a dire il vero avevo un po’ trascurato, per segnalarvi una mostra interessantissima e abbastanza unica nel suo genere, “Visioni impossibili – Botticelli, Leonardo e Raffaello: nuove tecnologie per vivere l’arte”, ospitata nella Sala delle Colonne del Museo Nazionale della Scienza…

…l’ultimo, in ordine di tempo, è un nuovo reportage  “Un itinerario on (e off) the road tra antiche miniere di carbone, siti archeologici e un mare dalle mille tonalità di blu” Sulcis Iglesiente, fatto in Sardegna, davvero  molto interessante,  sempre con quel pizzico di ironia che la contraddistingue, come anche quelli fatti in giro per il Lago di Garda…

…non ho idea di come l’artista impressioni le sue figure, i suoi personaggi, se da un lato sembrano delle copie fedeli di scatti fotografici, dall’altro si percepisce il segno della matita che lascia sul foglio immagini appena abbozzate per poi rielaborarle in un secondo momento. E non è un caso che a Fabian Perez piaccia lavorare con colori acrilici, perché asciugandosi velocemente, senza quindi vivere i limiti del colore bagnato…

Non è mai facile parlare di arte e men che meno raccontare una mostra, se la prima cosa che colpisce dell’artista è la sua capacità di giocare con le emozioni; se questo gioco riesce a rimbalzare dagli occhi al cuore, poco resta da dire con le parole…

E così, finalmente, sono andato a vedere l’Expo. Avevo comprato i biglietti a marzo e tra una cosa e l’altra, mancanza di tempo, mancanza di voglia il più delle volte, avevo sempre rimandato. Ma non è stata una buona scelta, a giugno, luglio, c’era pochissima gente, mentre invece domenica scorsa c’era praticamente tutto il mondo, una marea di gente, nel pomeriggio in modo particolare….

©_Copyright

5 pensieri su “Tempo libero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...