Persone o Personaggi?

                    Oggi, con un amico, si parlava di un’amicizia finita miseramente, di come alle volte, malgrado gli anni, si pensi di avere al fianco una persona che invece scopri essere diversa e le considerazioni, a tratti molto amare, mi hanno fatto venire in mente un post che nel lontano gennaio del 2008 aveva scritto la nostra amica blogger Elle, dove dopo tutta una serie di considerazioni su di “uno spaccato di umanità incontrato nel mondo dei forum prima e poi dei blog davvero stimolante, ma a volte (anzi spesso) anche deludente, nel senso che mancava quella corrispondenza tra essere ed apparire, tra parola e azione”, si chiedeva: quante persone ho realmente conosciuto e quanti invece sono i “personaggi” che ho incontrato? E’ così difficile distinguere le une dagli altri?” Continua a leggere “Persone o Personaggi?”

Annunci

Che noia… tanta maledetta noia!

“Credo che nella vita tutta, ci siano sempre tra bianco e nero un sacco di sfumature di grigio e, per fortuna, aggiungo.

Vuol dire riuscire a vedere anche l’eccezione, la diversità, ma poi, riferita a cosa?
Quanti di noi potrebbero giurare di non aver, almeno per una volta, indossato una maschera?

In ogni caso, nella rete ho trovato piuttosto persone che nel personaggio cercavano rifugio, perché incapaci di riconoscersi in se stessi e, di conseguenza, proporsi banalmente per quello che sono.

 Che noia…tanta maledetta noia!

 Nel senso negativo del termine, i veri personaggi li ho trovati nella vita reale e sono i più pericolosi. Sono quelli che nella vita di tutti i giorni calpestano la tua immagine per arrivare chissà dove, sono quelli che nell’egoismo, nella viltà, nella fame di potere, in nome di non so quale verità, sono disposti a tutto pur di raggiungere obiettivi personali.”

Quanta attualità in queste parole… circa un anno fa, le avevo scritte come commento in un post di Elle “ Persone o personaggi” , quanta attualità in queste parole, soprattutto oggi che stiamo vivendo, frastornati, una campagna elettorale che nella menzogna ha fondato le sue verità.

Ma al di là di tutto questo, è d’attualità per quelle persone che ogni giorno ci circondano e che con la loro storia, ahimè, sempre più mutevole, sopravvivono vestendo sempre più spesso i panni di una identità che si barcamena tra convenienza, fantasia e realtà.

E se si è scelto di rimanere se stessi, è a quel punto che magari non ci si riconosce più, perché il rischio che si corre è di rimanere indietro, schiavi di una realtà che non sta più al passo con i tempi.

Che noia…tanta maledetta noia!